Home » Giardino » Kit manutenzione e pulizia piscine

Kit manutenzione e pulizia piscine

Una volta costruita la piscina privata, magari in giardino, si dovrà subito provvedere ad acquistare anche un buon kit pulizia piscine. Ciò vale tanto nel caso delle strutture in muratura quanto nel caso delle meno impegnative piscine stagionali.

Non dimentichiamoci infatti che l’acqua, per quanto pulita, costituisce comunque l’ambiente ideale per la proliferazione di un certo tipo di microorganismi. Una parte di tali batteri o di tali alghe può in qualche modo danneggiare l’essere umano oltre che dare alla piscina un aspetto poco gradevole.

Si tratta sicuramente di ragioni che da sole bastano a convincere chiunque della necessità di acquistare (ed utilizzare regolarmente) il kit pulizia piscine. Tuttavia, per i tentennanti, possiamo aggiungere al fattore estetico ed al fattore salute anche un fattore pratico ed uno economico.

Pulire assiduamente la piscina significa ridurre sensibilmente i costi eventualmente legati alle spese di manutenzione straordinaria derivanti magari da guasti e malfunzionamenti dell’impianto. E poi, lo saprà bene chi si occupa costantemente della gestione della casa, pulire sul pulito indubbiamente significa liberarsi dell’incombenza in tempi rapidi e con meno fatica di quanto non si farebbe pulendo sullo sporco.

Ora, dato che cambiare di continuo l’acqua contenuta nella vasca potrebbe essere un’operazione a dir poco impegnativa, oltre che costosa, non resta altra soluzione che acquistare il kit pulizia piscine. Se volete saperne di più sull’argomento leggete la nostra breve guida: qui troverete tutte le informazioni del caso.

opinioni classifica completa dei 10 migliori prodotti

Cos’è un kit pulizia piscine?

Un kit pulizia piscine è un insieme di oggetti utili a lustrare in maniera rapida ed efficace tanto il fondo quanto i bordi della piscina. Le attrezzature più efficienti sono pensate anche per pulire l’acqua e tutto l’ambiente che costeggia il perimetro della vasca. Lo scopo ultimo di questi kit è quello di igienizzare in modo rapido gli ambienti impedendo la formazione di colonie batteriche, la nascita di alghe ed il deterioramento della qualità dell’acqua. Perché tutto ciò accada è comunque necessario armarsi di pazienza ed utilizzare il kit in maniera abbastanza frequente.

Proprio per questo motivo, i prodotti utili a compiere un normale ciclo di pulizie non dovrebbero essere eccessivamente costosi o, ammesso anche che non siano poi così economici, dovrebbero avere una lunga aspettativa di vita in modo da spalmare i costi sul lungo periodo. Sin qui tutto chiaro. Quello che molti non sanno è che in commercio esistono svariate tipologie di kit pulizia piscine. Abbiamo cioè dei pacchetti che prevedono un uso manuale di un insieme di attrezzature specifiche, altri che invece si avvalgono dell’azione di prodotti chimici, veri e propri robot pulitori e le immancabili soluzioni miste.

Nel dettaglio…

La prima opzione è senza dubbio la più gettonata. Ciò perché si tratta di una soluzione economica e molto semplice da utilizzare. Certo, alla lunga una pulizia effettuata mediante un kit manuale risulta un po’ stancante, ma tutto non si può avere. I prodotti chimici invece vanno semplicemente disciolti nell’acqua e lasciati agire per un quantitativo di tempo variabile. La loro funzione è quella di pulire e sterilizzare l’ambiente. Nella maggior parte dei casi, optando per questa soluzione, maneggerete del cloro. In alternativa è possibile utilizzare anche del bromo e dell’ossigeno.

Sebbene tale tipologia di attrezzature sia senza dubbio pratica da adoperare è un pelino più costosa rispetto alla precedente. I prodotti che compongono il kit infatti sono a priori meno economici e comunque bisognerà rimpiazzarli frequentemente. Tali prodotti inoltre andranno acquistati comunque per affiancare l’azione dei sistemi manuali e robotizzati. Ed a proposito di robot: essi garantiscono un’estrema efficacia ed un minimo sforzo. Sono in grado infatti di pulire ed igienizzare in maniera esemplare. L’inghippo stavolta sta nel costo di questi gingilli che spesso è decisamente elevato. A voi la scelta.

kit pulizia piscine manuale: filtri e skimmer

Adesso che in linea di massima sapete cosa sia un kit pulizia piscine e come possa funzionare, vediamo di scendere un po’ più nei dettagli. Nello specifico, soffermiamoci ad analizzare i vari elementi che compongono un set di attrezzature ad uso manuale. Uno dei pezzi immancabili, per così dire, è il filtro. Esso può appartenere alla categoria dei prodotti a cartuccia o a quella dei prodotti a sabbia.

In ogni caso la sua funzione è di garantire il continuo filtraggio dell’acqua presente nella vasca. In poche parole il meccanismo risucchia piccole quantità di liquido per purificarle, eliminando cioè pezzetti di foglie, residui organici di vario genere e quant’altro. Successivamente l’acqua ripulita viene rimessa in circolo.

Non meno utile è lo skimmer, ossia una sorta di bocchettone con sistema di filtraggio annesso. Anch’esso pensato per depurare l’acqua da ogni possibile lordura, consta di vari cestelli che, nemmeno a dirlo, dovranno essere periodicamente smontati e ripuliti. Allo scopo sarà necessario rimuovere manualmente la sporcizia accumulata. Quindi sarà bene avvalersi di un detergente specifico per sterilizzare l’apparecchio. Tale operazione dovrebbe essere ripetuta almeno un paio di volte al mese.

In questo modo eviterete danni alla macchina ed alla piscina. Lo skimmer va ovviamente utilizzato a vasca vuota. Esso, immancabilmente collocato a pelo d’acqua, lavorerà in tutta autonomia. Prima di mettere l’apparecchio in piscina però  è necessario caricarlo, per così dire, con il cloro. Se preferite esistono anche dei modelli di skimmer da tenere a bordo piscina. Basterà collegare l’apparecchio alla pompa di filtraggio della vasca perché tutto funzioni regolarmente.

Non dimenticate il retino

Immancabili sono poi i retini, da utilizzare per piccoli interventi rapidi ed estemporanei. Essi, almeno nella migliore delle ipotesi, sono corredati da un pratico manico telescopico. Può capitare infatti che appena entrati in acqua qualcuno noti il corpo di un insetto galleggiare con non chalance. Beh, una volta dentro difficilmente si sarà disposti a rinunciare al proprio momento di relax. Altrettanto difficilmente si troverà qualcuno disposto a rimuovere con le mani l’intruso. Il retino diventa quindi la soluzione ad ogni problema.

In luogo del retino vero e proprio comunque è possibile trovare nella confezione un semplice manico telescopico a cui agganciare, secondo le esigenze del momento, delle spazzole, dei meccanismi atti ad aspirare il fango, delle canne galleggianti ed ovviamente dei retini. Si tratta sicuramente di una soluzione preferibile perché più versatile ed efficiente.

kit pulizia piscine manuale: il telone

Filtro, skimmer e retino: sono questi gli elementi che compongono un kit pulizia piscine manuale di tipo basic. A tali elementi però è possibile aggiungere un bel telo per piscina e, come vedremo meglio a breve, un misuratore di pH. La funzione del primo accessorio è abbastanza ovvia: coprire il pelo d’acqua in modo che niente possa cadere all’interno della vasca sporcandola e vanificando il lavoro delle apparecchiature sopra descritte.

La funzione di tale oggetto però non si limita a questo. Grazie alla copertura si può anche evitare che l’acqua evapori. Inoltre essa mantiene il liquido  ad una temperatura piacevolmente tiepida anche quando l’autunno inizia già a comparire all’orizzonte e le giornate non sono più calde e soleggiate come qualche settimana addietro.

Il telone andrebbe utilizzato inoltre quando non si ha intenzione di andare in acqua o magari durante degli episodi di maltempo. Quest’oggetto, incluso spesso nella confezione delle migliori piscine stagionali, può comunque essere comprato in separata sede qualora se ne presentasse la necessità.

Sul mercato esistono prodotti di ogni forma e consistenza. Il consiglio che vi diamo però è di scegliere sempre una plastica progettata per resistere all’azione degli agenti atmosferici e soprattutto del sole che potrebbe nel tempo deformare il telone. Sarebbe bene inoltre comprare soltanto articoli provvisti di fori di scarico.

Kit pulizia piscine: il misuratore di pH

Ma passiamo adesso al misuratore di pH. Quest’oggetto è molto importante dato che consente di rilevare il livello di dolcezza dell’acqua. I valori ideali del pH, in questo caso almeno, dovrebbero oscillare tra 7,2 e 7,5. Qualora si venisse a creare un ambiente basico infatti l’acqua finirebbe presto per assumere una colorazione poco invitante mentre sulle pareti della vasca si farebbero strada delle ancor meno stimolanti incrostazioni. In poche parole la vostra piscina, più che ad un contenitore di acqua limpida in cui viene subito voglia di immergersi, somiglierà ad uno stagnetto putrido da cui viene voglia di scappare a gambe levate.

Un ambiente acido invece, com’è facile intuire, sarebbe in una certa misura pericoloso soprattutto per i più piccoli e per i soggetti con pelle delicata. Immergendovi in queste acque potreste infatti incappare in fastidiose irritazioni cutanee o riportare danni agli occhi più o meno seri. Tenete presente che l’azione costante del sole e l’impiego di prodotti disinfettanti fanno sì che il livello di acidità dell’acqua salga di continuo. Analizzare frequentemente il pH diventa quindi fondamentale. Una qualsiasi anomalia rilevata potrebbe così essere immediatamente corretta inserendo nello skimmer dei bilanciatori granulari.

Attenzione ai livelli di cloro

Il dispositivo deputato a misurare il pH dell’acqua funge spesso anche da kit di rilevazione dei livelli di cloro. Come ben sapete questo elemento chimico ha funzione disinfettante. Si tratta quindi di un prodotto da utilizzare senza se e senza ma. La percentuale di cloro presente in piscina comunque deve sempre rimanere nel range di 0,6/1,5o ppm.

Un eccesso di tale elemento infatti nuocerebbe, ancora una volta, alla vostra salute. In ogni caso una qualsiasi anomalia potrebbe essere facilmente corretta utilizzando ancora dei bilanciatori. In alternativa sappiate anche che il cloro evapora insieme all’acqua. Se avrete la pazienza di aspettare qualche giorno insomma potrete nuovamente immergervi nella vostra piscina senza utilizzare additivi di sorta.

Detto ciò, sappiate che sarà bene misurare tanto i livelli di pH quanto quelli di cloro almeno un paio di volte alla settimana. La stessa operazione comunque andrebbe effettuata anche dopo aver affrontato una giornata di maltempo e quando in piscina si sono immerse molte persone, magari in occasione di una festa privata.

Kit pulizia e manutenzione piscine: il sistema robotizzato

Se di controllare costantemente le condizioni dell’acqua non volete proprio saperne, se la vostra vasca ha una dimensione considerevole e se non avete grossi problemi economici, potete orientarvi invece su un sistema di pulizia e sterilizzazione robotizzato.

Questo dispositivo agisce in piena autonomia: vi basterà avviare il meccanismo perché la vostra piscina torni presto al massimo del suo splendore. Anzi, ad essere proprio precisi, esistono dei dispositivi tecnologicamente più avanzati che non richiedono nemmeno questa accortezza. Essi possono essere programmati ed attivarsi quindi nel giorno e nell’orario stabilito anche se non siete in casa o avete altro da fare. Comodo, no?

Vediamo adesso di capire come funzioni un kit pulizia piscine robotizzato. Esso si avvale di un macchinario su cui sono installate delle spazzole a setole morbide o, in alternativa, delle pale flessibili. Tali dispositivi sono pensati per raccogliere l’acqua da filtrare e per reimmetterla in circolo. Inoltre, programmando il robot perché riconosca il perimetro della vasca, è possibile pulire ed igienizzare pareti e fondo piscina. A proposito di programmazione: questi robot possono imparare anche a pianificare il loro percorso ed a riconoscere i possibili ostacoli.

Kit pulizia piscine: un sistema robotizzato ma economico

Il robot di cui abbiamo appena trattato ha spesso un costo proibitivo. Per questo motivo potreste decidere di optare per una soluzione che sia un po’ l’anello di congiunzione tra il kit pulizia piscine standard ed il sistema di manutenzione automatico. Ci riferiamo agli aspiratori che possono appartenere alla categoria dei prodotti manuali, automatici ed elettrici.

Nel primo caso questi aspiratori si avvalgono di una sorta di serbatoio in cui incamerare i rifiuti da rilasciare poi in prossimità del sistema di filtraggio. Nel secondo, un po’ come il robottino sopra descritto, possono percorrere il perimetro della vasca azionando delle spazzoline e filtrando man mano l’acqua incontrata sul loro cammino. I sistemi elettrici invece incamerano l’acqua, la depurano immagazzinando lo sporco in appositi sacchetti e quindi reimmettono in circolo l’acqua pulita. In ciascuno di questi casi comunque dovrete presenziare all’operazione.

Kit pulizia piscine: il costo della manutenzione

I kit pulizia piscine, come ormai sapete, hanno costi differenti. Molto dipende infatti dal tipo di sistema che preferite utilizzare per rendere linda e splendente la vostra vasca. Diciamo comunque che esistono soluzioni adatte a tutte le tasche. I kit pulizia più easy hanno una base d’asta che si aggira sui 10/15 euro. Chiaramente un set più completo, efficiente o meglio realizzato può avere costi via via crescenti.

Un robot automatico invece potrà richiedere un esborso pari anche 1500 euro o giù di lì. Esistono anche in questo caso comunque prodotti più o meno economici, ma il consiglio che vi diamo è quello di orientarvi a priori sui top di gamma: si tratta di una forma di investimento per il futuro che, come abbiamo visto, verrà ammortizzata nel tempo. Gli aspirapolvere per vasca infine hanno una base d’asta che parte dal centinaio di euro circa e che può raggiungere anche i 500 euro in relazione al tipo di prodotto acquistato.

Al costo una tantum di questo genere di kit dovrete aggiungere poi il periodico rifornimento di prodotti chimici utili per la pulizia e la disinfezione delle acque. In questo caso i costi non sono mai eccessivi ed incidono poco sulla manutenzione della piscina. Essi variano ovviamente in relazione al tipo di prodotto comprato, al formato della boccetta e così via. Nel peggiore dei casi comunque non spenderete più di una sessantina di euro, ma vi porterete a casa un kit chimico parecchio completo (cloro, fungicida, alghicidi, flocculanti) e capace di rispondere a svariate esigenze.

Non solo kit pulizia piscine: consigli pratici per la manutenzione della vasca

Che per mantenere in funzione una vasca sia necessario acquistare un kit pulizia piscine è ormai assodato. Tuttavia, pur comprando le migliori attrezzature del mondo, non otterrete granché se non acquisirete determinate abitudini. Mettetevi perciò l’anima in pace e rassegnatevi a pulire la vostra vasca quotidianamente. Ogni giorno infatti, soprattutto se la vostra è una piscina interrata, potrete star certi di trovare a galleggiare sul pelo d’acqua insetti, foglie, terriccio e quant’altro.

Prendete inoltre l’abitudine di coprire la vasca con il telone: non vorrete vanificare il lavoro svolto, no? Quando pulirete le pareti della piscina, soprattutto se per svariate ragioni avete un po’ trascurato l’ambiente, ponete particolare attenzione alla linea dell’acqua. Proprio in corrispondenza di questo limite infatti sarà facile trovare delle antiestetiche incrostazioni. Anche la zona che gravita intorno allo skimmer necessita di qualche attenzione in più.

Operazione settimanale sarà invece il reintegro del disinfettante se si predilige l’uso di un prodotto a lenta cessione. Ogni 7/15 giorni tra l’altro dovrete provvedere ad avviare un trattamento specifico con alghicidi e flocculanti. Infine ricordate di darvi una sciacquata prima di immergervi in acqua. Siamo tutti poco propensi a crederlo, ma il primo fattore inquinante per una piscina è la pelle umana.

Un ultimo consiglio: provvedete all’acquisto di un tappeto sotto piscina. Questo attrezzo torna utile soltanto nel caso in cui la vostra non sia una vasca interrata. Lo scopo dell’accessorio è infatti quello di isolare dal terreno il fondo della piscina evitando così che il peso della struttura e la pressione dell’acqua possano contribuire alla perforazione della base della vasca. Sul terreno è del resto possibile che siano presenti dei ciottoli, delle radici o piccoli oggetti acuminati che in queste condizioni avrebbero gioco facile nel danneggiare la struttura.

Migliori kit manutenzione e pulizia piscine migliori 2021: recensioni, prezzi

1
Intex 28003 Deluxe Kit di Pulizia per Piscine fino a 5.49 m, Grigio/Blu, 113.03 x...
  • Include manico in alluminio telescopico da 2,79 m
  • Pulitore per il fondo che aspira le particelle di sporco grazie alla forza della pompa filtro
  • Retina a sacco per la pulizia dello sporco in superficie, realizzata in resistente poliestere
2
LEGNAGOFERR - INTEX 28003 KIT PULIZIA PISCINA DELUXE...
  • - KIT PULIZIA DELUXE INTEX 28003
  • - COMPATIBILITA' INTEX/BESTWAY
  • - MANICO TELESCOPICO 279 CM + TUBO FLESSIBILE 7,5 MT INCLUSO
  • - RETINO A SACCO+PULITORE FONDO + SPAZZOLA
  • - LEGNAGOFERR S.R.L GARANZIA ED ASSISTENZA
3
GRE 08011A - Pulitori per piscine ad aspirazione manuale Little Vac per piscine fuori...
  • Pulitore ad aspirazione manuale di piscina aspirapolvere piscina che ne garantisce la sua efficacia
  • Il pulitore include una cartuccia filtrante
  • Funziona come un prefiltro: le grandi particelle vengono intrappolate nella borsa interna per evitare il depuratore si intasi
  • Il tubo ha una lunghezza di 5 metri e un diametro di 32 cm
  • Per piscine autoportanti o fuori terra
4
Gafild Aspirapolvere Piscina, Mini Aspirapolvere Portatile Accessori con 5 Sezioni di...
  • Aspirapolvere portatile per piscina: non necessita di batterie, è alimentato dal tubo da giardino, non ha parti elettriche e batterie. Aiutaci a...
  • Principio di funzionamento: azionata dalla pressione dell'acqua di un tubo da giardino, l'acqua entra nel vuoto dal tubo e crea un effetto di...
  • Rimozione rapida delle foglie: foglie, aghi di pino e altri detriti possono essere rimossi rapidamente dal fondo della piscina utilizzando le...
  • Facile installazione: nessun sistema di filtraggio richiesto, le parti sono interconnesse e non sono necessari attrezzi Facile collegamento al...
  • Ampia applicazione: l'aspirapolvere per piscina può rimuovere rapidamente foglie, aghi di pino, insetti e altri detriti dal fondo della piscina....
5
Rete Pulita per Piscina, Raccogli Foglie Piscine Kit Pulizia Piscine, Retino con...
  • 【Pulizia efficace】 Leggera, la rete a maglie fini raccoglie efficacemente anche i più piccoli insetti e particelle, il che può aiutarti a...
  • 【Funzione potente】 Ogni prodotto è dotato di una borsa a rete profonda e piatta, adatte a piscine di diverse dimensioni; le reti profonde...
  • 【Sicuro e conveniente】 L'asta telescopica è realizzata in plastica di alta qualità e lega di alluminio, che è leggera e solida. Facile da...
  • 【Installazione semplice】 Installazione dell'interfaccia, con tre tubi in alluminio rimovibili. È realizzato con materiali ad alta...
  • 【Ampio utilizzo】 Le reti per piscine aiutano a spalare foglie, coperte, erbacce, insetti, detriti, ecc., Adatte per la pulizia di piscine,...
ORA IN OFFERTA6
VABNEER Kit Pulizia Piscine Fino Standard, Retina Raccogli Foglie, Pool Net Leaf...
  • Materiale: PP + nylon. Dimensioni: ca. 43 * 30 cm (include maniglia).
  • Adatta la maggior parte delle barre telescopiche (barra telescopica non inclusa).
  • Reti di superficie per una facile pulizia della superficie dell'acqua.
  • Ideale per piscine, piscine, laghetti, vasche idromassaggio e fontane.
7
Tencoz Kit Pulizia Piscina, Accessori per Piscina Kit Manutenzione con Rete Skimmer,...
  • Qualità Premium: realizzato con materiale PP di alta qualità e rigorosamente testato per un uso duraturo. Le nostre attrezzature per la pulizia...
  • Facile da usare e trasportare: collega le tre sezioni dei poli alla rete dello skimmer in pochi minuti e raccogli facilmente foglie o detriti....
  • Spazzola multiuso: con la spazzola in spugna multifunzionale, pulire la parete laterale interna e le fessure è solo un gioco da ragazzi. E lo...
  • La confezione include: questo kit di pulizia della piscina include 1 rete per skimmer per foglie, 1 spazzola in spugna, 1 scrubber e 3 sezioni di...
  • Servizio soddisfacente: offriamo un servizio post-vendita 24 ore su 24 per tutti i nostri clienti. Se hai domande sui nostri prodotti Tencoz, non...
ORA IN OFFERTA8
Intex 29056 Set di Pulizia Piscina, Azzurro, 34.29 x 47.62 x 9.52 cm
985 Recensioni
Intex 29056 Set di Pulizia Piscina, Azzurro, 34.29 x 47.62 x 9.52 cm
  • Set per la pulizia di base della piscina
  • 1 retina raccogli foglie
  • 1 spazzola da muro
  • 1 testa aspiratrice
ORA IN OFFERTA9
Bestway Nuova Super TRIPLETE Kit Mantenimento acque Piscina, 2019!!! Dispenser + 1 kg...
  • Non perdere questa super occasione per avere a portata di mano il necessario per mantenere pulita l'acqua della tua piscina e tenerla sempre...
  • In questo favoloso KIT troverai un dispenser BESTWAY, 1 KG di pastiglie Marten (PRODOTTO IN ITALIA TOP QUALITY), da 200GR TRIPLA...
  • GODITI L'ESTATE SENZA STRESS, CON UN SOLO ACQUISTO RISOLVI TRE PROBLEMI
  • ATTENZIONE: verificare sempre che il Dispenser e le strisce siano marca Bestway e che le pastiglie siano marca Marten.
10
N/I Kit di Pulizia per Piscina, Testina di Aspirazione Multifunzione A Ugello, Kit di...
  • 1. 【Materiali di alta qualità】: il kit per la pulizia della piscina è realizzato con nuovissimi materiali di alta qualità. Il materiale è...
  • 2. 【Caratteristiche del prodotto】: i vuoti per piscina per piscine interrate sono di alta qualità, a basso prezzo, design semplice, facili...
  • 3. function Funzione prodotto】: l'aspirapolvere per piscina può facilmente sollevare fango e detriti collegandolo al tubo da giardino. Dopo...
  • 4. 【Multifunzione】: aspirapolvere per piscina Questo aspirapolvere è molto adatto per la pulizia di piscine termali, stagni, fontane,...
  • 5. 【Post-vendita】: se si è soddisfatti dopo aver acquistato il prodotto, si prega di lasciare un messaggio. Se non sei soddisfatto o hai...
Ti è stata utile questa recensione? Metti il tuo voto
[Totale voti]

Lascia un commento