Home Padelle e pentole Pentole antiaderenti

Pentole antiaderenti

Le pentole antiaderenti hanno velocemente conquistato il cuore di molti consumatori. Del resto scrostare le stoviglie a cui si è attaccato del cibo sicuramente non rientra nell’elenco dei passatempi preferiti di nessuno. La stragrande maggioranza degli utenti sceglie di acquistare questo genere di pentola basandosi soltanto sull’ovvia deduzione determinata dalla parola “antiaderente”: meno intoppi dietro ai fornelli e meno tempo da trascorrere ad annoiarsi e faticare.

Il problema è che però prima di comprare una batteria di pentole antiaderenti sarebbe il caso di documentarsi un po’ meglio su questo genere di prodotto e presto scopriremo il perché. Nel nostro breve articolo troverete tutte le informazioni del caso nonché una pratica guida all’acquisto. Scopriamo insieme allora… cosa bolle in pentola!

Pentole antiaderenti: fanno male alla salute?

Si è detto parecchi anni fa che le pentole antiaderenti possono in qualche modo indurre l’organismo a produrre cellule tumorali. Le cose però non stanno esattamente così. Molti esperti del settore, alcuni persino operativi in associazioni mediche di indubbio credito quali l’AIRC, hanno assicurato che è possibile utilizzare le pentole antiaderenti senza incappare in alcun tipo di rischio o malanno, basta soltanto avere determinate accortezze.

In primo luogo sarà bene, ad esempio, scegliere delle stoviglie realizzate con materiali non nocivi. A rendere pericolose le pentole antiaderenti sarebbe infatti soprattutto il politetrafluoroetilene, per gli amici Teflon (ma anche Fluon , Inoflon oppure ancora Hostaflon ed Algoflon). Questo materiale rilascerebbe, sotto effetto del calore, piccole particelle di cadmio, piombo e fluoro (PFOA) che andrebbero inevitabilmente a depositarsi sugli alimenti e quindi finirebbero per essere ingeriti arrecando notevoli danni alla salute.

Come scegliere le pentole antiaderenti migliori

A questo punto vi starete sicuramente chiedendo come scegliere delle pentole antiaderenti che possano soddisfare tutti i requisiti di qualità e sicurezza del caso. Tranquilli: non si tratta di niente di impossibile o di complicato. Vi basterà tenere bene a mente infatti alcuni semplici criteri di selezione del prodotto. Quali? Ve li elencheremo nel corso delle prossime righe.

Lo spessore

Le pentole antiaderenti, lo abbiamo ribadito più volte, non devono surriscaldarsi. Questo significa che lo spessore della stoviglia deve impedire alla fiamma o a qualsiasi altra sorgente di calore di agire in maniera troppo aggressiva sugli strati più interni del prodotto. Perché ciò accada è necessario quindi lavorare sullo spessore della pentola che sarà sempre considerevole. Insomma: orientatevi in tal senso su valori decisamente alti, anche a costo di impiegare qualche minuto in più per ultimare una preparazione.

La forma e la dimensione

Forma e dimensione dell’articolo sono due caratteristiche che dovrete valutare obbedendo a criteri selettivi individuali. Ciascuno di voi insomma avrà in casa un forno di una dimensione piuttosto che di un’altra, cucinerà per numero variabile di persone, avrà spazi che gli consentiranno di prediligere forme estrose e tondeggianti oppure ancora regolari e squadrate. Sappiate comunque che in commercio troverete una vastissima scelta di prodotti.

Ciò vale tanto nel caso dei semplici tegami, quanto nel caso di casseruole, bistecchiere, teglie, piastre, paioli, crepiere, girafrittate e così via. Attenzione: considerate anche che quando conserverete le vostre stoviglie sarebbe meglio non impilarle per non graffiarne l’interno. Se proprio non potete farne a meno, acquistate insieme alle pentole anche dei separatori antigraffio.

I materiali: le opzioni

Relativamente ai materiali una certezza l’avete già: dovranno sempre appartenere alla categoria dei PFOA free. Anche in questo caso la scelta sarà più che vasta. Potrete optare, per esempio, per i rivestimenti in polvere di diamante, per lo smalto porcellanato, per la ceramica, l’alluminio anodizzato, l’acciaio inox, il rame, il pirex, il titanio, la terracotta, il ferro, la ghisa o persino la pietra.

I materiali metallici

Ma entriamo nel vivo della questione. L’alluminio anodizzato non crea problemi di sorta né in materia di durata né in materia di sicurezza (a patto che sia accompagnato da tutte le certificazioni del caso). Si tratta di un materiale facile da pulire e discretamente resistente alle abrasioni. Inoltre è molto leggero, cosa non di poco conto se siete soliti cucinare grosse quantità di cibo. Adatto praticamente ad ogni tipo di cottura, teme in parte il contatto con gli ingredienti acidi. Ottimo il rapporto qualità-prezzo.

Un discorso simile vale pure per l’acciaio inossidabile. Anche in questo caso infatti siamo al cospetto di un materiale notoriamente ultraresistente e sicuro, facile da pulire e da mantenere in salute. Sappiate comunque che una scelta del genere è più indicata per le stoviglie destinate alla bollitura ed alla cottura in umido.

Il titanio poi è molto resistente e duraturo, praticamente indistruttibile, ma anche un tantino costoso. Esso garantisce cottura sempre uniforme degli alimenti e possibilità di cuocere a fiamma bassa i più svariati cibi. Il titanio, adatto ad ogni tipo di preparazione, teme il contatto con ingredienti acidi o eccessivamente salati. Le pietanze inoltre, una volta pronte, devono subito essere rimosse dalla pentola. Qualcuno sostiene però che questo materiale non sia privo di atossicità e che anzi sia cancerogeno.

Il rame è un grande classico della cucina. Leggero, versatile e durevole, ha un unico difetto: per poter essere sicuro deve appartenere alla categoria dei prodotti stagnati. In poche parole è necessario che la pentola sia rivestita in stagno dato che il rame, ossidandosi, forma il cosiddetto verderame, ossia un materiale potenzialmente tossico.

Ferro e ghisa sono da sempre utilizzati in cucina. Entrambi sopportano alte temperature ma richiedono determinate accortezze in fase di pulizia perché soggetti a ruggine o alla formazione di crepe. Sono comunque ottimi per le cotture lente ed uniformi o per cuocere le carni (ghisa) nonché per le cotture brevi ed “incisive” (ferro). Attenzione però alla ghisa smaltata: gli smalti devono essere sempre certificati come non tossici.

I materiali vetrosi e le terre

Passiamo ad altre categorie di materiali. La polvere di diamante, per quanto un tantino costosa, preserva la pentola dai graffi. Chiariamoci: una stoviglia del genere non è di certo invulnerabile, ma semplicemente non è poi così delicata. Qualcosa di simile possiamo dire per lo smalto porcellanato. Quest’ultimo però, derivando dalla lavorazione del vetro, potrebbe rompersi facilmente non adottando comportamenti consoni alla situazione.

La ceramica invece è resistente ed antiaderente, naturale e come tale del tutto atossica. Purtroppo però tende a deteriorarsi nel tempo nel senso che, utilizzo dopo utilizzo, diventa meno prestazionale. Ideali per fritture e rosolate, le ceramiche non garantiscono ottimi risultati in caso di cotture delicate.

La terracotta, meglio ancora se vetrificata, permette anch’essa di cucinare in maniera salutare e senza rinunciare ai sapori a patto però che nelle lavorazioni non siano stati utilizzati dei metalli pesanti. Il pirex infine è sicuramente atossico ma più adatto alla cottura in forno che all’uso su gas per cui è richiesta l’adozione di una reticella tagliafiamma.

Migliori pentole antiaderenti 2022: quale scegliere? Prezzi, recensioni

ORA IN OFFERTA#1
Tognana Set 3 padelle 20-24-28 cm, Alluminio, anche a Induzione, Nero
  • Corpo in alluminio forgiato
  • Nr 1 PADELLA 1M CM 20
  • Nr 1 PADELLA 1M CM 24
  • Nr 1 PADELLA 1M CM 28
  • Adatto a cottura induzione/elettrica/a gas
ORA IN OFFERTA#2
Aeternum, Madame Petravera 3.0, Padella Antiaderente, Ideale per Induzione, Diametro 20...
  • -[PERFORMANCES DI COTTURA]: Madame Petravera 3.0 è la linea...
  • - [PERFORMANCES DI COTTURA]: FONDO: Lo speciale fondo Full...
  • - [CARATTERISTICHE TECNICHE]: Realizzate con un corpo in...
  • [MANIGLIAME] Il manigliame rivettato garantisce una...
  • - [SPECIFICHE]: diametro 20 cm
ORA IN OFFERTA#3
axentia Pentola in alluminio pressofuso con coperchio in vetro "Blackline", per tutti i...
  • Elegante pentola in alluminio pressofuso con rivestimento...
  • La pentola nera con coperchio in vetro, bordo del coperchio...
  • Dimensioni casseruola cibo (LxAxP): ca. 36 x 13,5 x 29 cm,...
  • La casseruola con coperchio in vetro per l'uso quotidiano,...
  • Consegna: 1 x pentola Ø ca. 28 cm
#4
Kamberg - 0008032 - Pentola 24 cm - Ghisa di Alluminio - Rivestimento Antiaderente di Alta...
  • La collezione Kamberg è certificata per tutti i tipi di...
  • Questa casseruola di 24 cm, dotata di un paio di presine in...
  • Compatibile con l’utilizzo in forno fino a 220° C (senza...
  • Rivestimento antiaderente senza PFOA
  • Scopri tutta la collezione su Kamberg Store Amazon (clicca...
ORA IN OFFERTA#5
STONE&WOOD - SET 3 PADELLE
  • Corpo in alluminio forgiato per una distribuzione uniforme...
  • Fondo ad alto spessore adatto anche all'induzione
  • Rivestimento interno antiaderente rinforzato a 4 strati...
  • Rivestimento esterno resistente alle alte temperature
  • Manici in silicone con finitura soft touch effetto legno
#6
Aeternum, Stone in Black, Batteria 10 pezzi antiaderenti, 2 Casseruole 16-20 cm, 2 Padelle...
39 Recensioni
Aeternum, Stone in Black, Batteria 10 pezzi antiaderenti, 2 Casseruole 16-20 cm, 2 Padelle...
  • - [PERFORMACE DI COTTURA]: Stone In Black è la linea...
  • - [PERFORMACE DI COTTURA]: Il rivestimento antiaderente...
  • - [CARATTERISTICHE TECNICHE]: Realizzati con un corpo in...
  • - [MANIGLIAME]: Il manigliame nero ergonomico saldato...
  • - [ELEGANZA E PROFESSIONALITA']: La superficie esterna, con...
#7
MOPITA ROCCIA VIVA Padella Antiaderente Ø28 cm Padella per tutti i piani cottura (No...
  • ROCCIA VIVA - É la padella antiaderente che fa per te:...
  • RIVESTIMENTO - Antiaderente a 5 strati, garantisce ottima...
  • PIANI COTTURA - Tra le padelle antiaderenti, Roccia Viva si...
  • MANICO - Soft Touch, ergonomico e maneggevole. Il vantaggio...
  • MADE IN ITALY - I prodotti Mopita sono di alta qualità,...
#8
Aeternum, Madame Petravera 3.0, Casseruola Antiaderente, Ideale per Induzione, Diametro 20...
993 Recensioni
Aeternum, Madame Petravera 3.0, Casseruola Antiaderente, Ideale per Induzione, Diametro 20...
  • -[PERFORMANCES DI COTTURA]: Madame Petravera 3.0 è la linea...
  • - [PERFORMANCES DI COTTURA]: FONDO: Lo speciale fondo Full...
  • - [CARATTERISTICHE TECNICHE]: Realizzate con un corpo in...
  • [MANIGLIAME] Il manigliame rivettato garantisce una...
  • - [SPECIFICHE]: diametro 20 cm
ORA IN OFFERTA#9
Lagostina Ramata Set Padelle Antiaderenti in Alluminio Ø 20/24/28 cm, Esterno Effetto...
  • PADELLE ANTIADERENTI: Le padelle antiaderenti Lagostina ti...
  • SET PADELLE: Batteria di pentole Lagostina Ramata composta...
  • INDICATORE DI CALORE: L'indicatore Thermo-Signal al centro...
  • RIVESTIMENTO RINFORZATO: Il rivestimento interno...
  • PER GAS E FORNO: Il fondo ad alto spessore in alluminio...
#10
MOPITA ROCCIA VIVA Casseruola Antiaderente Ø 20 cm Padella per tutti i piani cottura (No...
185 Recensioni
MOPITA ROCCIA VIVA Casseruola Antiaderente Ø 20 cm Padella per tutti i piani cottura (No...
  • ROCCIA VIVA - É la casseruola antiaderente che fa per te:...
  • RIVESTIMENTO - Antiaderente a 5 strati, garantisce ottima...
  • PIANI COTTURA - Tra le padelle antiaderenti, Roccia Viva si...
  • MANICO - Soft Touch, ergonomico e maneggevole. Il vantaggio...
  • MADE IN ITALY - I prodotti Mopita sono di alta qualità,...