Home » Cucina » Pentole per marmellate e confetture
recensioni migliori pentole per marmellata

Una pentola, cento leccornie.

Scegliere, tra tutte quelle in commercio, la migliore pentola per marmellate e confetture significa in qualche modo garantirsi anche una buona riuscita della conserva. Selezionare la frutta, lavorarla, avere la certezza di gustare un prodotto genuino con cui farcire i dolci è del resto un piacere irrinunciabile, soprattutto per chi ama cucinare o sperimentare magari ideando nuove ricette e stravaganti abbinamenti.

Una pentola del genere, inoltre, può essere adattata anche alla preparazione di qualunque altro tipo di conserva: insomma è un attrezzo fondamentale da tenere in cucina!

Le migliori pentole per marmellate, confetture e conserve 2018: i prezzi

L’estrema varietà di soluzioni e modelli attualmente presenti sul mercato rende il range dei costi abbastanza ampio. E’ infatti impossibile pensare che una semplice casseruola realizzata magari in acciaio inox e priva di qualsiasi altro accessorio a corredo, possa avere un costo anche lontanamente paragonabile a quello di un tegame in rame ben equipaggiato.

In linea di massima quindi una pentola per marmellate, confetture e conserve può avere un costo compreso tra le 7 euro circa e poco più di un centinaio di euro. Tra le migliori aziende produttrici di pentole per marmellate troviamo  Agnelli, Ardes e Klarstein.

1
Ardes AR2480 Paiolo In Rame Per Polenta e Marmellata...
209 Recensioni
Ardes AR2480 Paiolo In Rame Per Polenta e Marmellata...
  • Dimensioni:Larghezza 31 cm Profondità; 28,5 cm Altezza...
  • Motore estraibile con esclusivo fissaggio a baionetta
  • Velocità di rotazione della pala = 1,8 rpm (quasi due...
  • Capacità pentola 3,5 lt di acqua e 700 g di farina
  • Manuale: Italiano, Ricettario: Francese
3
Beka 16303324 - Pentola per marmellate e confetture in...
3 Recensioni
Beka 16303324 - Pentola per marmellate e confetture in...
  • In acciaio INOX Jam/Marmalade, con beccuccio e manico...
  • Il beccuccio versatore in combinazione con il manico lo...
  • Manico ergonomico facile da impugnare e salvaspazio in...
  • Base incapsulata per una conduzione e distribuzione...
  • Capacità di misurazione interna segni - adatto per...
4
Ardes AA00058 Motore Per Paioli Elettrici
3 Recensioni
Ardes AA00058 Motore Per Paioli Elettrici
  • Assieme motore per alcuni modelli di paiolo
  • Gruppo motore composto solo dal motorino e dal cavo
  • Pala in lega di alluminio non compresa
5
Lar Polentamatic Paiolo Elettrico in Rame Fondo...
  • Ideale per polenta e marmellate
  • Motore estraibile. potenza: 4 w
  • Con vite di ancoraggio del motore al paiolo
  • Pala rotante in acciaio inossidabile 18/10
  • Made in italy
6
Nuova Fac: paiolo in rame fondo piatto con mescoaltore...
4 Recensioni
Nuova Fac: paiolo in rame fondo piatto con mescoaltore...
  • paiolo in rame martellato con fondo piano e motore 30w...
8
Pentole Agnelli FAMA6522 Paiolo Agnelli Alluminio Con...
1 Recensioni
Pentole Agnelli FAMA6522 Paiolo Agnelli Alluminio Con...
  • Alluminio
  • Cottura Radiante, Cottura Elettrica, Cottura a Gas
  • Altezza: 140 mm
  • Capacità: 3,5 lt
10
Kitchen Craft Paiolo con manico in acciaio INOX, 9 l
10 Recensioni
Kitchen Craft Paiolo con manico in acciaio INOX, 9 l
  • Kitchen Craft Maslin Pan with Handle, Stainless Steel,...

Come scegliere una pentola per marmellate e confetture

La pentola per marmellate, contrariamente a quanto possano pensare i “profani”, non è esattamente uguale a tutti gli altri tegami che affollano i pensili delle cucine. In generale essa è realizzata con materiali diversi, può avere in dotazione particolari marchingegni, presentarsi in forme inusuali o ancora assolvere alla sua funzione anche lontano dal gas.

Dato che sul mercato ne esistono diversi modelli di fascia più o meno economica, non sempre è facile scegliere il prodotto migliore. Ecco quindi nel dettaglio quali sono le caratteristiche che una buona pentola per marmellate e confetture deve possedere:

Erogatore: molte pentole specifiche per marmellate e conserve sono corredate da un praticissimo dispenser, perfetto per provvedere all’imbottigliamento della confettura (o simili). L’erogatore, oltre ad avere l’indiscutibile vantaggio di rendere questa operazione molto più pratica e veloce rispetto al normale, consente all’utente di non sporcare praticamente nulla. Insomma l’igiene, la praticità e la velocità prima di tutto!
Intercapedine: alcune pentole sono dotate di intercapedine. Ciò significa che in realtà esse sono composte da due casseruole concentriche separate l’una dall’altra da un certo quantitativo di acqua. Dato che in questa maniera nessun alimento può considerarsi a diretto contatto con il calore o con la fiamma, la cottura diventa giocoforza molto più lenta rispetto a quanto avverrebbe utilizzando pentole normali. In compenso però qualunque alimento venga cucinato mediante una casseruola con intercapedine non perde nessun principio nutritivo
Mescolatore: alcune pentole, non tutte, sono dotate di un altro utilissimo accessorio, il mescolatore. Questo consente innanzitutto di non stare per parecchio tempo davanti ai fornelli a mescolare la marmellata o quant’altro (poter far altro nel frattempo significa quindi potersi riposare o dedicare il proprio tempo a svariate attività). In secondo luogo questo aggeggio riesce a mescolare la conserva in maniera uniforme in modo che non ci siano delle parti meno amalgamate o ancora che nulla si attacchi alla pentola o si bruci. Il mescolatore in dotazione solitamente ha alimentazione elettrica ed è corredato da timer. Una volta impostato e montato sulla pentola farà tutto da sé
Materiali: il materiale con cui si realizzano le casseruole per marmellate non sempre è uguale a quello utilizzato per tutte le altre tipologie di pentole. In generale infatti quelle specifiche per conserve possono essere realizzate in acciaio inossidabile, alluminio o rame. In quest’ultimo caso si ha a che fare con una pentola professionale: tale metallo infatti, grazie alla velocità con cui riesce a condurre il calore, permette di utilizzare per la cottura una fiamma realmente molto bassa (come vorrebbero le ricette di tutte le conserve) e di ottenere una temperatura uniforme su tutta la superficie. Rame ed acciaio però presentano lo svantaggio di vincolare l’utente davanti ai fornelli: la conserva va infatti rimescolata di continuo (e a meno che non ci si avvalga di un mescolatore, la preparazione della marmellata può risultare parecchio noiosa o stancante). Le pentole in acciaio invece sono spesso dotate di doppio fondo antiaderente e si rivelano più adatte soprattutto ai principianti
Alimentazione elettrica: la pentola per marmellate può anche appartenere alla categoria delle casseruole elettriche ossia utilizzabili senza i fornelli. Essa può essere studiata in maniera tale da essere anche una pentola con intercapedine o di avvalersi di strumenti quali il mescolatore. Inoltre è spesso dotata anche di timer e rilevatore di temperature. La pentola elettrica, proprio per queste sue specifiche caratteristiche, è perfetta anche per portare a termine il processo di sterilizzazione normale o di tindalizzazione dei barattoli nonché per la realizzazione del sottovuoto. Tali procedimenti vengono eseguiti chiaramente in modo molto più semplice e sicuro rispetto ai vecchi metodi usati in cucina sino a qualche tempo addietro

Pentole per marmellate e confetture
Metti il tuo voto