Ferro da stiro con caldaia

Individuare il migliore ferro da stiro con caldaia che il mercato abbia da offrire può voler dire due cose: facilitarsi, e non di poco, la vita e risparmiare del tempo prezioso. Questo apparecchio, infatti, è nella stragrande maggioranza dei casi anche molto versatile dato che consente di lavorare indifferentemente su ogni tipo di tessuto garantendo sempre degli ottimi risultati.

Comprare un buon ferro da stiro con caldaia inoltre è la soluzione perfetta per chi si ritrova spesso con una montagna di biancheria da stirare, poco importa in questa sede che il problema sia la famiglia numerosa o la poca disponibilità di tempo, ed ha quindi la necessità di agire il più velocemente possibile.

Insomma: quale che sia la motivazione che ci spinge ad acquistare un simile prodotto è consigliabile investire al meglio il proprio denaro e per questo motivo vedremo insieme quali caratteristiche deve possedere un ferro con caldaia di buona qualità.

Migliori ferri da stiro con caldaia 2019

1
Rowenta DG8960 Silence Steam Ferro da Stiro a Caldaia Silenziosa a 6 bar Pressione,...
2.340 Recensioni
Rowenta DG8960 Silence Steam Ferro da Stiro a Caldaia Silenziosa a 6 bar Pressione,...
  • Caldaia silenziosa con autonomia illimitata e serbatoio estraibile
  • Pressione: 6 bar
  • Supervapore 260 g/min
  • Vapore variabile 0-120 g/min
  • Lunghezza del cavo di alimentazione: 1.98 m
  • Capacità del serbatoio dell'acqua: 1.5 L
2
Polti 505 Vaporella Pro Ferro da Stiro a Vapore con Caldaia, Tappo di Sicurezza, 1750...
1.183 Recensioni
Polti 505 Vaporella Pro Ferro da Stiro a Vapore con Caldaia, Tappo di Sicurezza, 1750...
  • Ferro con piastra in alluminio 1750 W
  • Impugnatura in sughero isolante e traspirante
  • Tasto vapore continuo
  • Tappetino poggiaferro con inserti in silicone antiscivolo
3
Polti Vaporella Simply VS10.10, Ferro da Stiro Generatore di Vapore con Serbatoio...
137 Recensioni
Polti Vaporella Simply VS10.10, Ferro da Stiro Generatore di Vapore con Serbatoio...
  • Ferro generatore di vapore ad autonomia illimitata, pressione Pompa max 6.5 BAR
  • Serbatoio estraibile XL da 1.5 L per lunghe sessioni di stiratura
  • Riscaldamento rapido 2 minuti, funzione ECO per limitare i consumi
  • Funzione Calc Cleaning per migliori prestazioni dell'apparecchio e durata nel tempo
  • Volantino per regolazione della temperatura sul ferro
4
Philips GC9324/20 PerfectCare Aqua PRO Ferro con Generatore di Vapore, 2100 W, 2.5 l,...
436 Recensioni
Philips GC9324/20 PerfectCare Aqua PRO Ferro con Generatore di Vapore, 2100 W, 2.5 l,...
  • La Tecnologia OptimalTEMP consente di stirare tutti i tipi di tessuto con un'unica impostazione di temperatura, garantendo risparmio di tempo e...
  • Piastra T-Ionic Glide, la miglior piastra Philips: lo strato brevettato in Titanium Oxide garantisce scorrevolezza duratura, mentre la base in...
  • Pressione: fino a 6.5 Bar, vapore continuo: 120 g/min
  • Colpo vapore: 440 g, capacità serbatoio: 2.5 l
  • Lunghezza cavo di alimentazione: 1.8 m, lunghezza tubo: 1.7 m
5
Rowenta VR7040 Easy Steam Ferro da Stiro Generatore di Vapore, Getto di Vapore 200...
174 Recensioni
Rowenta VR7040 Easy Steam Ferro da Stiro Generatore di Vapore, Getto di Vapore 200...
  • Pressione della pompa: fino a 5.2 bar
  • Piastra Airglide in acciaio inossidabile
  • Modalità Eco
  • Capacità serbatoio acqua: 1.2 L
  • Tempo di riscaldamento: 2 min
  • Lunghezza del cavo di alimentazione: 1,6 m
6
Rowenta DG7521 Compact Steam Extreme, Ferro da Stiro con Caldaia ad Alta Pressione,...
406 Recensioni
Rowenta DG7521 Compact Steam Extreme, Ferro da Stiro con Caldaia ad Alta Pressione,...
  • Design compatto
  • Piastra Inox Microsteam400
  • Pressione vapore: 5.5 bar
  • Modalità efficienza energetica
  • Capacità serbatoio acqua: 1.2 L
7
Polti Vaporella 2H Professional Ferro da Stiro a Vapore, con Caldaia, Tappo di...
799 Recensioni
Polti Vaporella 2H Professional Ferro da Stiro a Vapore, con Caldaia, Tappo di...
  • Ferro con piastra in alluminio
  • Impugnatura in sughero isolante e traspirante
  • Tappetino poggiaferro removibile in silicone antiscivolo
  • Tasto per stiratura a secco
  • Ampia caldaia al interno che permette fino a 2 ore di stiratura
8
De'Longhi PRO1465 Stirella Ferro da Stiro con Caldaia in Pressione, 1400 W
320 Recensioni
De'Longhi PRO1465 Stirella Ferro da Stiro con Caldaia in Pressione, 1400 W
  • Sistema stirante con caldaia in pressione
  • Ferro da stiro professionale con piastra in alluminio satinato
  • Caldaia in acciaio inox 0.85 litri, per un'autonomia di almeno 90 minuti
  • ECO ZONE: Permette di regolare la quantità di vapore e risparmiare fino al 35 % di energia e acqua
  • Indicatore luminoso per segnalare quando il ferro è pronto
  • Peso (Kg): 3.9
  • Potenza caldaia: 1400 W.
9
Polti Vaporella 535 Eco_PRO Ferro da Stiro a Vapore con Caldaia, Tappo di Sicurezza,...
716 Recensioni
Polti Vaporella 535 Eco_PRO Ferro da Stiro a Vapore con Caldaia, Tappo di Sicurezza,...
  • Ferro da stiro a vapore con caldaia e tappo di sicurezza, 4 bar
  • Funzione Eco
  • Ferro con piastra in alluminio, impugnatura in sughero isolante e traspirante
  • Tasto vapore continuo, regolazione vapore
  • Tappetino poggiaferro con inserti in silicone antiscivolo
10
Rowenta VR8220 Powersteam Ferro da Stiro con Generatore di Vapore ad Alte...
192 Recensioni
Rowenta VR8220 Powersteam Ferro da Stiro con Generatore di Vapore ad Alte...
  • Serbatoio dell'acqua amovibile da 1.5 L per la massima praticità
  • 6.5 bar di pressione della pompa che garantiscono risultati rapidi ed efficaci
  • Intensa potenza del getto di vapore da 350 g/minuto
  • Piastra MicroSteam400 con 400 microfori per una diffusione perfetta del vapore
  • Modalità eco ad alte prestazioni che consente di risparmiare il 15% in più di energia rispetto all'impostazione massima ed è utilizzabile con...

Il migliore ferro da stiro con caldaia: come riconoscerlo?

A questo punto la domanda sorge quasi spontanea: come riconoscere il migliore ferro da stiro con caldaia tra tutti quelli che, immancabilmente, il commesso del negozio ci darà modo di visionare? Come capire se l’elettrodomestico in saldo nella bottega sotto casa è un affare da non lasciarsi sfuggire o una grossa cantonata? I parametri che in tal senso bisognerebbe controllare sono parecchi, ma tutti molto semplici da verificare: scopriamoli nel dettaglio:

Potenza

La potenza di un ferro da stiro, a prescindere dal fatto che esso sia dotato o meno di caldaia, costituisce un criterio di valutazione molto importante. Il piccolo elettrodomestico qui in esame si alimenta infatti a corrente elettrica e maggiore sarà il suo wattaggio e pressoché migliori saranno i risultati ottenuti. Un prodotto nella media ha normalmente una potenza pari a circa 700/800W, ma in commercio esistono anche dei ferri da stiro con caldaia pensati per utenti che necessitino di prestazioni professionali e che in effetti danno risultati infinitamente più vantaggiosi rispetto a quelli ottenibili utilizzando strumenti meno performanti.

Questi apparecchi consentono, grazie all’alto wattaggio (essi vanno normalmente dai 2500W in su) ed al getto di vapore molto intenso, di stirare senza grossi problemi anche quei tessuti di norma ritenuti difficili. Gli stessi tra l’altro possono essere trattati in un’unica passata, cosa che contribuisce a conservare più a lungo nel tempo i propri panni. E’ d’obbligo precisare comunque che quando il wattaggio è particolarmente elevato la potenza viene ripartita tra caldaia e ferro. In che misura?

Se considerassimo un prodotto la cui potenza si aggiri sui 2200W sapremmo che mediamente 800W sarebbero destinati al ferro mentre la restante parte andrebbe ad alimentare la caldaia. Ma perché ad una potenza maggiore corrispondono risultati migliori? Beh, semplicemente perché l’acqua contenuta nel serbatoio verrà riscaldata in tempi davvero molto brevi, la temperatura potrà raggiungere vette più alte di quanto non farebbe diversamente ed il getto di vapore, ovviamente più potente che in altri casi, penetrerebbe immediatamente le fibre contribuendo quindi a distenderle nel minor tempo possibile.

Caldaia

Le caratteristiche della caldaia sono anch’esse molto importanti e possono ritenersi quindi degli ottimi parametri selettivi da tenere in considerazione all’atto dell’acquisto. A differenza di quanto accadeva con i modelli di ferro da stiro più tradizionali, quello in esame è praticamente in perenne attività, cosa che aiuta l’utente di turno a velocizzare parecchio la stirata. La caldaia consta di un serbatoio la cui capacità è in genere pari ad 1 litro o poco più e che il consumatore riempirà all’occorrenza di acqua (proveniente dal rubinetto se non calcarea o, in alternativa, distillata).

E’ chiaro che più sarà grande il serbatoio e maggiore sarà l’autonomia di chi adopera l’elettrodomestico: egli infatti potrà stirare tranquillamente per ore senza dover interrompere di continuo le operazioni (l’iter prevede infatti che in caso di interruzione forzata prima di aprire la valvola di sfiato si attenda che l’acqua si raffreddi per poi procedere riempiendo nuovamente la caldaia e riprendendo a stirare).

Se il quantitativo di panni da sottoporre al trattamento è sistematicamente tanto importante da costringerci a stirare per lassi di tempo davvero molto lunghi una buona soluzione potrebbe essere quella di acquistare un ferro a caldaia continua, apparecchio che consente di aggiungere nuova acqua alla caldaia anche mentre questa è attiva e che quindi permette di risparmiare davvero molto tempo ottenendo un’autonomia pressoché illimitata. Un altro aspetto parecchio importante che riguarda le caratteristiche della caldaia è il tempo medio di attesa prima che l’acqua qui contenuta si riscaldi a sufficienza.

I modelli professionali si attivano in genere in non più di 120 secondi, gli altri impiegano anche una decina di minuti. Ultima informazione utile: questa tipologia di ferro da stiro prevede che la caldaia funga pure da piano di appoggio per il ferro. Ciò non è da intendersi come una mera scelta estetica: tale caratteristica infatti permette di lavorare senza rischiare di dimenticare il ferro appoggiato sui tessuti, senza doverlo posizionare in verticale con il pericolo che il solito distratto si scotti e con la consapevolezza di avere sempre l’attrezzo pronto per l’uso.

Regolabilità della temperatura

E’ più utile di quanto si immagini che il proprio ferro da stiro con caldaia sia dotato della funzione di regolazione della temperatura. Ciascun livello di calore sviluppato infatti si adatta ad un tessuto anziché ad un altro: selezionare il programma più corretto permette di salvaguardare la nostra biancheria e di darle una lunga aspettativa di vita. Un buon prodotto consente di passare da un programma all’altro con estrema facilità ed in tempi rapidissimi.

Alcuni elettrodomestici poi sono anche intelligenti, ossia capaci di adattare il calore sviluppato al tessuto su cui si muove la piastra. Con entrambe le formule comunque è possibile stirare in tutta tranquillità tessuti una volta considerati non trattabili.

Piastra

Fondamentale è poi anche la qualità della piastra dato che sarà proprio questa parte ad entrare in contatto con la biancheria ed i tessuti in genere. Normalmente le piastre vengono costruite sfruttando l’innata resistenza e la facilità di conduzione termica di materiali quali l’acciaio inossidabile. Tuttavia prodotti di nuova concezione potrebbero prevedere anche l’impiego di un rivestimento in ceramica grazie al quale è possibile ormai lavorare anche su tessuti delicati senza mai danneggiarli.

Utile è infine valutare anche la forma della piastra dato che da essa può dipendere la possibilità di trattare al meglio anche quegli abiti ritenuti un po’ più difficili da stirare. Se si ha spesso a che fare con delle camicie, degli abiti plissettati o dei vestiti pieni di risvolti sarà meglio optare per una piastra stretta e lunga, diversamente il suggerimento è quello di orientarsi su un ferro con punta stondata e la cui piastra sia anche abbastanza larga.

In certi casi la parte qui in esame è pensata per stirare anche al contrario, ossia percorrendo i tessuti andando prima in avanti e poi indietro. Ultimo suggerimento: sulla piastra sono presenti i fori di uscita per il vapore. E’ sempre meglio prediligere prodotti con molti fori dalle dimensioni parecchio ridotte.

Getto di vapore

Il getto di vapore, insieme alla potenza, è capace di determinare buona parte delle prestazioni di un ferro da stiro. Esso di norma ha un’intensità oscillante tra i 50 ed i 400 gr/m. I quantitativi di vapore che tale elettrodomestico riesce a produrre dipendono anche dalla pressione sviluppata: a valori maggiori corrisponde una gittata più grande. In media, tanto per potersi regolare meglio, un articolo capace di produrre uno sbuffo da 400 gr/m avrà pressione pari a 7 bar.

Un buon ferro da stiro, considerando che i tessuti delicati e resistenti devono essere trattati diversamente rispetto agli altri, consente sempre di regolare la gittata, di scegliere se utilizzare una produzione di vapore continua o controllata e di lavorare anche in verticale in modo da poter stirare comodamente e nella maniera più pratica possibile anche oggetti quali le tende, le giacche e quant’altro.

Funzioni

Importanti sono anche le funzioni. In particolare è bene controllare sempre che il proprio apparecchio goda di un programma eco, di autospegnimento e di un sistema anticalcare. La prima funzione serve ad evitare sprechi energetici e consente di risparmiare sino al 30% in bolletta. Tale programma può essere impiegato su capi semplici da stirare e su tessuti delicati. Cosa sia l’autospegnimento è facilmente intuibile: questa funzione, oltre ad evitare sprechi energetici, consente di ridurre il rischio di incappare in spiacevoli incidenti.

Normalmente il ferro si spegne da sé quando i sensori non rilevano alcuna attività per un periodo di tempo compreso tra i 10 ed i 30 minuti. La funzione anticalcare infine serve ad evitare che l’elettrodomestico si rovini a causa dell’alta concentrazione di calcio contenuta nell’acqua del serbatoio. Il calcare può essere così espulso dai fori presenti sulla piastra o da buchi appositamente ricreati sul corpo macchina.

Maneggevolezza

Per agevolare ulteriormente il lavoro di chi stira è fondamentale che il ferro acquistato sia anche piuttosto maneggevole. Questo significa che non dovrà essere più lungo di una quarantina di centimetri e che non dovrà pesare più di 6 chili.