Fotocamere subacquee

Grazie alla fotocamera subacquea i sommozzatori o i patiti delle immersioni possono finalmente scattare delle foto che ritraggano i meravigliosi paesaggi sottomarini visti durante le loro escursioni, paesaggi che la stragrande maggioranza dei comuni mortali diversamente avrebbe dovuto rassegnarsi a non poter mai ammirare.

Ma, date le condizioni particolari in cui il dispositivo si trova costretto a lavorare, è chiaro che esso dovrà possedere determinate caratteristiche per poter funzionare al meglio. Scopriremo quali siano queste qualità nel corso delle prossime righe, nel frattempo però ci preme precisare che in questa sede parleremo solo ed esclusivamente di fotocamere subacquee e quindi tralasceremo il capitolo relativo alle action cam, valida alternativa al prodotto qui presentato.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Fotocamera subacquea: come sceglierla?

Sono diversi, lo accennavamo già poco prima, gli elementi da tenere in considerazione prima di acquistare una fotocamera subacquea. Alcuni criteri selettivi sono gli stessi che si adopererebbero per comprare una normale macchina fotografica, altri sono strettamente inerenti alle particolari condizioni in cui il dispositivo sarà chiamato a lavorare. Eccoli comunque nel dettaglio:

Resa qualitativa

Inutile dire che uno dei primi parametri da tenere in considerazione quando si compra una fotocamera (poco importa in questo caso se si tratta di una subacquea o meno) è quello relativo all’effettiva resa qualitativa che il dispositivo è in grado di restituirci. Quest’ultima passa, tra le altre cose, dalla tipologia di sensori montati all’interno del sistema.

Nella maggior parte delle fotocamere subacquee si preferisce utilizzare dei rilevatori di dimensioni alquanto ridotte (1/2.3″) appartenenti alla famiglia dei CMOS. Sebbene parecchio diffusi questi sensori sono anche molto limitati: ce ne accorgiamo facilmente nel momento in cui siamo costretti a lavorare con poca luce o con ISO abbastanza alti.

Meglio sarebbe quindi orientarsi su un prodotto che monti dei rilevatori retroilluminati. Tale tipologia di sensori infatti è normalmente in grado di ridurre considerevolmente il rumore che di solito è visibile nelle foto scure.

Attenzione al momento della disamina dei rilevatori anche al numero di megapixel presenti: in tal senso dobbiamo infatti sfatare il mito secondo cui a più pixel corrispondano necessariamente foto più nitide. Se in parte questa affermazione potrebbe anche rivelarsi veritiera, da un’altra parte la presenza di molti pixel agevola anche la formazione di rumore.

Insomma: da questo punto di vista si tratta di trovare il perfetto equilibrio tra qualità del sensore e numero di pixel. Ma passiamo adesso alla sensibilità dei rilevatori, altro parametro da cui dipende pesantemente la resa della macchina subacquea. Grazie a questa discriminante sarà possibile capire se il dispositivo ci consentirà o meno di lavorare in condizioni di luce tra loro anche molto diverse.

Maggiore è il range di ISO contemplati e migliore sarà l’adattabilità della fotocamera ai diversi gradi di illuminazione che è possibile riscontrare nelle profondità sottomarine. Siamo lieti di informare a tal proposito chi legge che oggi in commercio esistono prodotti capaci di offrire una risoluzione che varia dagli 80 ai 12800 ISO.

Tale estensione a poco e nulla può servire però se i sensori non sono di buona qualità. Il suggerimento in tal senso è quello di orientarsi sempre sui retroilluminati e su un numero non eccessivo, magari calcolato intorno ai 12 o giù di lì, di pixel. Ma non abbiamo ancora finito. Per valutare quale possa essere l’effettiva resa della macchina fotografica sarà necessario anche tenere conto della velocità dell’otturatore.

In genere questo tipo di prodotto copre un ventaglio compreso tra 1 e 2000 s anche se a ben vedere in commercio esistono articoli che riescono a toccare persino picchi di 4000 s. Attenzione infine anche all’apertura dell’obiettivo ed alla possibilità di effettuare degli ingrandimenti. Nel primo caso si va normalmente da f/2.0 ad f/3.9.

Si tratta all’apparenza di un range molto piccolo ma che in effetti ha il suo perché. Gli ingrandimenti invece quando abbiamo a che fare con delle macchine subacquee sono di norma abbastanza limitati.

Ciò perché per dar modo allo strumento di conservare la sua impermeabilità i progettisti hanno dovuto sacrificare la lunghezza focale dello stesso. Questo genere di apparecchiature quindi raggiunge al massimo i 10x per quanto riguarda gli ingrandimenti ottici, i 4x quando invece si parla di ingrandimenti digitali.

Resistenza alle condizioni estreme

La fotocamera subacquea nasce, per forza di cose, per resistere anche a condizioni estreme. Questo significa che per funzionare correttamente e durare nel tempo deve avvalersi delle giuste “difese” dalle possibili sollecitazioni esterne.

In tal senso è fondamentale all’atto dell’acquisto valutare quale sia la profondità d’immersione massima tollerata dal dispositivo e se esso sia dotato o meno di protezioni conto gli urti, il gelo e l’eventuale infiltrazione di pulviscolo. Per quanto riguarda la profondità di immersione al giorno d’oggi le macchine subacquee tollerano in media dai 25 ai 120 metri in immersione.

Spetta all’utente quindi fare tutte le valutazioni del caso. Le protezioni dal gelo non sono invece molto diffuse e, ammesso anche che si riesca a reperire una fotocamera così equipaggiata, non si potrà sperare di lavorare mai a temperature inferiori ai -10°.

Stessa storia vale per le protezioni dal pulviscolo che al giorno d’oggi sono ancora abbastanza rare ma che se presenti nel dispositivo impediscono che qualsiasi tipo di corpo estraneo possa intrufolarsi all’interno del sistema (per capire l’utilità di questo optional si pensi alla probabilità che ha una normale fotocamera subacquea di entrare in contatto con la sabbia) .

Un po’ diversa è la situazione per quanto riguarda gli urti: tale tipologia di protezione è senza dubbio più diffusa rispetto alle altre e garantisce all’utente la speranza che la macchina possa restare tutto sommato integra pur cadendo da 1,5/2 metri di altezza.

Questi parametri devono sempre essere tenuti in considerazione rapportandosi però alle proprie esigenze ed abitudini: inutile comprare un costoso top di gamma iperaccessoriato se si è ancora alle prime armi e non ci si immerge mai oltre certe profondità.

Viceversa non avrebbe senso comprare un oggetto di scarsa qualità, risparmiando magari parecchio al momento dell’acquisto, se si è già sulla buona strada per diventare dei veri professionisti…

Design

Non ci soffermeremo in questo paragrafetto sull’aspetto meramente estetico del problema dato che si rischierebbe di andare sul soggettivo e di fornire indicazioni tutto sommato fine a sé stesse. Quello che ci interessa qui esaminare è invece la struttura della fotocamera subacquea a partire dalle sue dimensioni e dal suo peso.

Va da sé che né il primo né il secondo valore debbano raggiungere vette particolarmente elevate. In linea di massima infatti una macchina di uso comune ha dimensioni molto compatte (lo standard è di 11,5 cm di larghezza per 6,5 cm di altezza per 3,8 cm di profondità) ed è solitamente abbastanza leggera (il peso varia in questi casi dai 120 grammi ai 310 grammi).

Più interessante è in questo caso soffermarsi sulle caratteristiche del display che potrà sfruttare una tecnologia LCD (più economica ma incapace di rendere lo schermo visibile in condizioni di luce eccessiva) oppure OLED (più costosa ma capace di assicurare all’utente il pieno controllo dello schermo in qualsiasi condizione di illuminazione).

Oltre a ciò è importante valutare anche le dimensioni del monitor: più esso sarà ampio e migliore sarà l’inquadratura o la possibilità di avere un accesso comodo ai menu (tanto per regolarsi: le misure standard vanno in questi casi dai 2,7″ ai 3,3″). Attenzione infine all’eventuale presenza di un display anteriore utile ad effettuare dei selfie: questo potrebbe ridurre, e di molto anche, la durata delle pile,

Programmi

Parecchi sono i programmi che possono o meno essere inseriti di default in una fotocamera subacquea. Chiaramente maggiore è il numero di funzioni a cui poter fare riferimento e maggiore sarà la versatilità del dispositivo.

Tra i programmi che è possibile reperire alcuni hanno lo scopo di porre in risalto i primi piani sfocando ad arte lo sfondo (ritratto, ritratto notturno, controluce), altri sono pensati per immortalare determinate scene nonostante le condizioni climatiche, paesaggistiche o di illuminazione rendano difficoltosa l’operazione (spiaggia, neve, tramonto, paesaggio notturno, subacquea), altre ancora servono per fotografare soggetti in movimento (sport, fuochi d’artificio, ritratto animali) e qualcuna per meglio riprodurre l’incanto di un particolare paesaggio (panorama, panoramica).

Non mancano poi le funzioni utili a scattare foto tra le mura domestiche o a catturare piccoli ma interessanti particolari un po’ dappertutto (indoor, miniatura, cibo). A ciascuna delle immagini realizzate mediante queste funzioni sarà possibile, prima o dopo lo scatto, applicare un filtro. Il numero di filtri presenti in una fotocamera è variabile e può contemplare soluzioni più o meno classiche.

Attenzione: ci siamo sin qui occupati di foto e di programmi ad esse relative, ma non dimentichiamoci che le fotocamere possono anche filmare degli eventi e che quindi il problema delle funzioni riguarda anche i video.

A tal proposito sarà necessario tenere innanzitutto in considerazione la risoluzione massima a cui il prodotto sarà in grado di arrivare: una fotocamera di media qualità raggiunge tranquillamente i 1080p a cui abbinare diverse risoluzioni.

Interessante è apprendere anche che le fotocamere subacquee diano agli utenti la possibilità di creare un video con funzione time-lapse. Fondamentale se si vuole filmare qualcosa con questo dispositivo è anche la presenza dello stabilizzatore d’immagine.

Connettività

I migliori prodotti ad oggi in commercio offrono all’utente anche la possibilità di sfruttare una connessione wireless adatta ad agevolare il trasferimento dei file immagazzinati nella fotocamera su altri dispositivi elettronici. Al Wi-Fi si associa spesso la presenza di NFC utile ad agevolare la comunicazione con dispositivi Android ed il bluetooth che per quanto utile richiede alle pile un certo dispendio energetico.

Molte fotocamere infine possono ormai essere controllate anche da remoto. Anche in questo caso, dato che la presenza di un maggior numero di opzioni potrebbe incidere notevolmente sul prezzo, spetterà all’utente valutare quali effettivamente siano le sue esigenze.

Compatibilità con altri strumenti

Soprattutto quando la fotocamera subacquea viene acquistata da utenti non esattamente alle prime armi, è utile che il dispositivo sia in grado di interfacciarsi con altri strumenti tecnologici. In particolare molto ricercata è la possibilità di connettere la macchina fotografica ad un ricevitore GPS in modo da avere una mappa precisa dei propri spostamenti o comunque di poter ricavare in qualsiasi momento delle informazioni circa la propria posizione esatta.

Apprezzata è anche la possibilità di interfacciarsi con una bussola elettronica, con barometri, magari anche con degli altimetri e dei profondimetri. Chiaramente anche in questo caso molto dipende dall’uso che si intende fare del proprio dispositivo, dalle proprie capacità e dalla propria disponibilità economica…

Alimentazione

Le fotocamere sono normalmente alimentate a pile. L’ideale è acquistare dei prodotti che sfruttino delle batterie ricaricabili al litio, le stesse che per intenderci vengono utilizzate dagli smartphone. Tale soluzione consente di avere a disposizione un prodotto leggero e poco ingombrante ma anche molto semplice da ricaricare.

Per valutare l’autonomia delle pile sarà possibile basarsi o sul numero di scatti garantito o sui tempi relativi alle riprese video. Nel primo caso si va dai 210 ai 300 scatti, nel secondo dai 50 agli 80 minuti di filmato. Si tenga inoltre presente anche il tempo necessario per la ricarica delle batterie: i migliori dispositivi necessiteranno di un paio di ore, gli altri andranno ben oltre questo tetto massimo.

Schede di memoria

Le fotocamere sono normalmente dotate di memoria interna che, di solito poco estesa, viene ampliata nella maggior parte dei casi da una SD o da una micro SD card. L’utilizzo di queste ultime è sempre vivamente consigliato dato che le fotocamere subacquee possono uscire di fabbrica del tutto prive di memoria interna o, nella più rosea delle opzioni, con la dotazione di 500 MB di memoria. Le macchine fotografiche per immersione al giorno d’oggi accettano SD dalla grandezza compresa tra i 16 GB ed i 128 GB.

Materiali

Non è difficile immaginare quanta importanza possano rivestire i materiali nel momento in cui si costruisce una fotocamera subacquea. Come abbiamo accennato, e come del resto tutti possono facilmente supporre, essa dovrà resistere a sollecitazioni capaci di mettere a dura prova qualsiasi apparecchio elettronico. Normalmente il dispositivo avrà scocca in plastica ed, almeno in alcuni casi, rinforzi in alluminio. Meglio diffidare dei prodotti diversamente realizzati.

Brand

Attenzione al marchio della fotocamera subacquea che ci si accinge ad acquistare. Nel campo della fotografia ancora oggi indirizzarsi su un brand famoso significa avere una maggiore garanzia di soddisfazione e di qualità del prodotto.

I marchi meno blasonati infatti, per quanto sicuramente più economici e magari adatti a chi è ancora alle prime armi, non offrono le stesse certezze e spesso sono carenti per funzioni, design, connettività e quant’altro.

Il suggerimento, anche in vista dell’eventuale possibilità di aver un giorno bisogno di un centro assistenza per delle riparazioni o di acquistare dei pezzi di ricambio o degli accessori è quello di indirizzarsi sempre sui marchi leader del settore che, oltre alla qualità di cui sopra garantiscono agli utenti di poter facilmente portare a compimento ciascuna di queste operazioni.

Costo

Ed eccoci arrivati alle dolenti note, vale a dire il paragrafo dedicato al possibile prezzo della fotocamera subacquea. Chiaro è che l’oggetto può avere un costo diverso a seconda che si intenda seguire il suggerimento di cui sopra ed acquistare un prodotto di marca o meno, del modello prescelto, delle funzioni e delle caratteristiche aggiuntive del prodotto e così via.

Un altro elemento che in tal senso potrebbe fare la differenza è la scelta di acquistare in un negozio reale oppure online: nel secondo caso è più facile concludere un affare, a patto però di stare attenti a quello che si compra, dove e da chi lo si acquista. Detto ciò aggiungiamo che a far lievitare il prezzo di una fotocamera subacquea sono essenzialmente le funzioni e le integrazioni a cui il dispositivo ha accesso.

La possibilità di connettersi tramite Wi-Fi, la presenza o l’eventuale futura integrabilità di un GPS e di alcuni particolari tipi di sensori e la scelta tra svariate impostazioni fotografiche rappresentano sicuramente delle grosse comodità e delle garanzie di qualità dell’immagine, ma fungono anche da agente lievitante per il prezzo.

Il suggerimento prima di mettere mano al portafogli è ancora una volta quello di valutare le proprie esigenze e le proprie competenze ed orientarsi quindi in funzione di ciò su un prodotto di fascia bassa, media o alta. Nel primo caso la nostra spesa si aggirerà all’incirca sulle 150 euro.

Ci porteremo così a casa un’automatica che non offre alcuna possibilità di integrazione WI-Fi e con non più di 10/12 MP a nostra disposizione. Alzando un po’ il tetto massimo di spesa, spostandosi quindi sulle 160/220 euro, avremo accesso alla fascia media. La nostra macchina sarà ancora un’automatica ma ci darà la possibilità di connetterci tramite Wi-Fi e Bluetooth ad altri dispositivi.

I MP in questo caso saranno compresi tra 12 e 14 unità. Investendo circa 300 euro nell’acquisto della nostra nuova macchina fotografica subacquea infine compreremo sicuramente un prodotto di fascia alta, iperaccessoriato, capace di garantire un’ottima resa dell’immagine, di connettersi tramite diversi canali ad altri dispositivi, di includere le funzioni GPS e di avvalersi di 14 o più MP.

Migliori fotocamere subacquee in commercio

ORA IN OFFERTA1
Jadfezy Action Camera 1080P FHD, Impermeabile Fotocamera Subacquea 30M, Sports Cam...
208 Recensioni
Jadfezy Action Camera 1080P FHD, Impermeabile Fotocamera Subacquea 30M, Sports Cam...
  • 【Full HD 1080P】Jadfezy action cam con obiettivo grandangolare 2*zoom,...
  • 【2 batterie】Questa sports cam dotate di 2 batterie ricaricabili da 900...
  • 【Schermo LCD da 2 pollici】La impermeabile Fotocamera è dotata di uno...
  • 【Custodia impermeabile da 30M / 98piedi】La custodia impermeabile di...
  • 【Tonnellate di kit di accessori gratuiti】 Include accessori che possono...
2
Macchina Fotografica Subacquea 10FT 1080P Full HD 30MP Fotocamera subacquea, Macchina...
15 Recensioni
Macchina Fotografica Subacquea 10FT 1080P Full HD 30MP Fotocamera subacquea, Macchina...
  • Fotocamera impermeabile 1080P e 30MP: Questa macchina fotografica subacquea...
  • Schermo TFT da 2,7 pollici e antivibrazioni: La fotocamera subacquea è...
  • 6 Scatti continui ad alta velocità: Questa fotocamera subacquea è dotata...
  • Fotocamera subacquea da 10 piedi: La funzione impermeabile rende questa...
  • Portatile e facile da usare: Questa fotocamera subacquea con un design...
3
Lincom Fotocamera Subacquea Macchina Fotografica Subacquea con Doppio Schermo 2.7K...
17 Recensioni
Lincom Fotocamera Subacquea Macchina Fotografica Subacquea con Doppio Schermo 2.7K...
  • [2.7K e 48MP] Questa fotocamera subacquea ha una potente risoluzione video...
  • [Impermeabile IP68] La fotocamera subacquea ha prestazioni IP68 antipolvere...
  • [Doppio schermo] La fotocamera subacquea è dotata di due schermi, un...
  • [Scatto durante la carica] La fotocamera subacquea supporta la ripresa...
  • [Suggerimenti caldi] Questa macchina fotografica subacquea supporta una...
ORA IN OFFERTA4
Apexcam 4K WiFi 20MP Action Cam Ultra HD Sports Cam Impermeabile Sott’acqua 40M 2''...
7.937 Recensioni
Apexcam 4K WiFi 20MP Action Cam Ultra HD Sports Cam Impermeabile Sott’acqua 40M 2''...
  • 📷【4K/20MP Action Cam e 170 °Grandangolo】:Questa acchina fotografica...
  • 📷【Fotocamera Impermeabile a 40m e 2 Pollici Lente】:La Custodia...
  • 📷【WiFi Cam e 2.4G Telecomando Wireless】: La portata wireless...
  • 📷【Multifunzione Sports Camera】: Registrazione in loop, fotografia al...
  • 📷【Accessori Ricci e 2 Batterie Ricaricabile】: Un gran numero di...
5
GDC8026 Fotocamera digitale impermeabile/Zoom digitale 8x / 16 MP / 1080P FHD/Schermo...
104 Recensioni
GDC8026 Fotocamera digitale impermeabile/Zoom digitale 8x / 16 MP / 1080P FHD/Schermo...
  • 【16FT di profondità impermeabile】📸 Impermeabile fino a 16FT / 5M di...
  • 【Schermo grande da 2,8"】📸Anti-shake, flash incorporato, prende video...
  • 【Design leggero】📸 Il design leggero e le dimensioni compatte lo...
  • 【Batteria ricaricabile】📸 La batteria ricaricabile da 1050 mAh...
  • 【Utenti consigliati】📸 Perfetto per essere un regalo per bambini,...
ORA IN OFFERTA6
Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A Fotocamera, 16MP, Waterproof, Optical Zoom 4x,...
169 Recensioni
Panasonic Lumix DMC-FT30EG-A Fotocamera, 16MP, Waterproof, Optical Zoom 4x,...
  • Sensore da 16 Megapixel
  • Impermeabile fino a 8 metri di profondità
  • Stabilizzatore d'immagine MEGA O.I.S.
  • FT30EG-A, Batteria, carica batteria, cavo AC, cavo USB, cinghia da polso,...
  • FT30EG-A, Batteria, carica batteria, cavo AC, cavo USB, cinghia da polso,...
7
Fujifilm FinePix XP140 Fotocamera Digitale Impermeabile 25 m, CMOS 16MP, Zoom Ottico...
258 Recensioni
Fujifilm FinePix XP140 Fotocamera Digitale Impermeabile 25 m, CMOS 16MP, Zoom Ottico...
  • Waterproof 25m ip68, anti-shock 1.8m, dustproof (ip68) e freeze proof...
  • Obiettivo Fujinon Zoom Ottico 5x (28-140 mm) con stabilizzatore meccanico...
  • Intervallometro per Time Lapse e Filmati Time Lapse
  • Wi-Fi e Bluetooth per controllo remoto e trasferimento immagini a smarphone...
8
Piwoka Action Cam 1080P 12MP FHD 30M Impermeabile Fotocamera Subacquea con Schermo 2...
432 Recensioni
Piwoka Action Cam 1080P 12MP FHD 30M Impermeabile Fotocamera Subacquea con Schermo 2...
  • 【Full HD 1080P】 Piwoka action camera sportiva per principianti e...
  • 【Tonnellate di kit di accessori gratuiti】 Include accessori che possono...
  • 【Custodia impermeabile da 30 m / 98 piedi】 Con la custodia impermeabile...
  • 【Batteria ricaricabile a lunga durata】 La action cam Piwoka è dotata...
  • 【Schermo LCD da 2 pollici】 C'è un display LCD da 2 pollici per...
ORA IN OFFERTA9
Macchina Fotografica Subacquea, Fotocamera Subacquea Digitale Full HD 2.7K Fotocamera...
  • ✔【2.7K Video & 48MP Immagine】Aggiornata a una risoluzione più alta,...
  • ✔【Fotocamera Impermeabile da 3 Metri & Anti-agitazione】Questa...
  • ✔【Doppio Schermo & Autoscatto】Caratterizzata da uno schermo anteriore...
  • ✔【Scatto Continuo & Flash LED】Seleziona la modalità di scatto...
  • ✔【Cosa Otterrai】Una batteria agli ioni di litio, una borsa per...
ORA IN OFFERTA10
Apexcam 4K 60FPS EIS Action Cam WiFi 20MP Sport Camera Ultra HD Fotocamera...
263 Recensioni
Apexcam 4K 60FPS EIS Action Cam WiFi 20MP Sport Camera Ultra HD Fotocamera...
  • 【Fotocamera Nativo 4K/60fps EIS】: Apexcam X60Pro action cam offre video...
  • 【Sott'acqua da 40M Microfono Esterno】: Dotato di un robusto case IP68,...
  • 【WIFI e Telecomando 2.4G】: scarica l'app (iSmart) sul tuo telefono o...
  • 【Modalità Multifunzione e Grandangolare 170 °】: le immagini video...
  • 【Accessori Gratuiti e Garanzia】: Questa videocamera subacquea viene...

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online