Macchina sottovuoto per alimenti

Le migliori macchine sottovuoto possono senza dubbio rappresentare un valido aiuto in cucina: esse infatti permettono di conservare al meglio svariate tipologie di alimenti.

Alcuni potrebbero ritenere quest’ultima una funzione secondaria: sbaglierebbero, e di grosso anche. Una corretta preservazione dei cibi infatti è a dir poco fondamentale per evitare di incappare in intossicazioni alimentari più o meno gravi.

Le carni, i pesci, i formaggi, gli affettati, le verdure e persino le bevande parzialmente consumate o le spezie e le erbe tagliate di fresco dall’orticello di casa, grazie a questa tecnica di imballaggio, per così dire, possono serbare inalterati sapori ed aromi e, una volta utilizzati, non arrecare danni all’organismo.

Tale affermazione è vera a prescindere dal fatto che i su citati alimenti siano già stati cotti o che siano ancora crudi. Le proprietà nutrizionali ed organolettiche dei cibi sottovuoto tra l’altro non vengono così alterate.

Come se ancora non bastasse poi, grazie alle macchine sottovuoto sarà possibile organizzare e risparmiare spazio nel freezer, nel frigo ed ovunque si dovesse decidere di riporre l’alimento una volta impacchettato. Insomma: ecco qualche suggerimento utile per acquistare un utile attrezzo da cucina.

Opinioni e recensioni migliori macchine sottovuoto 2022

# Anteprima Prodotto Voto
1 Macchina Sottovuoto per Alimenti FRESKO, 8 in 1 Sottovuoto Macchina con Modalità Secchi che Umidi 120W Super... Macchina Sottovuoto per Alimenti FRESKO, 8 in 1 Sottovuoto Macchina con Modalità Secchi che Umidi... Nessuna recensione
2 Macchina Sottovuoto per Alimenti Bonsenkitchen, Sigillatore sottovuoto per alimenti freschi sia secchi che umidi, bianco... Macchina Sottovuoto per Alimenti Bonsenkitchen, Sigillatore sottovuoto per alimenti freschi sia... Nessuna recensione
3 Macchina Sottovuoto per Alimenti Professionale, Bonsenkitchen Sigillatore sottovuoto per alimenti freschi sia secchi che... Macchina Sottovuoto per Alimenti Professionale, Bonsenkitchen Sigillatore sottovuoto per alimenti... 3.502 Recensioni
4 Macchina Sottovuoto per Alimenti Bonsenkitchen, Sigillatore sottovuoto con taglierina incorporata, per alimenti freschi... Macchina Sottovuoto per Alimenti Bonsenkitchen, Sigillatore sottovuoto con taglierina incorporata,... Nessuna recensione
5 Macchina Sottovuoto per Alimenti Karaeasy Sottovuoto Alimenti Freschi e Secchi Macchina Sottovuoto Professionale Aspira... Macchina Sottovuoto per Alimenti Karaeasy Sottovuoto Alimenti Freschi e Secchi Macchina Sottovuoto... Nessuna recensione
6 Macchina Sottovuoto per Alimenti, Bonsenkitchen Sigillatore Automatico Sottovuoto per alimenti freschiecchi che umidi Macchina Sottovuoto per Alimenti, Bonsenkitchen Sigillatore Automatico Sottovuoto per alimenti... Nessuna recensione
7 Hendi 975398 Macchina Sottovuoto a Campana Kitchen Line Hendi 975398 Macchina Sottovuoto a Campana Kitchen Line Nessuna recensione
8 Macchina Sottovuoto per Alimenti, Sottovuoto Macchina con Taglierina per Alimenti, Può Sigillazione Continua con... Macchina Sottovuoto per Alimenti, Sottovuoto Macchina con Taglierina per Alimenti, Può Sigillazione... Nessuna recensione
9 Laica VT3120 Macchina Sottovuoto per Alimenti, Automatica, Doppia Pompa, Acciaio, 20L/min, Larghezza massima sacchetti... Laica VT3120 Macchina Sottovuoto per Alimenti, Automatica, Doppia Pompa, Acciaio, 20L/min, Larghezza... Nessuna recensione
10 Macchina Sottovuoto per Alimenti, Bonsenkitchen Sigillatore Automatico Sottovuoto con taglierina e contenitore per film... Macchina Sottovuoto per Alimenti, Bonsenkitchen Sigillatore Automatico Sottovuoto con taglierina e... Nessuna recensione

Perché acquistare e usare le macchine sottovuoto per alimenti

Le migliori macchine sottovuoto per alimenti sfruttano principi di funzionamento semplici ma efficaci. Partiamo da una premessa: i cibi, in molti casi, si deteriorano perché esposti al contatto con l’aria. Le macchine sottovuoto per alimenti consentono di eliminare quest’ultima dalla confezione in cui essi vengono riposti.

Ciò può accadere grazie all’azione di una speciale pompa di aspirazione la quale, se messa in funzione, è in grado di eliminare dal contenitore in cui vengono conservati i cibi, il classico sacchetto di plastica per intenderci, circa il 99.9% dell’aria qui presente. Gli alimenti così trattati possono durare molto di più rispetto a quanto accadrebbe diversamente: basti pensare che anche i più freschi tra di essi potranno essere consumati a distanza di un paio di settimane dall’impacchettamento, senza per questo dare il minimo segno di cedimento.

Anche se consumati dopo questo lasso di tempo quindi i cibi daranno sempre l’illusione al palato di essere più freschi di quanto non siano effettivamente e, come accennato poco prima, non perderanno il loro caratteristico sapore né tanto meno quel loro odore tanto particolare che stuzzica l’appetito.

Un altro elemento da tenere sempre in considerazione è che risucchiare l’aria contenuta nel sacchetto utilizzato per conservare un dato alimento significa anche sterilizzare l’ambiente: enzimi e batteri infatti vengono così aspirati via dalla pompa e, conseguentemente, il pericolo che all’interno del contenitore si formino muffe o colonie batteriche viene praticamente dimezzato.

Altro elemento di vitale importanza da tenere sempre ben presente è che gli appositi sacchetti di plastica richiesti per portare a termine le operazioni sin qui descritte mettono al riparo le pietanze dal contatto con l’acqua o con qualsiasi altra fonte di umidità, particolare questo che contribuisce a sua volta ad una conservazione ottimale degli alimenti.

Infine, come già si accennava poco prima, le macchine sottovuoto permettono agli utenti di risparmiare davvero molto spazio e di buttare subito dopo l’acquisto tutte quelle ingombranti confezioni che di solito contengono surgelati et similia rendendo perciò funzionale un freezer dalle dimensioni normali o contenute anche per le famiglie più numerose. Scusate se è poco insomma…

Come scegliere una macchina sottovuoto per alimenti?

Adesso che abbiamo avuto modo di appurare quanto possa essere utile l’oggetto qui in esame (chissà in quanti sino ad ora ne hanno sottovalutato le potenzialità) è arrivato il momento di imparare come scegliere una tra le migliori macchine sottovuoto tra quelle proposte dal mercato.

Diciamo subito che i parametri da tenere in considerazione in questo caso sono parecchi e che essi rivestono tutti una discreta importanza. Vediamoli allora nel dettaglio:

  • Caratteristiche della pompa: la pompa, com’è facile intuire, ha un’importanza vitale nell’economia del funzionamento di una macchina per il sottovuoto. Per questo motivo prima ancora di mettere mano al portafogli è necessario prestare particolare attenzione ad alcune sue caratteristiche. Nel dettaglio si andrà ad esaminare con cura la portata di questa componente. Tale valore viene in genere espresso in litri al minuto ed, ovviamente, serve a lasciar intendere quanta aria il dispositivo sia in grado di aspirare nel giro di questo breve lasso di tempo. Chiaramente più alto sarà il valore espresso e maggiore sarà la velocità di aspirazione della macchina per il sottovuoto, di riflesso quindi inferiore sarà il tempo richiesto per portare a termine una data operazione. Si consideri, tanto per non rimanere troppo sul vago, che una buona macchina sottovuoto lavora in media con una portata compresa tra i 9 ed i 16 litri al minuto (l/min).
  • Potenza: a dire il vero la potenza sviluppata da questo tipo di macchinario non è poi un parametro di così vitale importanza, almeno in linea teorica. Questo valore va infatti tenuto in considerazione per il semplice fatto che influisce notevolmente sull’aspettativa di vita dell’oggetto qui in esame. Non è difficile capire infatti che un motore tendenzialmente più potente è anche in grado di sobbarcarsi una mole di lavoro proporzionalmente più elevata rispetto a quella che potrebbero sopportare dispositivi meno performanti. Informazione utile a corollario: una macchina per il sottovuoto più potente in genere diventa operativa in tempi più rapidi permettendo agli utenti quindi di risparmiare tempo.
  • Programmi: l’oggetto qui in esame, se di buona fattura, consente all’utente di scegliere tra diversi programmi. Le funzioni indispensabili sono quelle relative alla regolazione della temperatura raggiunta dalla barra e quella inerente i tempi di saldatura che possono essere in questo caso decisi dall’utente.
  • Accessori: i package delle macchine sigillatrici includono in genere un discreto corredo di sacchetti da imballaggio, spesso, dalle dimensioni variegate. In alternativa nella confezione potrebbe essere presente anche un rotolo di plastica dal quale rimediare in seguito i sacchetti di cui sopra obbedendo alle esigenze del momento in fatto di capienza. I prodotti di più alta levatura sono dotati inoltre di tubi e valvole da impiegare nel caso in cui si volesse ricreare il sottovuoto anche all’interno di bottiglie o, in alternativa, dei barattoli che tutti ricicliamo in cucina.
  • Ingombro: eccoci arrivati al problema che purtroppo affligge un po’ tutti, ossia lo spazio. Per grande che sia una cucina infatti sembra quasi che non esistano sportelli a sufficienza per contenere tutto quello che servirebbe per poterla attrezzare al meglio. Proprio per questo motivo, quando si acquista una macchina per il sottovuoto, si dovrebbe badare anche al suo ingombro, al volume insomma che occuperebbe all’interno dei pensili. Alcuni modelli, pensati per venire incontro alle esigenze degli utenti, sono stati progettati per potere essere conservati tanto in senso verticale quanto in senso orizzontale. Si consideri poi che gli accessori, per quanto utili, creeranno a loro volta una percentuale di ingombro.
  • Facilità di manutenzione: partiamo dal presupposto che una macchina per il sottovuoto non necessita di chissà quali operazioni di manutenzione. L’unica cosa che di tanto in tanto è bene fare è dare una pulitina all’apparecchio avendo cura di attenersi alle indicazioni fornite dalla casa produttrice. Prima di acquistare il dispositivo magari tornerà utile accertarsi che questo iter sia semplice e fattibile un po’ per tutti coloro i quali in casa si occupano della gestione degli alimenti.

Marco Scioni

marco responsabile sito prezzoerecensione.it content manager

Sono Marco Scioni, titolare e responsabile del sito prezzoerecensione.it. Sono un editore e autore specializzato in recensioni di prodotti di largo consumo con oltre 15 anni di esperienza. Scrivo guide consigliando gli utenti a scegliere i migliori prodotti in commercio. Testo personalmente numerosi articoli per la casa, cucina, giardino, infanzia, hobby, bricolage e realizzo recensioni obiettive, specificando i pro e contro di ogni prodotto.