Interfono moto

L’interfono moto è uno dei tanti gadget che gli amanti ed i possessori delle due ruote dovrebbero sempre avere con sé: questo aggeggio infatti consente ai centauri di parlare tranquillamente al telefono, di sentire un po’ di musica o di ascoltare la radio, di avere a disposizione un navigatore e persino di parlare con i loro compagni di viaggio o con altri bikers connessi al sistema sfruttando semplicemente la funzione bluetooth dell’interfono senza per questo compromettere in alcun modo la sicurezza alla guida.

Già, la sicurezza alla guida. Permetteteci in proposito di aprire una breve parentesi: un gesto imprudente, una distrazione di pochi secondi, magari proprio l’utilizzo del telefonino, possono costare la vita a chi non rispetta il codice della strada, ma anche a tutti coloro i quali hanno l’unico torto di stare nelle loro immediate vicinanze. Perché quindi non avvalersi di strumenti che rendono la percorrenza in strada via via più sicura?

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Perché non approfittare dei nuovi ritrovati tecnologici? L’interfono, lasciando libere le mani dell’utente di guidare e permettendogli di godere comunque di tutte le funzionalità sopra elencate, è effettivamente un vero e proprio must per motociclisti. Insomma: questo piccolo attrezzo consente a chiunque cavalchi una moto di godere di molteplici funzioni spesso in uso sulle vetture a quattro e più ruote, ma raramente impiegate alla guida delle due ruote ed il tutto senza minimamente mettere a repentaglio la propria incolumità: che pretendere più di così?

Detto ciò, sappiamo bene che non tutti possono dirsi ferrati su questo oggetto, non tutti ne conoscono le funzioni e le caratteristiche tecniche ideali e non tutti sarebbero in grado di acquistare il loro apparecchio senza prima documentarsi almeno un po’: permetteteci allora di darvi qualche consiglio in proposito.

Interfono moto: come funziona?

Gli interfoni da moto non sono tutti uguali: in linea di massima infatti è possibile individuare due grandi categorie di prodotto ciascuna delle quali contraddistinta da precise caratteristiche tecniche e funzionali. Distinguiamo così i dispositivi senza filo (e quindi funzionanti tramite bluetooth) da quelli con cavo. Sulle diverse prestazioni dell’uno e dell’altro oggetto ci dilungheremo però un po’ di più nel corso delle prossime righe.

Quello che adesso ci interessa precisare è che un interfono moto con filo consta anche di una centralina a cui è necessario connettere a mezzo del cavo tanto i microfoni quanto gli auricolari: queste parti dovranno essere indossate sia dal conducente sia dal suo eventuale compagno di viaggio. Soltanto in tale maniera sarà possibile infatti per la centralina ricevere il segnale sonoro catturato dai microfoni, amplificare l’audio e trasmettere infine il giusto input agli auricolari utilizzati dall’interlocutore.

I modelli di interfono sprovvisti di filo invece prevedono il fissaggio al casco di speaker e di microfoni. Il meccanismo di comunicazione è praticamente lo stesso di quello appena descritto, ma in questo caso l’input sonoro, invece di passare per il cavo, si propaga per onde radio tramite il vecchio ma sempre efficace espediente del ricorso al bluetooth.

Anche per quanto riguarda gli interfoni moto senza cavo è comunque possibile all’occorrenza collegare il dispositivo a dei fili utili a raggiungere dei devices secondari o ad installare, una volta giunti a casa e sedutisi comodamente davanti al proprio PC, degli aggiornamenti di sistema (aggiornamenti che per inciso è bene scaricare periodicamente al fine di non avere problemi di compatibilità, funzionalità o semplicemente di poter contare su mappe GPS sempre ben aggiornate).

Migliore interfono per moto 2019

1
INTERPHONE CellularLine LINK - Interfono Bluetooth per Comunicazione in Moto, 2...
60 Recensioni
INTERPHONE CellularLine LINK - Interfono Bluetooth per Comunicazione in Moto, 2...
  • Comunicazione diretta: Interphone Link è ideato per te che vai in moto e vuoi condividere il viaggio con un solo compagno, pilota o passeggero....
  • Facilissimo da usare: Interphone Link grazie alla sua interfaccia user friendly ti permette di attivare tutte le funzioni in totale semplicità e...
  • Universale: Puoi montare Interphone Sport su ogni tipo di casco, puoi connetterlo a tutti gli smartphone e navigatori gps dotati di tecnologia...
  • Indistruttibile: Intemperie, fango, polvere non saranno mai un problema per il tuo interfono. Grazie alla certificazione IP67 potrai utilizzarlo...
  • High quality sound: Il microfono direzionale antivento e le due modalità di regolazione audio - automatica o in base al modello del casco - ti...
2
SUAOKI Interfono Moto Bluetooth, Interfono Impermeabile per Casco, Compatipile con...
118 Recensioni
SUAOKI Interfono Moto Bluetooth, Interfono Impermeabile per Casco, Compatipile con...
  • 3 MOTOCICLISTI DI COMUNICAZIONE: interfono moto bluetooth senza fili è possibile collegare fino a 3 interfono (solo 2 ciclisti possono...
  • AMPIA COMPATIBILITÀ: aprire e accoppiare la connessione Bluetooth, puoi facilmente accoppiare il tuo interfono con lo smartphone o altri...
  • COMPATIBILITÀ DEL CASCO: interfono per casco include 2 diversi tipi di microfoni per adattarsi alla maggior parte dei caschi integrali,...
  • FUNZIONE DI CHIAMATE: quando il tuo telefono si sincronizza, puoi rispondere, terminare, rifiutare e effettuare chiamate, con i pulsanti stereo...
  • IMPERMEABILE E ANTIVENTO: il livello impermeabile IPX6 è in grado di gestire tutte le condizioni meteorologiche, la tecnologia antivento...
3
EJEAS V6 Pro 1200M Impermeabile Interfono Moto, Moto Auricolare Bluetooth con...
29 Recensioni
EJEAS V6 Pro 1200M Impermeabile Interfono Moto, Moto Auricolare Bluetooth con...
  • [6 Riders] 1 host e 5 ausiliari, una volta abbinati, l'host può scegliere uno dei 5 per parlare. Solo 2 utenti possono comunicare allo stesso...
  • [Intervallo 1200M] La massima distanza di comunicazione in una linea visuale chiara può raggiungere 1200m. (Nota: la portata effettiva...
  • [Bluetooth vivavoce] Può funzionare con qualsiasi dispositivo dotato di Bluetooth, come telefono cellulare, GPS o MP3. Quando c'è una...
  • [Controllo del rumore] La tecnologia di soppressione dell'eco e soppressione del rumore DSP può eliminare efficacemente il rumore ambientale,...
  • [Ampia applicazione] Perfetto per essere utilizzato in luoghi affollati, come per l'alpinismo, ciclismo, sport incontra, concerti, stadi,...
4
Midland C1230.03 Btx1 Pro Twin Sistema di interfono con bluetooth, Nero
56 Recensioni
Midland C1230.03 Btx1 Pro Twin Sistema di interfono con bluetooth, Nero
  • Prodotto Midland
  • Ean articolo: 8011869201196
  • Codice articolo: C1230.03
5
Blueskysea Free Gift+New version 2 X BT interphone Bluetooth Motorbike Motorcycle...
220 Recensioni
Blueskysea Free Gift+New version 2 X BT interphone Bluetooth Motorbike Motorcycle...
  • Auricolare senza fili bluetooth per abilitare il telefono cellulare ad una distanza di fino a 10 metri. Citofono moto-bici per pilota e...
  • Chiamare, chiamata risposta, chiamata rifiutare, chiamata riagganciare. (3) ricevono automaticamente una chiamata cellulare (4) Comporre l'ultimo...
  • Godetevi la musica del telefono cellulare attraverso A2DP o collegare il GPS (7) musica del telefono cellulare di controllo attraverso AVRCP:...
  • Con DSP cancellazione dell'eco e la soppressione dei disturbi, qualità cristallina voce chiara è garantita una velocità elevata.
  • Pannello Button è impermeabile e sole-prova, mentre il design è durevole.
6
INTERPHONE CellularLine SPORT - Interfono Bluetooth da casco per comunicazione in...
101 Recensioni
INTERPHONE CellularLine SPORT - Interfono Bluetooth da casco per comunicazione in...
  • Passione senza limiti: Interphone Sport è l'interfono bluetooth per te che scegli di restare sempre connesso, con chi viaggi, con la tua musica...
  • Libertà di movimento: 20 ore di autonomia della batteria ti garantiscono spostamenti senza limiti. Dialoga con i tuoi compagni di viaggio, fino...
  • Universale: Puoi montare Interphone Sport su ogni tipo di casco, puoi connetterlo a tutti gli smartphone e navigatori gps dotati di tecnologia...
  • Indistruttibile: Intemperie, fango, polvere non saranno mai un problema per il tuo interfono. Grazie alla certificazione IP67 potrai utilizzarlo...
  • High quality sound: Il microfono direzionale antivento e le due modalità di regolazione audio - automatica o in base al modello del casco - ti...
7
LEXIN LX-B4FM Interfono Moto, Moto auricolare Bluetooth con FM, Comunicazione da...
278 Recensioni
LEXIN LX-B4FM Interfono Moto, Moto auricolare Bluetooth con FM, Comunicazione da...
  • LX-B4FM garantisce comunicazioni facili a mano libera per voi durante la pedalata. Con l’accesso ai comandi vocali di Siri (iPhone) e a S Voice...
  • Condividete l’esperienza di guida e godete le conversazioni con finoa 4 corridori, per parlare tutti assieme in un raggio intercom di 1600...
  • Questo funziona bene con velocità fino a 120km/h. La batteria a ioni di litio garantisce fino a 15 ore di streaming di musica, 8 ore di...
  • Con speaker e microfono inclusi, esso fornisce un suono di alta qualtià con un’avanzata tecnologia di eliminazione del rumore. I nuovi...
  • Il design impermeabile sopporta tutte le condizioni metereologiche. Studiato per coprire la maggior parte dei caschi integrali, convertibili...
8
INTERPHONE CellularLine SHAPE - Interfono Bluetooth da casco per comunicazione in...
44 Recensioni
INTERPHONE CellularLine SHAPE - Interfono Bluetooth da casco per comunicazione in...
  • [Un compromesso ideale]: Interphone Shape rappresenta la combinazione perfetta fra design ed elevate prestazioni dell’interfono. Shape consente...
  • [Compatibilità massima]: Shape è compatibile con tutti i tipi di casco e consente di ricevere chiamate, di seguire le indicazioni del sistema...
  • [Autonomia elevata]: Con un’autonomia di oltre 12 ore, si potrà sempre contare sulla sua energia.
  • [Versatile]: Interphone Shape è facile da utilizzare ma completo di tutte le funzioni, perfetto in qualsiasi condizione climatica.
  • [Resistente]: Impermeabile ad acqua e polveri con certificazione IP67
9
V6 Cuffie Interfono Bluetooth Impermeabile Intercom Stereo Microfono per Casco,...
9 Recensioni
V6 Cuffie Interfono Bluetooth Impermeabile Intercom Stereo Microfono per Casco,...
  • Progettato per motociclisti e passeggeri che desiderano avere comunicazioni wireless chiare e affidabili durante la guida, intercomunicazione tra...
  • Compatibile con Bluetooth, GPS, telefoni cellulari mp3 e può essere adattato a qualsiasi tipo di casco per i motociclisti
  • Mani libere per il telefono cellulare in un raggio di 10 metri, le telefonate ricevute automaticamente consentono di guidare con cura e sicurezza
  • Passaggio automatico tra telefono cellulare Bluetooth, interfono, musica stereo e puoi ricevere messaggi di navigazione audio dal tuo GPS...
  • Facile da installare e utilizzare, utilizza la tecnologia di soppressione del rumore e cancellazione dell'eco per garantire un'alta qualità...
10
INTERPHONE CellularLine TOUR | Interfono Bluetooth per Moto, Fino a 4 Motociclisti,...
69 Recensioni
INTERPHONE CellularLine TOUR | Interfono Bluetooth per Moto, Fino a 4 Motociclisti,...
  • Interphone Tour è in grado di far comunicare fino a quattro motociclisti entro una distanza massima di 1,5 km
  • È compatibile con tutti gli smartphone dotati di tecnologia Bluetooth e consente di ricevere ed effettuare chiamate, ascoltare musica e seguire...
  • Compatibile con tutti i tipi di casco, è totalmente impermeabile IP67, con autonomia record di oltre 25 ore ed è in grado di ricaricarsi...
  • L'interfono perfetto per chi affronta lunghi viaggi
  • Interphone Tour è facilissimo da installare e coniuga tecnologia avanzata, design e semplicità d'uso

Interfono per moto: come sceglierlo?

Decidere quale sarà il prossimo modello di interfono moto da acquistare, lo dicevamo già poco prima, non è un’operazione alla portata di tutti. Non si tratta qui tanto di complessità della scelta in sé e per sé quanto piuttosto della scarsa dimestichezza che un discreto numero di utenti può dire di possedere sia con l’oggetto qui in esame che con la tecnologia in genere.

Nella breve lista che segue quindi elencheremo una serie di caratteristiche che chiunque, ma soprattutto i meno ferrati nel settore, dovrebbe ricercare nell’interfono che si accinge ad acquistare. Eccole nel dettaglio:

Modello

Abbiamo già accennato dell’esistenza sul mercato di due grandi categorie di interfono moto, ossia quelli dotati di cavo e quelli funzionanti tramite bluetooth. Nel primo caso, ovviamente, si è davanti ad un prodotto tutto sommato economico ma comunque non certo in grado di risaltare per praticità di impiego. Un interfono moto con filo è spesso collegato alla batteria della due ruote, cosa che gli garantisce un’autonomia praticamente illimitata e che esula il suo possessore dal mettere di continuo sotto carica l’apparecchio.

Di contro però questo tipo di dispositivo non consente di mettere in contatto un biker con eventuali amici motociclisti con cui condivide il percorso: in sostanza ha funzioni ed utilità abbastanza limitate. Nel secondo caso invece si potrà agevolmente comunicare tanto con il passeggero in sella quanto con gli altri motociclisti con cui si è deciso di intraprendere il proprio viaggio, sarà facile ascoltare tranquillamente della musica proveniente da diverse sorgenti audio (lettore MP3, tablet, cellulare e quant’altro) ed anche avvalersi del navigatore.

Insomma: c’è davvero un abisso! Certo, questi dispositivi vanno ricaricati periodicamente ma tutto sommato il gioco vale la candela. Prima di passare oltre comunque diremo anche che i prodotti con cavo richiedono uno scollegamento ripetuto dei fili nel momento in cui conducente e passeggero si separano, nel caso in cui si scenda dalla vettura ed in parecchie altre occasioni. E’ molto raro poi che questi articoli consentano all’utente anche di collegarsi ad un lettore MP3 o a qualunque altra sorgente audio.

I modelli bluetooth, tra le due soluzioni qui prospettate, rappresentano per certi versi l’alternativa migliore dato che garantiscono, come abbiamo già visto, la possibilità di accedere in tutta comodità a servizi non contemplati tra i menu dei prodotti precedentemente esaminati. Il problema è però che tutte queste funzioni non fanno che scaricare con maggiore velocità la batteria la cui carica, soprattutto se si viaggia molto, dovrà immediatamente essere ripristinata.

Il costo di questi prodotti è poi molto più alto rispetto a quello normalmente previsto per la versione con filo. Insomma: entrambe le varianti presentano vantaggi e svantaggi ma se proprio dovessimo scegliere tra l’una e l’altra il consiglio sarebbe quello di optare per un interfono bluetooth a patto però che non si abbia paura delle onde radio da essi emesse (molti sostengono che siano cancerogene).

Esiste poi un terza variante di questo marchingegno a cui prima non abbiamo accennato e che ora, per dovere di cronaca, presenteremo a chi legge: mai sentito parlare dell’interfono acustico? L’omissione da noi compiuta si deve al fatto che il prodotto in questione è davvero poco utilizzato dai motociclisti non fosse altro che per la limitatezza delle funzioni garantite e per la scarsa praticità di impiego.

Quasi per semplice curiosità quindi in questa sede puntualizziamo che l’interfono acustico, di norma poco costoso, consente di collegare i due caschi di passeggero e conducente e permette agli utenti soltanto di chiacchierare senza avere accesso ad alcun altro tipo di funzione.

Capito perché abbiamo dato scarsa rilevanza a questo oggetto? Detto ciò, pur avendo già mostrato una sottile predilizione per i modelli wireless, ricordiamo a chi legge che la scelta tra tutte le soluzioni qui prospettate, interfono acustico compreso, deve sempre tenere conto delle abitudini e delle esigenze personali e che quindi non è detto che il nostro parere sia da prendere come verità incontestabile…

Dimensioni

Ovviamente un buon interfono moto ha spesso dimensioni molto compatte ed imprescindibilmente un peso esiguo. Non esistono però delle dimensioni standard a cui rifarsi, ma è facilmente intuibile che le migliori sono quelle che consentono all’utente di indossare il dispositivo senza per questo avere alcun tipo di fastidio. Sono poi da tenere in ampia considerazione anche le dimensioni delle parti extra del sistema che dovranno sempre essere abbastanza compatte e leggere.

Il microfono infine può prevedere o meno la presenza dell’asta: nel caso in cui essa sia contemplata chi compra l’articolo dovrà tenere conto del fatto che il prodotto, per via delle dimensioni del proprio supporto, potrà essere installato solo su caschi non integrali. I microfoni senza asta invece si adattano perfettamente ai caschi integrali.

Design

Per quanto riguarda la voce “design” è chiaro che l’interesse in questa sede non ricadrà solo ed esclusivamente sull’apprezzabilità estetica dell’interfono. Ovvio insomma che anche l’occhio voglia la sua parte, e per questo le aziende produttrici immettono periodicamente sul mercato marchingegni di varie forme e colori, ma il design a cui noi ci riferiamo qui è più che altro quello funzionale.

In particolare si raccomanda di fare attenzione all’atto dell’acquisto alla forma degli auricolari: meglio scegliere prodotti ergonomici, dotati di parti in silicone (questo materiale tende a scivolare di meno e comunque è solitamente anche molto confortevole) e studiati per rendere più prestazionale l’oggetto. Molta attenzione dovrà anche essere prestata anche al design del microfono che invece dovrà coniugare una perfetta qualità dei componenti, compattezza e comodità.

Nei prodotti migliori questa parte dell’interfono sarà anche corredata da guaine protettive o da dispositivi capaci di ridurre i rumori di sottofondo pur mantenendo alta la qualità di trasmissione e ricezione della voce. Infine attenzione agli eventuali elementi bluetooth: anche questi dovranno essere piccoli ma soprattutto avere forma aerodinamica in modo tale da assecondare le caratteristiche del casco e della moto.

Prezzo

Il prezzo di un interfono moto è a dir poco variabile. Come abbiamo già chiarito poco fa esistono infatti diversi modelli dello stesso prodotto e, date le differenze qualitative e funzionali che contraddistinguono ciascuna variante, ognuno di essi appartiene ad un range di costi differente. In linea generale diremo quindi che le versioni meno evolute di interfono moto avranno di un costo pari a non più di dieci o quindici euro di picco.

I prodotti più validi e moderni però possono richiedere anche l’esborso di ben 400 euro o poco più. Come si vede il ventaglio di costi previsti per l’acquisto di un simile prodotto può essere davvero molto ampio, motivo per il quale il prezzo non può essere considerato un buon criterio selettivo. Quello che più conta quindi quando si considera tale variabile non è l’esborso in sé e per sé, ma più che altro il rapporto qualità-prezzo e soprattutto l’adattabilità del dispositivo alle proprie esigenze ed alle proprie competenze tecniche.

Inutile insomma comprare un interfono moto da 400 e più euro se si viaggia di tanto in tanto, per brevi tratte e sporadicamente in compagnia così come del resto non è il caso di comprare un oggetto economico se si ha un comportamento diametralmente opposto a quello appena descritto. In linea generale comunque se si volesse dare peso anche al fattore prezzo il suggerimento sarebbe quello di orientarsi su una fascia media spendendo per un prodotto a tecnologia bluetooth tra le 80 e le 120 euro.

Distanza e connettività

Quando si acquista un interfono moto, specialmente se si è soliti viaggiare in compagnia di altri bikers, è bene tenere in considerazione altri due criteri fondamentali per la valutazione dell’oggetto ossia la distanza comunicativa coperta dal dispositivo e la connettività del sistema. Chiaro è che in entrambi i casi maggiore sarà il valore e migliore sarà il prodotto.

Per quanto riguarda la connettività comunque specifichiamo che il meglio che si possa fare è acquistare un articolo che non solo sia in grado di interagire anche con modelli immessi sul mercato da altre case produttrici, ma che, a seconda anche delle proprie abitudini e necessità, possa mettere in comunicazione il maggior numero di bikers possibile (alcuni interfoni sono capaci di permettere l’interazione contemporanea di ben 8 soggetti).

La connettività inoltre può essere ricercata parallelamente su più fronti: è importante in tal senso che il dispositivo sia in grado di continuare ad esempio ad indicarci la strada da percorrere grazie alla sua funzione GPS e che al contempo ci consenta di comunicare con il passeggero a bordo della nostra due ruote o con un amico centauro in viaggio insieme a noi.

Compatibilità con il casco

Come abbiamo già accennato non tutti i caschi si adattano allo stesso tipo di interfono. E’ quindi importante capire non soltanto se il modello prescelto possa andare bene per il proprio copricapo protettivo, ma anche se in fin dei conti la combinazione dei due elementi permetta all’utente di viaggiare, pure su lunghe tratte, in condizioni di perfetto confort.

Facilità di impiego

E’ chiaro che maggiore sarà la facilità di impiego del sistema e migliore sarà il prodotto, soprattutto se non si ha molta dimestichezza con questi oggetti o se la propria mente non è esattamente predisposta al multitasking. Dato che alla guida non bisognerebbe distrarsi poi sarebbe consigliabile propendere sempre per modelli dotati di comandi vocali o di tasti particolarmente grandi.

Questi ultimi, oltre che utili perché individuabili al volo con un solo colpo d’occhio, sono fondamentali se si ha l’abitudine di guidare il proprio mezzo indossando i guanti che ovviamente “ingrossano” il dito e rendono meno preciso il tocco.

Qualità del suono

Importante è anche poter valutare in qualche modo la qualità del suono. Si tenga sempre presente a questo proposito che l’ideale è scegliere un prodotto che sia di per sé capace di garantire buone prestazioni ma che sia anche dotato di filtri in grado di attutire i rumori circostanti: insomma è chiaro che per strada non ci saranno mai condizioni di perfetto silenzio e che chi ci parla per farsi capire non dovrebbe sgolarsi.

Velocità massima di funzionamento

Gli interfoni moto migliori funzionano alla perfezione sino al raggiungimento di una velocità massima pari a 120 Km/h. In commercio esistono anche prodotti meno prestazionali ma comunque più economici.

Batteria

Importante è, almeno per i modelli sprovvisti di cavo, anche l’autonomia della batteria. Un prodotto costantemente in uso, se di buona qualità, resterà perfettamente funzionante per 6/9 ore filate. Chiaramente in modalità stand-by lo stesso articolo potrebbe raggiungere anche una vetta pari alle 240 ore di autonomia.

Resistenza

L’interfono, per forza di cose, viene sempre sottoposto all’azione degli agenti climatici e della polvere. Questo significa che il prodotto deve poter resistere a qualsiasi avversità meteorologica e poter essere pulito, montato e smontato con facilità estrema.

Accessori

Non sono molti gli accessori in genere inclusi nella confezione di un interfono moto. Utile è comunque la presenza o l’acquisto in separata sede di una custodia per il dispositivo: in questo modo si sarà certi di garantire al prodotto una lunga aspettativa di vita

Cos’altro dire?

Beh, magari che purtroppo l’interfono moto è poco conosciuto dai bikers e dagli utenti in genere perché si tende, a torto, a sottovalutarlo parecchio. Questo prodotto infatti non soltanto garantisce quella sicurezza alla guida di cui abbiamo già diffusamente parlato altrove, ma permette anche di offrire soluzioni pratiche a problemi comuni.

Innanzitutto, soprattutto in certe circostanze, diventa indispensabile parlare con il passeggero o con il conducente (necessità di effettuare una sosta per il bagno o per sgranchirsi le gambe, improvviso malessere, semplice conversazione e quant’altro). Bene, fare ciò urlando come degli ossessi per coprire il rumore della moto, del vento e del traffico diventa difficile, immaginiamoci se oltretutto si indossa anche un casco integrale!

Un altro contesto in cui l’utilizzo dell’interfono moto, ovviamente nella sua variante bluetooth, può rivelarsi molto utile è quello del viaggio con altri motociclisti. Grazie a fattori indicati prima, quali la connettività in tutte le sue accezioni, la compatibilità con altri sistemi e così via, si potrà facilmente interagire con il resto del gruppo per decidere se e dove fermarsi per la notte, per evitare soste inutili, per comunicare l’intenzione di deviare leggermente il percorso magari per fare il pieno o per altre necessità o per centinaia di altre motivazioni.

E dell’intrattenimento radio ne vogliamo parlare? Difficilmente in moto, almeno sino a qualche tempo fa, si poteva sperare di godere di questo tipo di svago: adesso tutto questo è possibile. Stesso discorso vale per il navigatore: insomma di sicuro guidare senza mani per consultare il cellulare o il GPS sarebbe poco saggio, ma adesso nessuno più rischia di perdersi…

Qualche consiglio

L’interfono moto è, come abbiamo visto, uno strumento ipertecnologico che, al contrario di altri dispositivi di ultima generazione, ha davvero delle funzioni utilissime. Per poterne beneficiare al meglio però è necessario montare in modo corretto il marchingegno.

Ciò vale soprattutto per i prodotti bluetooth da inserire in un casco integrale. Ciascuna parte va montata all’interno di quest’ultimo e ciò significa utilizzare dei morsetti, del nastro adesivo oppure ancora del velcro da piazzare con estrema precisione. Normalmente si prediligerà la parte bassa ed il lato sinistro del casco in modo da incidere di meno sull’aerodinamicità dell’intero sistema.

Del resto la scelta di collocare il dispositivo a sinistra trova fondamento nella necessità di azionare il meccanismo con una mano che preferibilmente non sia quella incaricata di controllare la manopola del gas della moto. Gli auricolari in uso in combinazione a questi modelli per fortuna non vanno inseriti all’interno dell’orecchio, cosa questa che rende più semplice il montaggio del sistema. In genere tali parti vanno piazzate in corrispondenza di piccoli alloggi già esistenti nel casco, diversamente ci si dovrà un po’ arrangiare (non si tratta comunque di niente di impossibile).

I caschi integrali poi, come già detto altrove, non prevedono l’uso di microfoni con asta. Il dispositivo verrà in questo caso posizionato con il nastro adesivo sulla parte frontale dell’elmetto proprio dove in linea di massima poggerà la bocca. Se il proprio casco non è integrale sarà necessario acquistare un microfono con asta che verrà collocato invece sul lato interno e laterale dell’oggetto. Attenzione però: l’asta dovrà essere in questo caso molto resistente ed elastica onde evitare spiacevoli intoppi.

Prima di mettersi in viaggio poi è sempre bene controllare lo stato di carica della batteria, qualora sia presente. Da provare è anche l’interfono: non si sa mai si fosse guastato qualcosa dall’ultimo utilizzo. Una prova di comunicazione infine andrebbe fatta anche con gli amici motociclisti: prima di mettersi in viaggio infatti è sempre bene testare l’effettiva connettività e compatibilità dei sistemi, la qualità di ricezione, il volume, l’impostazione delle funzioni e quant’altro.