Lavatrici da campeggio

La lavatrice da campeggio è uno di quei piccoli dispositivi elettronici che facilita la vita dell’avventuriero medio. Se una volta concedersi una vacanza a contatto con la natura significava infatti fare i conti con la civiltà non appena tornati a casa, le cose oggi non stanno più così. Niente pile di biancheria da lavare velocemente una volta finito il campeggio e niente lavaggi a mano durante il tuo peregrinare per i boschi.

Grazie a questo dispositivo, piccolo e compatto, potrai provvedere all’igiene del tuo bucato in qualunque contesto riducendo peraltro la mole di bagagli pro capite da portare in valigia. Insomma: un motivo in più per non lasciarsi sfuggire l’occasione di un salutare tête-à-tête con Madre Natura…

opinioni classifica completa dei 10 migliori prodotti

Lavatrice da campeggio: come funziona?

Sicuramente l’idea di avere a tua disposizione una lavatrice da campeggio ti alletta: si tratterebbe di un modo come un altro per trascorrere la tua vacanza faticando il meno possibile, il che è proprio lo scopo ultimo di una vacanza. Quello che magari non ti torna è l’idea che un simile elettrodomestico possa funzionare anche lontano da casa.

Insomma: dove si collegano gli scarichi? Quali sono le funzioni contemplate da questo genere di macchina? Quanto spazio occupa questo marchingegno? Tutte domande più che legittime che, nelle prossime righe, troveranno una pronta risposta.

Iniziamo col dire allora che il funzionamento di una lavatrice da campeggio è pressoché identico a quello di una normale lavatrice. Ovviamente però,  trattandosi di un prodotto trasportabile, le dimensioni sono stavolta molto più compatte e questo significa che non potrai lavare la stessa mole di biancheria che laveresti a casa o, quanto meno, che dovrai rassegnarti a preparare diversi carichi anche quando la lavatrice tradizionale avrebbe potuto risolvere la faccenda in un unico ciclo di lavaggi. Pazienza, non si può avere tutto!

Addentrandoci in questioni un pelino più tecniche poi possiamo dire che anche in questo caso l’elettrodomestico si compone, tra le altre cose, di un cestello e di un motore. Inutile dire che dovrai riporre la biancheria sporca all’interno del suddetto cestello e che il motore, una volta acceso il dispositivo, farà il resto. Ah, ovviamente nella stragrande maggioranza dei casi il motore si alimenterà elettricamente. Insieme alla macchina peraltro ti verranno forniti dei tubi da attaccare al rubinetto ed un tubo di scarico.

Il ciclo di lavaggio durerà davvero pochissimo. Questo significa che in qualche modo il fabbisogno energetico richiesto dalla lavatrice da campeggio sarà sempre basso. In poche parole la quantità di energia che dovrai procurarti una volta in giro sarà minima e quindi non dovrai mettere in conto tra le spese da viaggio chissà quali extra. I programmi di lavaggio tra cui potrai scegliere infine sono quelli più gettonati, gli essenziali. Tra questi figura spesso anche la centrifuga.

Guida alla scelta della perfetta lavatrice da campeggio

La lavatrice da campeggio può tranquillamente essere acquistata in un normale negozio di elettrodomestici oppure ancora online. Sicuramente non esiste in tal senso un’opzione migliore rispetto all’altra. Comprare “de visu” significa infatti poter visionare tutti i dettagli estetici e funzionali dell’apparecchio, nonché poter porre domande a rotazione al commesso di turno.

Acquistare online invece può voler dire rinunciare a questo tipo di privilegi, ma risparmiare parecchio ed ampliare alquanto gli orizzonti. Non è un mistero per nessuno infatti che i siti di e-commerce ad oggi più apprezzati siano capaci di offrire una vastissima scelta di prodotti per ogni possibile categoria ricercata dagli utenti.

Se da un lato questo è sicuramente un vantaggio, dall’altro può spiazzare parecchio i meno esperti del settore. Ecco perché magari a questo punto ti interesserà scoprire quali siano i criteri guida da utilizzare all’atto dell’acquisto di una lavatrice da campeggio. Ti accontentiamo subito.

La capienza

Un po’ come faresti anche nel caso in cui dovessi acquistare una lavatrice tradizionale, la prima cosa da tenere in considerazione nel momento in cui sceglierai la tua futura lavatrice da campeggio è la capacità del dispositivo. In commercio, anche in questo caso, esistono prodotti che offrono possibilità ben diverse tra loro.

Dovrai quindi valutare a monte se l’elettrodomestico servirà soltanto a te o al massimo per la tua biancheria e quella del tuo partner, se dovrà soddisfare le esigenze di un nutrito gruppo di amici, se vorrai regalarlo alla tua collega amante dei campeggi e della vita all’aria aperta che ogni estate parte con tutta la famiglia al seguito o se vorrai farne uno strumento di fortuna da tenere in casa per far fronte alle emergenze o perché il tuo monolocale non ti consente di acquistare una lavatrice vera e propria.

In ogni caso sappi che per i single e le coppie una capienza da 2,5 chili circa dovrebbe andare più che bene. Diversamente opta per qualcosa che superi i 3 chili di carico. Tieni comunque presente che le varianti più ingombranti non vanno oltre i 5 chili di capacità. Del resto sconfinando oltre questo limite ci si porterebbe a casa una lavatrice tradizionale!

Ovviamente tieni presente poi che a capienza maggiore corrisponderà sempre un ingombro più evidente e quindi una minore maneggevolezza. Lo scopo di questo apparecchio è garantire i cambi quotidiani a tutti gli spiriti avventurieri che partono per un campeggio. Per quanto riguarda lenzuola, tovaglie e roba voluminosa in genere, alla meno peggio potrai provvedere quindi ad un lavaggio casalingo. Se l’apparecchio invece è destinato a sostituire una lavatrice tradizionale, beh, vuol dire che dovrai adattarti a prevedere più cicli di lavaggio.

La potenza

Altro elemento da tenere sott’occhio è la potenza del motore. Chiaramente questa sarà sempre proporzionata alle dimensioni della lavatrice da campeggio, o meglio, del cestello. Altro è insomma muovere un paio di chili di bucato ed altro è rimestarne il doppio, soprattutto se si considera il peso aggiuntivo dell’acqua.

Un motore di livello inoltre permetterà anche di accorciare sensibilmente i tempi necessari al lavaggio ed all’asciugatura e spesso riuscirà a garantirti la funzione centrifuga. In ogni caso sappi che tutte le lavatrici da campeggio sono dotate di motori discretamente potenti. Non è un caso infatti che un ciclo di lavaggio standard possa durare dai 7 ai 15 minuti e che una centrifuga non richieda in genere più di 5 minuti.

A questo punto però serve aprire una parentesi. Se dovessi viaggiare con dei bambini a seguito, ti consigliamo vivamente di propendere per un motore particolarmente potente, un gingillo che insomma ti garantisca la possibilità di prolungare i tempi di lavaggio sino ad almeno 10 minuti di trattamento standard. In questo modo sarai sicura che i capi da destinare ai marmocchi possano venir fuori ben puliti, nonostante la naturale tendenza dei tuoi figli a macchiarsi di continuo.

Chiaramente  quella appena descritta è un’opzione: nel caso in cui il tuo bimbo sia tanto bravo da non combinare pasticci possono andare bene anche i canonici 7 minuti di cui sopra. Chiusa parentesi. All’atto pratico sappi quindi che un prodotto basic ti garantirà un lasso di potenza compreso tra i 100 ed i 250 W. Un articolo già un po’ più qualitativo si aggirerà invece sui 380 W o poco più.

I materiali

La lavatrice da campeggio standard è in genere costruita in plastica. Tale scelta permette di ridurre sensibilmente i costi del prodotto, nonché di agevolare il trasporto dell’elettrodomestico. Il problema è che non tutte le plastiche possono dirsi uguali. Esistono infatti dei materiali più o meno durevoli e resistenti.

Sappi quindi che una lavatrice da campeggio di qualità media o bassa viene di solito realizzata avvalendosi di plastiche sottili e poco pregiate. Un prodotto di qualità invece sfrutta un PVC particolarmente solido e resistente. Indovina un po’ per quale delle due opzioni ti consigliamo di propendere…

Le funzioni

Per quanto riguarda le funzioni previste da una lavatrice da campeggio, lo accennavamo già poco prima, dovrai adattarti spesso alle opzioni basic. Difficilmente insomma troverai in commercio un prodotto di questo tipo che ti consenta di andare troppo per il sottile. Ti consigliamo comunque di non rinunciare mai alla funzione timer.

Grazie ad essa infatti ti sarà più facile lavare la tua biancheria senza sprecare tempo e corrente elettrica. Di solito le lavatrici con timer vengono vendute insieme ad un piccolo manuale delle istruzioni in cui si specificano i tempi di lavaggio necessari per trattare le t-shirt in cotone, la biancheria intima, i capi macchiati e così via.

Irrinunciabile, per ovvie ragioni, è poi la funzione centrifuga. Relativamente a questo argomento dobbiamo specificare che in commercio esistono due diverse soluzioni. La lavatrice da campeggio può infatti constare di un unico vano all’interno del quale avverrà il lavaggio prima e la centrifuga dopo.

In alternativa esistono delle soluzioni a doppio vano. In questo caso non dovrai far altro che spostare la biancheria appena lavata dal cestello 1 al cestello 2. Tieni presente comunque che la macchina non sarà mai in grado di svolgere contemporaneamente un lavaggio ed una centrifuga. Insomma: non potrai approfittare del doppio vano per ridurre i tempi dedicati al bucato.

A parte queste due opzioni, i prodotti migliori ti offrono anche la possibilità di scegliere tra un programma dedicato al lavaggio del bucato normale ed uno pensato per i capi delicati. La presenza di queste soluzioni incide un po’ sul costo finale dell’apparecchio.

Dato che difficilmente in campeggio porterai con te abiti pregiati e foulard di seta, evita magari di andare troppo per il sottile e scegli una macchina che ti garantisca il minimo sindacale. Se però la tua lavatrice da campeggio è destinata a seguirti in albergo o a rimpiazzare un prodotto tradizionale, chiaramente, farai bene a scegliere una variante che ti offra il modo di spaziare tra diversi programmi di lavaggio.

Il peso

Una lavatrice da campeggio, per definizione, dovrebbe essere leggera e maneggevole. Nessuno insomma vorrebbe scarrozzarsi dietro un aggeggio troppo pesante nel bel mezzo del bosco. Tra l’altro, come vedremo meglio in seguito, è possibile che tu debba spostare frequentemente l’elettrodomestico da un punto all’altro del camper, della casa di villeggiatura e così via.

In genere i modelli più leggeri hanno un peso esiguo che non va oltre i 6 chili. Quelli un po’ più impegnativi sfiorano invece la vetta dei 20 chili. Ora: chiaro è che il peso del prodotto è in qualche modo determinato dalla sua capacità e dai materiali utilizzati per la realizzazione, nonché dalle dimensioni del motore. Il consiglio che ti diamo è quindi quello di trovare un punto di equilibrio e di scegliere un prodotto qualitativo innanzitutto ma, nei limiti del possibile almeno, non troppo pesante.

Prezzi

Il costo di una lavatrice da campeggio in genere non è proibitivo. Del resto si tratta di un prodotto che, per quanto utile e funzionale, garantisce comunque delle prestazioni ridotte. Anche i materiali di realizzo, come abbiamo visto, sono decisamente economici. Proprio in virtù di ciò ti consigliamo vivamente di propendere sempre per i top di gamma.

D’altra parte un articolo dalle scarse pretese richiederà un esborso pari a circa una cinquantina di euro. Per acquistare un prodotto di un certo livello basteranno 150/200 euro o giù di lì. Non si tratta insomma di cifre da capogiro.

Attenzione però ad un piccolo particolare: in commercio esistono anche degli articoli il cui costo si aggira sul migliaio o più di euro. Sono prodotti che indubbiamente riescono a garantire un gran numero di funzioni accessorie (sterilizzazione, motore silenziato, ecc.) e che possono davvero essere collocati su un altro piano dal punto di vista delle prestazioni garantite. Tuttavia te ne sconsigliamo l’acquisto.

Ciò perché si tratterebbe di una spesa eccessiva per una mini lavatrice da utilizzare sporadicamente durante le vacanze estive. Ammesso anche che l’apparecchio venga adoperato in casa, a quel punto tanto varrebbe comprare una lavatrice tradizionale, a patto ovviamente di avere gli spazi adeguati. Ripiega su questa opzione insomma soltanto se effettivamente non hai modo di muoverti in altre direzioni.

Tornando ai prezzi abbordabili, stando insomma nel range delle 200 euro, tieni a mente invece che l’extra speso rispetto all’acquisto di un prodotto economico verrà presto ammortizzato dai bassi consumi idrici ed elettrici richiesti da questo genere di macchina. Noterai con piacere inoltre che la spesa legata all’acquisto di saponi e detersivi per lavatrice sarà sempre alquanto ridotta.

E poi c’è da tenere in considerazione anche un discorso di durevolezza del prodotto: un articolo  ben fatto, per quanto più costoso rispetto allo standard, ti accompagnerà per anni ed anni. Una lavatrice con minori pretese, molto probabilmente, necessiterà invece di continue riparazioni culminanti poi nella sostituzione entro tempi brevi. Ne vale la pena? Sicuramente no, né in termini di totale speso né in termini di praticità d’uso, sicurezza e serenità mentale…

Lavatrice da campeggio: consigli e precisazioni

Una cosa che ancora non ti abbiamo detto è che durante la fase di centrifuga dovrai “assistere” la tua lavatrice. Lo scarico dell’acqua infatti va supportato, per così dire, spostando l’apparecchio in una posizione più alta rispetto a quella del contenitore destinato a raccogliere i liquidi in uscita. Che si tratti di un lavandino, di una bacinella o di un qualsiasi altro recipiente, dovrai collegare un tubo alla lavatrice e lasciare che esso sfoci in un punto di raccolta esterna.

Un altro consiglio che ti diamo è quello di prestare attenzione ai detersivi che sceglierai di acquistare. In molti casi una lavatrice da campeggio è destinata a funzionare proprio in campeggio, oppure in barca o comunque in contesti in cui la natura si mostra in tutto il suo splendore. Sarebbe corretto, almeno in questi casi, comprare dei detersivi ecologici. Ricordati che gli scarichi della tua lavatrice finiranno nel sottosuolo o nelle profondità marine e quindi potrebbero avvelenare flora e fauna del luogo.

Altro elemento da precisare: la mini lavatrice può adoperare durante i cicli di lavaggio tanto l’acqua calda quanto l’acqua fredda. Il problema è che difficilmente troverai in commercio congegni che siano in grado di riscaldare autonomamente l’acqua da utilizzare. Anche stavolta quindi, se lo riterrai necessario, dovrai provvedere ad “aiutare” manualmente il dispositivo. Fornirai insomma alla macchina un certo quantitativo di acqua calda,  e la lavatrice da campeggio farà il resto. Un consiglio: non superare mai i 50°C.

Lavatrici da campeggio a ultrasuoni e manuali

Forse non sai che in commercio esistono anche delle lavatrici da campeggio ad ultrasuoni. Bene: queste sfruttano le onde energetiche prodotte dalle vibrazioni della macchina in funzione per pulire gli indumenti. In poche parole lo sporco si stacca letteralmente dalle fibre per effetto delle alte frequenze raggiunte.

Tali tipologie di macchine sono in genere molto compatte e silenziose ma hanno una ridotta capacità di carico. C’è di buono però che possono funzionare collegando la presa ad una spina o avvalendosi di un comune cavo USB: sotto questo punto di vista insomma sono più versatili rispetto alle “colleghe”. Le operazioni di lavaggio comunque risultano spesso un po’ più lente se confrontate con i prodotti che sfruttano tecnologie meno recenti. Si tratta quindi di una soluzione di fortuna, da utilizzare in brevissimi lassi di tempo e per poca biancheria.

Un’ultima curiosità: sappi che in commercio esistono anche delle varianti manuali del prodotto. In questo caso disporrai di un cestello da caricare di bucato dentro il quale verserai anche dell’acqua e del detergente. Richiuderai quindi il contenitore, il cestello è in questo caso dotato di coperchio, e comincerai a lavorare di manovella sin tanto che l’acqua non andrà progressivamente esaurendosi. Hai presente i lavaverdure manuali? Praticamente farai lo stesso…

Ti sconsigliamo vivamente di optare per questa soluzione, a meno che tu non voglia allenare i bicipiti. Tale genere di lavatrice infatti è poco pratica e decisamente seccante da utilizzare. In secondo luogo sappi che, paradossalmente, questa macchina costerebbe tanto quanto una lavatrice da campeggio automatica. Scegli questa opzione quindi solo e soltanto per far fronte a situazioni in cui non potrai disporre di corrente elettrica e che comunque non si prolunghino troppo nel tempo.

Migliori lavatrici da campeggio 2021: classifica, prezzi, recensioni, opinioni

ORA IN OFFERTA3
Molino Mini lavatrice con centrifuga per campeggio fino a 3 kg, piccola e maneggevole...
18 Recensioni
Molino Mini lavatrice con centrifuga per campeggio fino a 3 kg, piccola e maneggevole...
  • Lavaggio rapido: un carico di 3 kg dura 15 minuti e può essere poi...
  • Perfetto quando non si ha più spazio: la piccola lavatrice è maneggevole...
  • Adatto per diversi materiali: anche i tessuti delicati possono essere...
  • Nessun costo aggiuntivo: la lavatrice BluMill Mini ha un basso consumo di...
  • Facile da pulire: poiché si tratta di una lavatrice senza allacciamento...
4
Adler AD 8051 lavatrice Portatile Caricamento dall'alto Blu, Bianco 3 kg
944 Recensioni
Adler AD 8051 lavatrice Portatile Caricamento dall'alto Blu, Bianco 3 kg
  • Ideale per piccoli capi di biancheria e capi delicati; Programma di...
  • Ideale per piccoli appartamenti, cottage, durante il viaggio; Capacità di...
  • Potenza nominale: 150 W; Potenza massima di lavaggio: 400 W; Potenza di...
5
Wiltec Mini Lavatrice da Campeggio Camping Max 5,2 kg con centrifuga 200 Watt Timer
49 Recensioni
Wiltec Mini Lavatrice da Campeggio Camping Max 5,2 kg con centrifuga 200 Watt Timer
  • Fino a 5,2kg di biancheria / consumo d'acqua: circa 15-45l per ciclo di...
  • Programmi: normale, delicato, centrifuga
  • Timer impostabile per ogni programma
  • Leggero e facile da trasportare grazie alle maniglie
  • Ideale per l'uso in campeggio
6
Oneconcept Ecowash-Pico - Mini Lavatrice, da Campeggio, con Funzione Centrifuga,...
  • MACCHINA MINIATRICE VARIOPINTA: La mini-lavatrice OneConcept Ecowash-Pico...
  • CON FUNZIONE CENTRIFUGA: La lavatrice di oneConcept ha una potenza di 380...
  • CONTROLLO TIMER E CENTRIFUGA: Il tempo di lavaggio può essere impostato da...
  • COMPATTA: Dopo il lavaggio, l'acqua rimanente può essere scaricata dalla...
  • TRASPORTABILE: non solo in termini di consumo di acqua, la mini-lavatrice...
7
EASYmaxx Mini lavatrice ideale per il lavaggio in viaggio | Lavatrice compatta con...
302 Recensioni
EASYmaxx Mini lavatrice ideale per il lavaggio in viaggio | Lavatrice compatta con...
  • Ideale per il campeggio e in viaggio – La mini lavatrice Easymaxx è la...
  • Facile da usare: il funzionamento è molto semplice e avviene con acqua dal...
  • Timer: molto pratica la macchina è dotata anche di un timer.
  • Dati – max. 260 Watt, massimo 10 litri di capacità, lavaggio fino a 3 kg...
  • Dimensioni: circa 34 x 34 x 53 cm (lunghezza x larghezza x altezza).
8
Mini lavatrice, Lavatrice Portatile Pieghevole con Alimentazione USB, Mini Lavatrice...
  • 👕【Portatile & Pieghevole】 Le nostre mini lavatrici sono piccole,...
  • 🩳【Alimentazione USB, Risparmio Energetico & Sicurezza】La lavatrice...
  • 👙【Tecnologia di Pulizia a Ultrasuoni】 La cavitazione a vibrazioni ad...
  • 🧦【Interazione Intelligente delle Turbine】 Dopo che il turbo ha...
  • 👔【Un Essenziale per il Viaggio】Mini lavatrice da viaggio adatto per...
9
Mini lavatrice pieghevole con centrifuga | Macchina per lavaggio fino a 1,5 kg |...
  • Una lavatrice impressionante... ideale per piccoli appartamenti, single,...
  • Questa lavatrice è facile da usare, basso consumo di corrente e acqua, ma...
  • Adatto per quasi tutti i tessuti, sia per capi piccoli che per capi...
  • La macchina è maneggevole, pratica, bella e allo stesso tempo stabile e...
  • Grazie al suo innovativo sistema di piegatura è molto facile da smontare e...
ORA IN OFFERTA10
Adler AD 8055 Lavatrice, Panna, Bianco, Extra Large
  • Macchina leggera e compatta
  • Ideale per i piccoli vestiti e i capi delicati
  • Programma di lavaggio (15 min.)
  • Basso consumo di acqua ed energia
  • Ideale per piccoli appartamenti, gessetti, in viaggio

Lascia un commento