levigatrici orbitali e rotorbitali,prezzi
Home » Bricolage » Levigatrici orbitali e rotorbitali

Levigatrici orbitali e rotorbitali

Per ottenere delle levigature professionali, è ovvio, bisogna avere degli attrezzi di qualità. Procurarsi una delle migliori levigatrici orbitali o rotorbitali in commercio può fare quindi la differenza. Questi attrezzi, ovvia evoluzione delle levigatrici a nastro, sono in genere molto semplici da utilizzare e, dato il particolare movimento circolare e rotatorio che li contraddistingue, consentono di operare su superfici anche molto ampie, riducendo così sensibilmente i tempi di lavoro.

I macchinari in questione poi possono essere utilizzati, in relazione alle loro caratteristiche, su materiali quali il metallo o la ceramica oppure ancora la plastica ed il legno. Ma quale scegliere? Come individuare i modelli più performanti? Per avere queste risposte, basterà proseguire nella lettura.

Levigatrici orbitali e rotorbitali: cosa le distingue?

Levigatrici orbitali e rotorbitali sono attrezzi tutto sommato abbastanza simili, ma non del tutto uguali. In entrambi i casi si hanno delle piastre realizzate, in rapporto alla tipologia prescelta, con forma tondeggiante, triangolare o quadrata. Su questi supporti va poi attaccato, in funzione delle esigenze del momento, uno strato di carta vetrata che sia adatta a lucidare e levigare i diversi materiali su cui si lavora.

In generale è possibile affermare che la levigatrice orbitale è più adatta al trattamento del legno. Essa, particolarmente indicata per ultimare finiture di vario genere, viene infatti utilizzata nella realizzazione di mobili, piccoli componenti d’arredo e quant’altro. La sua piastra, muovendosi, descrive un’orbita perfetta. La levigatrice rotorbitale invece ben si adatta alle lavorazioni di grandi superfici lisce oppure ondulate (in quest’ultimo caso però il suo uso è consigliabile soltanto se la mole di materiale da asportare è davvero notevole.

Diversamente è meglio utilizzare un’orbitale oppure impostare, possibilità offerta soltanto dai modelli più evoluti di levigatrice rotorbitale, una funzione priva di rotazione). La piastra di questo articolo, a differenza del precedente, si muove girando su sé stessa e descrivendo contemporaneamente un ellisse: in sostanza una rotazione che ricorda un po’ quella della Terra intorno al Sole.

Come scegliere una buona levigatrice? Caratteristiche e segreti del mestiere

Adesso che si è finalmente fatta chiarezza sulle differenze che contraddistinguono levigatrici orbitali e rotorbitali, è giunto il momento di individuare tutte quelle qualità che, sia in un caso che nell’altro, sono imprescindibili in un oggetto di buona fattura. Nel dettaglio:

  • Piastra: la piastra, come visto in precedenza, è una parte di fondamentale importanza nella meccanica della levigatrice. Il suo movimento infatti determina la quantità di materia asportata da una superficie e la qualità della levigatura. In generale una levigatrice rotorbitale funziona esclusivamente con piastra rotonda, l’altro modello invece può supportare tutte le forme di piastre presenti sul mercato. Un buon prodotto in quest’ultimo caso è quindi quello che nel package include più di un platorello, ovviamente di forme differenti. In entrambi i casi però deve essere possibile sostituire l’oggetto in questione con un altro di dimensioni differenti. Questo perché un lavoro di precisione necessita di una piastra piccola, una prima levigatura su grandi superfici invece va eseguita con dei platorelli molto più grandi.
  • Potenza: per determinare la giusta potenza di una levigatrice è necessario stabilire a monte l’uso che si intende farne. Per chi ha l’hobby del bricolage, ma niente di più, 200W sono più che sufficienti. Chi invece intende dedicare il suo tempo libero a piccoli grandi lavoretti domestici farebbe meglio ad orientarsi su una 400W. I professionisti poi, quelli che per intenderci lavorano nei cantieri, dovrebbero acquistare levigatrici da 2000W o giù di lì.
  • Alimentazione: i modelli di levigatrici attualmente presenti sul mercato sfruttano l’alimentazione elettrica o, in alternativa, l’energia fornita dalle pile. Questi ultimi esemplari sono in genere più leggeri e maneggevoli e offrono il vantaggio di non dover fare i conti con il pericolo di inciampare di continuo sul filo. Inoltre sono utilizzabili un po’ ovunque. Il problema però è che hanno un periodo di azione limitato alla potenza delle batterie. I modelli ad alimentazione elettrica invece possono essere adoperati in maniera prolungata, ma non presentano i vantaggi di cui sopra. In sostanza quindi spetta all’utente scegliere quale tra le due soluzioni proposte possa essere la più vantaggiosa in relazione alle sue necessità.
  • Aspirazione: tutte le levigatrici orbitali, soprattutto se di una certa levatura, dovrebbero prevedere un sistema atto all’aspirazione di tutti i trucioli e le polveri liberate nell’aria durante le lavorazioni. Questa funzione, oltre ad essere genericamente utile per questioni igieniche (o per chi ha seri problemi di allergia alle polveri) serve anche a migliorare il proprio lavoro. Molte orbitali, a tale scopo, includono nel package anche dei sacchetti, altre invece sono dotate di tubi per l’aspirazione.
  • Velocità: la quantità di orbite che la macchina è capace di descrivere in un minuto, determina la velocità e la qualità del lavoro. I migliori prodotti presenti sul mercato, dato che tanto i movimenti veloci quanto i più lenti e precisi possono essere utili per lavorare al meglio i materiali o effettuare delle pregevoli rifiniture, consentono di regolare la velocità secondo diversi scaglioni.
  • Fogli abrasivi: i fogli abrasivi sono quelli che, una volta attaccati alla piastra, possono scalfire i materiali determinando la resa della lavorazione. Realizzati in carta vetrata o smerigliata oppure ancora con cristalli di silicio, possono avere trame più o meno grossolane adatte a svolgere diversi tipi di lavori. In genere questi oggetti vengono attaccati ai platorelli mediante velcro, graffette o ancora piccole molle. I fogli abrasivi per levigatrici sono reperibili sul mercato sia in formati standard da ritagliare o direttamente della forma e della grandezza desiderate.
  • Peso: un elemento da considerare prima di acquistare una levigatrice, a prescindere dalla tipologia desiderata, è il peso della macchina. Esso infatti andrebbe valutato anche in relazione alla corporatura dell’utente dato che un prodotto eccessivamente pesante potrebbe risultare un po’ più difficoltoso da manovrare con precisione.
  • Impugnature: come sempre avviene nel caso degli oggetti destinati al bricolage, le impugnature possono essere discriminanti imprescindibili per l’individuazione di un prodotto di qualità. Per ragioni pratiche e di sicurezza infatti esse dovrebbero essere facili da afferrare e tenere ben salde nelle mani, avere forme ergonomiche ed essere rivestite da materiali antiscivolo e gomme capaci di assorbire le vibrazioni del prodotto in uso e di evitare che questo cada dalle mani (soprattutto durante l’impiego).

Prezzi

Le levigatrici orbitali e rotorbitali hanno costi simili, ma non proprio paragonabili. A determinare il grosso gap di prezzi che intercorre tra diversi prodotti dello stesso tipo concorrono ovviamente diversi fattori: dalla marca al modello, dal negozio fisico o virtuale in cui si sceglie di acquistare alla presenza di tutte le caratteristiche sopra elencate, dalla generica qualità dell’attrezzo al quantitativo di optionals che si desidera possedere.

In linea di massima quindi si potrebbe affermare che per una levigatrice orbitale di qualità medio-bassa l’utente potrebbe cavarsela con un budget compreso tra le 20 e le 30 euro. Nel caso in cui si preferisse una rotorbitale invece si dovrebbero stanziare dalle 40 alle 60 euro. Le cifre cambiano, sia nell’uno che nell’altro caso, quando invece si decide di acquistare un prodotto professionale.

Per una levigatrice orbitale infatti si spenderebbero 320/330 euro, per una rotorbitale si potrebbero persino sfiorare le 500 euro. Per fortuna dell’utente medio però esistono anche degli ottimi prodotti semi-professionali dai costi meno proibitivi e oscillanti, in entrambi i casi, tra le 100 e le 200 euro.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

I consigli per gli acquisti

Per potersi meglio barcamenare nel mondo degli attrezzi da bricolage e, in questo caso, delle levigatrici, forniamo in calce una piccola selezione di attrezzi acquistabili online che possono in qualche modo catturare l’attenzione dell’utente.

De Walt DWE6423-QS

De Walt DWE6423-QS è una levigatrice rotorbitante adatta per lavorare su qualsiasi tipo di materiale. Il motore da 280W, la capacità di descrivere tra le 800 e le 12 mila orbite al minuto, l’alto assorbimento delle vibrazioni prodotte ed il formato dell’orbita pari a circa 2,6mm, fanno di questo attrezzo un prodotto genericamente molto apprezzato dagli utenti. L’oggetto in questione è corredato poi da sacchetto per l’aspirazione e protegge le parti più delicate della macchina, ad esempio l’interruttore, con delle apposite coperture a sigillo.

La velocità con cui De Walt DWE6423-QS agisce può essere di volta in volta controllata o selezionata dall’utente che evita così di rovinare i materiali ed il lavoro sin lì eseguito. Inoltre questo parametro, una volta impostato da chi utilizza la macchina, resta invariato senza quindi essere soggetto a picchi verso l’altro o il basso. L’impugnatura palmare rivestita in gomma, il design ergonomico, la compattezza e la leggerezza della levigatrice poi conferiscono una buona maneggevolezza al prodotto.

E’ utile infine sapere che la levigatrice in questione si avvale di platorelli che permettono il fissaggio tramite velcro dei fogli abrasivi. A corredo del prodotto vengono forniti dei pratici sacchetti per la raccolta della polvere e dei trucioli.

DeWalt DWE6423-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 280 W, 220...
34 Recensioni
DeWalt DWE6423-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 280 W, 220...
  • Potenza assorbita 280 Watt Orbite al minuto 8.000 -...
  • Motore da 280W con velocità variabile da 8.000-12.000...
  • Bocchettone per estrazione polveri consente...
  • Interruttore sigillato a prova di polvere. il controllo...
  • Motore sigillato a prova di polvere. Design ergonomico...

Bosh Pex 400 AE

Quando si parla della Bosh Pex 400 AE, si descrive una levigatrice rotorbitante pensata per consentire all’utente di svolgere quei lavoretti domestici che sembrano saltare fuori dal nulla non appena si ha qualche momento libero.
Il macchinario ha una potenza di 350W, compie dalle 4000 alle 21.200 oscillazioni ogni 60 secondi ed ha un platorello dal diametro pari a 125mm predisposto per utilizzare fogli abrasivi attaccati con il velcro.

La macchina, in relazione anche alle sue peculiarità, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo. Con una cifra compresa tra le 110 e le 120 euro infatti si acquista un prodotto che, oltre alle suddette caratteristiche, offre all’utente degli optionals volti a migliorare la pregevolezza delle lavorazioni e a renderne più sicuro l’impiego. In primo luogo la Bosh Pex 400AE è dotata persino di una doppia impugnatura che le conferisce più stabilità e la rende più controllabile.

Inoltre è possibile attivare l’utilissimo sistema Microfilter per ripulire all’occorrenza l’area di lavoro dai trucioli. Infine, una volta terminato l’utilizzo, il prodotto può essere comodamente riposto nella sua valigetta da trasporto. L’alimentazione è elettrica.

Bosch 06033A4000 PEx 400AE Levigatrice Rotorbitale, 350...
69 Recensioni
Bosch 06033A4000 PEx 400AE Levigatrice Rotorbitale, 350...
  • Levigatrice rotoorbitale Compact da 350 Watt
  • Diametro platorello 125 mm, attacco Microvelcro,...
  • Regolazione elettronica, 4000-21200...
  • Sistema Microfilter per un'area di lavoro sempre...
  • In dotazione: 1 foglio abrasivo Red Wood, Paper...

Black&Decker KA191EK-QS

La levigatrice Black&Decker KA191EK-QS appartiene alla grande famiglia delle rotorbitali. Essa andrebbe utilizzata soprattutto per lavorare sulle superfici piatte da pitturare oppure verniciare in un secondo momento. Ciò non significa che non compia il suo lavoro anche su aree curve o tondeggianti, ma non è il suo forte. Grazie al controllo manuale che è possibile esercitare sulle velocità, l’utente può progressivamente adattare l’azione del macchinario alle condizioni del materiale su cui sta lavorando.

A rendere il proprio operato degno di nota contribuisce poi la dotazione di sacchetti antipolvere da utilizzare per rimuovere in maniera rapida e sicura i trucioli di lavorazione. Sebbene si tratti di un prodotto di discreta qualità è bene specificare che il suo impiego è consigliabile soltanto se l’utente la acquista per dedicare del tempo ai suoi hobbies. Un uso prolungato infatti si traduce spesso nel danneggiamento del velcro della piastra e nella conseguente impossibilità di utilizzare la levigatrice.

Black&Decker KA191EK-QS ha una potenza pari a 480W, funziona grazie ad alimentazione elettrica, pesa poco meno di 2,5 chili ed ha impugnatura morbida ed ergonomica. Il prodotto viene fornito con una dotazione di 3 fogli di carta abrasiva (grana 40, 120 e 240) e valigetta.

BLACK+DECKER KA191EK-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 480...
43 Recensioni
BLACK+DECKER KA191EK-QS Levigatrice Roto-Orbitale, 480...
  • Controllo della velocità variabile
  • Aree di impugnatura gommate
  • Sistema di aspirazione della polvere integrato
  • 3 fogli di carta abrasiva 40, 120 e 240G
  • Adeguata per levigare superfici piane e prepararle alla...

Bosh Professional GEX 125-1 AE

La Bosh Professional GEX 125-1 AE è una levigatrice rotorbitante di buona qualità. Il suo design, è stato pensato non soltanto per rendere il prodotto poco ingombrante e molto maneggevole, ma anche per venire incontro alle esigenze di sicurezza dell’utente (il macchinario è dotato di grosse impugnature interamente gommate con sistema softgrip e, conseguentemente, non vibra in maniera eccessiva).

Molto leggera (circa 1,3 chili di peso), elettrica e con un motore dalla potenza pari a 250W, l’oggetto è capace di compiere dei movimenti eccentrici e rotativi e consente all’utente di impostare a priori il numero di giri al minuto da effettuare (valore in genere compreso tra i 15 mila ed i 24 mila). Il platorello ha un diametro di 125mm, consente di montare il foglio di carta abrasiva utilizzando un sistema a velcro ed è dotato di freno integrato.

Particolarmente adatto per le finiture da interni infine Bosh Professional GEX 125-1 AE è dotato di sistema microfilter per l’aspirazione dei trucioli. In genere il prodotto dovrebbe essere venduto con valigetta e con un piccolo corredo di fogli abrasivi.

Bosch Professional 0601387501 GEX 125-1 AE Levigatrice...
24 Recensioni
Bosch Professional 0601387501 GEX 125-1 AE Levigatrice...
  • Struttura compatta ed ergonomica, con grandi...
  • Sistema Microfilter Bosch: aspirazione della polvere...
  • Preselezione del numero di giri per lavorare in...
  • Il freno del platorello impedisce il danneggiamento (ad...
  • Il movimento eccentrico combinato alla rotazione...

Bosh Professional GSS23AE

In questo caso il modello illustrato appartiene alla categoria delle levigatrici orbitali. Il prodotto, ad alimentazione elettrica, si avvale del sistema easy-fit per consentire all’utente di lavorare sempre con carta adeguatamente tensionata. Inoltre, al fine di migliorare la resa, il macchinario sfrutta il microfilter evitando così di agire su superfici polverose.

Non esiste materiale che non possa essere levigato utilizzando questo prodotto: tale versatilità è data anche dalla possibilità di regolazione elettronica, una vera e propria rarità per una levigatrice il cui costo si aggira sulle 120/130 euro. Il cuscinetto con tecnologia e sfere il platorello bianco ed altamente performante fanno il resto.

Bosh Professional GSS23AE ha una potenza di 190W, può effettuare tra i 7 mila ed i 12 mila giri al minuto, è dotata di due piastre predisposte per il fissaggio a strappo dalle dimensioni di 92mm e 182mm, viene in genere consegnata con corredo di valigetta, supporto fora-carta e fogli abrasivi. In generale è possibile affermare che il prodotto offre alla clientela, la stessa che negli anni ha mostrato di gradire molto la macchina, un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Bosch Professional 0601070701 GSS 23 AE Levigatrice...
9 Recensioni
Bosch Professional 0601070701 GSS 23 AE Levigatrice...
  • Sistema Easy-Fit con tensionamento automatico della...
  • Interazione adequata con il Microfilter per lavorare...
  • Regolazione elettronica per lavorare in modo idoneo per...
  • A bassa vibrazione per un lavoro senza sforzo
  • Cuscinetto a sfere ermetico e piastra di levigatura...

Makita BO3711

La Makita BO3711 è una levigatrice orbitale ad alimentazione elettrica e a batterie. Con un motore da 190W, un cavo da 2 metri, la capacità di effettuare dagli 8000 ai 22000 giri a vuoto nonché dalle 4000 alle 11000 rotazioni per minuto ed un peso pari a circa 1,5 chili, è uno dei prodotti per il fai da te più amati dalla clientela di fascia media. Il rapporto qualità prezzo, tra l’altro, è più che soddisfacente se si pensa che l’oggetto in questione viene venduto in genere ad un prezzo compreso tra le 70 e le 80 euro circa.

A rendere migliore la Makita BO3711 contribuisce poi l’impugnatura ergonomica gommata (quindi capace anche di assorbire le vibrazioni e rendere l’utilizzo della levigatrice, per così dire, riposante), la possibilità di aspirare la polvere prodotta in fase di lavorazione mediante sacchetto o collegandosi all’aspiratore (sta all’utente la scelta), la costanza della velocità, la presenza di utili pinze fermacarta e la facoltà di regolare costantemente la velocità d’azione.

Ultimo ma non meno importante particolare riguarda i decibel emessi: il prodotto in questione, se non proprio silenzioso, lavora producendo un ronzio non troppo fastidioso.

Makita BO3711 Levigatrice Orbitale con Base...
73 Recensioni
Makita BO3711 Levigatrice Orbitale con Base...
  • Impugnatura ergonomica rivestimento Soft Grip
  • Possibilità di aspirazione polveri tramite sacchetto o...
  • Regolatore velocità
  • Pinza ferma carta
  • Appoggi in alluminio

Black&Decker KA320EKA-QS

Black&Decker KA320EKA-QS è una delle levigatrici orbitali di fascia più economica (costa circa una cinquantina di euro) da destinare a lavoretti di bricolage e fai da te all’interno delle mura domestiche. Le sue caratteristiche tecniche del resto parlano chiaro: il motore ha una potenza di 240W, la velocità di rotazione va dai 7 mila ai 15 mila giri al minuto, le oscillazioni sono circa 14mila/30mila ogni sessanta secondi ed il peso si aggira sui 2,5 chili.

In poche parole non ci si devono aspettare grandi prestazioni, ma se si usa l’attrezzo in maniera intelligente, per lavori proporzionati alle sue caratteristiche e senza sovraccaricarlo, Black&Decker KA320EKA-QS svolge alla perfezione il suo compito. Il prodotto in questione ben si adatta alla lavorazione su aree dalle dimensioni medio-grandi.

Utilizza poi un sistema di raccolta della polvere per il quale è necessario avvalersi di un sacchetto di aspirazione, monta una piastra da 91mm x 189mm (sfruttando tanto la tecnica del velcro quanto quella delle graffette) e viene in genere venduta con 5 fogli abrasivi, una piccola quantità di sacchetti per la polvere e valigetta a corredo.

BLACK+DECKER KA320EKA-QS Levigatrice Orbitale 240W da...
63 Recensioni
BLACK+DECKER KA320EKA-QS Levigatrice Orbitale 240W da...
  • Ideale per levigare superfici medio-grandi
  • Sistema di attacco carta standard e a velcro
  • Velocità variabile
  • Contenuto confezione: levigatrice 240W, 5 fogli...

Makita BO4556K

Anche Makita BO4556K è una levigatrice orbitale. La sua potenza, pari a 200W, il peso stimabile intorno ai 3 chili e le piccole dimensioni, ne fanno un oggetto essenzialmente utile per svolgere piccoli lavori domestici o per dedicarsi per qualche ora all’hobby del bricolage. D’altra parte anche il prezzo dell’oggetto è in qualche modo indicativo della destinazione d’uso: non un esborso pari a 70/80 euro ci si porta a casa la levigatrice, un sacchetto per raccogliere la polvere man mano che la lavorazione procede, delle staffe di bloccaggio da impiegare durante l’uso stazionario così come l’utile tappetino in gomma a corredo, 3 rotoloni abrasivi ed una utile piastra di punzonatura.

Le impugnature dell’orbitale Makita BO4556K non sono rivestite in gomma o altro materiale antiscivolo; ciò fa sì quindi che il prodotto non sia capace di assorbire le vibrazioni. Tale caratteristica, ovviamente, oltre a limitarne la sicurezza, rende l’apparecchio difficile da adattare ad un uso prolungato. In compenso però la macchina è molto semplice da adoperare e oltretutto parecchio maneggevole.

Insomma si tratta di un ottimo prodotto se utilizzato appropriatamente e con moderazione oppure ancora ideale per chi sta imparando ad utilizzare questo genere di attrezzi. Per gli specialisti del settore o semplicemente per impieghi diversi, non è difficile intuirlo, è meglio cercare altrove.

Makita BO4556K Levigatrice orbitale 200W + valigetta
9 Recensioni
Makita BO4556K Levigatrice orbitale 200W + valigetta
  • Sacchetto Di Polvere Di Carta
  • Piastra Punzonamento
  • Valigetta Sintetico
Levigatrici orbitali e rotorbitali
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto!