Home Recensioni ferri da stiro Recensione Philips GC5037/80 Azur Elite

Recensione Philips GC5037/80 Azur Elite

L’oggetto dei miei test odierni è il ferro da stiro Philips GC5037/80 Azur Elite. Ho voluto provare questo prodotto perché per noi donne, o per chiunque si occupi delle faccende domestiche in genere, archiviare la pratica della stiratura nella maniera più facile e rapida possibile è importantissimo. Del resto chi ha tempo (e voglia) di stare ore a dare la giusta piega ai panni, magari sopportando anche temperature estive torride? Vediamo allora se il prodotto in esame riuscirà ad alleviare le mie (e le tue) sofferenze…

Il design e la facilità d’uso

pro-contro-funzioni-Philips-GC503780-Azur-Elite

Devo dire che il design del ferro da stiro Philips GC5037/80 Azur Elite mi ha colpita immediatamente: è moderno e forse anche un pelino aggressivo, ma ha un suo fascino. Estetica a parte, sono felice di comunicarti che l’aspetto di questo prodotto è anche finalizzato a rendere più funzionale l’elettrodomestico in esame. Ho stirato la mia minacciosa pila di bucato con estrema facilità e, tanto per essere chiari, lì in mezzo c’era praticamente la qualsiasi: dai canovacci per i piatti che non richiedono alcun impegno alle camicie di mio marito che per me sono fonte di costante disperazione…

No products found.

La caldaia

Per potermi fare un’idea sull’efficienza del mio Philips GC5037/80 Azur Elite ho poi esaminato le caratteristiche tecniche della sua caldaia. Ad oggi, come saprai bene, le aziende progettano i ferri da stiro prevedendo la presenza di serbatoi interni o esterni. In questo caso avrai a che fare con un bel serbatoio interno la cui capienza è pari a 350 millilitri.

Non posso di certo illuderti dicendoti che la capacità sia delle migliori perché, soprattutto se hai l’abitudine di lasciar accumulare i panni da stirare, ti potrebbe capitare di dover riempire la caldaia più volte. Tuttavia questa scelta progettuale rende il prodotto poco ingombrante e più facile da conservare. In più considera anche che un serbatoio molto grande, se pieno, avrebbe appesantito parecchio il ferro rendendolo scarsamente maneggevole.

Insomma: anche se non grandissima la caldaia ha secondo me una capienza adatta al tipo di prodotto in esame e quindi non è a mio parere da considerarsi sottodimensionata. Il difetto di questa parte del prodotto sta semmai nel suo colore che rende alquanto difficile capire quale sia il livello di riempimento della caldaia.

funzioni-Philips-GC503780-Azur-Elite

La piastra

Anche la qualità della piastra è un fattore di primaria importanza nella valutazione di un ferro da stiro. Nel caso del mio Philips GC5037/80 Azur Elite non ho praticamente niente da contestare ai progettisti dell’articolo. La piastra è infatti realizzata in acciaio inox di qualità e questa scelta permette al ferro di scorrere con estrema semplicità su qualsiasi tipo di tessuto. Da qui la velocità e la facilità d’uso del prodotto. Ah, è bene che tu sappia che è possibile regolare la temperatura della piastra in modo da proteggere i tessuti più delicati dall’azione lesiva del calore intenso o da trattare quelli più rigidi e difficili con maggiore aggressività.

No products found.

La maneggevolezza

Per quanto io mi sia imposta di stirare tutte le settimane in modo da evitare l’accumulo eccessivo di biancheria, mi ritrovo sempre nella necessità di rimanere davanti all’asse da stiro per un’ora o più. Se anche tu come me trascorri molto tempo col ferro in mano è importante prestare attenzione alla generale maneggevolezza dell’apparecchio.

Posso assicurarti che, nonostante la presenza di una caldaia interna, il peso dello stesso non è mai eccessivo. Di questo però avevamo già parlato in precedenza. Voglio sottolineare in questa sede invece l’ergonomia del manico e la lunghezza del cavo elettrico, caratteristiche tecniche che nelle mie ore di “agonia” mi hanno reso la vita un po’ più semplice.

I consumi

Un altro elemento da tenere in considerazione, soprattutto quando l’uso del ferro è intenso e prolungato, è il fabbisogno energetico dell’elettrodomestico. Nel caso di Philips GC5037/80 Azur Elite, nonostante una potenza pari a 3000W, devo dire che i consumi mi sono sembrati abbastanza contenuti. Questo perché il prodotto obbedisce a canoni progettuali moderni e rientra quindi nella categoria degli apparecchi a fascia energetica elevata.

Il rapporto qualità/prezzo

Te lo dico sin da subito: Philips GC5037/80 Azur Elite non è il più economico dei ferri da stiro. Tuttavia, considerando il livello delle sue prestazioni, la generale solidità dell’apparecchio e la lunga aspettativa di vita che lo accompagna, non posso certo affermare che il rapporto qualità/prezzo sia sfavorevole a chi acquista.

Philips GC5037/80 Azur Elite: vantaggi e svantaggi

opinioni-Philips-GC503780-Azur-Elite

Dopo aver testato personalmente il ferro da stiro Philips GC5037/80 Azur Elite posso garantirti che il mio è stato un acquisto validissimo. Eccezion fatta per il prezzo un pelino alto (ma comunque adeguato al tipo di prodotto) e per il colore “mimetico” del serbatoio non ho riscontrato alcun difetto importante in questo prodotto. Posso dirti anzi che le sue prestazioni sono davvero elevate e che stirare, da oggi, sarà per me un po’ meno fastidioso.