Atomizzatori a spalla

Atomizzatori a spalla

L’atomizzatore a spalla altro non è che una variante delle pompe irroratrici ben più ingombranti che i contadini sono soliti usare per proteggere i frutti della loro terra dall’attacco massivo di insetti e parassiti vari. Chiaramente, date le dimensioni tutto sommato ridotte, questo prodotto è più adatto ad essere impiegato in appezzamenti agricoli medio-piccoli.

Inoltre esso può essere trasportato in giro per il frutteto, il vivaio, il campo e quant’altro caricandolo sul dorso. Ciò significa che non soltanto si ha a che fare in questo caso con oggetti abbastanza leggeri, ma che essi non ingombrano più di tanto e che il contadino di cui sopra non dovrà sforzarsi troppo per curare i suoi campi.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Atomizzatore a spalla: come funziona?

Questo pratico attrezzo funziona grazie ad un motore a scoppio variamente alimentato (esistono pompe a spalla che necessitano di miscele di carburanti, altre versioni invece sfruttano batterie o persino cavi elettrici e dispositivi manuali). All’estremità del serbatoio, luogo in cui viene collocato l’anticrittogamico o il prodotto disinfestante in formato liquido o granulare, è presente un lungo tubo attraverso il quale è possibile dirigere la gittata dell’agente chimico che irrorerà le colture.

Quando il dispositivo, per altro spesso piazzato nelle immediate vicinanze della testa, è in funzione è buona norma proteggere le orecchie dato che, per un discreto quantitativo di minuti, esso produrrà parecchio rumore. Tra l’altro bisognerebbe anche indossare delle apposite mascherine che filtrino l’aria respirata dall’utente in modo che esso non inali i veleni contenuti nei pesticidi, nei diserbanti e nei prodotti per la disinfestazione che l’atomizzatore a spalla nebulizza sulle piante.

Una variante: l’atomizzatore elettrico

I comuni atomizzatori a spalla, per quanto leggeri e maneggevoli, possono, se utilizzati per lassi di tempo particolarmente lunghi, affaticare la schiena. Tra l’altro il continuo movimento compiuto dalle braccia per direzionare il getto può risultare a sua volta un po’ faticoso. Non certo più piacevoli sono i rumori e gli odori prodotti dall’attrezzo in esame.

La pompa a spalla elettrica viene incontro alle esigenze di chi non vorrebbe avere niente a che fare con i suddetti problemi. In alcuni casi, per quanto elettriche, queste pompe constano anche di un sistema di alimentazione a batteria che a fronte di qualche ora di ricarica, può garantire all’utente un’ampia autonomia.

Il prodotto qui in esame inoltre è dotato di tracolle o bretelle ed ha spesso un design ergonomico che lo rende comodo e pratico esattamente come le altre varianti. Per quanto riguarda le prestazioni, i costi ed il funzionamento generale, questi modelli non si discostano poi molto dai più diffusi irroratori a miscela.

Consigli utili

I fitofarmaci, gli stessi che puntualmente verranno nebulizzati sui terreni agricoli mediante l’impiego di un atomizzatore a spalla, sono delle sostanze che, per quanto consentite dalla legge, possono rivelarsi nocive per la salute e l’ambiente. E’ quindi ovvio che non devono essere utilizzate a cuor leggero e che sarebbe meglio documentarsi in maniera approfondita circa l’opportunità di adoperare un prodotto piuttosto che un altro, sul quantitativo tollerabile dalle diverse colture, sui dosaggi e quant’altro.

Tali prodotti vengono in genere venduti sotto forma di polvere da unire ad acqua e quindi da nebulizzare sulla vegetazione dove presto torneranno ad uno stato solido. Attenzione poi al cosiddetto effetto deriva. Le sostanze spruzzate dall’atomizzatore a spalla vengono disseminate per il campo, ma basta un colpo di vento inaspettato perché finiscano in zone da non trattare, di altrui proprietà o comunque non desiderate.

Buona norma è quindi utilizzare gli irroratori in giornate non ventose e fare comunque attenzione una volta giunti nei pressi di abitazioni e strade o di ricoveri per animali.

Migliori atomizzatori a spalla

Classifica, prezzi e recensioni migliori atomizzatori a spalla economici e professionali.

2
ATOMIZZATORE A ZAINO A SPALLA MOTORE A SCOPPIO PER...
5 Recensioni
ATOMIZZATORE A ZAINO A SPALLA MOTORE A SCOPPIO PER...
  • Motore: a scoppio 2 tempi 41,5 CC
  • Gittata: orizzontale 11 metri (no verticale)
  • Carburante miscela 4% (benzina + olio sintetico)
  • Possibilità di erogazione polveri
  • Serbatoio 14 litri (nominali)
3
Atomizzatore a spalla professionale carpi atom 2005
1 Recensioni
Atomizzatore a spalla professionale carpi atom 2005
  • Atomizzatore a spalla a normativa CE per trattamenti con liquidi, polveri e prodotti...
6
ATOMIZZATORE - SOFFIATORE KASEI A SPALLA MOTORE A SCOPPIO...
2 Recensioni
ATOMIZZATORE - SOFFIATORE KASEI A SPALLA MOTORE A SCOPPIO...
  • Atomizzatore Kasei di grossa cilindrata per il trattamento di piante, frutteti, siepi ed...
  • Può spargere liquidi (come anticrittogamici e antiparassitari ) o polveri, grazie al kit...
  • Motore potente ad alte prestazioni, 2.7Kw, sviluppati grazie al motore con canna cromata,...
  • Ottima capacità soffiante, l'aria che esce arriva ad alte velocità, con una capacità di...
  • Peso a secco: 6 Kg

Axo Garden

L’atomizzatore Axo Garden è senza dubbio un ottimo prodotto. Esso, particolarmente potente (monta un motore a scoppio a due tempi la cui cilindrata è pari a circa 52 cavalli), offre agli utenti la possibilità di raggiungere con lo spruzzo punti molto lontani (la gittata copre un arco ideale di una dozzina di metri) ed inoltre si avvale di un serbatoio molto capiente (al suo interno trovano spazio ben 14 litri di materiale) che permetterà a chiunque lo utilizzi di non dover di continuo fermarsi per ricaricarlo.

In genere l’uso di questo prodotto viene suggerito a chi si trovi nella necessità di prendersi cura di vigneti, frutteti o grandi coltivazioni erogando periodicamente degli anticrittogamici (poco importa se liquidi o in polvere). L’atomizzatore Axo Garden rientra nella categoria dei catalitici euro 2.

Il prodotto si contraddistingue, oltre che per la sua efficienza, per la praticità di impiego: esso infatti ha impugnature a spalla azionabili mediante leva di comando joystick. L’articolo infine ha un peso pari a circa una decina di chili ed ha una resa orizzontale che varia dai 2 chili ai 2,3 chili da intendersi rispettivamente riferiti a polveri e liquidi.

Ausonia

L’atomizzatore a spalla Ausonia funziona grazie ad una efficiente alimentazione a batterie. Le pile qui utilizzate (piombo/calcio) hanno una potenza pari a 10 Ah e sono quindi perfette per garantire agli utenti prestazioni particolarmente soddisfacenti senza tuttavia sprecare eccessive risorse. Le batterie sono tra l’altro ricaricabili ed il caricabatterie in dotazione sfrutta un sistema intelligente di funzionamento: il dispositivo infatti si autoregola in caso di sovraccarico e di corrente inversa.

Il serbatoio di questo atomizzatore a spalla ha una capacità di 16 litri. La caratteristica che lo contraddistingue da altri prodotti della stessa tipologia è la sua assoluta attenzione all’aspetto ergonomico del design: il suddetto contenitore infatti ricalca la forma della schiena consentendo quindi all’utente di trasportare in giro il prodotto compiendo il minimo sforzo. Altrettanto comodo, per così dire, è l’intero gruppo pompante che ad un esame attento risulta non soltanto compatto e maneggevole, ma anche molto leggero (l’articolo ha un peso di circa 7,5 chili).

In ultimo la lancia che correda l’atomizzatore a spalla appartiene alla categoria degli accessori telescopici. Essa consta di varie tipologie di ugelli (ben 4) realizzati in materiali e forme differenti ed adattabili quindi a diverse situazioni. Si tratta nel complesso di un ottimo prodotto caratterizzato da un rapporto qualità-prezzo altrettanto positivo.

Boudech

Boudech ha lanciato sul mercato un atomizzatore a spalla di nuovissima concezione. Esso viene alimentato da benzina e permette agli utenti di agire efficacemente su superfici anche abbastanza estese. L’irroratore a scoppio qui in esame consente a chi lo possiede di intervenire nella cura e nella protezione dei suoi spazi verdi in maniera molto più efficace rispetto a quanto si potrebbe fare utilizzando utensili di diversa concezione.

Il serbatoio di questo oggetto ha una capacità pari a 20 litri e si caratterizza per la sua forma capace di assecondare perfettamente le curve della schiena alleviando quindi la fatica di chi lo utilizza magari su lunghe percorrenze. Stessa funzione hanno gli spallacci imbottiti che inoltre si avvalgono di un sistema di regolazione rapida.

Il motore a scoppio di questo irroratore è stato concepito per lavorare su due tempi ed ha una cilindrata pari a circa 42 cavalli. La potenza del dispositivo si aggira sui 2,13Kw e permette al marchingegno di compiere 7500 r/min. L’apparecchio non è esattamente silenzioso (produce circa 112 decibel) ed il serbatoio per la benzina contiene 1,3 litri di miscela olio e carburante. Il getto dello spruzzatore raggiunge agevolmente i 4 metri, mentre il peso del dispositivo si aggira sugli 11 chili.

Burg

Burg mette a disposizione degli utenti un atomizzatore a spalla perfetto per trattare con pesticidi ed antiparassitari piccole e grandi coltivazioni. L’oggetto in questione ha un serbatoio dalla capacità di 14 litri, un motore a scoppio a due tempi dalla potenza di 2,13 Kw con cilindrata pari a 41,5 cavalli che consente al dispositivo di effettuare 7500 r/min ed una capacità soffiante che si aggira, almeno per quanto riguarda la gittata orizzontale, sugli 11 metri. Ciò si traduce nell’erogazione di 4 Kg/min di liquidi e di 6 Kg/min di polveri. A questo proposito bisogna specificare che l’atomizzatore in esame non è stato progettato per avere anche una gittata verticale.

L’irroratore qui tenuto in considerazione ha un peso di circa 11 chili al netto della miscela inclusa nel serbatoio. Quest’ultima si compone di benzina ed olio sintetico. Il prodotto è un po’ rumoroso (112 decibel) ma comunque molto ben accessoriato e lascia mediamente soddisfatti molti utenti. Il suo rapporto qualità-prezzo è tutto sommato abbastanza positivo.

Carpi Atom

L’atomizzatore Carpi Atom appartiene alla categoria dei prodotti a spalla adatti, secondo attestazione CE, a trattare appezzamenti agricoli e generiche superfici con pesticidi ed anticrittogamici oppure ancora con ritardanti antincendio. Tale apparecchiatura può quindi rivelarsi molto utile nel settore agricolo e per praticare delle disinfestazioni o delle igienizzazioni. I prodotti utilizzabili possono avere formato liquido o granulare. Nel package verranno inclusi anche dei kit di polveri.

Carpi Atom si avvale di un motore a due tempi alimentato da una miscela composta da olio e benzina. Il dispositivo è particolarmente potente (HP 3,7, 63,5 cavalli e 6800 rp/m) ed è forse per questo che la casa produttrice ha ben pensato di dotarlo di un efficiente sistema anti vibrazione.

Il serbatoio ha una capacità pari a circa 16 litri e la gittata massima della lancia oscilla tra i 10m (direzione verticale) ed i 12m (direzione orizzontale). L’oggetto in questione ha tra l’altro un sistema molto pratico per controllare le funzioni: i tasti comando sono infatti disposti sull’impugnatura.

Si tratta in conclusione di un articolo di indiscussa qualità ed il cui rapporto qualità-prezzo è davvero ottimo.

Vigor Blinky

L’atomizzatore Vigor Blinky ben si presta al trattamento di frutteti, orti, vigne ed altri appezzamenti di terreno in virtù della versatilità e della qualità delle prestazioni che riesce a garantire agli utenti. L’oggetto, tanto per cominciare, può tranquillamente irrorare le suddette aree utilizzando diserbanti, pesticidi ed anticrittogamici in polvere o in formato liquido producendo gittate pari a circa tre metri di estensione.

Il suo motore, rigorosamente a due tempi, consta di 56,5 Kw. Il serbatoio di Vigor Blinky può tranquillamente contenere circa 14 litri di materiale ed il dispositivo si caratterizza per una sostanziale leggerezza rispetto ad altri prodotti appartenenti alla stessa categoria (il suo peso infatti si aggira sui 10,5 chili).

La semplicità di impiego, la maneggevolezza, i comandi intuitivi e facilmente raggiungibili ne fanno un articolo adatto praticamente a tutti, anche ai meno esperti e competenti in materia. I materiali utilizzati per la costruzione dell’oggetto inoltre sono parecchio resistenti e di alta levatura.

Il rapporto qualità-prezzo insomma è sicuramente parecchio conveniente e l’oggetto può essere identificato come un prodotto il cui acquisto è più che consigliabile.

Kasei

Kasei è un atomizzatore particolarmente performante che ha conquistato il mercato in virtù della sua efficienza e della sua alta qualità. Il prodotto sfrutta un motore a due tempi molto valido che con i suoi 2.7 Kw e 63,5 cavalli garantisce all’utente una risposta pronta e scattante ad ogni comando. Il sistema di accensione poi si attiva grazie all’azione di una bobina elettronica. Il dispositivo inoltre si avvale anche di canna cromata, dell’azione di un robusto albero motore forgiato e di ottimi cuscinetti di banco.

Il prodotto ben si presta al trattamento di distese agricole più o meno rilevanti e può indifferentemente contenere nel suo serbatoio da 16 litri anticrittogamici e antiparassitari sia in formato liquido che in formato granulare, inoltre un primo kit di prodotti per la coltura e la disinfestazione viene di regola omaggiato agli utenti.

Sono circa due i litri di liquidi al minuto che l’ottima capacità soffiante di questo marchingegno riesce a distribuire sul suolo . Per quanto riguarda invece la gittata essa si estende su 18 metri di lunghezza in assenza di vento. L’apparecchio in questione non è poi molto rumoroso: esso infatti produce circa 95 decibel se in funzione.

L’atomizzatore a spalla Kasei infine è dotato di impugnatura ergonomica e sistema ABS nonché di dispositivi antivibranti ed è costruito con materiali particolarmente leggeri, tanto che il suo peso non supera i 6 chili. Nel complesso quindi si può senza dubbio affermare che il prodotto in esame va inserito nella categoria degli acquisti consigliati e che il suo rapporto qualità-prezzo è davvero molto soddisfacente.

Atomizzatori a spalla
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto per favore 🙂