Pinne apnea

Pinne apnea

Le pinne per apnea fanno parte di quel numero di oggetti indispensabili che qualsiasi sub deve necessariamente tenere sempre a sua completa disposizione (anzi, meglio sarebbe averne in casa anche un paio di scorta). Esse rivestono infatti un ruolo fondamentale nella pratica delle immersioni e tanto i neofiti quanto i sommozzatori più esperti concorderanno nel dire che senza questo tipo di attrezzatura è praticamente impossibile eseguire in acqua alcuni movimenti, cosa che può pregiudicare la qualità di un’immersione e, secondo i casi, diventare anche abbastanza pericolosa.

Le pinne però non sono tutte uguali: ciascuna forma si adatta più ad un’attività che ad un’altra. In questa guida quindi impareremo come scegliere le attrezzature più adatte alle proprie esigenze.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Pinne: come usarle?

Usare le pinne non è molto complicato. Esse servono chiaramente ad aumentare la spinta di chi nuota, spinta che è proporzionata comunque all’energia che questi impiega nel compiere i movimenti, ma anche alla qualità ed ai materiali di tale particolare calzatura. Le pinne infine hanno anche il compito di stabilizzare chi nuota ed è per questo motivo che sono a dir poco fondamentali.

Per spostarsi al meglio è necessario muovere sia le anche che i glutei nonché il femore. Si faccia attenzione invece a non scaricare le forze sui polpacci o sulle articolazioni delle ginocchia onde evitare di avere a che fare con crampi et similia. Per non affaticarsi più di tanto poi si potrebbe pure vagliare l’opzione di muoversi nuotando a rana, ma questa soluzione sacrifica un po’ la velocità.

In ultimo, piccolo consiglio pratico che poco ha a che vedere con le pinne da apnea in senso stretto, per fare delle buone immersioni è necessario allenarsi bene, imparare a gestire la fatica e la respirazione e, soprattutto, sviluppare i muscoli e la forza fisica.

Pinne per apnea: caratteristiche ideali

Scegliere le pinne per apnea che più si adattino alle proprie necessità non è un’operazione molto semplice, soprattutto se ci si è da poco avvicinati al mondo delle immersioni. Ecco quindi quali caratteristiche un buon prodotto deve possedere per potersi distinguere da un oggetto di scarsa qualità:

Dimensioni

Chiaramente quando si acquistano delle pinne per apnea è fondamentale soffermarsi ad esaminare con attenzione la loro dimensione. Lunghezza e larghezza corrette non possono essere individuate seguendo criteri di massima ed oggettivi: ciascuno ha infatti un’idea personalissima della comodità di un qualsiasi tipo di calzatura ed è per questo che le pinne andrebbero sempre provate dal diretto interessato.

Si tenga comunque presente che più esse saranno lunghe, migliore sarà la spinta in acqua e, di riflesso, la velocità. In certi casi però una pinna lunga potrebbe creare dei fastidi e rendere pesanti i movimenti di chi ancora non ha preso confidenza con questi oggetti. In linea di massima quindi diremo che le pinne lunghe meglio si adattano alla discesa in assetto costante. Le pinne larghe invece tendono a muovere un maggior quantitativo di acqua, cosa che potrebbe tornare utile a chi si immerge per praticare della pesca.

Materiali

Diversi sono i materiali che le industrie specializzate adoperano per confezionare pinne per apnea. Tra i più utilizzati vanno citati essenzialmente la plastica polimerica, la vetroresina ed infine la fibra di carbonio. Nel primo caso si ottengono dei prodotti molto economici ma comunque in grado di assicurare agli utenti prestazioni di livello. Questo genere di articolo è tra l’altro molto resistente e sopporta con facilità vari tipi di sollecitazioni.

Il problema però è che le pinne in plastica polimerica tendono a curvarsi dopo qualche utilizzo alterando i movimenti durante le immersioni. La vetroresina invece non ha questo genere di reazione e, considerandone anche la resistenza ad urti e graffi, acquistare delle pinne così realizzate significa accaparrarsi un prodotto di qualità sicuramente migliore.

L’inghippo? Insieme alla qualità sale anche il prezzo delle pinne. Scegliendo infine dei prodotti in carbonio si acquisterà il meglio che il mercato ha da offrire. Queste pinne sono leggerissime e non devono fare i conti con il tanto temuto effetto memoria. In compenso però sono molto costose ed un po’ più delicate rispetto alle precedenti varianti. Il consiglio, alla luce di queste ultime informazioni, è quello di orientarsi sempre sulla vetroresina.

Scarpetta

La scarpetta è la parte della pinna in cui trova spazio il piede. Essa non dovrà mai essere troppo aderente, ma nemmeno troppo larga. La scarpetta insomma deve fungere da guaina che avvolga e protegga gli arti inferiori, non deve costringere il collo del piede o le dita in posizioni innaturali (da queste parti il materiale sarà in genere più morbido) e contemporaneamente deve offrire sostegno alla pianta (in corrispondenza della suola il materiale utilizzato sarà infatti più rigido).

Inoltre la scarpetta deve essere in grado di mantenere il piede ad una temperatura accettabile anche quando l’acqua è molto fredda. Ciascuna taglia, quest’ultima corrisponde più o meno a quella comprata per le normali calzature, si adatta almeno ad un paio di numeri.

Connessioni

A volte le pinne per apnea non sono delle monoblocco, ma vengono assemblate unendo pala (ossia un supporto piatto che si aggancia alla parte anteriore dell’oggetto) e scarpetta. Prima di acquistare delle pinne componibili, per così dire, si consideri che non sempre i fori presenti sulla scarpetta sono pari a quelli della pala. In questi casi è bene forare la prima piuttosto che l’altra.

Se durante l’assemblaggio dovessero rimanere degli spazi tra i due oggetti, è bene assicurarsi che essi vengano annullati tramite fissaggio con silicone. Non sempre tale sistema è comodo: non è molto pratico infatti dover assemblare le pinne e spesso il piede si trova a disagio in questo genere di calzatura. Meglio propendere per un preassemblato o, se se ne ha la possibilità, testare pinne per apnea di questo genere facendosele prestare da amici e conoscenti in modo da verificare se effettivamente corrispondono alle proprie esigenze.

Rigidità

La pala, e con essa la pinna, ha diversi livelli di rigidità che vanno dal soft all’hard passando per il medium. Fermo restando che è meglio scegliere qualcosa che faccia sentire l’utente a proprio agio, si tenga presente che le varianti morbide sono anche quelle che meglio si adattano ad uno stile di nuoto meno veloce e potente, perfette insomma per stare in superficie o per i neofiti. Le pale hard invece sono roba da duri, pensate insomma per chi si spinge in profondità e per i più esperti.

Consigli utili

Un altro aspetto da tenere in considerazione quando si acquistano delle pinne per apnea è il proprio livello di esperienza. I meno esperti faranno comunque meglio a dirigersi su modelli realizzati in plastica morbida, gli altri potrebbero con maggior vantaggio utilizzare le diverse varianti sopra illustrate.

Prezzi

Le pinne per apnea sono degli oggetti mediamente costosi che, in relazione alle caratteristiche sopra elencate, alla marca, al modello ed alla scelta di acquistare in un negozio reale o virtuale, possono avere costi compresi in range abbastanza ampi. Il prezzo base, tanto per intendersi, è di una cinquantina di euro, ma le varianti più dispendiose possono costare anche 600 euro.

All’atto dell’acquisto comunque bisogna anche tenere in considerazione che non necessariamente la pinna apnea più costosa è anche la migliore: una buona tecnica ed una discreta esperienza possono valorizzare anche oggetti di fattura non proprio eccelsa.

Migliori pinne per apnea 2019

1
Cressi Gara High Performance, Pinne Lunghe da Apnea Unisex...
10 Recensioni
Cressi Gara High Performance, Pinne Lunghe da Apnea Unisex...
  • La prima pinna al mondo realizzata dalla fusione di tre diversi materiali, un procedimento...
  • La pala è realizzata in uno speciale polipropilene dalla reattività  impressionante, ma...
  • Un morbido elastomero avvolge anatomicamente il piede, bloccandolo in una confortevole...
  • Un copolimero di adeguata durezza irrigidisce alcune zone critiche della scarpetta e si...
  • È una pinna nata per l'apnea profonda, anche se viene molto apprezzata da alcuni...
2
Seac Talent Camo, Pinne per Pesca Subacquea e Immersioni...
1 Recensioni
Seac Talent Camo, Pinne per Pesca Subacquea e Immersioni...
  • Pinne medio-lunghe: le pinne Seac talent camo hanno una pala più corta di 13cm rispetto...
  • Pensate da chi le usa: la Taglia della scarpetta delle pinne da sub Seac talent camo è...
  • Pesca sub e immersioni: le Seac talent camo sono ideali per la pesca in apnea in acque...
  • Dimensioni e taglie: le pinne per pesca sub e immersione Seac talent camo sono disponibili...
  • Made in Italy: le pinne lunghe Seac talent camo sono interamente progettate e prodotte in...
3
Cressi Pluma Pinne di Alta Qualità per Immersioni, Apnea e...
82 Recensioni
Cressi Pluma Pinne di Alta Qualità per Immersioni, Apnea e...
  • Pluma è una pinna straordinaria nella sua categoria, che si avvale di una tecnologia...
  • Utilizza il sistema costruttivo Cressi (brevettato) di stampaggio in 3 materiali, per...
  • La pala è realizzata in polipropilene, un materiale leggero e nervoso al tempo stesso,...
  • L'alloggiamento del piede si sviluppa interamente sul lato inferiore della pala, per...
  • Pluma è la pinna Ottima per lo snorkeling, il nuoto e l'apnea non troppo impegnativa
4
Cressi Gara High Performance, Pinne Lunghe da Apnea Unisex...
5 Recensioni
Cressi Gara High Performance, Pinne Lunghe da Apnea Unisex...
  • Le gara 3000 ld hanno una struttura identica a quella delle apprezzatissime gara 3000, ma...
  • Le 3000 LD, dove la sigla LD sta per Long Distance, proprio a indicare l'uso principale...
  • L'impegno muscolare richiesto per la pinneggiata è inferiore e permette quindi un impiego...
  • La pala più morbida si rivela inoltre molto adatta all'uso in acque fredde, che...
  • È una pinna nata per l'apnea profonda, anche se viene molto apprezzata da alcuni...
5
Cressi Gara Modular Pinne Lunghe per Apnea/Immersioni, Pala...
33 Recensioni
Cressi Gara Modular Pinne Lunghe per Apnea/Immersioni, Pala...
  • Prestazioni adatte anche agli apneisti più esigenti
  • Pala resistente agli urti, impatto o sollecitazione
  • Ottimo confort
  • Ottimo ritorno della pala
6
Seac Shout Camo Pinna per Pesca in apnea e Freediving,...
3 Recensioni
Seac Shout Camo Pinna per Pesca in apnea e Freediving,...
  • Pinne lunghe da sub: le pinne Seac shout camo presentano una lunga pala morbida con...
  • Pensate da chi le usa: la Taglia della scarpetta delle pinne da sub Seac shout camo è...
  • Utilizzo prolungato: le Seac shout camo sono apprezzate da chi cerca una pinna da pesca...
  • Dimensioni e taglie: le pinne per apnea e pesca sub Seac shout camo sono disponibili in 5...
  • Made in Italy: le pinne lunghe Seac shout camo sono interamente progettate e prodotte in...
7
Cressi XBH095046, Kit Apnea/Snorkeling Unisex – Adulto,...
6 Recensioni
Cressi XBH095046, Kit Apnea/Snorkeling Unisex – Adulto,...
  • Pinne lunghe gara 2000 hf
  • Alte prestazioni
  • Maschera Nano a ridotto volume interno
  • Snorkel flessibile Corsica
  • Made in Italy
8
Cressi Gara Borsa Stagna per Pinne da Apnea e Fucile...
15 Recensioni
Cressi Gara Borsa Stagna per Pinne da Apnea e Fucile...
  • Agganci laterali per il trasporto dei fucili
  • Facile da trasportare
  • Materiale di alta qualità
9
Cressi Light, Pinne Corte Leggere e Potenti per Nuoto e...
300 Recensioni
Cressi Light, Pinne Corte Leggere e Potenti per Nuoto e...
  • Light è una pinna corta concepita espressamente per il nuoto, l'allenamento, la piscina,...
  • La corta pala è realizzata in materiali altamente reattivi e leggeri, per garantire una...
  • La lunghezza della pala e i materiali utilizzati sono stati studiati per consentire un...
  • La scarpetta, progettata al computer e realizzata interamente in morbida termogomma, ha...
  • È una pinna concepita espressamente per l'allenamento e per il potenziamento della...
10
Seac Talent Pinna da Apnea, Nero, 45/46
1 Recensioni
Seac Talent Pinna da Apnea, Nero, 45/46
  • realizzando propria Range, Seac tiene conto di tre caratteristiche essenziali che...
  • Modello: Palma a scarpetta in bi-matériau indicata per un uso nei bas-fonds mezzi...
Pinne apnea
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto per favore 🙂