Cyclette per dimagrire e rimanere in forma

Individuare una delle migliori cyclette presenti sul mercato e quindi comprala per decidersi finalmente a praticare un po’ di sano movimento, è sicuramente un buona idea. Il problema però è che non sempre la scelta in tal senso può dirsi facile ed immediata.

Sono tantissimi infatti i parametri da tenere in considerazione quando ci si reca in un negozio specializzato, reale o virtuale che sia poco importa, per portare finalmente a termine il proprio acquisto.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

  1. La cyclette – caratteristiche ideali: clicca qui >>
  2. Dimagrire con la cyclette – Allenamento ad alta intensità : clicca qui >>
  3. Accessori per migliorare le performances agonistiche : clicca qui >>

Bisogna far caso alla tipologia di attrezzo da scegliere (ebbene sì, esistono svariati modelli di cyclette tra loro anche abbastanza diversi), alle performances che l’oggetto è in grado di garantire, alle caratteristiche tecniche di questa bicicletta da appartamento, all’ingombro, ai materiali di realizzo, alla comodità, al prezzo e chi più ne ha più ne metta.

Ecco quindi una guida dettagliata sull’argomento, guida che probabilmente tornerà molto utile a coloro i quali abbiano finalmente deciso di rimettersi in forma, magari in vista dell’arrivo dell’estate e della temutissima prova costume…

La cyclette: caratteristiche ideali

Si accennava poco fa ad una lunga serie di parametri da valutare prima ancora di mettere mano al portafogli al fine di acquistare la propria cyclette. In questi paragrafi essi verranno analizzati nel dettaglio:

Tipologia

Prima di acquistare una cyclette è bene aver chiaro nella mente il modello da ricercare. Ciascuna variante infatti può dar modo all’utente di praticare un certo tipo di allenamento piuttosto che un altro, di azionare un preciso gruppo muscolare, di sottoporsi ad esercizi più o meno intensi e quant’altro. Nello specifico individuiamo allora una cyclette verticale, una cyclette orizzontale, una spin bike ed una mini bike.

Nel primo caso siamo davanti al modello sicuramente più diffuso nell’immaginario comune e, molto probabilmente, anche nelle case degli utenti. Si tratta di un attrezzo utilizzabile praticamente da chiunque che consente ai provetti atleti di mettere in funzione soprattutto gli arti inferiori, quindi gambe e cosce, sostenendo un buon allenamento aerobico utile a recuperare la forma perduta.

La variante orizzontale invece prende anche il nome di “reclinata” o di “recumbent” e consente all’acquirente di lavorare anche da sdraiato. Tale soluzione viene incontro soprattutto alle esigenze di coloro i quali necessitino di allenare anche gli addominali o di star comodi con la schiena perché affetti magari da problemi lombari. E’ adesso la volta della spin bike detta anche “indoor”. Grazie a quest’ultima è possibile simulare anche tra le pareti di casa lo sforzo richiesto da una pedalata su strada (si tratta quindi di un tipo di allenamento a dir poco intenso).

E’ chiaro che questo tipo di attrezzo va utilizzato soprattutto da semi professionisti o da veri e propri campioni, ma non è raro comunque trovarlo anche nelle palestre attrezzate per lo spinning. La mini bike infine è una bicicletta dalle dimensioni ovviamente abbastanza compatte che consente però all’utente di mettere in movimento tanto le braccia quanto le gambe.

Utilizzando tale strumento si può quindi svolgere una sessione di allenamento semplicemente poggiando l’apparecchio su un tavolo o a terra mentre addirittura si è seduti sul divano e procedere quindi ad una sessione light di allenamento. Questo attrezzo è generalmente consigliato a chi ha visto qualche primavera in più o a chi abbia la necessità di eseguire un programma di riabilitazione fisica. Quale scegliere tra le quatto varianti di cyclette qui proposte?

Beh, in questo caso dipende ovviamente dalle proprie esigenze e dal proprio grado di preparazione atletica: non esiste infatti una variante di bicicletta domestica universalmente definibile migliore rispetto alle altre.

Video: Dimagrire con la cyclette – Allenamento ad alta intensità

Prestazioni

Le migliori cyclette si distinguono dalle altre anche per il tipo di prestazioni che possono garantire agli utenti. Sono proprio queste infatti a determinare in qualche modo la tipologia di allenamento fattibile oppure ancora la qualità della preparazione atletica a cui si può ambire. Come già accennato in precedenza ad esempio, una spin bike è sicuramente più “faticosa” da gestire rispetto ad una semplice cyclette, ma consente anche di ottenere dei risultati di livello.

Per valutare le generali performances che un attrezzo è in grado di garantire all’acquirente bisogna tenere in conto alcuni semplici parametri di giudizio. Il primo di essi è la resistenza che l’oggetto è in grado di opporre al movimento dell’atleta: maggiore essa sarà e più difficoltoso diventerà allenarsi (ciò significa ovviamente necessitare di un più importante dispendio energetico e consumare quindi più calorie, cosa che contribuisce ad accelerare il metabolismo ed a perdere peso).

Gli strumenti ad oggi più utilizzati constano di ben 8 livelli regolabili di resistenza le quali possono appartenere alla tipologia meccanica (si tratta in questi casi di modelli dal costo più abbordabile o un po’ meno moderni), magnetica o elettromagnetica. Da valutare in tal senso è anche la presenza di programmi di allenamento impostati di default dalla casa produttrice.

La migliori cyclette consentono infatti agli utenti di scegliere sostanzialmente tra due tipologie di proposte per la preparazione atletica: si ha quindi quella mirata all’eliminazione delle calorie in eccesso accumulate nel corpo e quella incentrata sullo sviluppo della resistenza fisica e quindi sulla percorrenza virtuale di lunghe distanze in tempi più o meno rapidi.

Le macchine più intelligenti poi sono in tal senso in grado di suggerire all’atleta, in base ovviamente alla rilevazione di un certo numero di dati, il programma a lui più adatto di esercizi mirati al miglioramento il tutto procedendo comunque per livelli di difficoltà graduali.

Le 10 migliori cyclette per dimagrire 2020: da camera, pieghevole, magnetica

1
Ultrasport F-Bike, Cyclette da Allenamento, Home Trainer, Bici da Fitness Pieghevole...
2.321 Recensioni
Ultrasport F-Bike, Cyclette da Allenamento, Home Trainer, Bici da Fitness Pieghevole...
  • Home Trainer a bicicletta pieghevole, home trainer, cyclette con 8 livelli di resistenza, montaggio e smontaggio facili e veloci; l'originale...
  • Indoor cycling con l'attrezzo fitness e cardio per rafforzare il sistema cardiovascolare
  • Robusta cyclette per allenamento della resistenza e sviluppo muscolare efficace con l'aiuto di 8 livelli di resistenza
  • Fitness computer con display LCD, funzioni: Durata / scan / calorie / velocità / distanza / pulsazioni
  • Fatto in Cina
  • Display LCD con funzioni computer
2
ATIVAFIT x-Bike Pieghevole Cyclette da Allenamento Bici da Fitness Pieghevole con...
  • 1. Home Trainer a bicicletta pieghevole, home trainer, cyclette con 8 livelli di resistenza, montaggio e smontaggio facili e veloci.
  • 2. Robusta cyclette per allenamento della resistenza e sviluppo muscolare efficace con l'aiuto di 8 livelli di resistenza.
  • 3. Fitness computer con display LCD, funzioni: Durata / scan / calorie / velocità / distanza / pulsazioni.
  • 4. Rilevazione cardiaca palmare, Regolazione sforzo manuale 8 livelli.
  • 5. X Fitness Bike Cyclette Pieghevole con sensori da Polso, 8 Livelli Resistenza Magnetica, LCD Display Senza Schienale.
3
Cyclette Cicletta Bici Da Camera Easy Belt Cardio Cardiofrequenzimentro Pulsazioni...
19 Recensioni
Cyclette Cicletta Bici Da Camera Easy Belt Cardio Cardiofrequenzimentro Pulsazioni...
  • PRIMA DELL'ACQUISTO: se hai dubbi o domande sull'attrezzo non esitare a scriverci tramite Amazon. Appena ricevi il numero di spedizione(code di...
  • LEGGI CON ATTENZIONE LA DESCRIZIONE DELL'ATTREZZO: misure: 40,5 x 62 x 102 cm - cavallo: max 69cm / min 41cm - cardio gym per misurare le...
  • RICORDA CHE .... il movimento è generato da una cinghia in velcro, i primi movimento potrebbero essere a scatti. La cyclette non è adatta per...
  • BENEFICI DELLA CYCLETTE EASY BELT: Miglioramento della fitness cardio-vascolare e respiratoria - Miglioramento della fitness muscolare specifica...
4
Ultrasport F-Bike 350B con Schienale Bici da Fitness Attrezzo Fitness per Allenarsi...
  • F-bike 350b è un attrezzo fitness molto versatile: con 8 livelli di resistenza permette di eseguire un allenamento personalizzato del sistema...
  • Grazie allo schienale regolabile in altezza, all'ampia e comoda sella e ai pedali antiscivolo con cinghie regolabili, la fitness bike garantisce...
  • Dimensioni della fitness bike (l x p x a): montata ca. 94 x 46 x 122 cm, richiusa ca. 51 x 46 x 139,5 cm – adatta per peso max; utente 110 kg...
  • Il computer installato con ampio display indica durante l'allenamento tutti i dati importanti, come tempo, km/h, calorie bruciate, distanza e...
  • Quando non in uso, grazie alle comode ruote la fitness bike può essere facilmente spostata in un angolo oppure richiusa e appoggiata a una...
5
SONGMICS Cyclette Pieghevole, Bicicletta da Allenamento, Resistenza Magnetica a 8...
  • PIEGALA: Non tutti vogliono una cyclette in mezzo al soggiorno tutto il giorno, e va bene così! Quando hai finito di bruciare alcune calorie...
  • VEDI TUTTO: Leggi chiaramente la tua velocità, le calorie bruciate, il battito cardiaco, la distanza e l'ora corrente sul grande schermo del...
  • TAPPETO PROTETTIVO: Sono finiti i giorni in cui si scivolava sul pavimento; questa bicicletta da fitness viene fornito con un tappetino in PVC...
  • ESERCIZIO AL SILENZIO: Esercitati al massimo senza svegliare la tua famiglia o bloccare il suono delle notizie del mattino; con 10 livelli di...
  • 100% SODDISFATTO: Non importa il tuo bisogno, SONGMICS è disponibile sia prima che dopo l'acquisto per aiutarti; mettiti in forma e costruisci...
6
SportPlus Cyclette da Casa Pieghevole, 24 Livelli di Resistenza, Sensori Pulsazioni...
861 Recensioni
SportPlus Cyclette da Casa Pieghevole, 24 Livelli di Resistenza, Sensori Pulsazioni...
  • RESISTENZA: 24 livelli di resistenza controllabili tramite computer; sistema frenante magnetico esente da manutenzione; trasmissione a cinghia...
  • ALLENAMENTO: 6 programmi di allenamento preinstallati; display LCD da 2,5 pollici, computer di allenamento con informazioni su tempo, distanza,...
  • APP CARDIOFIT GRATUITA: con gestione di diversi profili utente e cronologia degli allenamenti; Google Street-View; 18 programmi di allenamento...
  • EXTRA: sensori delle pulsazioni integrati nel manubrio frontale; porta tablet; rotelle di trasporto; sistema per l'adattamento alle irregolarità...
  • DETTAGLI: sicurezza testata secondo EN ISO 20957-1, EN 957-5; peso sopportato fino a 100 kg; dimensioni ca. 83x45x111cm (LxPxA); ripiegato ca....
7
AJUMKER Cyclette da Camera, Cyclette Professionale Ciclismo da Corsa per Bici da...
  • ✔ 【cyclette professionale AJUMKER】: cyclette verticale con volano da 8 kg, I due tubi in acciaio inferiori sono stabili realizzati in...
  • ✔ 【Sicuro da usare】: la bici da ciclismo da interno può supportare fino a 330 libbre con forte stabilità, in caso di emergenza, è...
  • ✔ 【Design silenzioso】: ottimo design di resistenza magnetica senza contatto e sistema di trasmissione a cinghia per bruciare più calorie...
  • ✔ 【Attrezzatura sportiva multifunzionale】: 3 stili di guida, diverse modalità di regolazione, adatta a tutte le altezze Regolazione...
  • ✔ 【Prodotto incluso】: × 1 pz Bicicletta da ciclismo indoor + Strumenti di installazione, entro 1 anno di garanzia, quando si installa, il...
8
Diadora Fitness Lilly Cyclette
752 Recensioni
Diadora Fitness Lilly Cyclette
  • Resistenza magnetica
  • Regolazione dello sforzo manuale 8 livelli
  • Rilevazione cardiaca palmare
  • Massimo peso utilizzatore: 110 kg
9
Klarfit Azura - ergometro, Cyclette Sdraio, ergometro Cardio, Hometraining,...
  • MONITORAGGIO: l´ergometro Klarfit Azura è un tranair di cyclette ripaltabile - dotato di un display LCD facile da leggere e un pulsante grande...
  • MISURA: regolatori per il polso integrati nelle maniglie alimentano il trainingcomputer con frequenza polso in diretta, permettendo un controllo...
  • DELICATO: Un'ampia sella regolabile a quattro livelli con imbottitura morbida e schienale di appoggio garantisce un training senza dolore per...
  • STABILE: La bici fitness ha una superficie di appoggio moderata. La zona cuscinetto in gomma e il peso delle attrezzature sportive preveniscono...
  • MONTAGGIO: Si prega di notare che il Klarfit Azura ergometro viene consegnato come kit e la sua installazione richiede circa 15 minuti. Le...
10
KLARFIT Cyclette Azura Plus 3 in 1-Bici Fitness-Cyclette-Allenamento...
  • MULTIFUNZIONALE: con la cyclette 3 in 1 Klarfit Azura Plus, non c'è nulla che possa ostacolare gli allenamenti di potenza individuali: come un...
  • ROBUSTO: grazie alla trasmissione a cinghia scorrevole e di alta qualità con sistema SilentBelt, e con la certificazione EN95720, la X-Bike è...
  • FULL-BODY-WORKOUT: Con i lacci flessibili, la cyclette Klarfit Azura Plus 3-in-1 permette anche l'allenamento delle braccia e dei muscoli della...
  • DOPPIA MODALITÀ DI SEDUTA: Non è tutto, due possibilitá di seduta garantiscono l'uso come una impegnativa X-Bike oppure come Relaxbike a...
  • DIVERTENTE: il supporto per tablet della SmartCardio Studio offre divertimento e intrattenimento durante l'allenamento. Con l'aiuto della...

i-migliori-prodotti-in-vendita-online-prezzi-e-opinioni

Accessori

Degli accessori volti sicuramente a migliorare le proprie performances agonistiche possono essere individuati nel display sul quale vengono di volta in volta riportati i dati relativi al tipo di allenamento prescelto, di percorso virtuale intrapreso (lunghezza del tracciato, tempo impiegato, velocità media, e così via) o all’aspetto più pratico della sessione (quanto tempo manca alla conclusione dell’esercizio, quante calorie si sono bruciate, ecc.).

Gli schermi migliori poi riportano anche parametri riguardanti il monitoraggio della frequenza cardiaca (dati ottenibili mediante appositi sensori installati nel manubrio del dispositivo o, nel caso di apparecchiature più evolute, per mezzo della fascia cardiaca inclusa). Se è vero che questi dati possono essere ricavati anche dall’uso di un buon cardiofrequenzimetro, è anche vero che avvalersi del display integrato nella cyclette può risultare a volte più pratico.

Sta comunque all’utente valutare la necessità di acquistare o meno un prodotto tanto accessoriato tenendo comunque in considerazione il fatto che ad un maggior numero di optionals corrisponde ovviamente un prezzo più elevato della cyclette.

Design

Con il termine “design” in questo caso non si intende soltanto l’apprezzabilità estetica del prodotto che, a ben vedere, può comunque rappresentare un criterio ovviamente abbastanza marginale di selezione. Sotto questa voce rientrano infatti anche alcuni aspetti generici legati alla struttura ed alla generale stabilità della cyclette.

L’attrezzo deve poter essere utilizzato infatti in tutta serenità senza inquietanti oscillazioni o senza temere di romperlo per il peso sorretto o per l’intensità del proprio allenamento. La longevità e la qualità di una cyclette insomma derivano tanto dalla mole dell’oggetto in sé quanto dalle caratteristiche specifiche del volano.

E’ bene comunque specificare che il parametro peso non riguarda soltanto l’attrezzo, ma anche l’utente: è chiaro infatti che un atleta di una certa stazza, 150 chili ad esempio, necessiti di una bicicletta fissa diversa rispetto a quella adattabile alle esigenze di un collega che raggiunge a stento i 70 chili. L’ideale sarebbe comunque, a prescindere dalla propria imponenza fisica, propendere per un telaio non troppo leggero in quanto sicuramente poco stabile.

Il peso ideale di una buona cyclette quindi si aggira sulla quarantina di chili. Per quanto riguarda il volano poi bisogna stare attenti a scegliere un modello di bicicletta da interni che ne monti uno dal peso considerevole il quale, per intendersi, oscilli insomma sulla quindicina di chili.

Comodità

La comodità, c’è poco da fare, è un parametro da tenere sicuramente in ampia considerazione. Ammesso anche che si riesca ad accaparrarsi una delle migliori cyclette presenti sul mercato infatti se la seduta non è comoda o se raggiungere i pedali si rivela un’operazione particolarmente complessa, la qualità dell’allenamento potrebbe risentirne, anche considerevolmente.

Prima di mettere mano al portafogli insomma sarebbe il caso, soprattutto se si sceglie di acquistare in un negozio reale e non virtuale o se si ha la possibilità di visionare in palestra o a casa di un amico il modello adocchiato online, di provare a condurre una sessione di allenamento sulla cyclette prescelta o, quanto meno, di inforcare questa particolare tipologia di bicicletta per qualche minuto.

E’ importante in questo frangente prestare particolare attenzione alla seduta ed ovviamente ai pedali. La prima, oltre che comoda, dovrà essere regolabile in modo tale da valutare al meglio l’altezza più adeguata all’utente e la distanza più corretta da manubrio e dagli stessi pedali. Tale parametro, elemento questo che purtroppo si tende spesso a sottovalutare, consente di rendere utilizzabile l’attrezzo anche per l’allenamento di altri membri della famiglia.

Il sellino inoltre deve avere superficie abbastanza ampia, ergonomica, morbida e confortevole. Nel caso in cui la cyclette dei propri sogni peccasse proprio dal punto di vista del confort non bisognerebbe comunque scoraggiarsi: esistono infatti in commercio moltissimi coprisellini che possono in qualche modo supplire alla carenza in tal senso mostrata dalla casa produttrice.

I pedali poi devono essere realizzati con rivestimento antiscivolo che consentano all’atleta di non dover fare i conti continuamente con brusche perdite di equilibrio o con la noia di dover spesso rimettere in asse il piede. Ma quando si parla di confort non ci si può fermare solo a questo. Una cyclette dotata di tutti gli agi infatti è spesso corredata anche da vano porta accessori in cui poter riporre il cellulare, gli auricolari o le cuffie, l’asciugamano, una bottiglietta di acqua o addirittura la borraccia.

Tale borsetta ha ovviamente lo scopo di tenere a portata di mano tutti quegli oggetti necessari che, se tenuti a debita distanza, possono costringere l’atleta ad interrompere di continuo la sua sessione di allenamento rendendola quindi meno efficace e soprattutto costituendo un vero e proprio fastidio.

Parlando di confort poi è praticamente impossibile non citare il display che, come già detto in precedenza, deve fornire il maggior numero di informazioni possibili tanto sull’allenamento in sé e per sé quanto sulle condizioni fisiche dell’atleta o sul numero di calorie bruciate. I modelli in tal senso più comodi sono quelli dotati di adeguata illuminazione e soprattutto capaci di recepire comandi vocali.

Ma non finisce ancora qui. Una buona cyclette infatti può essere dotata anche di un bel ventilatore, apparecchio che durante le lunghe sessioni estive di allenamento può sicuramente tornare utile all’utente che soffre particolarmente il caldo, di predisposizione per il collegamento a lettori musicali di ogni ordine e grado, caratteristica questa che mette in condizione l’acquirente di intrattenersi piacevolmente durante l’allenamento (ed in certi casi persino di motivarsi) senza per questo dover fare i conti con le cuffie che fanno sudare il viso o con gli auricolari che a seguito dei movimenti eseguiti scivolano di continuo dalle orecchie.

Si tenga comunque in considerazione poi che determinati agi sono tipici soltanto dei modelli più evoluti e costosi. Infine si prenda atto del fatto che alcune tipologie di cyclette sono a priori più comode di altre: le orizzontali ad esempio sono sicuramente meno ostili delle spin bike e così via. Piccolo corollario a quanto finora affermato: il parametro comodità può essere più rilevante di quanto si possa credere comunemente.

Se la cyclette acquistata non rispondesse infatti agli standard minimi di confort qui illustrati molto probabilmente si smetterebbe di utilizzarla già dopo qualche giorno dall’acquisto. Risultato? Soldi praticamente buttati, spazio domestico occupato inutilmente, nessun beneficio per la linea né tanto meno vantaggi dal punto di vista del potenziamento atletico.

Ingombro

Ed eccoci arrivati al problema che, soprattutto a causa delle misure sempre più compatte e risicate degli appartamenti di ultima generazione, interessa pressoché tutti, ossia la necessità di ridurre il più possibile l’ingombro della cyclette. C’è da dire che quando si considera lo spazio occupato da questo arnese bisogna ovviamente focalizzare la propria attenzione tanto sulla superficie impegnata in caso di utilizzo quanto su quella necessaria a riporre l’attrezzo dopo la propria sessione di allenamento.

Per esercitarsi al meglio e senza interruzioni infatti è necessario garantire intorno a sé un certo quantitativo di spazio libero: pedalare e rischiare di buttar giù vasi e suppellettili non è esattamente il massimo. Orientarsi però su modelli eccessivamente compattabili potrebbe voler dire anche scegliere una cyclette troppo piccola, poco stabile secondo i criteri sopra definiti e scarsamente prestazionale. Anche in questo caso bisogna insomma trovare dei buoni compromessi (a meno che non si abbia la fortuna di vivere in una sorta di reggia con tanto di palestra domestica attrezzata).

I criteri in questo caso utili a scegliere la propria cyclette possono essere individuati nella trasportabilità dell’oggetto (molti attrezzi sono dotati di apposite rotelle che non solo rendono più facile il passaggio da una stanza all’altra dell’appartamento, ma fanno sì che il momento delle pulizie domestiche non diventi a sua volta una vera e propria sessione di allenamento con tanto di momento dedicato al sollevamento pesi), nella possibilità di ripiegare l’attrezzo ginnico (una struttura pieghevole ovviamente rende meno impegnativa la ricerca di un posto in cui collocare la cyclette una volta finito il proprio esercizio.

Un modello richiudibile di bicicletta da appartamento comunque è spesso più leggero e dotato di volano scarsamente rispondente alle caratteristiche sopra descritte) e nelle dimensioni (le misure della cyclette, così come il peso della stessa, sono, lo abbiamo già ampiamente dimostrato, fondamentali per potersi assicurare il possesso di un prodotto degno di nota. Esse poi possono variare anche in relazione alla tipologia di attrezzo prescelto: come già detto infatti altro è avere in casa una mini bike ed altro è fare i conti con una cyclette verticale non richiudibile).

Materiali

Anche la valutazione dei materiali utilizzati per la realizzazione della bicicletta domestica ha ovviamente una sua importanza. In relazione al proprio peso ad esempio è chiaro che si dovrà cercare una soluzione capace di garantire all’attrezzo maggiore o minore resistenza e robustezza. Ovviamente questo criterio di scelta renderà l’oggetto anche più o meno maneggevole e comodo.

I modelli più costosi sfruttano in genere materiali di realizzo più robusti ed ergonomici ed, al contempo, più confortevoli. Un discorso simile vale anche per i pedali, o per le parti che compongono lo schermo ed i pulsanti. Il suggerimento in questo caso quindi è sempre quello di preferire l’acciaio per quanto riguarda il telaio, il metallo rivestito in guaine antiscivolo per i pedali e comunque una fattura solida e durevole anche a scapito della facilità di riporre l’attrezzo durante il periodo di non utilizzo.

Marca

Sono davvero molte le case produttrici di cyclette ad oggi capaci di rilasciare sul mercato dei modelli ad alta resa. Chiaramente ciascuna fabbrica propone agli utenti varie versioni del proprio prodotto. Si tratta di soluzioni più o meno costose e capaci di garantire una diversa gamma di prestazioni nonché una speranza di vita proporzionata all’efficienza del congegno in sé e per sé ed all’utilizzo che si intende farne.

Scegliere una marca nota anziché optare per un articolo privo di marchio significa innanzitutto garantirsi la possibilità di acquistare un apparecchio durevole e per il quale è possibile comunque reperire con una certa facilità eventuali pezzi di ricambio o assistenza professionale. Orientarsi su un prodotto di marca poi vuol dire anche avere la certezza che i materiali utilizzati siano di qualità e che la componentistica sia di recente fattura. Ma non finisce ancora qui.

Poter optare per un marchio storico infine significa anche aver modo di confrontarsi con molti altri utenti nonché poter contare su lunghi periodi di garanzia e su una vasta esperienza nel settore.

Prezzi

E’ ovvio che il prezzo di una cyclette varia in relazione a diversi parametri. Bisogna valutare infatti la qualità dei prodotti, la tipologia, il modello e tutti le altre caratteristiche sopra elencate. A queste bisogna poi aggiungere fattori contingenti quali la scelta di acquistare in un negozio fisico o virtuale, la possibilità di avvalersi di sconti e promozioni e quant’altro.

Premesso quindi che il costo di una cyclette può oscillare parecchio da un estremo all’altro (ne esistono modelli per il cui acquisto vengono richieste meno di una cinquantina di euro e varianti il cui prezzo si aggira su cifre ben superiori alle 200 euro), il consiglio è sempre quello di preferire prodotti dal costo non eccessivamente basso dato che la componentistica qui impiegata, se di qualità, ha di per sé un certo valore di mercato.