Home Cucina Recensione caffettiera Fiammetta Bialetti

Recensione caffettiera Fiammetta Bialetti

Hai voglia di un buon caffè? Prendiamolo insieme e cogliamo l’occasione per testare la caffettiera Fiammetta Bialetti. Io, ad essere proprio onesta, devo dirti che ho già approfittato di svariati momenti liberi per mettere alla prova questa moka e, nell’insieme, non mi sono trovata male. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere sul prodotto di oggi.

Design

La caffettiera Fiammetta Bialetti non passa di certo inosservata. Questo perché la casa produttrice, da sempre attenta all’aspetto estetico dei suoi articoli, ha scelto di fare dei colori allegri e sgargianti la nota distintiva della moka in esame. Potrai scegliere quindi se comprarla nei toni del verde o del rosso, dell’azzurro o del fucsia e chi più ne ha più ne metta.

Colore a parte, il design della moka che ti ho proposto è abbastanza tradizionale: base rotonda, “strettoia in vita” e fusto con beccuccio integrato. Sul corpo macchina campeggia fiero il solito omino Bialetti, sulla parte sommitale della caffettiera c’è un gancetto che utilizzerai per controllare il livello di preparazione del caffè e lateralmente avrai a disposizione un bel manico con design ergonomico che ti tornerà utile per spostare la caffettiera ancora calda dal gas e per direzionare il beccuccio in direzione della tazzina. Tirando le somme: design intelligente e curato, funzionale e sfizioso, ma senza troppi fronzoli. Ottimo, no?

caffettiera Fiammetta Bialetti

Materiali

La caffettiera Fiammetta Bialetti è, così come vuole la tradizione, interamente realizzata in alluminio con inserti in bakelite. Chiariamoci meglio: il serbatoio, il filtro ed il contenitore del caffè sono tutti costruiti in metallo, il manico ed il pomello in plastica. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi connessi a queste scelte progettuali? Te lo spiego subito.

Solitamente le caffettiere costruite in alluminio tendono a preparare degli ottimi caffè ristretti. Questo perché l’acqua si riscalda prima rispetto a quanto accade utilizzando prodotti costruiti con altri materiali. La moka in alluminio poi è meno costosa e pesante in confronto alla variante d’eccellenza, ossia quella in acciaio. Di contro però, e l’ho potuto constatare personalmente, ad ogni utilizzo dovrai abbinare una sessione di pulizia molto accurata a cui seguirà una bella fase di asciugatura.

Pare poi, ma su questo punto devo affidarmi alle parole di chi ne sa più di me, che l’alluminio tenda come la plastica a rilasciare delle sostanze pericolose sugli alimenti. Sebbene i livelli di tossicità siano in questo caso ben al di sotto del limite pericoloso, non sappiamo quanto l’abitudine quotidiana del caffè possa danneggiare l’organismo sul lungo termine.

Per quanto riguarda i manici in bakelite devo dirti invece che tendono a rompersi con una certa facilità e che, non prestando la giusta attenzione alla posizione della caffettiera sul fornello, rischi addirittura di scioglierli. Insomma: la scelta dei materiali mi ha soddisfatta, ma non eccessivamente.

Un ultimo appunto: alluminio e plastica non sono compatibili coi fornelli ad induzione. Se per la tua cucina hai scelto degli accessori tanto moderni, la tua moka dovrà reggere il passo ed adattarsi ai tempi che cambiano. In poche parole dovrai scegliere una caffettiera specifica, magari di quelle realizzate in acciaio ferromagnetico.

recensione Fiammetta Bialetti

Facilità d’uso e manutenzione

La Fiammetta Bialetti, come tutte le caffettiere tradizionali, è molto facile da utilizzare e pulire. Sai già però che, in virtù dei materiali adoperati per la sua realizzazione, dovrai avere qualche accortezza in più rispetto a quanto non faresti usando altre varianti dello stesso prodotto. Attenzione quindi ad asciugare con cura l’articolo dopo ogni lavaggio in modo da evitare dei possibili ristagni d’acqua e quindi la formazione di muffa nelle parti interne. All’esterno invece omettere l’asciugatura significa macchiare la moka di calcare.

Capacità

La Fiammetta Bialetti che ho testato io è molto piccola: basta appena per portare in tavola una tazzina del prezioso “liquido risvegliante”. Io ho comprato un formato mini perché a casa mia si tende ad utilizzare quasi sempre la macchinetta del caffè. Sappi però che Fiammetta Bialetti è disponibile anche nei formati da 3 e 6 tazze. Questa versatilità mi è piaciuta molto, anzi, trovo che sia importante per un’azienda come la Bialetti diversificare i suoi prodotti in modo da poter soddisfare le più disparate esigenze dei clienti.

Sicurezza

Perché una moka possa essere utilizzata senza pericoli è importante che sia dotata di valvola di sicurezza. Sotto questo punto di vista Fiammetta Bialetti è perfettamente in regola, anzi, gode di un sistema brevettato facilmente ispezionabile. Perché tutto vada per il verso giusto tu non dovrai far altro che mantenere questa valvola di sicurezza sempre operativa. Come? Semplicemente pulendola! Ti posso assicurare che in questo caso la manutenzione è molto facile e veloce.

Reperibilità dei pezzi di ricambio

Mi è spesso capitato in passato di avere a che fare con una moka che perdesse dal serbatoio, che spruzzasse gocce di caffè ovunque o che non riuscisse a produrre lo stesso numero di tazzine per cui era stata progettata. Molte volte questi disguidi sono dovuti all’usura di alcune parti o ad una carente dotazione di accessori.

Acquistando una Fiammetta Bialetti stai sicuro che non faticherai di certo a trovare guarnizioni, manici e pezzi di ricambio in genere e nemmeno a reperire un buon paraspruzzi. Si tratta di una notizia importante: la difficoltà di procurarsi questi elementi sostitutivi o i gadget di cui sopra potrebbe costringerti a buttare una caffettiera perfettamente funzionante che invece potresti utilizzare praticamente in eterno spendendo pochissimi euro per accessoriarla o sostituire i pezzi usurati.

Fiammetta Bialetti: pregi e difetti

La Fiammetta Bialetti è una di quelle caffettiere capaci di regalarti degli ottimi caffè. Si tratta di un prodotto esteticamente molto valido, sicuro, facile da usare, pulire ed accessoriare, che ha però qualche piccola pecca. Non mi hanno soddisfatta molto, per esempio, i materiali di realizzo ed ho notato che basta poco (ma non pochissimo) per scalfire la patina colorata che avvolge il prodotto.

Il mio consiglio? Compra una Fiammetta se non vuoi spendere molto e se vuoi usare occasionalmente una moka easy. Diversamente, nonostante la qualità del prodotto, ti suggerisco di orientarti su una moka in acciaio sicuramente più durevole, salutare e performante.

Tabella confronto prezzi

Vota 5 stelle