Potremmo guadagnare una piccola commissione di affiliazione se effettui un acquisto utilizzando i nostri link di affiliazione.

Pentole in pietra lavica e ollare

Le pentole in pietra fanno parte della grande famiglia delle stoviglie antiaderenti. Ciò significa che acquistando un simile prodotto potrai garantirti qualche agio in più in cucina. Tanto per cominciare infatti non sarai costretta a trascorrere il poco tempo che hai a disposizione dopo il pasto scrostando delle padelle unte e bisunte.

Questo perché non soltanto i grassi di cottura, quindi burro ed olio, potranno essere adoperati in quantitativi davvero ridotti, ma anche perché i cibi non si attaccheranno mai alle pareti delle casseruole. In poche parole insomma risparmierai tempo e fatica, ma anche sulla spesa e sui detergenti. La tua cucina poi sarà un filino più sana e l’avvicinarsi della prova costume non ti getterà nel panico.

C’è poi da dire che la pietra tende a non assorbire odori e sapori. Insomma: niente più pasta che odora di selvaggina o carne con un retrogusto di pesce stantio. Ma non è ancora tutto. Le pentole in pietra, perfette per le cotture a fuoco lento e particolarmente lunghe, diffondono il calore in maniera uniforme e con una certa gradualità. Questo significa che di per sé gli alimenti faticheranno a bruciacchiarsi o, come già sai, ad attaccarsi alla stoviglia. Ottimo, no?

Pentole in pietra: la sicurezza prima di tutto

Nel caso in cui dovessi decidere di acquistare questa tipologia di prodotto, vorremmo aiutarti poi a compiere una scelta ragionata, capace di garantirti prestazioni ottimali nonché la piena tutela della  salute tua e dei tuoi cari.

Per questo motivo non abbiamo remore a dirti che alcune pentole in pietra, se mal rivestite o prodotte seguendo criteri di fabbricazione fuori norma, possono diventare pericolose, addirittura tossiche e cancerogene. Per essere abbastanza sicuri di non avere problemi è quindi necessario evitare come la peste rivestimenti in teflon o in qualsiasi altro materiale contenente particelle di PFOS, PTFE e PFOA.

Queste sostanze infatti possono rilasciare negli alimenti delle micro molecole di metalli tossici. I cibi, purtroppo, tenderebbero in tal caso ad assorbire le suddette polveri e tu finiresti giocoforza per ingerirle. Il risultato? Beh, puoi immaginarlo da te.

Migliori pentole antiaderenti 2022: quale scegliere? Prezzi, recensioni

ORA IN OFFERTA#1
Padella per Frittata Antiaderente Giapponese, Pentole per uova Tamagoyaki,...
  • 【Materiale】 L'interno è uno strato conduttivo termico in...
  • 【Compatibilità】 La padella verde può essere utilizzata su...
  • 【Dimensioni e confezione】 La dimensione effettiva della...
  • 【Pentole in stile giapponese】 Prova un'autentica padella...
  • 【Servizio clienti】 I prodotti vengono spediti dal locale e...
#2
ZUOFENG Padella Antiaderente Induzione 20CM, Padelle Antiaderenti in Pietra...
  • 🌹【ULTRA ANTIADERENTE E RESISTENTE AGLI SCRATCHI】 - Il...
  • 🌹【VERDE E SENZA TOSSICI】 - Adotta un rivestimento...
  • 🌹【RISCALDA VELOCEMENTE ED EFFICACE】- Il materiale in lega...
  • 🌹【DESIGN DELICATO ED ELEGANTE】 - Il design aerodinamico...
  • 🌹【ROBUSTO E FACILE DA PULIRE】 - L'interno della padella...
#3
Kamberg - 0008034 - Pentola 32 cm - Ghisa di Alluminio - Rivestimento...
  • La collezione Kamberg è certificata per qualsiasi tipo di piano...
  • Dotata di una coppia di maniglie in silicone, questa pentola...
  • Lavaggio: lavabile in lavastoviglie
  • Questa collezione è lavabile in lavastoviglie
ORA IN OFFERTA#4
Euronovità EN-22141 Padella, Griglia, bistecchiera pietra nera 46 cm stone...
  • Padella,Griglia,bistecchiera 46 cm stone vulcanica rivestimento...
  • Dimensioni piano cottura 26x35 cm.
  • Fondo adatto a piani di cottura a gas,elettrico,vetroceramica ed...
  • Pietanze fragranti, dalla cottura uniforme e dorata con...
  • Manici in silicone per una presa sicura senza le tradizionali...
#5
Accademia Mugnano | Linea Cuore di Pietra | Casseruola con 2 Manici |...
  • Casseruola con 2 manici antiaderente ed antigraffio con diametro...
  • Linea progettata e prodotta in italia, realizzata in puro...
  • Rivestimento ad effetto pietra dorato di micro particelle...
#6
NAMAI Bistecchiera Antiaderente Pietra Padella a Doppia Faccia, Lati Grill e...
  • ✅ NAMAI PADELLA GRIGLIA L'UNICA : Famosa per la sua lunga...
  • ✅ ULTRA RESISTENTE: Bistecchiera pietra Il rivestimento...
  • ✅ FACILE DA PULIRE E ANTIADERENTE: La bistecchiera pietra...
  • ✅ BONTÀ IN CUCINA: La piastra per cucinare farà in modo che...
  • 👍 SODDISFATTI O RIMBORSATI: Siamo così sicuri che amerai la...
#7
Kamberg 0008102 - Pentola quadrata in alluminio pressofuso con rivestimento in...
  • Dimensioni 28 x 28 cm / altezza 10, 5 cm
  • Per tutti i piani cottura, compresa l'induzione
  • Dotato di una coppia di maniglie in silicone per proteggere dal...
  • Manutenzione: lavabile in lavastoviglie
  • Scopri anche la gamma completa sul negozio Amazon Kamberg (fare...
#8
NAMAI Bistecchiera Antiaderente Pietra, Bistecchiera Induzione, Padella Forno,...
  • ✅ NAMAI PADELLA GRIGLIA L'UNICA : Famosa per la sua lunga...
  • ✅ ULTRA RESISTENTE: Bistecchiera pietra Il rivestimento...
  • ✅ FACILE DA PULIRE E ANTIADERENTE: La bistecchiera pietra...
  • ✅ BONTÀ IN CUCINA: La piastra induzione e farà in modo che la...
  • 👍 SODDISFATTI O RIMBORSATI: Siamo così sicuri che amerai la...
#9
PEDRAS - Padella Doppia Piastra Pietra Lavica Ceramicata per Grill e Crepes + 3...
  • E' rivestita con il nuovissimo rivestimento antiaderente DURIT...
  • La Doppia Piastra Grilla è realizzata artigianalmente mediante...
  • La Grilla può essere usata da entrambe le superfici (double...
  • La parte liscia ha la funzione di piastra quindi per crepes,...
  • La prima volta che utilizzate la Grilla bisogna effettuare...
ORA IN OFFERTA#10
Kamberg - 0008040 - Tegami 24 cm - Ghisa di Alluminio - Rivestimento...
  • Collana lunga/basso 24 cm di diametro in ghisa d' alluminio.
  • Resistenza lunga durata e indéformabilité. Rivestimento...
  • Certificato induzione. Gas. Fornelli elettrici e vetroceramica.
  • Dotato di una coppia di maniglie in silicone.
  • Cottura sana e senza grassi. Lavabile in lavastoviglie.

Fattori da prendere in esame prima di effettuare l’acquisto

L’idea di cucinare utilizzando delle pentole in pietra ti intriga? Perfetto: si tratta di una buona soluzione, ma è importante valutare con attenzione i prodotti da portare a casa (e poi in tavola). Ecco allora una lista di criteri selettivi da utilizzare all’atto dell’acquisto: tienila bene in mente una volta giunto davanti agli scaffali del tuo negozio preferito.

Pentole in pietra lavica

Di che materiale sono fatte le pentole in pietra? Beh, ovviamente di pietra, ma di che tipo di pietra? Sappi che in commercio esistono due grandi famiglie di prodotti: quelli realizzati in pietra lavica e quelli realizzati in pietra ollare. Per quanto riguarda la prima opzione, le aziende migliori prelevano la materia prima direttamente dalle pendici dell’Etna e del Vesuvio: più made in Italy di così!

Ciò perché la lava, una volta raffreddatasi, si solidifica dando vita a delle formazioni minerali molto porose. La porosità del materiale fa sì che, per quanto grande, la pietra sia relativamente leggera. Sollevare una padella in pietra lavica insomma potrebbe, paradossalmente, richiedere una forza minore rispetto a quella impiegata per muovere una comune griglia in ghisa!

C’è poi un’altra proprietà tipica della pietra lavica: tale materiale accumula il calore lentamente ma è capace di incamerarlo per lunghi lassi di tempo. In cucina questo significa che la cottura dei tuoi cibi sarà magari un po’ più lenta rispetto allo standard, ma che avverrà anche in maniera più graduale evitando insomma che le polpette sembrino cotte esternamente ma che restino crude all’interno. E poi gli alimenti rimasti a riposare dentro delle stoviglie in pietra lavica si mantengono in caldo per circa una trentina di minuti. Comodo, no?

Pentole in pietra ollare

La pietra ollare deriva invece dalla lavorazione di una roccia tipica delle alture elvetiche. Questo materiale resiste anche ad altissime temperature, ma tu sai bene che non dovrai comunque superare i 260°C.

La cosa più interessante è che le stoviglie in pietra ollare sono naturalmente antiaderenti e che quindi non necessitano di alcun tipo di rivestimento interno. Ciò significa che saranno sicuramente più pesanti, ma anche che avrai eliminato a monte ogni dubbio circa la natura dei materiali impiegati per costruire la parte interna della padella.

C’è poi un altro particolare: le pentole così realizzate possono sopportare benissimo anche il freddo. Questo significa che potrai riporle in frigo per conservare degli alimenti senza quindi sporcare ulteriori contenitori, piatti e quant’altro. Un po’ più costose rispetto alle pentole in pietra lavica, le pentole di pietra ollare ci appaiono quindi decisamente più efficienti e sicure.

Il formato

Un po’ come accade con qualsiasi altro tipo di stoviglia, acquistando delle pentole in pietra dovrai stare attento anche al loro formato. Potrai scegliere tra dimensioni e forme diverse e dovrai basare la tua valutazione soltanto sulle tue necessità personali. Prima di comprare una pentola insomma dovrai valutare quanto spazio hai a disposizione, quanti commensali siedono di norma al tuo tavolo, le tue abitudini alimentari e via discorrendo.

Ricorda però, all’atto della scelta, di tenere ben presenti altri due piccoli particolari. Innanzitutto sappi che non potrai impilare queste pentole senza aver prima acquistato degli appositi separatori. Trascurare questo aspetto del problema significa quasi sicuramente graffiare l’eventuale rivestimento del prodotto e quindi arrecare dei danni alla propria salute (ed al proprio portafogli dato che dovrai subito rimpiazzare il tegame).

In secondo luogo valuta anche il peso della stoviglia. Prelevare dagli sportelli un prodotto scarsamente maneggevole non sempre è facile. Stesso discorso vale ovviamente quando si parla di sollevare la pentola per portarla in tavola o di maneggiarla per pulirla.

I manici

Un consiglio che ti diamo è quello di scegliere sempre delle pentole in pietra che abbiano dei manici rimovibili. Questo perché un simile accorgimento ti darà modo di trasformare i tegami in teglie da forno o magari di montare delle impugnature più o meno lunghe a seconda delle esigenze del momento. In ogni caso accertati anche che i manici siano sempre rivestiti da materiali ignifughi, BPA free e refrattari al calore. Se poi l’impugnatura delle tue future pentole fosse anche ergonomica avresti il meglio del meglio!

La facilità di manutenzione

Quando si tratta di pentole in pietra la manutenzione passa essenzialmente dalla pulizia e dalla conservazione dell’oggetto. Relativamente a quest’ultimo punto abbiamo già detto che sarebbe bene non impilare le stoviglie in assenza di un separatore adeguato. Tuttavia possiamo aggiungere in questa sede qualche altro consiglio supplementare. In particolare vogliamo suggerirti di cucinare avvalendosi sempre di cucchiai di legno e di non tagliare all’interno delle tue casseruole cibi e preparazioni di ogni genere a prescindere dalla loro consistenza.

Passiamo adesso all’argomento pulizia. La pietra lavica non presenta sotto questo punto di vista alcuna criticità. Potrai lavarla anche se ancora calda e potrai procedere utilizzando i normali detersivi per piatti. Ciò perché la parte porosa della pentola sta al di sotto del rivestimento. Le stoviglie in pietra ollare invece sono porose in tutte le loro parti ed assorbono quindi con facilità qualsiasi elemento.

Questo vuol dire che per poter lavare una pentola del genere non sarà possibile ricorrere a prodotti chimici di nessun tipo ma solo ed esclusivamente a disinfettanti naturali quali, ad esempio, l’aceto.  Evita poi in entrambi i casi l’uso di spugne abrasive e poni estrema attenzione alla fase di asciugatura.