Home » Bagno » Stendibiancheria
stendibiancheria da interno ed esterno,prezzi

In questa guida ti aiuteremo ad individuare il miglior stendibiancheria per le tue esigenze.

Sei alla ricerca di uno stendibiancheria per la tua casa ma non sai quale modello scegliere? In effetti, i modelli commercializzati sono tanti ed è normale avere le idee un po’ confuse, ma noi siamo qui per aiutarti a scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze!

Non c’è che l’imbarazzo della scelta: si parte dal classico stendino sia per interno che per esterno, al modello pieghevole che risolve i problemi di spazio, a quello che si installa sulle pareti oppure al soffitto, fino allo stendibiancheria verticale a torre, a soffietto e così via. Ogni modello è progettato per offrirti il massimo comfort e il minimo ingombro!

Classifica migliori stendibiancheria 2018

Dopo un’attenta ricerca, test, informazioni, prezzi e opinioni dei clienti, siamo arrivati a stilare una classifica sui migliori stendibiancheria in acciaio, alluminio, plastica e resina, adatti sia per l’ esterno che all’interno delle mura domestiche. Vediamoli insieme.

1
GIMI Jolly Silver Stendino Acciaio
273 Recensioni
GIMI Jolly Silver Stendino Acciaio
  • Dimensioni aperto (LxPxH)180x55x93 cm
  • Struttura di colore grigio
  • Materiale acciaio Spazio di stenditura 18 mt
2
bica Pegaso - Stendibiancheria 20 m in Resina, Colori...
85 Recensioni
bica Pegaso - Stendibiancheria 20 m in Resina, Colori...
  • 100% resina riciclabile
  • 20metri di spazio totale per stendere
  • Facilmente ripiegabile
  • Vari colori
3
Gimi Modular Stendibiancheria da Pavimento a Torre in...
447 Recensioni
Gimi Modular Stendibiancheria da Pavimento a Torre in...
  • Telaio in acciaio
  • Reggigriglie rinforzato
  • Protezioni antigraffio
  • Due portagrucce
4
Vileda Infinity Stendibiancheria Estensibile, Stendino...
22 Recensioni
Vileda Infinity Stendibiancheria Estensibile, Stendino...
  • Ottimo per tovaglie e lenzuola, ampliando lo spazio di...
  • Ottimo per bucati di grandi dimensioni e anche per capi...
  • Fili centrali spessi che lasciano il bucato senza...
  • Solido e stabile grazie alle gambe in acciaio sicure e...
  • Certificato TUV-GS
5
GIMI Terso Stendibiancheria da Pavimento in Alluminio,...
105 Recensioni
GIMI Terso Stendibiancheria da Pavimento in Alluminio,...
  • Telaio in alluminio 100%
  • Fili grossi in alluminio
  • Resistente alla ruggine
  • Prodotto in Italia
7
Gimi Crono Stendibiancheria da Pavimento in Alluminio e...
12 Recensioni
Gimi Crono Stendibiancheria da Pavimento in Alluminio e...
  • Telaio in acciaio
  • Fili grossi in alluminio
  • Prodotto in Italia
8
Meliconi Lock Classic 22 M Violet - Stendibiancheria 22...
115 Recensioni
Meliconi Lock Classic 22 M Violet - Stendibiancheria 22...
  • Stendibiancheria a cavalletto in acciaio resinato, 100%...
  • Fili di stenditura spessore 6 mm più robusti,...
  • Sistema di apertura/chiusura a scorrimento
  • Base allargata per una maggiore stabilità
  • 100% Made in Italy
9
Foppapedretti Gulliver Stendibiancheria Pieghevole, in...
1.096 Recensioni
Foppapedretti Gulliver Stendibiancheria Pieghevole, in...
  • Struttura in alluminio verniciato bianco e ruote...
  • Bracci frontali e laterali indipendenti
  • 27 metri di filo utile per stendere, si apre secondo le...
  • Dimensioni aperto: 174 x 105 x 80 cm
  • Dimensioni chiuso: 14 x 103 x 55 cm

Quale stendibiancheria scegliere

Lo stendino è la soluzione più economica e più utilizzata per asciugare i panni, che a differenza dell’asciugatrice, si può spostare facilmente ma soprattutto non comporta un dispendio energetico. Durante la stagione estiva puoi servirti dello stendino per esterno e asciugare gli indumenti grazie all’energia solare, mentre durante i mesi più freddi, lo stendino per interni è la soluzione più adatta per garantirti panni asciutti al riparo dagli agenti atmosferici.

Materiali: tenuta e durata

Prima di acquistare uno stendibiancheria, tieni conto della qualità dei suoi materiali. Scegliere il materiale giusto è importante, sia per la durata dello stendino che per la forza di tenuta dei panni. Se l’utilizzo è prettamente per uso esterno è meglio scegliere un modello in acciaio o in alluminio ( materiali resistenti agli agenti esterni ); gli stendini con materiali ferrosi, a lungo andare si arrugginiscono, rovinando la biancheria.

Un altro fattore importante è la resistenza, in particolare all’acqua. Se devi stendere lenzuola, coperte o piumini, il loro peso è decisamente notevole, specialmente quando sono bagnati. Scegliere materiali resistenti e duraturi, come l’acciaio e l’alluminio, risolvono spiacevoli inconvenienti.

Anche la plastica e la resina sono dei buoni materiali resistenti all’acqua, purtroppo però non sono in grado di sopportare un peso troppo elevato. Gli stendibiancheria in plastica,non hanno una lunga durata se esposti al sole con molta frequenza, con il tempo le stecche di plastica tendono a deformarsi e a spaccarsi. In commercio si trovano anche i modelli con la struttura in legno e i fili in acciaio ricoperti di plastica, sono di ottima fattura, ma vanno usati preferibilmente all’interno dell’abitazione.

Tipologie

  • Stendino da pavimento: Questo modello è il più conosciuto e venduto in assoluto. Lo stendibiancheria da pavimento che noi tutti conosciamo è strutturato in questo modo: una zona centrale con numerose stecche parallele, due ripiani pieghevoli posizionati ai lati e due piedi a X , anche questi pieghevoli e richiudibili. Fino a qualche anno fa, la maggior parte degli stendini da pavimento erano in ferro verniciato (si arrugginivano molto in fretta). Ormai, quasi tutti i modelli in commercio sono in acciaio, alluminio e resina. Se hai un giardino o un balcone, puoi tranquillamente utilizzarlo sia all’interno che all’esterno della casa, visto che è facile da trasportare anche con la biancheria già stesa. Essendo uno stendino completamente pieghevole, non occupa molto spazio e si può riporre velocemente in un ripostiglio o in un altro angolo della casa.
  • Stendino verticale: Lo stendibiancheria a torre è adatto per chi ha poco spazio in casa e ha bisogno di stendere piccoli indumenti ( calze, magliette, asciugamani, pantaloncini, biancheria intima, ecc ). Non è adatto per asciugare indumenti più ampi. La sua struttura verticale, non consente di sovrapporre panni di notevoli dimensioni, poiché il processo di asciugatura diverrebbe molto più lungo.
  • Stendibiancheria da muro: Gli stendini da parete sono un’ottima soluzione per chi vive da solo e non necessita di lavare grandi quantità di biancheria. Puoi fissarlo sulla parete del bagno, nel muro esterno della casa ( se hai un giardino ), sopra il termosifone o in terrazza. La maggior parte dei modelli da muro, sono piccoli e non hanno un carico massimo molto elevato, quindi non sono adatti per sopportare grandi pesi e una quantità elevata di panni.
  • Stendino a soffitto: Se stai cercando uno stendibiancheria per stendere lenzuola, tovaglie, asciugamani, questo è indubbiamente il modello migliore, visto che consente di stendere la roba rapidamente, senza grandi difficoltà e senza occupare spazio calpestabile. Lo stendibiancheria da soffitto è dotato di una o più carrucole che consentono di alzare e abbassare le aste a proprio piacimento, purtroppo non è in grado di sostenere grossi pesi, quindi fai attenzione a non esagerare. Nonostante sia uno strumento comodo e semplice da usare, è importante precisare che il montaggio dello stendino, avvenga con l’ausilio di una persona pratica, visto che per fissarlo al soffitto occorrono i giusti supporti.
  • Stendibiancheria da balcone: Lo stendino da balcone è piccolo, leggero, facile da usare e trasportare. Si tratta di un modello molto simile a quello a pavimento, la differenza è che non è dotato di piedi. Grazie ai due supporti posizionati sui lati, è possibile collocarlo sul balcone di casa. Alcuni modelli, sono predisposti anche per essere installati all’interno, vicino al termosifone.
Stendibiancheria
Metti il tuo voto