opinioni migliori aspiratori nasali elettrici e a bocca
Home » Bambini » Aspiratore nasale

Aspiratore nasale

Con l’arrivo della stagione più fredda, non è raro beccarsi un brutto raffreddore: se la cosa è tutto sommato sopportabile per gli adulti, diventa letteralmente ingestibile per i bambini più piccoli. Questi ultimi infatti non sono ancora in grado di provvedere da sé a soffiare il nasino ed avvertono tutti i fastidi che la rinite inevitabilmente porta con sé in maniera più accentuata.

Ecco perché, se si desidera far soffrire il meno possibile il proprio bambino, si consiglia di acquistare uno dei migliori aspiratori nasali elettrici o a bocca ad oggi in commercio.

Cos’è un aspiratore nasale per neonati?

Un aspiratore nasale è uno strumento utilizzato dagli adulti per supplire all’incapacità dei bimbi più piccoli di soffiarsi il nasino. Questo oggetto è stato ideato appositamente per aspirare il muco, restituendo ai bebè la possibilità di respirare al meglio e di attaccarsi al seno per la poppata.

L’utilizzo di un aspiratore, lo sanno bene i genitori che hanno provato già l’esperienza con uno dei loro pargoli, può consentire al piccolo di avere meno fastidi legati all’accumulo di muco nelle vie respiratorie e, conseguentemente, di essere meno nervoso ed evitare quindi di piangere per chiedere aiuto (comportamento questo che non farebbe che accrescere tra l’altro la quantità di catarro presente all’interno del nasino).

I prodotti di scarto aspirati dalle narici del bambino vengono in genere incamerati così in un piccolo contenitore realizzato in materiali resistenti e lavabili. Il trattamento sinora descritto può essere effettuato tramite due diversi tipi di aspiratori nasali: quelli elettrici e quelli a bocca.

Aspiratori nasali elettrici o a bocca: cosa cambia?

Si parta dal presupposto che tanto l’uno quanto l’altro sono degli apparecchi parimente semplici da utilizzare ed efficaci alla stessa maniera. Le discriminanti da tenere in considerazione quindi, quando si tratta di scegliere tra il primo ed il secondo, sono diverse e legate più che altro ai costi e all’aspetto pratico.

E’ ovvio infatti che se tanto i genitori quanto di conseguenza il piccolino, per svariate ragioni, trascorrono buona parte del loro tempo fuori casa, non sempre è facile trovare una presa a propria disposizione o, ammesso anche che riesca nell’impresa, che questa sia collocata in un posto dove è possibile svolgere l’operazione nelle condizioni ideali.

In questi casi sarebbe quindi meglio orientarsi su un aspiratore a bocca che consenta ai genitori di pulire il nasino congestionato del loro pargolo un po’ ovunque e persino in circostanze estreme, per così dire. L’altra tipologia di aspiratore è sicuramente più pratica e veloce da utilizzare, ma anche molto più di dispendiosa da acquistare.

Un’altra discriminante che possa forse spingere a scegliere una variante piuttosto che l’altra, almeno per alcuni, potrebbe essere il criterio di funzionamento. Gli aspiratori nasali elettrici assolvono alla loro funzione grazie ad un piccolissimo tubo che, una volta acceso l’apparecchio e regolatane la potenza, andrà inserito con estrema cautela nel nasino del bambino.

Terminata l’operazione, ovviamente avendo cura di tenere il piccolo quanto più fermo è possibile, il dispositivo andrà staccato dalla presa di corrente, smontato e ripulito (chiaramente non tutte le parti dell’oggetto sono lavabili: tale distinzione, oltre che grazie al buon senso, può essere effettuata tramite l’aiuto degli opuscoli a corredo dell’aspiratore).

La variante a bocca invece funziona grazie all’impegno dei genitori. L’apparecchio sfrutta infatti l’azione di un tubo di suzione che viene a sua volta alimentato da mamma e papà i quali soffiano ed aspirano appoggiando le labbra all’estremità di quest’ultimo.

Il muco estratto dal nasino del bambino risale poi lungo una canalina e si deposita quindi in un contenitore che si provvederà infine a lavare con sapone ed acqua tiepida non appena l’operazione sarà totalmente conclusa (ad essere proprio pignoli la fase di pulizia andrebbe effettuata immediatamente prima e subito dopo l’utilizzo dell’oggetto in questione).

Attenzione però: alcuni aspiratori a bocca, ovviamente i più scadenti, sono strutturati in maniera tale che possa esistere il pericolo di ingerire accidentalmente il muco del piccolo. Verificare quindi che il sistema non consenta questa opzione e che, nel caso in cui ci si ritrovasse comunque costretti ad utilizzare un marchingegno così strutturato, i tubi siano montati correttamente.

Le caratteristiche ideali

Sia che si opti per la variante elettrica, sia che si scelga di acquistare un più economico aspiratore nasale a bocca, è comunque necessario prima di mettere mano al portafogli esaminare attentamente l’oggetto e verificare che esso possieda determinate caratteristiche: i piccoli particolari infatti, come spesso accade, possono fare la differenza tra un prodotto di scarsa qualità ed un vero e proprio top di gamma. Ecco a cosa prestare particolare attenzione:

  • Beccuccio: il beccuccio è una parte di vitale importanza tanto per il corretto funzionamento dell’oggetto in esame quanto per la comodità del neonato. Chiaramente questo dovrà avere una misura adatta alle narici del bebè: se il suo diametro fosse eccessivamente piccolo infatti potrebbe avere troppo spazio per muoversi all’interno del nasino e, magari a seguito di uno spostamento un po’ troppo brusco, graffiare la mucosa o danneggiarla. Un beccuccio troppo grande poi rischierebbe di far male al bimbo che, protestando, renderebbe difficile o pericoloso l’utilizzo dell’aspiratore. Per lo stesso motivo è sempre meglio optare per una punta morbida, preferibilmente realizzata con materiali flessibili che, anche in caso di incidenti dovuti all’irrequietezza del pargolo, non feriscano il piccolo malato.
  • Forma: è inutile dire che i migliori aspiratori nasali, cosa che spesso succede quando si ha a che fare con prodotti di alta qualità, dovrebbero avere una presa ed una forma tanto ergonomiche quanto studiate per rendere remota la possibilità che l’oggetto scivoli (soprattutto durante l’uso). In molti casi gli aspiratori sono quindi muniti di manigliette, alcune delle quali studiate per attrarre l’attenzione del bambino e dar modo al piccolo paziente di tenere da sé l’oggetto (ovviamente l’operazione va comunque compiuta sotto la supervisione di un adulto ed è possibile da effettuare soltanto nel caso in cui si abbia a che fare con pargoli un po’ più cresciutelli).
  • Praticità: è chiaro che un bimbo raffreddato avrà necessità di ricorrere all’aspiratore più volte al giorno. Dato che non si tratta comunque di un’operazione piacevole da svolgere, è bene che sia quanto meno immediata ed il più possibile pratica e veloce da eseguire. Si opti quindi per prodotti semplici da montare e smontare, facili da lavare e realizzati in materiali che possano sopportare parecchi utilizzi. Le parti che entrano a contatto con il visetto e le manine del bambino poi dovrebbero essere sempre saldamente attaccate al corpo dell’oggetto (quindi difficili per il piccolo da staccare e portare ad esempio alla bocca) ed infrangibili. Inoltre dovrebbero anche essere refrattari alla muffa: non è raro infatti che gli aspiratori, una volta lavati e lasciati ad asciugare, possano essere letteralmente colonizzati da odiose colonie di funghi.
  • Accessori: non sempre, ma molte volte nel package sarà possibile trovare qualche piccolo accessorio di vitale importanza. In certi casi si tratterà di appositi scovolini studiati ad hoc per consentire una pulizia ottimale dell’oggetto acquistato. In altri di beccucci e tubicini di ricambio. E’ poi fondamentale che, per quanto si possa trattare di apparecchi semplici da utilizzare, nella confezione siano incluse anche le istruzioni: soprattutto nel caso di aspiratori elettrici, esse daranno infatti modo all’utente di verificare la potenza a cui tarare il piccolo elettrodomestico in relazione all’età raggiunta dal bambino (più quest’ultimo è grande, maggiore sarà il valore in questione).

Quanto costa un aspiratore nasale per bambini e neonati?

Gli aspiratori nasali, come già specificato altrove, possono avere costi differenti in relazione innanzitutto alla variante che si sceglie di acquistare (quindi a bocca o elettrico). A questa discriminante si devono poi aggiungere anche altri parametri quali la marca ed il modello, la decisione di comprare il prodotto in un negozio fisico o virtuale, la presenza di tutte le caratteristiche appena sopra elencate, ecc.

In linea di massima quindi è possibile affermare che un aspiratore nasale elettrico può avere un costo compreso tra le 10 e le 20 euro se ci si accontenta di un modello basic, per sfiorare poi le 120/140 euro se si sceglie di acquistare dei prodotti più performanti.

Nel caso in cui si optasse invece per un modello a bocca basterebbero da le 2 e le 5 euro per comprare un articolo funzionante ma senza eccessive pretese, mentre sarebbero necessarie dalle 15 alle 25 euro per un oggetto di migliore fattura. Ovviamente in entrambi i casi esistono anche dei prodotti di fascia media tutto sommato adatti all’uso che potrebbe farne un consumatore senza particolari necessità.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Nel caso in cui ci si orienti su un aspiratore elettrico rientrante nella suddetta categoria si spenderebbero quindi dalle 45 alle 55 euro, diversamente, per un più economico prodotto funzionante a bocca potrebbero essere necessarie tra le 10 e le 15 euro.

Insomma: in entrambe le situazioni si tratterebbe di oggetti dal costo per niente improponibile. L’importante, soprattutto quando si hanno in casa dei bimbi molto piccoli, è non farsi mai trovare impreparati in tal senso e pensare all’acquisto di questi articoli sin da subito, magari in concomitanza con la preparazione del corredino del neonato.

Migliori aspiratori nasali per neonati

Nosiboo Pro Aspiratore Nasale elettrico, Rosa
217 Recensioni
Nosiboo Pro Aspiratore Nasale elettrico, Rosa
  • Adatto ai bambini ed efficace.
  • Regolabile in base all'età del neonato/bambino.
  • Raccomandato da ENTs come strumento di prevenzione e...
  • Dispositivo medico con design premium: vincitore del...
  • Potente aspirazione, la velocità massima di...

INTEY Aspiratore Nasale Neonato, Aspiratore Nasale...
63 Recensioni
INTEY Aspiratore Nasale Neonato, Aspiratore Nasale...
  • 【3 modalità di aspirazione e LCD schermo】 La...
  • 【2 ugelli di ricambio & Sicurezza】 Uno per i...
  • 【Musica Confortevole e Divertente Lampo】: INTEY...
  • 【Uso corretto】 Durante l'utilizzo, fare...
  • 【Osservazione】: 1. Prima di inserire il serbatoio...

Benny l'aspiratore nasale con l'aspirapolvere.
181 Recensioni
Benny l'aspiratore nasale con l'aspirapolvere.
  • Benny: Facile, veloce, sicuro, economico.
  • Dispositivo medico 0+ utilizzabile dai primi giorni di...
  • Non necessita di ricambi o accessori. COMPLETAMENTE...
  • La confezione include due teste aspiranti per le...
  • ATTENZIONE: SE CERCHI LA VERSIONE PER FOLLETTO COPIA IL...

Hiveseen Aspiratore Nasale Elettrico Bambini, A...
26 Recensioni
Hiveseen Aspiratore Nasale Elettrico Bambini, A...
  • 3 velocità di aspirazione: Si possono usare 3 diverse...
  • Punta in silicone morbido e sicuro: La punta in...
  • Bella luce e musica: Ci sono tre colori della luce e...
  • Le punte di aspirazione sono 2: Ci sono 2 beccucci...
  • 5.Facile da usare: Comodo e facile da usare basta...

OMRON DuoBaby Aerosol Silenzioso per Bambini, 2 in 1...
19 Recensioni
OMRON DuoBaby Aerosol Silenzioso per Bambini, 2 in 1...
  • Nebulizzatore e aspiratore nasale, 2 in 1.
  • L'aspiratore nasale consente di ridurre la congestione...
  • Il nebulizzatore consente di somministrare...
  • Igienico e facile da usare (Lingua italiana non...
  • L'aspiratore nasale è interamente lavabile e concepito...

Beaba - Aspiratore Nasale Tomydoo
62 Recensioni
Beaba - Aspiratore Nasale Tomydoo
  • Beccuccio neonato (0-3 mesi): forma affusolata
  • Punta in silicone: materiale morbido e flessibile.
  • Beccuccio amovibile: smontaggio e pulitura facilitati

Aspiratore nasale
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto!