Home » Bagno » Scaldabagno elettrici a basso consumo
offerta migliori scaldabagno elettrici a basso consumo

Scaldabagno elettrico a basso consumo o caldaia? E’ una domanda che in molti si pongono e che, a dire il vero, non ha una risposta univoca. La caldaia, così come lo scaldabagno a gas, ha sicuramente un consumo inferiore: il combustibile utilizzato per riscaldare l’acqua è infatti meno costoso rispetto all’elettricità.

Lo scaldabagno elettrico però, a differenza degli altri prodotti assimilabili, non necessita di periodiche revisioni (obbligatorie invece per chi sceglie la caldaia) e non richiede tra l’altro manutenzione.  Questo elettrodomestico, forse più pratico rispetto alle varianti a gas, in genere può rimanere perfettamente funzionante per molti anni (anche un decennio).

Prezzi migliori scaldabagno elettrici a basso consumo 2018

Uno scaldabagno, in relazione alla capienza, alle caratteristiche, alla marca, al suo principio di funzionamento e alla classe energetica di appartenenza, può avere costi parecchio diversi. In generale è possibile acquistare dei modelli base spendendo poco più di 50 euro, altre tipologie di boiler elettrici invece possono avere costi superiori alle 1000 euro. Qui sotto sono presenti i migliori scaldabagno elettrico a basso consumo delle aziende leader del settore.

1
Ariston 3626085 Scaldabagno Elettrico Shape ECO V, 1.2...
34 Recensioni
Ariston 3626085 Scaldabagno Elettrico Shape ECO V, 1.2...
  • Scaldabagno elettrico ad accumulo
  • Installazione verticale
  • 80 lt
  • Regolazione precisa della temperatura
  • Classe energetica B
3
Ariston 3100321 Scaldabagno Elettrico 30 Litri
42 Recensioni
Ariston 3100321 Scaldabagno Elettrico 30 Litri
  • Idrosanitari
  • Scaldabagno elettrico
  • 30 litri sopra lavello
4
Ariston 3100313 Scaldabagno Elettrico 10 Litri
57 Recensioni
Ariston 3100313 Scaldabagno Elettrico 10 Litri
  • Idrosanitari
  • Scaldabagno elettrico
  • 10 litri sopra lavello
5
Ariston 3100317 Blue Evo R 15/3 Scaldabagno Elettrico...
12 Recensioni
Ariston 3100317 Blue Evo R 15/3 Scaldabagno Elettrico...
  • Idrosanitari
  • Scaldabagno elettrico
  • 15 litri sopra lavello
6
Mini Scaldacqua Istantaneo con Valvola Limitatrice di...
4 Recensioni
Mini Scaldacqua Istantaneo con Valvola Limitatrice di...
  • Questo scaldacqua viene spesso utilizzato con il...
  • È uno scaldacqua ad alta efficienza con dimensioni...
  • Parte della valvola di scarico e riscaldamento turbo...
  • Indicatore LED per indicare lo stato di alimentazione e...
  • Costruzione in acciaio inossidabile dal design...
8
De'Longhi HVA 0220 Termoventilatore, 2000 W, bianco
625 Recensioni
De'Longhi HVA 0220 Termoventilatore, 2000 W, bianco
  • Due livelli di potenza: 1000 o 2000 W
  • Termostato sicurezza
  • Doppio isolamento
  • Protezione IP21
  • Maniglia integrata
9
ARISTON 3201014 Scaldabagno Elettrico Bluker V a Norme...
4 Recensioni
ARISTON 3201014 Scaldabagno Elettrico Bluker V a Norme...
  • Scaldabagno elettrico ad accumulo
  • Installazione verticale
  • 50 lt
  • Classe energetica D
10
Ariston 3626084 Scaldabagno Elettrico 50 Litri
1 Recensioni
Ariston 3626084 Scaldabagno Elettrico 50 Litri
  • Idrosanitari
  • Scaldabagno elettrico
  • 50 litri verticale

Lo scaldabagno elettrico: cosa valutare prima dell’acquisto

Comprare uno scaldabagno elettrico ( detto anche boiler ) può essere difficile per chi ha poca dimestichezza con questo genere di elettrodomestico. In linea di massima i meno esperti finiscono così per scegliere il modello meno costoso o quello dotato del serbatoio più capiente.

Non soffermarsi a considerare altri parametri e compiere quindi una scelta poco ponderata può rivelarsi deleterio e poco soddisfacente. Ecco quindi una piccola lista di caratteristiche da valutare prima di procedere all’acquisto:

Fabbisogno quotidiano

Questa è una grossa variabile, non tutti infatti hanno le stesse abitudini per quanto riguarda l’uso di acqua calda. Prima di procedere all’acquisto quindi è bene considerare il numero dei componenti della famiglia (si stima che orientativamente due persone possano consumare circa 60 litri di acqua in un solo giorno), l’effettiva necessità di utilizzare lo scaldabagno soltanto per lavarsi o anche per compiere altre operazioni (p.es. lavare i piatti, pulire il bagno, ecc.), se a casa è più probabile che si utilizzi la doccia o la vasca da bagno, e così via.

Si consideri inoltre che i boiler meno capienti in genere riescono a riscaldare l’acqua in tempi molto rapidi ma che, ovviamente, la stessa finisce presto. Chi volesse trovare una soluzione a metà strada quindi potrebbe optare per uno scaldabagno a doppio serbatoio. L’apparecchio consente il riscaldamento dell’acqua in vasche differenti e, conseguentemente, tempi di utilizzo più rapidi rispetto ad un boiler di grosse dimensioni.

Al contempo però è in grado di garantire un discreto approvvigionamento idrico. Questa tipologia di elettrodomestico insomma unisce i vantaggi dello scaldabagno piccolo a quelli del boiler più capiente

Termostato

La presenza di un termostato regolabile è una discriminante abbastanza interessante da tenere in considerazione. Fermo restando che non tutti hanno la stessa soglia di sopportazione dell’acqua calda o fredda e che quindi la temperatura perfetta per una doccia può variare di molto all’interno della stessa famiglia, il dispositivo ha anche altre funzioni.

Si consideri ad esempio che durante la stagione estiva sicuramente un bagno caldo prevede che l’acqua raggiunga a stento la soglia dei 40°, mentre in inverno, ovviamente, sarà necessario qualche grado in più. Il termostato consente quindi di “personalizzare” la temperatura e risparmiare qualche euro sulle bollette estive

Timer

La presenza di questo dispositivo è necessaria soprattutto quando si ha a che fare con grossi scaldabagni. Chi durante il giorno utilizza poco l’acqua calda magari perché lavora fuori casa e non rientra prima di sera, potrebbe impostare il timer in maniera tale che lo scaldabagno inizi a mettersi in funzione qualche tempo prima del suo ritorno, consentendo quindi a chiunque di utilizzare l’acqua calda appena varcata la soglia della porta di casa ed eliminando così i tempi morti.

Classe di consumo

Anche in questo caso stabilire a monte quali siano i migliori scaldabagni elettrici sul mercato è un po’ complicato. E’ vero che, così come accade con altri elettrodomestici, una classe pari o superiore ad “A” si traduce in un risparmio energetico (ed in un aumento del prezzo di vendita che verrà comunque ammortizzato sulle successive bollette), ma è anche vero che questo vuol dire poco.

Se si optasse, ad esempio, per l’acquisto di un piccolo boiler, magari da 30 litri, avente classe AAA questo paradossalmente potrebbe, se acceso più volte al giorno, consumare di più rispetto ad un elettrodomestico di fascia bassa (ad esempio uno scaldabagno elettrico da 80 litri di classe B). Tutto quindi sta, ancora una volta, nel saper valutare le esigenze di ciascun individuo che compone la famiglia

Orientamento

Gli scaldabagni più capienti, ovviamente, sono anche i più ingombranti. Chi ha problemi di spazio quindi dovrebbe valutare la possibilità di montare il boiler tanto in posizione orizzontale quanto in posizione verticale o, in alternativa, scegliere il modello che offre la soluzione più adatta.

Come funziona lo scaldabagno?

Sono davvero poche le persone in grado di distinguere uno scaldabagno ad accumulo da un boiler istantaneo. Il primo, quello più diffuso nelle case degli italiani, funziona grazie all’incameramento all’interno di un serbatoio di dimensioni variabili di un certo quantitativo di acqua. Questa, all’occorrenza, viene riscaldata ed utilizzata.

Lo scaldabagno ad accumulo quindi può, in relazione ai parametri prima elencati, avere prestazioni differenti ed essere un prodotto adatto a determinate famiglie, ma non ad altre. Il boiler istantaneo invece ha sempre una resa migliore. L’apparecchio non è dotato di alcun serbatoio e, di conseguenza, offre anche il notevole vantaggio di essere più facilmente collocabile in un bagno o in cucina.

Lo scaldabagno istantaneo funziona grazie alle serpentine contenute al suo interno che si mettono automaticamente in funzione non appena viene azionato il rubinetto dell’acqua calda. Proprio questa tecnologia però può influire notevolmente sui consumi: se è vero che si avrà acqua calda soltanto aprendo il rubinetto (cosa che in teoria consentirebbe il risparmio di risorse rispetto ai modelli più diffusi) dall’altro lato è vero anche che per funzionare istantaneamente questo tipo di boiler necessita di una certa energia, sicuramente maggiore rispetto ad altri apparecchi, consumando percentualmente di più.

Questa soluzione quindi può presentarsi vantaggiosa soprattutto se utilizzata in fasce orarie che prevedono la riduzione del costo dell’energia elettrica. Queste sono le caratteristiche generali da tenere in considerazione prima di acquistare uno scaldabagno elettrico. Viene da sé poi che, in relazione alle condizioni del proprio appartamento o del luogo di destinazione, si valuterà anche la resistenza del muro su cui l’oggetto verrà installato: non tutte le pareti infatti sono adeguate a sostenere il peso di un grosso scaldabagno ad accumulo.

In questi casi quindi sarà necessario assicurarsi anche di poter utilizzare dei supporti di fissaggio adeguati. Prima di installare uno scaldabagno poi sarebbe utile verificare anche le condizioni dell’impianto elettrico.

Scaldabagno elettrici a basso consumo
Metti il tuo voto