prezzi migliori sigarette elettroniche
Home » Tempo libero » Sigarette elettroniche

Sigarette elettroniche

La sigaretta elettronica nasce come alternativa alle sigarette tradizionali. Diversamente da queste ultime, consta di un corpo riutilizzabile in cui trova spazio un serbatoio che può essere riempito con tabacco o essenze di ogni tipo. Le classiche invece possono tuttalpiù contenere una concentrazione diversa di nicotina e risultare quindi più o meno “intense”.

In sostanza, sebbene si tratti comunque di fumo, è possibile affermare che tra questi due oggetti c’è un vero e proprio abisso. Se la curiosità di provare la sigaretta elettronica inizia a farsi sentire, è bene fare in modo che l’esperimento sia il più possibile veritiero. Come? Semplicemente procurandosi la miglior sigaretta elettronica al momento presente sul mercato!

Sigaretta elettronica: tutte le tipologie

La sigaretta elettronica si è evoluta parecchio dal giorno in cui ha timidamente mosso i suoi primi passi; era la metà degli anni 2000 e Hon Lik, un imprenditore farmaceutico di origini orientali, lanciò sul mercato un’invenzione brevettata nel 1927 da Joseph Robinson e perfezionata anni dopo da Herbert Guilbert.

Ad essere veramente pignoli, l’idea di vaporizzare delle erbe, magari non proprio il tabacco (perché questo varchi i confini dell’America bisognerà attendere il 1492 e la casuale scoperta del nuovo continente ad opera di Cristoforo Colombo), venne già in mente agli antichi Egizi ed un migliaio di anni fa, in versione riveduta e corretta, agli Indiani.

Il come ed il perché la comparsa della sigaretta così la conosciamo oggi e della sigaretta elettronica così come l’ha immaginata Hon Lik sia tanto tarda nella storia dell’umanità, non è al momento affar nostro. Ma ritorniamo ai giorni nostri e alle sigarette elettroniche. Se inizialmente un oggetto di questo tipo nasceva semplicemente per proporre all’utente un’alternativa al fumo tradizionale, con il tempo ha messo a disposizione dello stesso vari aromi, ha differenziato forme e colori ed ha conquistato il mercato divenendo quasi un accessorio alla moda. Attualmente è possibile scegliere essenzialmente tra due tipologie.

Le monouso

Le monouso elettroniche sono, almeno esteticamente, in tutto e per tutto uguali alle sigarette che tutti conosciamo. Soltanto un osservatore attento infatti potrà accorgersi che questi oggetti non soltanto non si accorciano e non producono cenere man mano che qualcuno fuma, ma per giunta hanno, alla loro estremità inferiore, una lucina rossa che si accende periodicamente.

Questo genere di sigaretta, venduta persino in pacchetti in tutto e per tutto simili a quelli utilizzati per smerciare le progenitrici, hanno batterie molto piccole che non converrebbe nemmeno provare a sostituire. In genere la loro carica dura quindi per un’unica volta rendendo di fatto questi oggetti degli usa e getta come tanti altri.

Le ricaricabili

In questo caso il principio è un po’ lo stesso della pipa. Si ha un corpo dell’oggetto munito di batterie abbastanza potenti (cosa che ovviamente manca nelle pipe), si inserisce nel serbatoio insieme a della nicotina (la cui percentuale è valutabile dall’utente) l’aroma desiderato e si inizia il proprio rituale. Questo genere di sigaretta elettronica, forse il più diffuso, non produce molto fumo ed è quindi più adatto ad essere utilizzato nei luoghi in cui c’è scarso ricircolo di aria o in presenza di persone che non amano l’odore del fumo.

Sigaretta elettronica: come sceglierla?

Scegliere una buona sigaretta elettronica significa gustare una pausa dopo ore di lavoro, respirare l’aroma con cui si è scelto di riempire il serbatoio, non infastidire eccessivamente gli altri con la puzza del fumo, ecc. Ma com’è fatta una buona sigaretta elettronica? A cosa bisogna prestare attenzione prima di comprarne una? Ecco nei dettagli quali aspetti è necessario valutare con attenzione al momento dell’acquisto.

Batterie

Le sigarette elettroniche, non è un mistero per nessuno, funzionano grazie all’alimentazione a batterie. Maggiore sarà la loro potenza, più il fumatore in questione potrà svapare, ossia rilasciare nell’aria quantità notevoli di fumo. In genere l’unità di misura per queste particolari pile è il puff, ossia il numero di tiri che ci si può aspettare di fare senza ricaricare o sostituire le pile.

Per avere però un parametro un po’ più preciso (non tutti tirano con lo stesso entusiasmo e non tutti possono avere le medesime capacità polmonari) ci si può attenere invece all’amperaggio. Basti considerare che normalmente una batteria discreta ha una potenza pari a 350-1100mha.

Le batterie poi, cosa che avviene ormai da prassi ai giorni nostri ma non succedeva sino qualche anno addietro (attenzione quindi alle giacenze di magazzino e ai rivenditori furbetti) erogano la stessa potenza costantemente: non esistono picchi e non esistono quindi momenti di maggiore o minore intensità del fumo a meno che non si opti consapevolmente per sigarette elettroniche a potenza variabile.

Atomizzatore

Si tratta praticamente del corpo dell’oggetto. Esso infatti comprende tanto il serbatoio quanto il boccaglio. La sua funzione è quella di vaporizzare il liquido riscaldato dall’accensione della sigaretta e quindi dall’attivazione delle batterie. In genere, ma non sempre, quest’oggetto ha una forma cilindrica ed è predisposto per essere avvitato alla pila. Al suo interno trovano alloggio essenze ed aromi. Purtroppo questo prodotto necessita di frequenti ricariche, soprattutto se l’utente ha uno stile ed un approccio al fumo un po’aggressivo.

Boccaglio

E’ inutile perder tempo a definire il boccaglio, tutti sanno infatti che è la parte della pipa o, in questo caso, della sigaretta elettronica che finisce direttamente in bocca e attraverso cui passa, per così dire, il sapore del tabacco, degli aromi, e così via. Ne esistono sostanzialmente di due tipi: piatti o rotondi.

Questi ultimi consentono all’utente di svapare meglio e per un periodo di tempo maggiore, cosa che non è assolutamente possibile fare con un boccaglio piatto. In questo caso non è ovviamente possibile dire che un modello sia migliore dell’altro; molto dipende infatti dai gusti e dalle esigenze del consumatore.

Sistema di accensione

Non tutte le sigarette elettroniche si accendono nella stessa maniera. Alcune infatti prevedono che l’utente dia il via pigiando un interruttore, altre invece si attivano non appena percepiscono qualcosa che inali dell’aria nelle loro immediate vicinanze. Chiaramente il primo sistema è un po’ più sicuro perché evita che la sigaretta si accenda spontaneamente, per errore o che resti attiva quando il legittimo proprietario non ha modo di accorgersene (se ne accorgerà però quando puntualmente la troverà scarica o già in fase di esaurimento).

In genere però l’accensione automatica, quella che per intendersi registra il flusso d’aria, è appena più pratica da utilizzare: la differenza tra le due modalità di accensione comunque non è poi così eclatante.

Cartomizer

Queste componenti appaiono certe volte in sostituzione dell’atomizzatore. A differenziare tale oggetto dal cartomizer è più che altro la possibilità di prolungare nel tempo la svapata e rendere quindi più intensa e piacevole la pausa sigaretta.

Clearomizer

Si tratta di un oggetto del tutto innovativo che pochissime persone hanno potuto testare. Tale componente, ancora una volta reperibile in una sigaretta elettronica in luogo dell’atomizzatore, consente all’utente di scegliere in che quantità erogare il vapore da inalare. A rendere l’oggetto un sicuro successo commerciale contribuisce poi la tendenza a realizzare spesso il suo involucro in materiale trasparente così che il consumatore possa in qualsiasi momento rendersi conto dell’altezza del liquido nel serbatoio.

Resistenti e sicuramente più piacevoli da utilizzare rispetto ad atomizzatori e cartomizer, i clearomizer costano un po’ di più (del resto c’era da aspettarselo). E’ quindi compito dell’utente valutare se il suo acquisto è o meno consigliabile o se possa rendere più piacevole la sua pausa sigaretta.

Liquido

A voler essere proprio pignoli non è esattamente una parte della sigaretta elettronica, ma è ciò che comunque permette all’oggetto di avere un senso e di riscuotere tanto successo sul mercato. A corredo del prodotto in uso sarà quindi necessario scegliere anche un liquido aromatizzato. In genere è possibile optare per l’e-juice o per l’e-liquid, entrambi disponibili in diversi gusti.

All’interno di questa miscela trovano spazio la nicotina e una serie di aromi più o meno percepibili dal palato. Non è possibile affermare con certezza che un prodotto sia migliore dell’altro: all’utente basti sapere che in genere le fiale contenti glicerolo vegetale sono meno dannose.

Consigli utili

Dopo aver esaminato tutti i componenti di una sigaretta elettronica è bene aspettare ancora un po’ prima di mettere mano al portafogli e comprare l’oggetto del desiderio. Torna parecchio utile in questa sede esaminare infatti anche lo stile con cui si è soliti fumare e scegliere, in relazione a questa informazione, il tipo di sigaretta e di liquido più adatti alle proprie abitudini.

In generale si può fumare tirando a guancia, per così dire, o a polmone. Nel primo caso, un po’ come avviene quando si usano delle normali sigarette, si è soliti avvicinarsi al boccaglio con una certa delicatezza. Chi è abituato ad approcciarsi in questa maniera al fumo farebbe meglio a scegliere delle sigarette a basso voltaggio, quindi con pile meno potenti, e degli aromi liquidi.

L’utente che invece pratica il tiro di polmone, quello che per intendersi serve anche a fumare la pipa ad acqua o a bere una coca cola con la cannuccia, necessita di batterie e wattaggio più consistenti. Questo tipo di consumatore è riconoscibile solitamente dalla gran quantità di fumo che la sua sigaretta sprigiona nell’aria.

Fumare sì o no?

Fumare sì o fumare no? E’ chiaro che i pareri in proposito non possono poi essere tanto disomogenei. Se è vero che una sigaretta in pausa pranzo è un rituale, un modo per coccolarsi, un modo per socializzare o acquisire sicurezza oppure ancora un’abitudine per molti irrinunciabile è anche vero che di certo quest’irrinunciabile abitudine non è poi tanto salutare.

E’ ormai risaputo infatti che il fumo, poco alla volta, debilita l’organismo. Come? Esso ostruisce i polmoni rendendo difficoltosa la respirazione, toglie alle papille gustative il piacere di assaporare un buon cibo, danneggia la circolazione sanguigna e rende meno memorabili le prestazioni sessuali.

Se quindi da un lato esiste una motivazione psicologica di fondo all’uso della sigaretta (in questo caso una vera e propria copertina di Linus e, purtroppo, per i più giovani un modo per sentirsi più sicuri e più grandi) dall’altra esistono delle ragioni salutistiche per smettere di fumare o non iniziare proprio.

Non stiamo qui dibattendo sulla maggiore o minore pericolosità di una sigaretta tradizionale rispetto a quella elettronica, ma dell’effettiva necessità di fumare. Probabilmente, se proprio non si riesce a perdere il vizio, la soluzione migliore sta nel mezzo: usare le sigarette con moderazione e prestare orecchio ad ogni minimo segnale di aiuto inviato dal corpo.
opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Prezzi

Di sigarette elettroniche, se ne parlava poco fa, ne esistono diversi modelli ed altrettante marche. Gli accessori, più o meno moderni che si sceglie di acquistare a corredo dell’oggetto possono, ovviamente, fare la differenza tanto a livello qualitativo quanto a livello economico (si è già specificato infatti che sostituire un aromatizzatore con un clearomizer potrebbe ad esempio incidere notevolmente sul prezzo finale del prodotto).

Altrettanto importante poi prima di valutare il prezzo dell’articolo in questione è scegliere se acquistarlo da un rivenditore qualsiasi tra quelli che popolano le città o in un negozio virtuale. Fatte queste premesse, è possibile affermare infine che il gap tra i vari modelli di sigarette elettroniche è tutto sommato abbastanza rilevante. Basti pensare infatti che uno dei prodotti più economici può costare tra le 15 e le 20 euro.

Per un modello super accessoriato e di ottima qualità invece si stanzieranno in genere 100/150 euro. Esistono poi degli oggetti di fascia media, tutto sommato utilizzabili da chi non ha eccessive pretese ma non si accontenta di un prodotto di bassa qualità, il cui prezzo si aggira sulle 50/90 euro. Sono invece necessarie fra le 25 e le 30 per acquistare un pacchetto di sigarette elettroniche usa e getta.

Migliori sigarette elettroniche

Recensioni, prezzi, schede tecniche e opinioni sulle migliori sigarette elettroniche in commercio.

Yumapuff kit mod Armor 100W Box

L’involucro nero opaco in cui è avvolta questa sigaretta elettronica Yumapuff Kit mod Armor 100W Box fa del prodotto in questione un oggetto elegante e raffinato, piacevole alla vista e ricercato. Essa è particolarmente adatta a chi ha da poco iniziato a fumare.
All’interno della scatola è presente un serbatoio rimovibile montato su un connettore 510 solido e robusto che offre all’utente la possibilità di cambiare l’atomizzatore in qualsiasi momento (tra l’altro questo genere di connettore è compatibile con una vasta gamma di nebulizzatori).

L’oggetto è dotato di porta USB utilizzabile per una ricarica semplice e veloce. Sul corpo della sigaretta compare poi un display chiaramente leggibile in cui vengono segnalati la potenza espressa in Watt (questa può di volta in volta essere regolata secondo le esigenze del consumatore), lo stato di carica della batteria ed i puff.

Kit mod Armor 100W Box è infine corredata da protezioni automatiche dal sovraccarico e dal cortocircuito, gode di tutte le certificazioni di sicurezza richieste ed è garantita per 180 giorni. Il suo ottimo rapporto qualità-prezzo (ha un costo compreso tra le 20 e le 30 euro) ne fa un prodotto particolarmente apprezzato dai consumatori i quali, se interrogati in proposito, sostengono che questa sigaretta elettronica è sicuramente un acquisto consigliato.

Sigaretta elettronica kit,sigaretta elettronica Vape...
62 Recensioni
Sigaretta elettronica kit,sigaretta elettronica Vape...
  • >> 【Scatola Vape di alta qualità】 - Il kit mod...
  • >> 【Display a schermo OLED HD】 - Display a schermo...
  • >> 【Strong Compatibility】 - Un serbatoio...
  • >> 【Vape ovunque e in qualsiasi momento】 - Il...
  • >> 【Sicuro e certificato e garanzia】 - Per...

Ciberate TG Nano 120 W

Ciberate è una sigaretta elettronica pensata per i fumatori più estrosi. Il corpo dell’oggetto è infatti decorato da un motivo di ruote dentate in funzione che si stagliano su uno sfondo grigio metallico: si tratta insomma di un oggetto di sicuro impatto. Dotato di tasto di accensione e spegnimento, il prodotto garantisce delle corpose svapate grazie anche alla sua potenza regolabile (7-120W).

L’oggetto in questione ha diverse modalità di funzionamento.  Ciberate TG Nano 120 W è stata realizzata tenendo ben presente la sicurezza dell’utente: l’articolo in esame infatti va in protezione automatica in caso di minaccia di sovraccarico e corto circuito e salvaguarda la batteria che lavora a bassa tensione dalla sovratemperatura e da accidentali inversioni di polarità.

Non mancano poi il caricatore USB ed una garanzia valida per i primi tre mesi dall’acquisto. Il display infine permette all’utente di monitorare costantemente il wattaggio dell’oggetto in uso, i valori della resistenza (0,1/0,3 ohm), il voltaggio, il livello di carica della batteria e il settaggio selezionato. Si tratta di un prodotto di ottima qualità acquistabile al prezzo di 60/70 euro. L’unico difetto lamentato dagli utenti è il peso un po’ eccessivo, per il resto tutti concordano nel dire che il prodotto è un ottimo acquisto.

CIBERATE TG Nano 120 W sigaretta elettronica Vape Mod...
15 Recensioni
CIBERATE TG Nano 120 W sigaretta elettronica Vape Mod...
  • Facile da usare: ottima angolazione su un enorme...
  • Attrezzatura perfetta: il kit TG ha un aspetto...
  • Potere regolabile: 7W-120W, diverse potenze, per...
  • Garanzia di sicurezza: sistema di garanzia di sicurezza...
  • Diverse modalità: TG è dotato di 3 modalità, 4...

Thorvap

La sigaretta elettronica Thorvap offre all’utente l’ occasione di decidere quale settaggio adottare: è possibile infatti regolare la temperatura e la potenza erogata secondo le esigenze del momento. Sulla scocca, pensata in un elegante abbinamento di parti metalliche e nero-opaco, è chiaramente visibile il display dal quale l’utente può in verificare i parametri di funzionamento della sigaretta elettronica (tensione, resistenza, livello di carica della batteria, temperatura, ecc.).

Per quanto riguarda le pile Thorcap si affida alla tecnologia al litio: le sue batterie sono delle ricaricabili da 3200 mAh la cui durata è particolarmente lunga tanto nel breve termine (numero di puff realizzabili prima del loro esaurimento temporaneo), quanto nel lungo periodo (con questa batteria sono garantiti anni di svapate).
L’atomizzatore è poi dotato di un sistema di regolazione del flusso d’aria che contribuisce a personalizzare lo stile di fumo.

Il liquido aromatizzato infine può essere depositato nel serbatoio senza smontare le parti della sigaretta. Gli eccellenti materiali con cui il prodotto è stato realizzato, la tecnologia all’avanguardia, l’ottimo rapporto qualità-prezzo (il suo costo è pari infatti a 60/70 euro) e la possibilità di regolare i parametri di funzionamento dell’articolo fanno di Thorvap un acquisto più che consigliato.

Sigaretta Elettronica,THORVAP TC 100W 3200 mAh OLED BOX...
12 Recensioni
Sigaretta Elettronica,THORVAP TC 100W 3200 mAh OLED BOX...
  • 【HIGH Qualità TC Box Mod Batteria】----3200mAH alto...
  • 【 Il kit e sigaretta contiene】---- Sigarette...
  • 【Top Fill Atomizzatore】---- sono dotati di 2,0 ml...
  • 【Suite Different Svapo Habits】 --- Questa e cig...
  • 【Modalità di temperatura Modulo 】---- Lo schermo...

Kit completo Fredest

Una sigaretta elettronica che consente all’utente un’alta personalizzazione dell’oggetto: essa infatti ha 5 modalità di funzionamento, regolatore di potenza (7-160W) e temperatura (100°- 315°) e sfrutta l’azione di un connettore 510, ossia uno dei modelli più compatibili in assoluto con gli atomizzatori presenti sul mercato.
La batteria di questo prodotto è potentissima: 5000 mAh, ma la ricarica avviene comunque in un’ora tramite apposito cavo USB.

Una nuova generazione di processori protegge poi in automatico la sigaretta (ed il consumatore) da pericoli quali il surriscaldamento, la sovratensione, il cortocircuito, la sovracorrente ed il sovraccarico. I materiali con cui il prodotto è stato realizzato sono particolarmente pregiati: ceramica zirconata decorata con microcristalli e vernice antigraffio. Si tratta di un oggetto piacevole alla vista ed estroso, prezioso e adatto a chi non vuole di certo passare inosservato.

Acquistabile ad un prezzo pari a 60-70 euro, questo prodotto è sicuramente ben congeniato. Gli utenti interrogati in merito alla qualità di Fredest, hanno in genere espresso pareri positivi circa l’oggetto che, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo. Unico difetto segnalato (tutto sommato trascurabile) dai consumatori è il peso forse un po’ eccessivo della sigaretta, per il resto si tratta di un acquisto indubbiamente consigliato.

Sigaretta Elettronica Kit Completo Fredest 7-160W...
6 Recensioni
Sigaretta Elettronica Kit Completo Fredest 7-160W...
  • 【Professionale E Cigarette】 Questa è una Sigarette...
  • 【Funzionamento semplice】 2 tasti multifunzione per...
  • 【Lunga durata della batteria】 2 * 18650 capacità...
  • 【Brillante aspetto】 La sigaretta elettronica è...
  • 【Smart Chip】 Con una nuova generazione di...

Justfog Q 16

Justfog Q 16 appartiene a quell’innovativa categoria di sigarette elettroniche che in luogo dell’atomizzatore offre agli utenti la possibilità di utilizzare il clearomizer. Il prodotto ha poi una batteria incorporata dalla potenza pari a 900 mAh (ricaricabile mediante cavo USB tanto dalle prese quanto da PC), consente di controllare il flusso d’aria ed ha un aspetto semplice ed elegante.

Il serbatoio, come spesso accade quando l’atomizzatore viene sostituito dal clearomizer, è interamente realizzato in vetro pyrex consentendo quindi all’utente di monitorare in ogni momento i livelli di liquido presenti al suo interno. E’ importante, all’atto della ricarica dello stesso, inserire una quantità appropriata di essenza: diversamente la sigaretta perderebbe liquido che finirebbe per essere aspirato dall’utente.

L’oggetto, il cui costo si aggira sulle 20/30 euro, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, elemento questo che indubbiamente contribuisce a fare di Justfog Q 16 una sigaretta elettronica di successo. Gli utenti infatti hanno più volte definito il prodotto come degno di nota anche se il serbatoio, proprio perché costruito in vetro, risulta un po’ più fragile rispetto ad altri. In compenso si tratta di un articolo davvero molto leggero e maneggevole, adatto sia ai fumatori esperti che ai novizi, per così dire. Senza dubbio un acquisto consigliato.

Justfog Q16 Kit Completo - Black 900mAh NOVITA' 2016...
490 Recensioni
Justfog Q16 Kit Completo - Black 900mAh NOVITA' 2016...
  • Prodotti di produzione originali - Kit completo
  • Batteria incorporata 900mAh J-Easy 9 e un clearomizer...
  • Funzione di tensione a 8 livelli di facile utilizzo per...
  • Con una bobina di inalazione per bocca e polmone,...
  • Cinque funzioni di circuito di protezione intelligente

Yumapuff OWL 80 W

La sigaretta elettronica Yumapuff OWL 80 W è stata studiata per ridurre al minimo il pericolo di perdite. Il suo connettore, il 510, consente poi all’utente di personalizzare l’atomizzatore (la filettatura 510 permette infatti di sostituire il nebulizzatore con molti altri modelli più o meno performanti presenti sul mercato). Il display presente sul corpo dell’oggetto poi dà modo all’utente di tenere sempre sotto controllo i parametri vitali, per così dire, dell’articolo: dal wattaggio alla resistenza, dal livello di carica della batteria al numero di puff realizzati.

Il prodotto, in virtù della sua estrema semplicità di utilizzo e della sua massima versatilità, ben si presta ad essere utilizzato tanto dai neofiti quanto dai fumatori navigati. Yumapuff OWL si avvale del sussidio di una batteria al litio da 2600 mAh che, oltre a consentire all’utente delle poderose svapate, permette anche di non ricaricare l’oggetto (operazione possibile mediante cavo USB) per qualche giorno.

La sigaretta elettronica in questione infine gode di tutte le certificazioni di sicurezza richieste a questo genere di oggetto ed è capace di proteggersi automaticamente dal pericolo di sovraccarico, surriscaldamento o cortocircuito. Quest’articolo ha una garanzia di 12 mesi che, stando agli ottimi giudizi sul prodotto espressi dall’utenza, non verrà mai utilizzata.

Sigaretta Elettronica Box, Yumapuff Owl 80W sigarette...
2 Recensioni
Sigaretta Elettronica Box, Yumapuff Owl 80W sigarette...
  • 【PERDITA DI FUGHE E FACILITÀ DI RICARICA】:...
  • 【ELETTRONICA SIGARETTA CON SMART OLED SCREEN】:...
  • 【KIT AVVIAMENTO DI AVVOLGIMENTO CON POTENZA HUGH】:...
  • 【MATERIALE DI SICUREZZA E ASPETTO】: I kit di...
  • 【SERVIZIO POST-VENDITA PERFETTO E VELOCE】:...
Sigarette elettroniche
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto!