Home » Auto » Additivi per olio motore
migliori additivi olio motore,quale scegliere

Mantenere l’auto efficiente grazie ad un buon additivo per olio motore. L’ additivo è il più fedele alleato di un motore. La crescente potenza dei moderni veicoli, soprattutto nel corso degli anni più recenti, ha reso indispensabile infatti l’impiego di questo eccezionale prodotto. Già, ma come fare a riconoscere il miglior additivo per olio motore attualmente in commercio? Come distinguere tra i tanti flaconi colorati degli scaffali quello più performante e sicuro?

Gli additivi per olio motore: cosa c’è da sapere?

Partiamo dal presupposto che di additivi per olio motore ce ne sono tantissimi e che ognuno di essi può avere caratteristiche adatte ad una vettura ed assolutamente inadeguate ad un’altra. In linea di massima è possibile affermare che un buon prodotto è in grado di supportare nella loro funzione principale i lubrificanti normalmente in circolo nel motore. L’additivo concorre infatti a proteggere le parti meccaniche dall’inevitabile corrosione generata dall’uso e a migliorare quindi le generali prestazioni del mezzo.

Il prodotto poi serve anche a rendere più sopportabile per le vetture l’impiego di carburanti ideati con formule ecologiche, quelle stesse formule che in qualche modo contribuiscono alla più rapida usura degli iniettori. Inoltre questo prezioso fluido può disgregare tutti i residui solidi che, inevitabilmente, si formano a seguito della combustione avvenuta all’interno del propulsore ogni qualvolta viene messo in funzione. Tutto ciò, ovviamente, non significa che i componenti del motore o di qualsiasi altra parte della vettura durino in eterno, ma soltanto di più, davvero molto di più.

Quali prodotti scegliere?

Prima di scegliere un additivo per olio motore è innanzitutto necessario operare una distinzione tra veicoli diesel, a benzina o a gas (il prodotto viene infatti realizzato in formule più o meno adatte ad un determinato tipo di alimentazione). Le caratteristiche da ricercare nell’additivo possono poi cambiare in relazione al tipo di veicolo. In generale però è possibile dire che un buon prodotto dovrebbe possedere le seguenti caratteristiche.

Presenza di agenti antibatterici

Sembrerà strano, ma una delle più importanti caratteristiche che un additivo per olio motore possa avere è quella di essere un prodotto antibatterico. L’impiego di carburanti più attenti all’ecologia ha reso il combustibile sempre più ricco di sostanze organiche. Queste all’interno del motore vengono ovviamente bruciate o trattate dando vita per reazione ad un gran numero di batteri, responsabili spesso del cattivo funzionamento degli iniettori e di altre parti del motore. Un buon additivo quindi contiene delle sostanze che riescono a bloccare o quantomeno a circoscrivere la diffusione di muffe, microbi e batteri.

 Migliorare le prestazioni del veicolo

Confinati lieviti e microrganismi, il motore deve anche poter lavorare al meglio per garantire all’utente delle alte prestazioni. Alcuni additivi per olio motore hanno la funzione di aumentare i rapporti di compressione dando di conseguenza al veicolo la capacità di sviluppare una potenza maggiore.

Risparmio ed ecologia

I migliori additivi per olio motore possono avere tra l’altro una formulazione capace di ridurre le emissioni di agenti inquinanti e dei fumi di scarico nonché di limitare il consumo di carburante. Assodato che per comprendere a fondo questi meccanismi bisognerebbe essere degli ottimi chimici, è sempre buona norma guardare con attenzione il flacone in cui è contenuto il prodotto: tali caratteristiche vengono infatti specificate in proprio sulle etichette
Queste sono in breve le qualità che un buon additivo per olio motore dovrebbe possedere.

L’utente potrà rendersi conto che è arrivato il momento di acquistare il prodotto dal fumo grigio in uscita dalla marmitta, da un’ improvvisa impennata dei consumi e da prestazioni del veicolo sempre più scadenti.
Una volta utilizzato con regolarità, l’additivo può apportare alle vetture un gran numero di benefici; dalla riduzione dei consumi al risparmio economico, da una migliore lubrificazione alla maggior tutela degli ingranaggi.

Come si usano?

Prima di utilizzare un additivo per olio motore è sempre consigliabile pulire l’impianto di lubrificazione.
Successivamente, subito prima di cambiare l’olio alla vettura, si proceda aggiungendo dell’additivo. In questa fase il motore dovrà rimanere acceso (ovviamente mantenendo i giri al minimo) per un periodo di tempo non superiore ai 15 minuti. E’ questo il momento in cui l’additivo agisce sciogliendo ed eliminando tutte le impurità accumulatesi sul motore e sui pezzi che lo compongono.

Trascorso infine questo lasso di tempo, la vettura dovrà essere spenta e l’additivo verrà quindi scaricato insieme all’olio ormai esausto. E’ buona norma poi verificare sempre che il prodotto acquistato sia compatibile con la vettura a cui è destinato (è tutto scritto sulle etichette) e che l’olio motore non soltanto corrisponda a questa caratteristica ma sia anche di buona qualità (se l’additivo si trova ad agire su meccanismi già compromessi da lubrificanti scadenti, ovviamente, non potrà fare magie).

Infine si raccomanda di utilizzare il prodotto in esame soltanto per i motori. Adoperarlo, come a volte si sente dire, per il cambio o per altre componenti meccaniche non è esattamente una scelta saggia.

Quanto costano?

Il prezzo di un additivo per olio motore può variare parecchio ovviamente in relazione a diverse discriminanti; dalla marca del prodotto alla capacità del contenitore, dalla compatibilità con la vettura interessata al negozio fisico o virtuale in cui si decide di fare acquisti. In linea di massima è possibile affermare che, sebbene risparmiare sia uno degli obiettivi primari dei consumatori moderni, è meglio in questi casi non andare troppo per il sottile.

Un additivo per olio motore, quando ci si accontenta di un prodotto basic, può avere un costo compreso tra le 5 e le 10 euro sino a raggiungere e superare abbondantemente le 60 euro per un prodotto di qualità superiore. Chiaramente non sempre è possibile spendere delle cifre extra per la cura delle proprie automobili.

Tuttavia è anche vero che acquistare degli accessori o dei prodotti per la manutenzione che, in maniera inequivocabile, rappresentino dei veri e propri top di gamma può anche voler dire investire del denaro: spendere (relativamente) poco di più oggi per non avere costosi guai futuri a cui dover provvedere è una buona abitudine.

Migliori additivi olio motore 2018





Liqui Moly 2591 Additivo per Olio
4 Recensioni
Liqui Moly 2591 Additivo per Olio
  • Il solfuro di molibdeno, lubrificante anti frizione,...
  • Per tutte le superfici di attrito e per mobili.
  • Riduce l'attrito e offre prestazioni a risparmio...


CERATEC LIQUI MOLY ANTIUSURA TRATTAMENTO CERAMICO 300ML...
4 Recensioni
CERATEC LIQUI MOLY ANTIUSURA TRATTAMENTO CERAMICO 300ML...
  • LIQUI MOLY 300ML 3721
  • RIDUCE LE PERDITE PER ATTRITO
  • PRODOTTO ANTIUSURA CERAMICO.

Additivi per olio motore
Metti il tuo voto