Kindle o kobo

Kindle o kobo

Kindle o Kobo? Sono sempre di più gli utenti che decidono di lasciare i libri in formato cartaceo sugli scaffali per leggere i propri autori preferiti da e-book: tale opzione consente loro di non doversi più preoccupare, soprattutto nel caso dei consumatori più accaniti, di non aver spazio in casa per riporre fumetti, nuovi volumi di una collana da collezione, ecc.

Inoltre tale scelta aiuta, non poco, l’ambiente evitando che milioni di alberi possano essere abbattuti per realizzare della carta da stampare. Ma perché la lettura resti un piacere, anche in questa sua veste ultramoderna, è bene affidarsi ad uno dei migliori e-book reader in circolazione. Molti propendono per Kindle (soprattutto nella sua versione PaperWhite), ma altrettanti optano per Kobo (in maniera particolare per il modello Auro). Quale dei due è il migliore?

Brevi cenni storici

I cenni storici relativi alla nascita e alla diffusione degli e-book reader qui proposti saranno brevi, così come breve è ancora il percorso di vita effettuato da questi oggetti. l primo modello in assoluto, un Kindle, fece la sua timida apparizione sui siti di e-commerce nel 2007. Il prodotto, già al suo debutto, riscosse un notevole successo, tanto che già nel primo giorno di commercializzazione se ne esaurirono in America le scorte disponibili.

La casa produttrice regnò incontrastata sul mercato per qualche anno, sino al momento in cui anche Kobo, una ormai nota ditta canadese, lanciò il suo e-book reader, l’unico prodotto che di fatto sembra in qualche modo contrastare il monopolio del Kindle. Ci si potrebbe chiedere: ma leggere un libro elettronico è un’attività tranquillamente praticabile da uno qualsiasi dei tanti tablet ad oggi reperibili sugli scaffali, perché queste due aziende continuano a dettare legge sul mercato?

Semplice: a differenza di molti altri supporti elettronici, l’e-book reader è un prodotto pensato solo ed esclusivamente per la lettura. Ciò significa che non ha fronzoli tecnologici da manovrare e che, chiunque ne abbia voglia, possa semplicemente sedersi sul divano, accendere il dispositivo ed immergersi nella lettura senza essere distratto da notifiche che suonano di continuo o che compaiono sullo schermo distraendo il lettore.

Le caratteristiche di un buon e-book reader

Le caratteristiche che un buon prodotto deve possedere non sono poi tante, ma ciascuna di esse è praticamente imprescindibile. Nessuno infatti potrebbe dirsi soddisfatto del suo acquisto se questo non possedesse le seguenti qualità,

Dimensioni e maneggevolezza

E’ inutile dire che un e-book reader è un oggetto che l’utente deve poter tenere in mano anche per ore senza tuttavia stancarsi. Questo significa che l’articolo, per quanto solido e ben costruito, deve comunque essere molto leggero e facile da maneggiare. Sebbene in genere questi dispositivi abbiano dimensioni paragonabili, è bene specificare che i migliori modelli di e-book reader presenti sul mercato hanno di solito uno schermo di dimensioni pari a circa 6 pollici, o poco più ampio.

Ciò, ovviamente, consente al lettore di unire ai suddetti vantaggi la possibilità di leggere senza affaticare la vista per un periodo di tempo anche abbastanza prolungato. Nella voce maneggevolezza rientra poi anche il materiale di rivestimento del dispositivo. Spesso l’oggetto è interamente realizzato in plastica, ma la soluzione migliore sarebbe optare per un prodotto che abbia delle parti (se non l’intera scocca) in gomma che, oltre a rendere più remota la possibilità che l’oggetto possa scivolare dalle mani e quindi danneggiarsi, fa sì che tenere l’e-book tra le mani diventi quasi una sensazione piacevole.

Resistenza all’acqua e ad altri liquidi

Ovvio che nessuno immergerebbe spontaneamente il proprio lettore di e-book in una pozza piena d’acqua, ma tutto può succedere. Il prodotto, soprattutto se l’utente non disdegna di portarlo con sé in spiaggia, in piscina, ecc., potrebbe accidentalmente bagnarsi e quindi danneggiarsi. In molti poi sono soliti leggere sorseggiando delle bevande calde o magari al tavolino di un bar mentre attendono che il cameriere serva cibo e quant’altro.

Insomma, le ragioni per cui sarebbe sempre meglio optare per un modello resistente ad acqua e liquidi in genere sono tante: spetta però all’utente valutare se questo parametro possa, in relazione alle sue abitudini, avere o meno importanza e se per assicurarsi che il proprio e-book reader sia impermeabile si è quindi disposti o meno a sborsare qualche euro in più.

Caratteristiche tecniche

E’ questo l’aspetto che crea qualche problema ai meno esperti del settore. Partiamo dal presupposto che, un po’ come avviene per tablet, computer e smartphone, anche in questo caso esistono modelli più o meno efficienti e corredati da un numero diverso di optionals. In generale quello che dovrebbe interessare di più all’utente è l’aspetto legato alla memoria interna. Solitamente questi oggetti hanno una RAM minima di 4 giga.

Chi ama archiviare ciò che legge o tenere in memoria più manoscritti da condividere, farà meglio a controllare che il modello opzionato consenta di espandere la RAM interna grazie a schede Micro SD. In genere queste ultime possono essere supportate fino a 32 Giga. Altro elemento di una certa rilevanza è la presenza o meno di una o più porte USB. Queste possono permettere all’utente di scambiare dati con altri dispositivi e di archiviare su supporti diversi i propri libri elettronici.

Infine è bene non trascurare nemmeno la capacità che il prodotto ha di connettersi ad una rete Wi-Fi. Questa funzione può permettere, soprattutto in mancanza di porte USB o in caso di un futuro loro danneggiamento, di scaricare direttamente sul dispositivo l’e-book da leggere. Un buon prodotto deve come minimo supportare il 3G.

Illuminazione

E’ questo un aspetto tutt’altro che secondario nella scelta del proprio e-book. Fermo restando che non tutti amano leggere nelle stesse condizioni di luce, è importante che il dispositivo consenta all’utente di regolare il grado di luminosità dello schermo secondo le sue esigenze o in relazione al luogo e al momento della giornata in cui lo si adopera (leggere in spiaggia sotto il sole non è proprio come stare in biblioteca) . Questa opzione, si faccia attenzione al momento dell’acquisto, non è presente in tutti i prodotti. Inoltre è bene accertarsi anche che l’oggetto in questione si avvalga di soluzioni atte a non stancare la vista dei più accaniti lettori.

Kindle o Kobo?

kindle e Kobo, come già detto in precedenza, sono le case produttrici di e-book reader che più successo hanno riscosso e continuano a riscuotere sul mercato ed un motivo ci sarà pure. In entrambi i casi l’utente ha a che fare con prodotti di ottima qualità e con tecnologie sempre più avanzate. Ma quale dei due può, senza ombra di dubbio, definirsi il migliore? Volendo dare un giudizio, sarebbe necessario attenersi per la valutazione dei due dispositivi, alla presenza o meno delle caratteristiche appena sopra elencate.

Trascurando le categoria “dimensioni e maneggevolezza” e “resistenza all’acqua e ad altri liquidi” ( i prodotti in esame offrono tanti di quei modelli, per altro tra loro abbastanza simili sotto questi punti di vista, che un confronto non avrebbe praticamente senso), ci si orienti subito sulle caratteristiche tecniche.

Entrambe le case produttrici hanno pensato di dotare i loro dispositivi di Wi-Fi integrato ed ingressi USB. Per quanto riguarda l’espandibilità di memoria un punto va a Kobo che, a differenza del suo avversario, ha immesso sul mercato molti modelli di e-book reader in grado di supportare schede Micro SD. Kindle però offre ai suoi clienti la possibilità di usufruire del 3G, opzione che la casa canadese non ha pensato di inserire nei suoi prodotti. Insomma, 1 a 1 e palla al centro.

Per quanto riguarda l’illuminazione, a sorpresa, bisogna dire che né l’uno né l’altro dispositivo godono di una tecnologia integrata regolabile. Prendendo però in esame i due modelli di punta delle case produttrici in questione, è possibile affermare che essi sono comunque dotati di un particolare sistema di illuminazione integrata che evita al lettore il fastidioso riflesso sullo schermo. Aura (Kobo) ha sviluppato il suddetto sistema in maniera tale da rendere i colori omogenei e riposanti, PaperWhite (Kindle) in modo da rendere la lettura frontale il più nitida possibile.

Per quanto riguarda la risoluzione poi è bene specificare che mentre la casa americana raggiunge i 300 ppi, la canadese non supera i 212 ppi, restituendo comunque agli utenti un’immagine molto più nitida rispetto all’altro prodotto. Insomma, in questo caso spetta più che altro a chi legge stabilire quale articolo sovrasti l’altro.
Bisogna poi considerare anche degli aspetti accessori quali ad esempio la capacità dei dispositivi di supportare o meno diversi formati di lettura.

In questo caso è Kobo a segnare un punto: tale dispositivo infatti è capace di leggere gli e-Pub senza necessitare dell’uso di alcun tipo di convertitore e riconosce moltissimi font in più rispetto all’avversario. E cosa dire dei programmi e dei servizi che ognuno dei due prodotti può offrire all’utente? Sicuramente i progettisti in forza alla Kobo si sono in questo caso sbizzarriti: il software infatti è un po’ più complicato, ma anche molto più ricco, mentre Kindle segue una sorta di morigerata linearità dei contenuti.

La casa americana poi permette ai consumatori di comprare i propri libri soltanto da Amazon, mentre l’altra si avvale della collaborazione con svariate piattaforme da cui il download può avvenire in maniera del tutto gratuita.
Se in ultimo si volesse considerare anche l’aspetto “assistenza al cliente” sarebbe Kindle a spuntarla, abbastanza nettamente. Insomma le due case, come si è avuto modo di constatare, qualitativamente si equivalgono: spetta all’utente scegliere un prodotto piuttosto che un altro in relazione ai diversi punti di forza illustrati.

Kobo Aura vs Kindle PaperWhite

Fatto il confronto tra le due case madre non potevamo esimerci dal farne un altro tra i due modelli di punta di ciascuna delle due aziende prese in esame. Il Kobo Aura ha un display, rigorosamente touchscreen, da 300 dpi. Lo schermo sfrutta inoltre un sistema di illuminazione, il ComfortLight PRO, pensato per rendere la lettura più distensiva e meno faticosa per la vista. Il PaperWhite invece gode di una risoluzione da 300 ppi e si avvale della tecnologia E-ink Carta.

Sono ben 4 i giga di memoria interna dell’Aura (il che significa poter archiviare circa 3000 libri di medie dimensioni) che, all’occorrenza, si può decidere di aumentare grazie all’uso di Micro SD. Il dispositivo inoltre può connettersi a Wi-Fi ed è impermeabile. Il secondo prodotto invece, a parità di RAM interna (non espandibile) consente anche di sfruttare la rete 3G ed ha un ottimo processore.

In sostanza, ancora una volta, non si può che affermare che entrambi gli ebook reader possono definirsi ottimi prodotti che, sebbene non proprio uguali dal punto di vista tecnico, si equivalgono invece sotto l’aspetto della qualità. Non è quindi possibile decretare un vincitore assoluto in un’ideale competizione tra le due case produttrici che, non a caso, si sono spartite il mercato in maniera pressoché equa.

I prezzi

Fermo restando che valutare i prezzi di tutti i prodotti lanciati sul mercato da queste due case produttrici sarebbe oltremodo pretenzioso, ci si limiterà in questa sede a dare un’indicazione di massima circa il costo dei due e-book reader diventati modelli di punta di ciascuna delle due aziende in esame. E’ chiaro che i costi qui enunciati sono indicativi: non è possibile infatti prevedere i futuri cali fisiologici del prezzo dovuti al progresso tecnologico, così come non è possibile stimare con precisione quale possa essere il gap tra l’acquisto in un negozio specializzato oppure ancora su Amazon o siti similari.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

In linea di massima quindi si dirà che il Kindle PaperWhite ha allo stato attuale un costo compreso tra le 100 e le 130 euro circa. Per quanto riguarda il diretto rivale commerciale, il Kobo Aura, la situazione è un po’ più complicata. Questo prodotto ha infatti riscosso molto successo ed al momento sul mercato sono presenti diverse versioni dello stesso oggetto. E’ chiaro quindi che il gap tra il costo del modello più economico e quello del più accessoriato si traduce in una bella differenza di prezzo. In generale quindi un Aura può avere un valore di mercato compreso tra le 50/100 euro e le 200/230 euro.

Migliori Kindle e kobo in commercio

Prezzi e recensioni migliori modelli Kobo Aura e Kindle PaperWhite.

Kindle, schermo touch da 6' (15,2 cm), senza luce integrata,...
1.394 Recensioni
Kindle, schermo touch da 6" (15,2 cm), senza luce integrata,...
  • Design più sottile e leggero rispetto al Kindle della generazione precedente. Ora...
  • Schermo touch per leggere come sulla carta stampata e senza riflessi, anche alla luce...
  • Leggi senza sosta: con una singola ricarica, la batteria dura settimane, non solo poche...
  • Immergiti nella trama senza distrazioni come email e notifiche.
  • Ampia selezione di eBook a prezzi contenuti. Scegli tra più di 5,5 milioni di titoli,...

Kindle Paperwhite (generazione precedente – 7ª), schermo...
8.817 Recensioni
Kindle Paperwhite (generazione precedente – 7ª), schermo...
  • Schermo ad alta risoluzione da 300 ppi, la più alta su un e-reader, per leggere come...
  • Luce integrata regolabile per leggere di giorno e di notte.
  • Leggi senza sosta: con una singola ricarica, la batteria dura settimane, non solo poche...
  • Immergiti nella trama senza distrazioni come email e notifiche.
  • Ampia selezione di eBook a prezzi contenuti. Scegli tra più di 5,5 milioni di titoli,...

E-reader Kindle Oasis - Grafite, resistente all’acqua,...
127 Recensioni
E-reader Kindle Oasis - Grafite, resistente all’acqua,...
  • Ora disponibile in due colori alla moda: Grafite e Gold.
  • Il Kindle con lo schermo più grande (7") e la più alta risoluzione (300 ppi) per leggere...
  • Il primo Kindle resistente all'acqua (IPX8), per leggere in molti più luoghi.
  • Design sottile, leggero ed ergonomico, con appositi pulsanti VoltaPagina e luce frontale a...
  • Leggi senza sosta: una singola ricarica dura settimane, non solo poche ore.

Kobo Aura E-Reader 6' (USB 2.0, 4 GB, 1024 x 758 pollici),...
132 Recensioni
Kobo Aura E-Reader 6" (USB 2.0, 4 GB, 1024 x 758 pollici),...
  • Peso articolo: 200 g
  • Capacità di memoria: 4 GB
  • Dimensioni schermo: 6 pollici
  • Vita media della batteria: 1460 ore

KOBO AURA H2O Edition 2 Lettore e-book
55 Recensioni
KOBO AURA H2O Edition 2 Lettore e-book
  • 17.272 cm (6.8 ") , E Ink Carta, 265ppi, 8GB, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Micro USB, IPX8, 207g,...
  • Codice Prodotto: B2_0673491

Kobo AURA One N709-KU-BK-K-EP Lettore eBook
66 Recensioni
Kobo AURA One N709-KU-BK-K-EP Lettore eBook
  • Schermo: 7.8 touchscreen Ink
  • Dimensioni: 195,1 x 138,5 x 6,9 mm
  • Peso: 230 g
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 b / g / n, Micro USB

Kindle o kobo
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto!