Home Cura della persona Fornetti per unghie con lampada UV e LED

Ultimo aggiornamento: 14.09.22

Fornetti per unghie con lampada UV e LED

Le mani dicono molto di una persona: possono svelare il tipo di mestiere che svolge, lasciar intuire alcune inclinazioni dell’animo e della mente e, perché no, la cura che ognuno ha di sé e del proprio corpo. Molte donne, ad esempio, non trattano mai le unghie perché non hanno tempo, perché i lavori domestici le rovinerebbero immediatamente o perché non riescono proprio a stare ferme sino a quando lo smalto non si asciugherà del tutto. Almeno in quest’ultimo caso però una soluzione c’è: procurarsi il miglior fornetto per unghie.

Come sceglierlo? Non si tratta di un’operazione semplicissima dato che sul mercato hanno recentemente fatto la loro comparsa molte variazioni sul tema, per così dire. Tuttavia, una volta scoperti i criteri guida utili per selezionare un buon prodotto, la scelta si semplifica notevolmente. Quali sono questi criteri? Ecco qualche dritta.

Fornetto per unghie: di che cosa si tratta?

Le appassionate di nail art (una vera e propria forma d’arte nata in tempi relativamente recenti che prevede, oltre alla normale laccatura delle unghie la produzione di piccoli disegni sulle stesse oppure ancora l’applicazione di glitter, adesivi e quant’altro), le donne che non riescono a stare ferme un attimo, le impazienti e le pasticcione per natura dovrebbero possederne uno, quasi d’ufficio.

Il fornetto per unghie infatti rappresenterebbe per loro una vera e propria manna dal cielo: basterebbe mettere dello smalto (rigorosamente semipermanente o gel), infilare le mani (o i piedi) all’interno del dispositivo ed attendere non più di 5 minuti che la laccatura si asciughi completamente. Comodo, no? Il dispositivo da tempo usato nei saloni di bellezza, è ultimamente presente sul mercato anche nella sua forma domestica e, inutile dirlo, riscuote un enorme successo.

Questo particolare attrezzo funziona grazie ad una serie di lampade a varia potenza che rilasciano raggi ultravioletti capaci di solidificare in tempi brevissimi sostanze quali gli smalti, le resine e tutte le altre materie fotosensibili che potrebbero capitargli a tiro (mai sentito parlare di polimerizzazione? Ecco, è il nome scientifico per indicare il processo appena descritto).

Migliori fornetti per unghie 2022

ORA IN OFFERTA#1
Lampada LED Unghie UV Professionale con 5 Modalità Timer e Sensore di Movimento Fornetto...
  • 💎【 X10 - Lampada Led Unghie 】- Fornetto UV con Doppia...
  • 💎【 5 Timer & Sensore di Movimento 】- Inserendo la...
  • 💎【 Manicure & Piedicure | Smalti e Gel 】- Il Fornetto...
  • 🎁【 Kit Regalo Omaggio 】

    -

    Riceverai incluso...

  • ☎️ Servizio Clienti【 Garanzia per 24 Mesi 】

    -...
ORA IN OFFERTA#2
MOULEI 150W Lampada Unghie LED UV Professionale per Manicure/Pedicure, Sensore Di Avvio...
  • Alta potenza risparmia il tempo di solidifica: 150W di...
  • Impostazione del timer a quattro marcie: La funzione di...
  • Sensore intelligente a infrarossi: Quando metti la mano...
  • Piastra di base staccabile: La lampada per unghie ha la...
  • Adatta a tutti gli smalti di unghie in gel: Adatta a quasi...
#4
Lampade UV Per Unghie,NAILGIRLS 48W Portatile Lampada per Unghie Asciuga Smalto Fornetto...
  • Lampada UV Led Potenza 48W-lampada gel unghie la nuova...
  • 3 Modalità asciuga unghie led-Lampada led uv unghie ha...
  • Sensore Intelligente Dello Schermo a Led Fornetti Per...
  • Lampada Unghie Semipermanente-Usando lampade unghie UV...
  • Servizio Clienti Lampade Led Per Unghie...
#5
MAISITOO Lampada Unghie UV LED,168W Professionale Fornetto per Manicure/Pedicure...
  • Lampada UV LED da 168 W: la perlina LED UV utilizza una...
  • Asciugatura rapida in 10 secondi. Risparmia l'80% di tempo...
  • 【Funzionamento semplice con 4 timer: luci gel per unghie...
  • Funziona bene con tutti gli smalti gel e resina】Le luci UV...
  • Il kit include: 1 lampada UV LED da 168 W, 1 set per...
#6
NAILGIRLS Asciuga Unghie,Lampada Nails led UV 3 Timer e Sensori Automatici 36W Fornetto...
316 Recensioni
NAILGIRLS Asciuga Unghie,Lampada Nails led UV 3 Timer e Sensori Automatici 36W Fornetto...
  • Lampada UV Led Potenza 36W-lampada gel unghie la nuova...
  • 3 Tipi Di Modalità Di Temporizzazione Lampada Luce Per...
  • Sensore Intelligente Dello Schermo a Led Fornetti Per...
  • Lampada Unghie Semipermanente-Usando lampada uv unghie...
  • Servizio Clienti Lampade Led Per Unghie Professionali...
#7
McNory Lampada Unghie UV LED,168W Professionale Fornetto per Manicure/Pedicure Permanente...
129 Recensioni
McNory Lampada Unghie UV LED,168W Professionale Fornetto per Manicure/Pedicure Permanente...
  • Lampada UV LED da 168 W: la perlina LED UV utilizza una...
  • Asciugatura rapida in 10 secondi. Risparmia l'80% di tempo...
  • 【Funzionamento semplice con 4 timer: luci gel per unghie...
  • Funziona bene con tutti gli smalti gel e resina】Le luci UV...
  • Il kit include: 1 lampada UV LED da 168 W, 1 set per...
#8
Kizaten Mini Lampada LED Unghie, 6W Fornetto Unghie Semipermanente Portatile...
  • 【Dimensione della tasca a forma di topo】 Questa mini...
  • 【Prestazioni migliorate】Questa mini fornetto unghie per...
  • 【Design pieghevole】 Il design pieghevole è molto...
  • 【Facile da usare】Premere brevemente il pulsante "ON /...
  • 【Potenza USB può essere utilizzata ovunque】Questa mini...
ORA IN OFFERTA#9
AMAYGA Lampada Unghie UV LED,168W Fornetto per Manicure/Pedicure Permanente Smalto...
  • 【168 W LAMPADA UNGHIE POTENTE EFFLCIENTE】Lampada LED UV...
  • 【IMPOSTAZIONE DEL TIMER A QUATTRO MARCE】La funzione di...
  • 【SENSORE INTELLIGENTE A INFRAROSSI】Quando metti la mano...
  • 【PIASTRA DI BASE STACCABILE】La lampada per unghie ha la...
  • 【ADATTA ATUTTI GLI SMALTI DI UNGHIE IN GEL】Adatta a...
#10
Lampada Unghie UV LED 24W Fornetto Unghie Asciugatura Rapida per Manicure e Pedicure con...
393 Recensioni
Lampada Unghie UV LED 24W Fornetto Unghie Asciugatura Rapida per Manicure e Pedicure con...
  • Set di lampade a led uv professionali per unghie in gel: una...
  • Evidenzia 30 LED UV: il nostro asciuga unghie ha 30 potenti...
  • Tempo di indurimento regolabile: la nostra lampada UV ha 3...
  • Rilevamento automatico a infrarossi e custodia divisa: senza...
  • Regalo compatto e migliore: questa lampada per unghie è...

Lampada per unghie: come sceglierla?

Ovviamente, al pari di tutti gli altri prodotti abitualmente presenti in commercio, non tutte le lampade per unghie sono uguali. Come fare allora per scegliere la migliore (o quanto meno una delle migliori)? Come essere certi di acquistare l’articolo che maggiormente possa soddisfare le proprie esigenze? Per far ciò basterà seguire poche ma semplici indicazioni; eccole nel dettaglio:

Valutare la potenza

La potenza dei bulbi collocati all’interno del fornetto è indicativa della qualità dell’oggetto che si desidera acquistare. Da questo parametro infatti dipende non soltanto la resa finale dell’operazione, ma anche il tempo di asciugatura. Normalmente una lampada per unghie di qualità media si aggira su potenze pari a circa 36W (il fornetto quindi consta di solito di 4 lampadine da 9W) e permette di sbrigare la faccenda in un paio di minuti.

Modelli con caratteristiche inferiori costringono l’utente a lavorare su una sola unghia per volta, cosa che si traduce ovviamente in una notevole perdita di tempo (ma che almeno significa anche poter usufruire di un discreto risparmio economico in sede di acquisto). Sul mercato poi esistono anche modelli professionali la cui potenza raggiunge anche i 48W capaci di accelerare notevolmente i tempi di polimerizzazione dello smalto e di garantire all’utente una resa migliore.

Scegliere tra lampade UV e lampade LED

Se all’origine i fornetti sfruttavano tutti le caratteristiche tecniche delle lampade UV, al giorno d’oggi si è pensato di lanciare sul mercato una variante del prodotto che, mandati in pensione i vecchi bulbi, si avvale di una più moderna ed innovativa tecnologia LED. Per scegliere tra l’una e l’altra versione però non bisogna basarsi su criteri particolari ma, molto più semplicemente, indagare sulle qualità del proprio smalto per unghie: alcuni infatti sono sensibili ai raggi UV, altri ai LED, altri ancora ad entrambe le fonti di illuminazione.

Al momento della scelta però si tenga comunque presente che solitamente i fornetti dotati di lampade LED hanno dei tempi d’azione molto più rapidi (tanto da risultare in certi casi 4 volte più veloci rispetto al prodotto concorrente), che tra le due versioni dello stesso articolo può esserci una notevolissima differenza di prezzo (un fornetto montante dei bulbi UV è in genere abbastanza economico e non costa più di qualche decina di euro, mentre un oggetto dotato di lampade LED ha un prezzo che si aggira mediamente sul centinaio di euro) e la generale longevità del prodotto (è superfluo dirlo: mentre le lampade UV vanno cambiate con una certa frequenza, all’incirca ogni 600 ore di utilizzo, i bulbi LED sembrano essere quasi eterni).

Per le indecise croniche poi è comunque possibile cedere alla tentazione di optare per una terza opzione: il fornetto a lampade CCFL (le cosiddette lampade a catodo freddo) capace di combinare le caratteristiche dei due modelli sin qui esaminati. Piccolo particolare: quest’ultima tipologia di fornetto per unghie costa in genere parecchio: vale la pena di comprarlo per destinarlo ad un uso prettamente domestico? All’utente ogni valutazione…

Attenzione al design

Un buon fornetto per unghie è in genere dotato di superfici riflettenti che rivestano l’interno dell’intero dispositivo. Questa caratteristica non serve soltanto a dare un aspetto migliore al prodotto, ma anche a garantire all’utente una resa perfetta. La superficie riflettente infatti fa sì che i raggi luminosi possano essere diretti in maniera uniforme su tutte le unghie migliorando ulteriormente i tempi di asciugatura e producendo un risultato più che uniforme. Inoltre, parlando ancora di design, sarebbe il caso che il prodotto in questione possedesse un display capace di fornire a chi lo usa indicazioni precise circa i tempi di asciugatura.

Accessori?

Sì, grazie: molti modelli, almeno i migliori sul mercato, vengono venduti insieme ad un corredo più o meno ricco di accessori che possono servire all’utente per realizzare nell’intimità di casa propria una manicure di tutto rispetto. Molto utili in tal senso sono chiaramente i gel, i solventi specifici oppure ancora i guanti protettivi. Nel package comunque vengono spesso inclusi anche degli attrezzi adatti ad eliminare pellicine e cuticole, delle limette per sagomare le unghie, degli stencil o delle semplici decorazioni per realizzare delle creazioni originali e all’ultima moda…

Esame delle funzioni

Da tenere in considerazione quando si decide di regalarsi un fornetto per unghie è poi tanto la quantità quanto la tipologia di funzioni che esso può assicurare alle sue utenti. Imprescindibile è ad esempio il timer: grazie alla programmazione di questo dispositivo infatti non sarà necessario guardare di continuo l’orologio e le più istintive eviteranno di toccare frequentemente lo smalto ancora fresco rovinando il lavoro certosino compiuto per stenderlo uniformemente sulle unghie.

Insomma: un timer consente all’utente di vivere in pieno relax questo momento della giornata. Molti timer arrivano al massimo a 120 secondi, questo perché la maggior parte degli smalti professionali impiega non più di due minuti per asciugarsi del tutto. Altra funzione che un buon fornetto deve possedere è il controller manuale: in ogni momento deve essere possibile infatti accendere o spegnere autonomamente il piccolo elettrodomestico a prescindere dai tempi dettati dal timer.

Il marchio CE

Una volta selezionato il prodotto che risponda alle suddette caratteristiche, è necessario sottoporre l’oggetto ad un ultimo criterio di valutazione: il forno per unghie che ha catturato l’attenzione dell’utente presenta il marchio CE? Vale a dire: il prodotto che ci si accinge ad acquistare è sicuro (sulla sicurezza comunque c’è da fare un discorso a sé stante, discorso che verrà puntualmente rimandato alla fine di questa breve guida) ed efficiente? E’ stato costruito seguendo tutte le specifiche normative stabilite in proposito dalla Comunità Europea?

Oltre ad essere eventualmente segnalata sullo scatolo, la presenza di un’eventuale certificazione CE traspare in qualche modo anche dal prezzo del prodotto. Un oggetto dal costo eccessivamente abbordabile infatti molto probabilmente sarà un articolo di importazione scarsamente efficiente, poco durevole e non sempre sicuro.

Prezzi

A proposito di costi; quanto si spende normalmente per acquistare un prodotto del genere? Fermo restando che il valore di un fornetto per unghie può variare in base a criteri quali la tecnologia utilizzata per la sua costruzione, la presenza o meno di un certo numero di funzioni, la potenza generica dell’elettrodomestico, la presenza nel corredo di lampade di ricambio, la marca, il modello, la scelta di acquistare in un negozio fisico o virtuale e quant’altro, è possibile affermare che il costo di un questo oggetto può oscillare parecchio (di tale gap si parlava già poche righe più in alto).

Il linea di massima è possibile affermare quindi che sul mercato sono disponibili prodotti il cui costo si aggira sui 20/30 euro che, ovviamente, non sono certo dei top di gamma ed articoli il cui prezzo è pari a 100 euro o poco più sicuramente di migliore fattura rispetto agli altri. Come si accennava prima comunque è meglio diffidare dei prodotti che si allontanino eccessivamente dalla fascia di costo più bassa qui segnalata.

Il consiglio, a meno che non si abbia un’ottima manualità o l’abitudine di curare le proprie unghie e quelle di amiche e familiari, è quello di non orientarsi su prodotti professionali, o quanto meno, di farlo soltanto dopo che si è acquisita una certa familiarità con il piccolo elettrodomestico. Inizialmente quindi è sempre meglio scegliere un modello di fornetto per unghie bastevole per un moderato uso domestico.

Fornetti per unghie e salute

Sicuramente i lettori più attenti avranno un po’ storto il naso quando hanno appreso che molti fornetti per unghie funzionano grazie all’emissione di raggi UV. Essi, è bene ricordarlo ai più distratti, sono in tutto e per tutto uguali a quelli che il sole invia sulla Terra, gli stessi dai quali ogni anno ci si difende spalmando litri e litri di protezione solare per evitare che la pelle si scotti o di cadere vittime di qualche brutto melanoma.

Non sono in pochi a sostenere che questi fornetti, per lo stesso principio, possano essere pericolosi. I difensori di queste tecnologie invece evidenziano quanto i raggi UV emessi dalle lampade per unghie somiglino a quelli utilizzati dai dentisti per effettuare un normale sbiancamento dei denti (certo, ammesso anche che la fonte di luce utilizzata sia uguale c’è da dire che una seduta odontoiatrica è una cosa a cui ci si sottopone raramente e comunque con minore frequenza rispetto alle sessioni di manicure normalmente praticate da una donna).

A dire il vero il dibattito circa la pericolosità dei fornetti per unghie è ben lungi dal concludersi e, ancora oggi, nessuno sembra essersi pronunciato con certezza sulla questione. Tale diatriba ricorda un po’ quella sulla pericolosità dei forni a microonde, oggetti ampiamente in uso nelle cucine di tutto il mondo ma che, stando almeno alle ultime informazioni reperibili sull’annosa questione, sembrerebbero essere pericolosi e addirittura cancerogeni.

Precauzioni

Tornando ai fornetti per unghie: per le più temerarie che, nonostante in proposito non si abbiano ancora notizie sicure, desiderino comunque sottoporsi al trattamento o acquistare il prodotto il consiglio è quello di essere quanto meno prudenti: si eviti quindi di fissare direttamente il fascio di raggi luminosi emessi dal piccolo elettrodomestico (questo infatti alla lunga potrebbe danneggiare in maniera anche abbastanza seria gli occhi e la vista in genere) e si tenga sempre ben presente la necessità di proteggere la pelle delle mani o dei piedi utilizzando dei guanti da estetista, ossia degli indumenti che coprano la mano ed il piede lasciando ovviamente scoperte le unghie.

Per tutti i motivi appena esposti poi si sottolinea l’assoluta necessità di evitare ogni forma di trattamento, per quanto sporadica ed occasionale, almeno durante la gravidanza: l’impiego di gel per unghie o di smalti in questa delicata fase della vita viene infatti di per sé sconsigliato dato che molte delle componenti di questi cosmetici potrebbero in qualche modo risultare nocive alla salute del piccolino e della mamma. Il pericolo più grosso però, anche in questo caso, è rappresentato dall’assorbimento dei raggi UV che, in maniera particolare durante il primo trimestre di gestazione, è considerato deleterio ancora una volta tanto per la madre quanto per il feto.