Grattugia elettrica

Una volta, prima che qualcuno inventasse la grattugia elettrica, c’era sempre qualcuno in famiglia a cui spettava l’ingrato compito di investire forza e pazienza nella polverizzazione del cacio da spargere abbondantemente sulla pasta, da usare in uno qualsiasi dei mille impasti previsti dalla nostra cucina o da preparare per l’arrivo di decine di ospiti.

Poi, per fortuna, qualcuno pensò di semplificare le operazioni, di renderle meno noiose e di regalare al mondo un marchingegno che grazie all’alimentazione elettrica facesse il lavoro del poveraccio di cui sopra. Adesso però, per essere sicuri di portare a termine un buon acquisto, è necessario documentarsi: le nuove grattugie, quelle elettriche, per fortuna sono più elaborate ed “indipendenti” rispetto a quelle di una volta!

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Grattugia elettrica: modelli

Prima di imparare a scegliere la nostra grattugia elettrica è forse il caso di soffermarci un attimo ad analizzare le varianti sul tema che il mercato, ancora oggi, ci mette a disposizione. Come sappiamo già infatti di questo genere di prodotto non esiste un unico modello e l’utente, soprattutto il meno esperto, potrebbe necessitare di una piccola guida per destreggiarsi tra le varie proposte commerciali. Distinguiamo quindi:

La grattugia elettrica

Alcuni potrebbero pensare di bypassare il problema di acquistare una grattugia elettrica utilizzando il loro onnipresente robot da cucina. Certo, la trovata funzionerebbe di sicuro: questi aggeggi ormai tritano e polverizzano la qualunque! Il problema è però che andare a montare e smontare tutti quei pezzi, e poi lavarli, e poi riassemblarli, potrebbe risultare alquanto seccante, soprattutto se alla fin fine non serve che qualche grammo di formaggio grattugiato.

A questo scopo sono state inventate le grattugie elettriche, veri e propri mini robot da cucina monofunzione (almeno nella maggior parte dei casi: non mancano infatti varianti in grado di provvedere anche alla triturazione di noci e verdure). Questi prodotti, sicuramente più pratici del robot di cui sopra, sanno far bene il loro lavoro e perdipiù sono sicuri ed affidabili: tutte le parti taglienti infatti sono protette dalla scocca e difficilmente chi maneggia una grattugia elettrica può rischiare di ferirsi.

Alcune varianti funzionano soltanto se alimentate da corrente elettrica, altre sono invece dotate di batterie ricaricabili e, all’occorrenza, possono persino essere messe a tavola ad uso e consumo di tutti i commensali. Di questo aspetto però ci occuperemo in maniera più approfondita nel corso delle prossime righe.

La grattugia rotante

La grattugia rotante è un prodotto un po’ retrò che poco alla volta inizia ad essere soppiantata dalla più moderna grattugia elettrica. Essa consta di un tamburo interamente ricoperto di piccole lame su cui viene adagiato il formaggio. Quest’ultimo viene pressato da una parte in plastica saldamente tenuta dalle mani dell’utente che, contemporaneamente, gira una manovella posta sul corpo dell’oggetto per far sì che il tamburo rotei grattugiando il formaggio.

L’operazione richiede un po’ di pazienza anche perché questi marchingegni, spesso di dimensione abbastanza compatta, non permettono di introdurre nell’ingranaggio che piccoli pezzi di cacio. C’è di buono però che le grattugie rotanti sono molto semplici da montare e smontare, da usare e da lavare.

La grattugia manuale

Ed ecco il modello più antico e meno pratico in assoluto. La grattugia manuale consta semplicemente di una piastra con impugnatura su cui sono disseminati degli spuntoni taglienti (ne abbiamo tutti fatto esperienza diretta almeno una volta nella vita). Nonostante la forma di questi oggetti possa variare parecchio, il principio di funzionamento è sempre lo stesso: qualcuno, con molto olio di gomito, sfregherà il pezzo di cacio sulla piastra sin tanto che non avrà ridotto in polvere tutto il formaggio.

Nei modelli più elaborati di grattugia manuale, l’utente avrà davanti a sé diverse piastre unite da un telaio piramidale o simile e dotate di spuntoni aventi forma, dimensione e grado di affilatezza diversi. Esse potranno ridurre il cacio in scaglie più o meno grosse o in polveri sottili o più consistenti, ma la fatica da impiegare sarà sempre la stessa. Le lame poi, in ogni caso più esposte, possono ferire facilmente chi adopera questo strumento, soprattutto se il pezzo di cacio che si ha tra le mani è molto duro o ridotto ormai ai minimi termini…

Migliore grattugia elettrica 2019

1
Ariete 447 Gratì 2.0 - Grattugia Elettrica Ricaricabile Senza Filo, Lunga autonomia...
875 Recensioni
Ariete 447 Gratì 2.0 - Grattugia Elettrica Ricaricabile Senza Filo, Lunga autonomia...
  • Grattugia elettrica innovativa ed elegante
  • Senza fili e ricaricabile
  • Grattugia formaggio, noci, cioccolato e pane secco
  • Design salva spazio
2
Moulinex DJ755G Fresh Express+ Tritatutto Multifunzione con 5 Accessori e Ampio Tubo...
1.478 Recensioni
Moulinex DJ755G Fresh Express+ Tritatutto Multifunzione con 5 Accessori e Ampio Tubo...
  • Potenza: 150W
  • Cinque accessori: grattugia parmigiano, grattugia fine, grattugia grosso, affetta fine, taglio ondulato
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Ampia apertura: 47 mm
  • Utilizzabile per verdura, frutta, parmigiano, noci, cioccolato, biscotti, pane secco
3
Ariete 44 Gratì Metal - Grattugia Elettrica Ricaricabile per grattugiare il...
540 Recensioni
Ariete 44 Gratì Metal - Grattugia Elettrica Ricaricabile per grattugiare il...
  • Stanco di grattugiare a mano il formaggio? Gratì è la soluzione: un'intera gamma di grattugie che soddisfa tutte le esigenze in cucina, dal...
  • Gratì Metal è la grattugia elettrica per uso domestico leggera e maneggevole: le due batterie ricaricabili da 1500mAh permettono di grattugiare...
  • Due Rulli dentati in dotazione, entrambi in acciaio inox lavabili in lavastoviglie: il rullo fori grandi è perfetto anche per frutta secca, pane...
  • Gratì 44 è l'icona del made in Italy. Ariete, quasi 30 anni fa, ha inventato la prima grattugia elettrica ricaricabile e Gratì 44 riprende il...
  • Ariete realizza prodotti iconici e funzionali: il design di Gratì è un evergreen dell'ingegno italiano che ha rivoluzionato il modo di...
4
RGV Maxi Vip 8 G/S Grattugia, Argento
344 Recensioni
RGV Maxi Vip 8 G/S Grattugia, Argento
  • Grattugia elettrica con rullo professionale in acciaio inox
  • Ideale per grattugiare formaggio ma anche pane, frutta secca, mandorle e cioccolato
  • Made in Italy
5
Ariete 457 Gratì Waterproof – Grattugia/scaglie elettrica ricaricabile senza filo...
242 Recensioni
Ariete 457 Gratì Waterproof – Grattugia/scaglie elettrica ricaricabile senza filo...
  • Resistente all’acqua: la grattugia è completamente lavabile sotto il getto dell’acqua dopo l’utilizzo senza alcun bisogno di smontarlo
  • 2 rulli inox: in dotazione il rullo dentato per grattugiare perfettamente formaggio ed alimenti secchi e il rullo a scaglie per affettare...
  • Lunga autonomia: la batteria al litio consente di grattugiare fino a 2 kg di formaggio con una sola carica senza interruzioni.
  • Leggero e maneggevole: la forma slanciata e l’impugnatura ergonomica lo rendono facile da utilizzare e ben riponi bile sulla propria base di...
  • Riponibile direttamente in frigo: dopo ogni uso, puoi riporre Gratì Waterproof nel frigorifero per averlo sempre carico e pronto da utilizzare
6
Imetec GR1 1000 Grattugia Elettrica, Rullo in Acciaio Inox, Tramoggia in Alluminio,...
558 Recensioni
Imetec GR1 1000 Grattugia Elettrica, Rullo in Acciaio Inox, Tramoggia in Alluminio,...
  • Grattugia elettrica con rullo in acciaio inox per formaggi duri e pane secco
  • Tramoggia in alluminio pressofuso: elevata robustezza
  • Contenitore formaggio estraibile con coperchio salva-freschezza
  • Sistema di sicurezza; potenza 150 W
  • Componenti facilmente smontabili e lavabili in lavastoviglie
7
G3Ferrari G20065 Grattugia Ricaricabile
42 Recensioni
G3Ferrari G20065 Grattugia Ricaricabile
  • 2 rulli inox
  • Impugnatura ergonomica
  • Kit di ricarica
8
Grattugia Ghiro Per Pane E Formaggio Made In Italy.
214 Recensioni
Grattugia Ghiro Per Pane E Formaggio Made In Italy.
  • Elettrodomestici
  • Marca: Bacchetta & Tracanzan
  • Dimensioni: 17x25x11 cm
9
Kenwood CH580 Tritatutto, 450W, 0.5 ml, 0.01 Decibel, 2 velocità, Bianco, 13 x 13  x...
2.922 Recensioni
Kenwood CH580 Tritatutto, 450W, 0.5 ml, 0.01 Decibel, 2 velocità, Bianco, 13 x 13 x...
  • Ciotola tritatutto a capacità 500 ml con accessorio lama
  • Accessorio per la maionese: piattino e spatola
  • 2 velocità di lavorazione
  • Possibilità di tritare anche ghiaccio
10
Ardes AR7350 Grattugia Elettrica Compatta, Rullo Dentato in Acciaio, Contenitore...
126 Recensioni
Ardes AR7350 Grattugia Elettrica Compatta, Rullo Dentato in Acciaio, Contenitore...
  • Rullo dentato in acciaio, removibile per una facile pulizia
  • Contenitore di raccolta lavabile in lavastoviglie
  • Comodo alloggiamento del cavo
  • Facile da smontare per una pulizia approfondita
  • Made in Italy
  • Dimensioni: Larghezza 27 cm, Profondità 10 cm Altezza 18 cm

Perché scegliere una grattugia elettrica?

Perché dovremmo acquistare una grattugia elettrica e mandare in pensione i vecchi modelli che sicuramente tutti abbiamo in casa? Beh, il paragrafo precedente dovrebbe aver dato in tal senso molte delucidazioni, ma in ogni caso in questo piccolo capoverso aggiungeremo del nostro.

La prima e più ovvia ragione per accantonare grattugie rotanti e manuali è sicuramente la praticità intrinseca dei modelli elettrici: non si suda, non si fatica, si può lavorare su grossi quantitativi di formaggio, non si rischia di affettarsi le dita o i palmi delle mani ed indubbiamente ci si sbriga prima.

Un altro motivo, apparentemente di secondaria importanza, per preferire una grattugia elettrica ad una manuale o rotante è che persone affette da gravi problemi ossei o muscolari difficilmente potrebbero utilizzare altre versioni di questo articolo: sarebbero fisicamente impossibilitati a compiere determinati gesti oppure, guaio nel guaio, i loro dolori peggiorerebbero. Insomma: perché questi utenti dovrebbero privarsi di una bella spolverata di cacio sulla pasta fumante?

Identikit della perfetta grattugia elettrica

E adesso vediamo quali semplici caratteristiche dovrebbe possedere una grattugia elettrica per poter essere acquistata senza temere di sprecare il proprio denaro:

Presenza di un cavo

Come abbiamo già detto, in commercio esistono delle grattugie elettriche con o senza cavo. Ciascuna delle due varianti presenta ovviamente dei vantaggi o degli svantaggi e sta un po’ all’utente in questo caso mettere tutto sul piatto della bilancia e poi prendere una decisione: l’importante è fornire a chi legge gli strumenti per compiere una scelta ponderata. Partiamo dai modelli wireless.

Questi sono ovviamente alimentati da pile ricaricabili da sostituire all’occorrenza o da utilizzare esattamente come si farebbe con un cellulare di ultima generazione. Normalmente il motore di una grattugia elettrica senza fili è un po’ meno potente rispetto alla variante concorrente e questo potrebbe essere un handicap quando si sceglie di grattugiare del formaggio a pasta dura o del cacio stagionato.

In compenso però questi modelli di grattugia possono facilmente essere trasportati ovunque, persino nel cesto del picnic o più semplicemente a tavola, senza creare fastidio o ingombro e senza avere il vincolo di una presa nelle immediate vicinanze. Normalmente le grattugie wireless constano di uno o due rulli pensati per poter scegliere lo spessore delle scaglie di formaggio ed hanno un costo compreso tra le 20 e le 70 euro.

Le grattugie con cavo invece sono probabilmente più performanti rispetto al modello sopra descritto, non fosse altro che per il motore mediamente più potente e quindi capace di grattugiare qualsiasi tipo di cacio in tempi ultrarapidi. Questi prodotti sono spesso venduti in package ricchi di accessori, alcuni dei quali possono servire addirittura ad affettare le verdure, a tritare la frutta secca, i quadrotti di cioccolata ed il pane.

Ovviamente, sebbene presentino il piccolo handicap di poter funzionare soltanto in presenza di una presa di corrente, questi modelli sono in media più costosi. Il loro prezzo di vendita infatti si aggira sui 40/100 euro ed a volte sfora il tetto massimo qui indicato.

Per fare una scelta oculata, una volta deciso di acquistare una grattugia elettrica con cavo, sarebbe meglio optare per un prodotto in metallo piuttosto che in plastica oltre che pesante anziché leggero: soltanto così saremo sicuri infatti che l’articolo acquistato possa avere una lunga, lunghissima aspettativa di vita!

Accessori

Come abbiamo visto alcuni modelli di grattugia elettrica possono essere venduti insieme ad un corredo più o meno ricco di accessori. Ciò ovviamente non accade quando si sceglie di comprare un prodotto eccessivamente economico, ma può succedere in altri casi.

Gli accessori forniti in allegato possono servire a grattugiare i formaggi riducendoli in polvere o a scaglie, con trame sottili o più spesse oppure ancora a lavorare altri alimenti (verdure su tutti).

Pulizia e manutenzione

Avere cura di una grattugia elettrica, quindi compiere un’adeguata manutenzione del prodotto, significa essenzialmente ripulirla per bene dopo ogni utilizzo. E’ quindi facile comprendere che uno dei primi aspetti da verificare quando si acquista una grattugia elettrica è la facilità di pulizia.

Ovviamente la porzione del corpo in cui è contenuto il motore non potrà mai andare in lavastoviglie né tanto meno essere lavato a mano. In compenso potrà, se necessario, essere pulito con un panno appena inumidito.

Il resto della grattugia invece potrebbe essere lavato con entrambe le modalità. Attenzione però anche alla praticità di montaggio e smontaggio: se mancasse ci si scoraggerebbe alquanto ad utilizzare questo apparecchio!

Garanzia

Torna utile infine prendere delle informazioni sul tipo di garanzia fornita dall’azienda produttrice. Alcune macchine, ad esempio, sono coperte per periodi molto lunghi (addirittura anni), altre invece per qualche decina di giorni o tuttalpiù per un paio di mesi.

E’ chiaro che le aziende che si sentono in grado di garantire il proprio prodotto per anni sanno di aver utilizzato materiali e tecnologie di buon livello, le altre un po’ meno…