Microscopi

Il microscopio è un oggetto che immancabilmente incuriosisce un po’ tutti: l’idea di vedere oltre rispetto a quanto ci è naturalmente concesso non può del resto che esercitare un certo fascino sulle nostre menti.

In alcuni casi però questo strumento diventa qualcosa di più che un semplice gingillo atto a soddisfare una curiosità momentanea: capita infatti che bambini e ragazzi con il pallino dello studio e della scienza chiedano ai loro genitori di non regalargli il solito giocattolo ma piuttosto di orientarsi su un microscopio.

Che fare allora? Su quale dei tanti prodotti reperibili sul mercato sarà meglio indirizzare le proprie mire? Come scegliere qualcosa che possa andare bene per le esigenze del momento? Risponderemo a breve a questi interrogativi.

Si consideri comunque che il microscopio potrebbe anche non essere indirizzato ad un giovane scienziato in erba. Può anche capitare infatti di possedere già delle competenze in materia e di non essere proprio allo scuro per quanto riguarda la conoscenza della strumentazione da laboratorio.

Si può insomma comperare un microscopio per passione, per iniziare ad approcciarsi ad un tipo di studi che ci affascina, per scopi professionali o magari per avvantaggiarsi durante la propria carriera universitaria.

Chiaro è comunque che in relazione alle esigenze che ci spingono a compiere questo acquisto le nostre necessità saranno differenti e che, d’altro canto, non avrebbe senso spendere molto per un prodotto il cui utilizzo sarà più che probabilmente sporadico e forse nemmeno così prolungato nel tempo.

Del resto non avrebbe senso nemmeno lesinare su un oggetto che, se ben scelto, potrà accompagnarci nel corso di tutta (o almeno di buona parte) della nostra vita universitaria e professionale. Scopriamolo insieme allora come portare a termine una selezione oculata che non ci faccia rimpiangere il denaro sborsato all’atto dell’acquisto.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Un microscopio per tutte le esigenze: guida alla scelta

Scegliere un microscopio non è semplicissimo; non fosse altro che per la scarsa informazione in materia che purtroppo ci riguarda un po’ tutti da vicino (è proprio il caso di dirlo!).

L’operazione diventa ancora più complessa, almeno sotto certi punti di vista, quando si acquista il primo microscopio in assoluto: è chiaro che in tali circostanze non ci si potrà orientare su costosi modelli professionali dato che il rischio sarebbe quello di spendere parecchio e paradossalmente di non utilizzare mai lo strumento perché troppo difficile da configurare o, peggio ancora, di non apprezzarne a pieno tutte le potenzialità.

D’altro canto è anche vero che in questi casi difficilmente si opterà per qualcosa di eccessivamente semplice: sembrerebbe quasi di avere tra le mani un giocattolino, cosa che alla fin fine non risulta mai stimolante quanto si vorrebbe.

Ecco allora a quali caratteristiche si dovrà necessariamente prestare attenzione per acquistare un prodotto che possa soddisfare tutte le necessità di chi compra:

Tipologia

Diciamo subito che attualmente il mercato ci offre la possibilità di scegliere tra due diverse tipologie di microscopi, gli stereo ed i micro. Nel primo caso abbiamo a che fare con un oggetto capace di fornirci un efficace strumento di esplorazione allorquando ci interessi osservare da vicino i dettagli di un corpo animale molto piccolo (formiche, mosche, insetti in genere) o particolari caratterizzanti la struttura fisica di bestiole un po’ più grandi (magari le squame di un pesce).

Lo stesso modello di microscopio può andar bene anche per osservare da vicino i minerali, i fiori o altre strutture vegetali. Quando invece si è più interessati a condurre delle indagini sugli organismi unicellulari o, in alternativa, su piccolissimi esseri viventi dotati di una struttura pluricellulare nonché sui tessuti animali e non è meglio acquistare un micro.

A dirla proprio tutta però l’ideale sarebbe propendere per un apparecchio in grado di assommare in sé entrambe le funzioni, ma è ovvio che in questo caso il prezzo dell’oggetto lieviti e che ci si sposti già su un articolo più vicino ad un modello professionale.

Dato che per questo obiettivo potrebbe esserci ancora del tempo, riprendiamo a parlare di stereo e micro. Torna sicuramente utile sottolineare come quest’ultimo sia mediamente più costoso rispetto all’altro e quali siano le differenze di fondo che contraddistinguono queste due varianti dello stesso oggetto.

Gli stereo si caratterizzano per la tecnologia di ingrandimento impiegata: a seconda dei casi quindi potremmo riconoscere le sottocategorie degli stereo zoom e degli stereo normali. Questi ultimi consentiranno di ingrandire l’oggetto in esame riproponendo alla vista dell’utente dei ridimensionamenti a scaglioni: quanto osservato diventerà insomma da un momento all’altro doppio o triplo per grandezza senza tuttavia attraversare fasi mediane.

Lo stereo zoom agirà invece come lo zoom di una macchina fotografica consentendo all’utente di osservare progressivamente l’aumento dei volumi e di notare con maggiore facilità eventuali piccoli particolari celati alla vista dell’occhio umano. Non stupisce quindi che questa sottocategoria sia di norma più pregiata, e quindi più costosa, rispetto all’altra.

Per quanto riguarda i micro invece diremo che il loro pregio risiede non soltanto nella capacità di ingrandire un corpo sotto osservazione, ma anche di controllare la definizione dell’immagine elaborata.

In poche parole in questo caso entra in gioco il parametro della risoluzione, parametro che conosciamo tutti per esperienza diretta grazie all’uso sempre più diffuso delle fotocamere e dei computer e che quindi in questa sede ci sembra inutile definire meglio. Ovviamente maggiore sarà il livello della risoluzione e migliore sarà il prodotto.

Testa

A questo punto diventa fondamentale prestare attenzione alle varie parti che compongono il microscopio. La prima a cui badare è sicuramente la testa che altro non è che la parte superiore del prodotto, quella in cui vengono di norma inseriti gli oculari.

Distinguiamo delle teste monoculari, binoculari e trinoculari differenti perché rispettivamente provviste di uno o due oculari e, nell’ultimo caso, ancora di due oculari a cui si aggiunge un supporto per macchine fotografiche o videocamere.

Ovviamente quest’ordine rispecchia anche la complessità del macchinario: i monoculari sono semplici da utilizzare e pressoché senza pretese (e non a caso anche più economici), strumenti di battaglia insomma non proprio adatti a coltivare una passione o degli studi veri e propri quanto piuttosto ad avvicinare i più piccoli al mondo della scienza.

I binoculari invece sono già più complessi, consentono di utilizzare contemporaneamente entrambi gli occhi, di regolare le luci e di meglio osservare degli elementi. I trinoculari infine sono più che altro destinati ai professionisti ed ovviamente consentono di scattare delle foto o di girare dei video da utilizzare per avvalorare ipotesi, tesi e studi scientifici.

Attenzione ad un particolare: le teste dei migliori microscopi possono essere sostituite in caso di danni ed usura e magari variate (dovrebbe essere possibile ad esempio accantonare la bino per montare una trino). Inoltre devono essere sempre costruite in modo da poter liberamente roteare il punto di osservazione sino a descrivere un angolo di 360°.

Blocco delle lenti

Gli oculari costituiscono il sistema di lenti del microscopio. Relativamente a questa parte dell’oggetto dovremmo prestare attenzione a tre dettagli: il tipo di innesto sulla testa, l’ingrandimento garantito e la regolazione delle diottrie. Nel primo caso bisognerà accertarsi che il prodotto ci consenta di regolare la distanza interpupillare in maniera pratica e veloce.

Per quanto riguarda gli ingrandimenti diremo che la misura ideale da raggiungere è la 10x, ma anche che in commercio esistono prodotti più o meno prestazionali. Infine relativamente alla regolazione delle diottrie diremo che si tratta di una funzione a dir poco fondamentale per chi accusa qualche problema di vista dato che purtroppo i microscopi non sempre consentono l’uso di occhiali.

Ghiera degli obiettivi o revolver

Questo pezzo del microscopio può contenere dai 3 ai 5 alloggi. Dato che in medio stat virtus il suggerimento è di optare sempre per un quattro posti che consentirà di montare gli obiettivi tradizionalmente più utilizzati in laboratorio.

Lenti

Per quanto riguarda gli obiettivi c’è molto da dire. Iniziamo quindi con l’acquisire la piena padronanza delle sigle utilizzate per definirli. Sul bussolotto, tanto per cominciare, vengono sempre riportati dei numeri (potremmo trovare ad esempio la dicitura 60x/0.85): il primo di essi serve a definire il livello di ingrandimento possibile, l’altro la cosiddetta AN, vale a dire l’apertura numerica.

Quest’ultima indica il limite di risoluzione raggiungibile ed, implicitamente, la qualità degli obiettivi forniti in dotazione con il microscopio o acquistati in separata sede. Ovviamente maggiore sarà l’AN e migliore sarà il prodotto. Ma non è tutto. Vicino alla sigla “AN” possiamo trovare anche indicazioni relative all’uso della lente: una AN>1 ad esempio indica che l’obiettivo in uso appartiene alla categoria degli articoli ad immersione e che quindi sarà necessario ungere il vetrino con appositi oli prima di poterlo utilizzare.

Se non specificato diversamente invece saremo davanti ad un obiettivo a secco che può essere quindi adoperato direttamente senza la necessità di ungere alcuna sua parte. Infine possiamo distinguere tra obiettivi acromatici, semiplanari, planacromatici e planapocromatici i quali hanno rese diverse e costi tra loro più che differenti (tanto per farsi un’idea si tenga presente che volendo acquistare un 100x ad immersione appartenente alla categoria degli acromatici basterebbero una cinquantina di euro, la stessa tipologia di prodotto con resa planapocromatica invece costerebbe tra le 700 e le 800 euro).

Base d’appoggio

La base d’appoggio, detta più comunemente tavolino, ha di norma un design rettangolare. Perché essa sia in grado di fornire buone prestazioni è necessaria la presenza di levette che possano ancorare il vetrino e di piccole manopole che regolino gli eventuali spostamenti di quest’ultimo.

Le manopole in questione possono occupare diverse posizioni sul tavolino. Normalmente le più comode (e tanto per cambiare anche le più costose) sono le cosiddette coassiali che, tutte montate in modo da ruotare intorno allo stesso asse, vengono spesso piazzate sotto il tavolo del microscopio.

Possibilità di messa a fuoco

Ogni microscopio che si rispetti deve garantire agli utenti la possibilità di regolare la messa a fuoco. Il problema sotto questo punto di vista sta semmai nel fatto che i prodotti più scadenti permettono di effettuare soltanto una macrometrica, mentre quelli appena migliori consentono di scegliere tra macrometrica e micrometrica sfruttando ancora una volta delle manopole che, nella più rosea delle ipotesi saranno coassiali.

Blocco del condensatore, del portafiltro e del diaframma

Questa parte della macchina, non è difficile capirlo, racchiude in sé diverse componenti del microscopio. Per quanto riguarda il portafiltri diremo che attualmente esistono diverse soluzioni in commercio: ci potremmo insomma trovare davanti ad una rotellina in cui vengono preassemblati dalla casa produttrice tutti i filtri del caso, ad un anello in cui di volta in volta dovremo poggiare il disco di vetro che fa al caso nostro o ad un oggetto costruito per slittare e permettere all’occorrenza di inserire i filtri richiesti.

A questo punto è d’obbligo spendere qualche parola anche sui filtri. Essi ci danno la possibilità di modificare le lunghezze d’onda da utilizzare per l’osservazione di un dato oggetto. Dato che questa grandezza determina il grado di risoluzione che è possibile ottenere e dato che le luci fredde a spettro blu sono quelle migliori in assoluto se si desidera ulteriormente definire la risoluzione delle lenti, i filtri altro non sono che dischetti blu o anelli neri in grado di agire sulla rifrazione ottica determinando una resa più nitida o all’occorrenza l’illusione del tridimensionale.

Per quanto riguarda il condensatore invece diremo che abbiamo comunque a che fare con una lente che a seconda dei casi può essere a secco o ad immersione. Questa parte va configurata per altezza ed ubicazione.

I prodotti che non consentono questa pratica sono solitamente molto scadenti, quelli di fascia media permettono invece di sfruttare un buon grado di regolabilità dell’apparecchio mentre gli articoli da professionisti presentano un complesso sistema di manopole e viti atto a regolare con la maggiore precisione possibile la posizione del condensatore.

Fonte luminosa e diaframma

Un’altra componente che non può assolutamente mancare in un microscopio degno di nota è la luce. Essa, come abbiamo già visto, deve preferibilmente essere fredda, poco importa se proveniente da una lampadina alogena o a LED. Nelle immediate vicinanze della sorgente luminosa viene di solito installato anche il diaframma, almeno quando si ha a che fare con un microscopio di discreta qualità.

Grazie a questo strumento sarà possibile intervenire ulteriormente sulla regolazione della luce ed ottenere la cosiddetta illuminazione di Kohler spesso molto utilizzata anche dai ricercatori di livello.

Migliori microscopi per bambini e adulti 2019

1
TELMU Microscopio Bambini - Ingrandimento di 300X-600X-1200X, Micro Proiettore, con...
36 Recensioni
TELMU Microscopio Bambini - Ingrandimento di 300X-600X-1200X, Micro Proiettore, con...
  • ۞ Kit Starter Scienza - I kit per microscopio TELMU sono dotati di accessori 70pcs + e le dimensioni compatte, un ottimo kit di partenza per il...
  • ۞ Esplorando il Mondo Nascosto - 300X, 600X e 1200X, 3 livelli di ingrandimento, ingrandisci i dettagli nascosti per osservare il ricco mondo...
  • ۞ Facile da Usare - Microscopio ottico La rotella del filtro a colori rotante integrata consente di evitare di macchiare i vetrini. La luce LED...
  • ۞ Informazioni sul Mini Proiettore - A causa dell'ingrandimento limitato, è necessario selezionare un luogo abbastanza buio da proiettare e...
  • ۞ Resistente & Facile da Trasportare - Il braccio e la base del microscopio sono fatti di metallo che lo rende più resistente. Tutti gli...
2
TELMU Microscopio Bambini con 70 pezzi + kit di Accessori, Ingrandimento...
6 Recensioni
TELMU Microscopio Bambini con 70 pezzi + kit di Accessori, Ingrandimento...
  • Esplorando il mondo nascosto - 300X, 600X e 1200X, 3 livelli di ingrandimento ne fanno un gateway per scrutare in un mondo affascinante e...
  • Accessori versatili - Il set di microscopi TELMU è lo starter kit perfetto e include tutto (diapositive vuote, capsula di Petri, cilindro di...
  • Qualità eccellente - telaio in metallo resistente con alcune parti in plastica rinforzata. Ruota del filtro colore rotante integrata....
  • Micro proiettore - Il mini proiettore può riflettere l'immagine in una stanza buia, permettendo ai bambini di mostrare agli amici i campioni...
  • Comoda custodia per il trasporto - Vieni con una custodia che si adatta a tutto al suo interno quando i bambini hanno finito con esso,...
3
Jiusion 40 a 1000 x ingrandimento USB microscopio digitale endoscopio, 8 LED USB 2.0,...
249 Recensioni
Jiusion 40 a 1000 x ingrandimento USB microscopio digitale endoscopio, 8 LED USB 2.0,...
  • Microscopio ingrandimento jiusion portatile è un utile e divertente per gli studenti, ingegneri e altri inventori che hanno bisogno di...
  • Essere compatibile con Mac OS X 10.5, Windows 7, Linux Kernel 2.6.26 e superiori, questo microscopio non funziona con iPhone cellulare.
  • Questo ingrandimento supportano solo smartphone Android che ha funzione OTG.(modalità di controllo ATA? Scarica l' app gratuita "USB OTG...
  • Built-in 8 luci a LED, microscopio digitale manopola di regolazione a 2 possono cambiare la messa a fuoco e la luminosità.
  • Collegato a dispositivi, è possibile utilizzare il software per registrare il micro mondo, catturare screenshot e registrare video. Inoltre è...
4
Microscopio National Geographic 40x-1024x (con valigetta e oculare USB)
14 Recensioni
Microscopio National Geographic 40x-1024x (con valigetta e oculare USB)
  • Ingrandimento: 40x-1024x / oculare USB: 640x480 pixel
  • Funzionamento a luce incidente e a luce trasmessa
  • Oculari: 10x, 16x / obiettivi: 4x, 10x, 40x
  • Dimensioni: 153x100x270mm, peso: 1 kg
  • Contenuto della confezione: microscopio, vari accessori
5
TELMU Microscopio - 40x a 1000x - Lente Acromatica e LED Regolabile, Microscopio...
27 Recensioni
TELMU Microscopio - 40x a 1000x - Lente Acromatica e LED Regolabile, Microscopio...
  • INGRANDIMENTI MULTIPLI - Microscopio con due oculari 10 × e 25 ×, tre obiettivi 4 ×, 10 × e 40 ×, ingrandimento regolabile liberamente,...
  • DOPPIA SORGENTE LUMINOSA - Sopra e sotto del microscopio ha due LED che possono commutare la sorgente luminosa attraverso l'apertura della base e...
  • FILTRO OPZIONALE - Il microscopio è dotato di un selettore di obiettivo con filtro a 6 colori commutabile, che consente di selezionare diversi...
  • REGOLAZIONE FINE - Il microscopio ha una ruota di messa a fuoco coassiale spessa e sottile. Gli utenti possono prima regolare la distanza di...
  • UN BUON REGALO PER L’APPRENDIMENTO E L’ESPLORAZIONE - il microscopio è semplice e facile da usare, con cinque diversi pezzi per...
6
TELMU Microscopio Bambini - Ingrandimento di 40x a 320x, Lenti Acromatiche,...
16 Recensioni
TELMU Microscopio Bambini - Ingrandimento di 40x a 320x, Lenti Acromatiche,...
  • Unico invertito - Con un sistema ottico invertito, è adatto per l'osservazione di minuscole cellule biologiche viventi in piatti di coltura o...
  • Obiettivo professionale - Obiettivo di lavoro lungo acromatico 4x, 10x, 20x; Oculare a campo piatto grandangolare 10x e 16x con ingrandimenti di...
  • Illuminazione a LED - Un sistema di illuminazione ben progettato con perline a LED per un campo visivo luminoso, uniforme, risparmio energetico...
  • Strumenti di biointroduzione - Adatti a bambini e adolescenti, per migliorare l'interesse dei bambini per l'apprendimento, per aiutare i bambini...
  • Con accessori - 01. Supporto per cellulare 02. Paglia lunga 03. Bisturi in metallo 04. Pinzette in plastica 05. Barra di agitazione 06. Ago per...
7
Microscopio 200X-2000X per bambini Studenti adulti, con adattatore per telefono,...
1 Recensioni
Microscopio 200X-2000X per bambini Studenti adulti, con adattatore per telefono,...
  • [Potente Ingrandimento] Microscopio monocolare dotato di tubo monocolare incorporato 2x lenti, lenti ottiche dell’oculare WF25x abbinate a...
  • [Sistema ad Illuminazione Doppia] LED superiori ed inferiori che illuminano contemporaneamente, un condensatore a lente unica da 0.65 NA con...
  • [Messa a Fuoco Spessa e Sottile] tubo oculare inclinato a 45°con testina del monocolo ruotabile di 360°gradi riduce lo stress agli occhi ed al...
  • [Strumento per Istruzione Biologica] Il microscopio BEBANG 200X-2000X è stato progettato per aiutare...
  • [Più Accessori] Viene fornito di adattatore telefonico, 10 accessori per il funzionamento, di una serie di 15 vetrini da microscopio, otturatore...
8
Clementoni 13966 - Scienza e Gioco Microscopio Scientifico
61 Recensioni
Clementoni 13966 - Scienza e Gioco Microscopio Scientifico
  • Un vero microscopio professionale facile da utilizzare per studiare il microcosmo
  • Ingrandimenti ottici fino a 600 volte
  • Oltre 50 esperimenti con esercizi e prove speciali
  • Una ricca strumentazione in dotazione con la quale osservare il mondo che ci circonda: vetrini in plastica, bicchierini, pipette e lente di...
  • Made in italy
9
BUKI MR600 - Microscopio 50 esperimenti
105 Recensioni
BUKI MR600 - Microscopio 50 esperimenti
  • Microscopio di metallo con ottica e oculari in vetro per osservazioni di alta qualità !
  • 3 zoom : X 100 – X 250 – X 1000 HD
  • Numerosi accessori inclusi : vetrini, pinza, fiale, mescolatore, etichette, capsula di Petri...
  • Libretto di istruzioni illustrato a colori.
  • A partire da 8 anni.
10
7 Pollici LCD Display HD1080P Microscopio Digitale Regolabile da 1200X con Batteria...
  • 【Display da 7 pollici di grandi dimensioni】Con un ampio display da 7 pollici e un ingrandimento di 0-1200x, La risoluzione di questo...
  • 【Multifunzione】Può essere utilizzato per video, riproduzione, foto, riprese continue, il tempo di ritardo della fotocamera, la nitidezza e...
  • 【Angolo regolabile】L'angolazione può essere regolata per evitare che i dettagli dell'oggetto siano invisibili a causa dei riflessi. Questo...
  • 【Distanze dell'oggetto più lunghe】Le distanze dell'oggetto da 10 mm all'infinito sono più lontane rispetto alla maggior parte degli altri...
  • 【1200x Zoom continuo】La maggior parte dei microscopi ha solo 2 livelli di ingrandimento e non può soddisfare più esigenze. Il nostro...