Impastatrice planetaria

La migliore impastatrice platenaria professionale e semiprofessionale prodotta da Albohes, Smeg, Kitchenaid, Moulinex, bosch...? Sicuramente non è facile individuarla, ma ci si può sempre provare; del resto basta soltanto pensare al grandissimo numero di impasti e ricette che questo straordinario elettrodomestico consente di preparare per dire che vale la pena di indagare. Le prime planetarie, strano ma vero, fecero la loro comparsa sul mercato (ovviamente un mercato ancora tipicamente industriale) circa un secolo addietro.

Oggi, dopo una prima fase in cui questo elettrodomestico era considerato in virtù del costo particolarmente elevato un prodotto d’élite, è sempre più diffuso nelle cucine degli italiani (anche se resta comunque moderatamente costoso): motivo in più per imparare a distinguere una buona platenaria da un oggetto di scarso valore.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Identikit della planetaria ideale

Partiamo subito dal presupposto che un’impastatrice planetaria è una macchina con funzioni speciali e che, come tale, deve essere costruita seguendo precise linee guida. Gli impasti realizzabili grazie a questo particolare elettrodomestico sono davvero parecchi e, alcuni di essi, sono anche particolarmente duri, quasi impossibili da lavorare manualmente.

Ciò lascia già intendere a priori che una buona planetaria sarà dotata sempre di un ottimo motore e sarà realizzata con materiali più che resistenti. Ecco perché è bene interrompere qui il discorso se non si è intenzionati a spendere una cifra adeguata per l’acquisto di questa particolare impastatrice. Fatta questa premessa, ecco quali sono le caratteristiche che una buona planetaria deve assolutamente possedere:

  • Capienza: la capienza del recipiente in cui viene versato e lavorato l’impasto è una discriminante di una certa rilevanza nell’acquisto di una planetaria. Chi cucina in grandi quantità o per famiglie numerose farebbe bene a non prendere nemmeno in considerazione planetarie la cui capienza si aggiri sui 500 gr di impasto, le più diffuse. In generale è infatti meglio orientarsi su un prodotto semi-professionale, la cui capienza sia uguale o superiore almeno ad 1Kg di impasto da lavorare.
  • Potenza: la potenza di una planetaria deve essere considerevole. Se così non fosse infatti sarebbe praticamente impossibile preparare, ad esempio, il pane o lavorare altri impasti particolarmente duri. Questo significa che le migliori impastatrici planetarie presenti sul mercato dovrebbero avere una potenza pari almeno a 1200 Watt o valori similari. Sebbene si tratti quindi di un elettrodomestico particolarmente potente, non è necessario soffermarsi a considerare con troppa pignoleria il suo impatto sulla bolletta: si tratta di un oggetto utilizzato per brevi lassi di tempo e sicuramente da non mettere in funzione tutti i giorni.
  • Accessori: maggiore è il numero di accessori messi a corredo della planetaria, superiore sarà il numero di elettrodomestici rimpiazzati in cucina (cosa che, di conseguenza, farà finalmente realizzare un po’ di spazio nelle credenze o nei pensili). Tra l’altro un buon numero di accessori rende possibile la lavorazione di una grande varietà di impasti e ricette. Ovviamente una macchina super accessoriata costerà un po’ di più, ma assommerà in sé le caratteristiche di un vero e proprio robot da cucina.
  • Materiali: i materiali di realizzo di una planetaria, in virtù della consistenza degli impasti e della potenza con cui deve lavorare il motore, devono essere abbastanza resistenti e durevoli nel tempo. Esistono impastatrici realizzate in ottima plastica, ma è pur sempre meglio optare per prodotti in metallo, meglio ancora se in acciaio inossidabile. Quest’ultimo, oltre ad essere particolarmente resistente, si presta a lavorare a diverse temperature.
  • Stabilità e peso: la planetaria è una macchina che, come visto altrove, lavora ad alta potenza. Per questo motivo quando è in funzione scossoni e vibrazioni costanti sono più che probabili. Onde evitare di raccogliere da terra l’impasto quindi è bene che una buona planetaria sia dotata di sistemi di stabilizzazione quali i piedini antiscivolo e che abbia un peso degno di nota (tra i 4 ed i 7Kg, prediligendo sempre articoli più solidi anche se meno trasportabili).
  • Velocità: esistono modelli di planetarie che offrono all’utente la possibilità di scegliere tra ben 10 diverse velocità di programmazione. Si tratta quasi di uno specchietto per le allodole perfetto per ingannare i meno esperti e dare modo alle aziende di aumentare il prezzo del prodotto. In linea di massima non servono più di 6 velocità, molti addetti ai lavori addirittura non ne usano più di 3.
  • Paraspruzzi: mai comprare una planetaria che ne sia sprovvista. Oltre ad essere utile per evitare di raccogliere schizzi in tutta la cucina, è anche un discreto meccanismo di sicurezza.

Manutenzione e pulizia

Partiamo dall’idea che tutte le parti smontabili dell’elettrodomestico vanno pulite ad ogni utilizzo. E’ sempre meglio evitare di usare delle tecniche particolarmente aggressive: una panno umido o del cotone appena bagnato sono di norma preferibili a spugne e saponi. Si consiglia poi di evitare, soprattutto nel caso in cui qualche residuo dovesse rimanere attaccato ad una parte della planetaria, di rimuoverlo utilizzando oggetti metallici o appuntiti (sempre meglio inumidire con semplice acqua e riprovare quando lo sporco si sarà ammorbidito).

Infine è bene sapere che nessuna parte dell’elettrodomestico dovrebbe essere lasciata in ammollo: questo processo, per quanto apparentemente innocuo, danneggia la macchina in quanto elimina dalla stessa lo strato lubrificante presente su ciotola e ingranaggi, strato che consente agli impasti di non appiccicarsi ovunque e di poter quindi essere lavorati facilmente.

Esso, all’occorrenza, può essere ripristinato dagli specialisti (che non si cimenti mai l’utente in questa operazione: non è semplice da portare a termine e si richiedono inoltre particolari tipi di lubrificanti). Si tratterebbe comunque di una riparazione a tutti gli effetti ed anche abbastanza costosa.

Prezzi

La planetaria, come già accennato in precedenza, non è certo tra gli elettrodomestici più economici da acquistare. Si parta dall’idea che, sebbene sul mercato ci siano anche prodotti abbastanza scadenti il cui prezzo è pari a circa una cinquantina di euro o giù di lì, per una planetaria accettabile è praticamente impossibile spendere meno di un centinaio di euro. Anche in questo caso comunque ci si assicurerebbe la proprietà di un elettrodomestico scarsamente accessoriato e comunque non dei migliori.

Un prodotto per uso domestico (tralasciamo quindi quelli professionali il cui prezzo può sfiorare anche i 10 mila euro) da ritenersi un top di gamma costa intorno alle 600 euro. L’utente medio comunque può accontentarsi, senza dover poi fare troppe rinunce, di un articolo più modesto il cui costo si aggira sui 200/300 euro. Tra le migliori aziende produttrici troviamo  Bosch, Smeg, Kenwood, Kitchenaid, Moulinex.

Migliori impastatrici planetarie professionali ed economiche 2021: Albohes, Smeg, Kitchenaid, Moulinex, bosch

Qui sotto sono presenti le migliori impastatrici planetarie economiche, semiprofessionali e professionali prodotte dalle aziende Albohes, Smeg, Kitchenaid, Moulinex, bosch

ORA IN OFFERTA1
Impastatrice Planetaria 1500W 8Litri Vospeed Robot da...
376 Recensioni
Impastatrice Planetaria 1500W 8Litri Vospeed Robot da...
  • 【ECCELLENTE MISCELATORE DA CUCINA】: potente...
  • 【8L ALTA CAPACITà E 6 VELOCITà】: il boccale...
  • 【TESTA INCLINABILE E DESIGN ANTISCIVOLO】:...
ORA IN OFFERTA2
Bosch MUM5 Impastatrice Planetaria - Robot da Cucina...
1.771 Recensioni
Bosch MUM5 Impastatrice Planetaria - Robot da Cucina...
  • Cucina come un professionista con la macchina da...
  • Le 7 velocità e la funzione Pulse permettono...
  • Lavorazione ottimale di tutti gli ingredienti con...
3
Girmi IM46 Impastatrice Planetaria Gastronomo 8L,...
  • Potenza: di targa 1400W (1800 max)
  • 6 velocità di funzionamento + PULSE
  • Contenitore da 8 litri in acciaio INOX con...
ORA IN OFFERTA4
Ariete 1588 Impastatore Vintage - Planetaria per pane,...
1.033 Recensioni
Ariete 1588 Impastatore Vintage - Planetaria per pane,...
  • Ariete Impastatrice Vintage è la planetaria dal...
  • Potenza elevata: il motore che raggiunge i 2400 W...
  • Capiente e versatile: la grande tazza in inox da...
ORA IN OFFERTA5
Kenwood KHC29.P0SI Impastatrice Planetaria Prospero,...
951 Recensioni
Kenwood KHC29.P0SI Impastatrice Planetaria Prospero,...
  • PROFESSIONALE: Sorprendere i tuoi amici non è mai...
  • POTENTE: 3 diversi attacchi per gli accessori per...
  • SISTEMA DI SICUREZZA Interlock: blocca il...
ORA IN OFFERTA6
Kenwood KVL8300S Impastatrice Planetaria Chef Titanium...
  • PROFESSIONALE: sia che tu stia sperimentando una...
  • OTTIMO: Impastatrice Planetaria con una potenza di...
  • PRECISO: illuminazione all'interno della ciotola...
ORA IN OFFERTA7
Kenwood KMX750RD Impastatrice Planetaria Kitchen...
  • INDISPENSABILE: Kmix è il compagno ottimale in...
  • OTTIMALE: 1000 W di potenza per miscelazione ed...
  • PRATICO: la regolazione elettronica delle...
8
PRIXTON KR200 – Planetaria e Impastatrice per dolci o...
292 Recensioni
PRIXTON KR200 – Planetaria e Impastatrice per dolci o...
  • Robot da cucina con un motore da 1200 W, 220-240...
  • Planetaria per pasticceria che include una ciotola...
  • Planetaria impastatrice pizza include 3 diversi...
ORA IN OFFERTA9
Impastatrice Planetaria, OSTBA 8 velocità Robot da...
  • il mixer stand è un dispositivo professionale, il...
  • Grande Capienza e Pulizia: la ciotola in acciaio...
  • 8 Velocità e Robusta in Metallo: 8 diverse...
ORA IN OFFERTA10
G3Ferrari IMPASTATRICE PLANETARIA G20113, 1500 W, 10...
  • 6 velocità di funzionamento + PULSE
  • Possibilità di lavorare impasti di max 4kg (a...
  • Dispositivo di sicurezza che impedisce uso...

i-migliori-prodotti-in-vendita-online-prezzi-e-opinioni