Home Bricolage Saldatrici inverter

Saldatrici inverter

Saldatrici inverter: a che servono? Le saldatrici inverter vengono utilizzate soprattutto da chi ha bisogno di compiere determinati lavori di saldatura per motivi strettamente legati alla professione svolta o a semplici esigenze hobbistiche. In particolare questo attrezzo è destinato a coloro i quali necessitino di eseguire spesso delle saldature TIG, ossia dei legami elettrici tra una componente metallica ed un elettrodo realizzato in materiale non deperibile (p.es. il tungsteno).

Questo strumento, almeno per quanto riguarda le attività industriali, è molto impiegato nel settore aerospaziale in virtù dell’altissima precisione di esecuzione e della resa pressoché perfetta che è in grado di garantire agli utenti (tutto ha però un prezzo: tanta efficacia infatti spesso si ottiene a scapito della velocità di azione del meccanismo e sostenendo dei costi maggiori rispetto a quelli normalmente connessi all’acquisto di una semplice saldatrice).

Saldatura e brasatura: si tratta di sinonimi?

Prima di fornire qualche linea guida utile per la scelta della propria saldatrice, è necessario operare un ulteriore distinguo. In quest’ultimo paragrafo di approfondimento quindi si cercherà di dare a chi legge un’idea chiara delle differenze che intercorrono tra una saldatura ed una brasatura. Questa puntualizzazione si rende necessaria per il semplice motivo che, soprattutto se l’utente ha l’abitudine di reperire online le informazioni relative al materiale da bricolage da acquistare, può capitare di avere a che fare con notizie poco chiare e comunque imprecise capaci di generare quindi equivoci nonché una certa confusione.

Si parta allora dal presupposto che la saldatura è un’operazione che si esegue allo scopo di unire due o più elementi realizzati in metalli simili se non addirittura uguali. Le parti in gioco vengono riscaldate in un punto di interesse sino a raggiungere temperature nettamente più elevate rispetto a quelle di funzione. In alcuni casi, quando non è possibile o non è utile saldare direttamente le parti di cui sopra, si procederà aggiungendo del materiale di apporto, ossia un ulteriore pezzo sottilissimo che possa fare da ponte tre gli oggetti da saldare e che scaldandosi si fonda unendoli.

La brasatura invece è una saldatura un po’ sui generis. Essa infatti viene realizzata utilizzando soltanto il materiale d’apporto. A cosa può servire una simile procedura? Beh, a portare a termine un gran numero di lavori finalizzati alla realizzazione di oggetti di uso comune e a risparmiare qualcosa sui costi di produzione degli stessi. Certo, è bene puntualizzarlo, la brasatura è una saldatura debole che risente particolarmente delle sollecitazioni a cui l’oggetto è sottoposto. Di contro, almeno per quanto riguarda l’ambito spaziale, eseguire una brasatura è l’unico modo per essere certi di saldare ermeticamente ogni giunzione del velivolo in costruzione.

Questa particolare tecnica infine, soprattutto se confrontata con la saldatura di cui sopra, consente all’utente di utilizzare basse temperature e deformare meno (o per niente) gli elementi da unire tra loro. Perché ciò accada comunque è necessario disporre di aree di incollaggio abbastanza voluminose.

Saldatrici inverter: come sceglierle?

Dopo tutte queste premesse, necessarie soprattutto per coloro i quali non sono esattamente degli esperti del settore, è giunto finalmente il momento di capire come fare per scegliere una buona saldatrice inverter. Insomma: che caratteristiche dovrebbe possedere questo marchingegno per poter essere ritenuto valido, sicuro e ben costruito? Ecco qualche dritta in merito.

Innanzitutto si tenga conto del fatto che tale dispositivo, come è già stato chiarito in precedenza, serve essenzialmente ad eseguire un certo tipo di saldature (le famigerate TIG). L’utente, prima di investire del denaro nell’acquisto di questo utensile quindi farebbe bene a chiedersi con quale frequenza eseguirà tali operazioni e se, per il genere di lavori che ha in mente di realizzare, il prodotto sia proprio il più adeguato tra quelli presenti sul mercato. In commercio infatti esistono parecchi tipi di saldatrici ed ognuna di esse meglio si presta ad un certo ventaglio di operazioni piuttosto che a qualsiasi altro genere di lavorazione.

Ammesso comunque che la risposta a quest’ultima domanda sia positiva e che quindi la stagnatura TIG sia proprio quella che l’utente ha necessità di realizzare per portare a compimento determinati lavori, sarà preferibile optare per un modello economico di saldatrice inverter nel caso in cui si sa già che l’attrezzo verrà utilizzato di rado, per un modello più o meno professionale invece per usi frequenti e operazioni di una certa importanza.

Ulteriore piccolo suggerimento: quando ci si accinge ad acquistare un simile marchingegno, ed in generale quando si comprano degli utensili da bricolage di una certa importanza, è sempre bene orientarsi su qualcosa che sia stato immesso sul mercato in tempi relativamente recenti. Mero interesse per le innovazioni di settore? Non proprio.

Gli strumenti di lavoro ad alimentazione elettrica ed altamente tecnologici infatti sono soggetti a continue revisioni da parte dei progettisti assoldati dalle migliori case di produzione di tutto il mondo e, tra un riesame e l’altro, può venir fuori un modello che faccia la storia o che comunque sia lontano anni luce dalle tecnologie impiegate nelle produzioni immediatamente precedenti (è un po’ quello che accade nel mercato della telefonia mobile e a cui tutti prestano una certa attenzione). Tra l’altro i modelli di ultima generazione sono spesso anche più sicuri rispetto a quelli un po’ più datati.

E a proposito di sicurezza: chi compra delle saldatrici inverter deve sempre assicurarsi che l’imballaggio della confezione sia integro e che l’oggetto in questione goda di tutte le necessarie ed importantissime certificazioni in materia. In più, norma che vale per questo attrezzo ma genericamente anche per tutti quei dispositivi da bricolage potenzialmente pericolosi, è bene che le impugnature siano realizzate in materiale antiscivolo e che esistano dei pulsanti di sicurezza atti a bloccare immediatamente il funzionamento dell’utensile nel caso in cui qualcosa non dovesse andare per il verso giusto.

Si tenga poi presente che, data anche la natura dei lavori eseguibili di norma con le saldatrici inverter, questi prodotti devono avere peso e stazza, per così dire, abbastanza ridotti e risultare quindi maneggevoli al punto giusto. Un suggerimento pratico? Chi si trova nella necessità di dover acquistare questo utensile farebbe bene ad optare per un prodotto che monti un cavo intercambiabile e che quindi all’occorrenza possa diventare negativo o positivo. In più si tenga sempre presente la necessità di poter fare affidamento su un buon libretto di istruzioni, possibilmente scritto anche in italiano, e di acquistare i necessari kit di saldatura e di protezione.

Ultima dritta: si consideri infine che mediamente le saldatrici inverter di buona qualità destinate ad un uso semi professionale hanno valori di intensità di corrente compresi tra i 90 A ed i 180 A. Ora: se l’utensile dovrà essere destinato ad un uso prevalentemente domestico, si suggerisce di optare per un prodotto che raggiunga e non superi i 120 A o giù di lì. Diversamente si consiglia di orientarsi su articoli meno performanti per usi poco frequenti e scarsamente importanti o su modelli di maggiore levatura per lavorazioni di una certa entità.

Attenzione però: quanto riportato sulle confezioni non sempre è del tutto attendibile. Esiste infatti un amperaggio effettivo ed uno di massima, per così dire. Prima di mettere mano al portafoglio quindi, soprattutto se si decide di acquistare online, è sempre bene informarsi in merito, e perché no, cercare per il web (operazione che non risulterà di certo difficile agli internauti) delle recensioni specifiche sui modelli di saldatrici inverter che si sta valutando di acquistare. Spesso i pareri degli utenti possono infatti essere rivelatori…

Quanto costa una saldatrice inverter?

Si parta dall’idea che le saldatrici inverter hanno di norma un costo medio più alto rispetto a quello di tutte le altre saldatrici (da qui il suggerimento dato poc’anzi di accertarsi che il prodotto sia realmente quello che faccia al caso dell’utente e che quindi egli non sostenga una spesa pressoché inutile).

Tenendo chiaramente in considerazione variabili quali il modello, la marca, l’anno di immissione sul mercato della saldatrice in esame, le caratteristiche tecniche dell’oggetto e la scelta di acquistare in un negozio fisico oppure ancora online il proprio dispositivo, si consideri che per acquistare un prodotto di qualità medio-alta sarà necessario stanziare dalle 200 alle 250 euro; praticamente un costo quadruplicato se non addirittura quintuplicato rispetto a quello di una normale saldatrice.

Certo, come accennato già in precedenza, il gioco vale senza dubbio la candela data l’estrema funzionalità di questo oggetto e la possibilità di utilizzarlo per un gran numero di lavorazioni più o meno comuni.

Migliori saldatrici inverter 2022

ORA IN OFFERTA#1
MMA200
  • Saldatrice inverter DC MMA200 è un'apparecchiatura di...
  • La potenza è regolabile da 25A a 200A per garantire una...
  • Incorpora la tecnologia iGBT (Insulated Door Bipolar...
  • E' inoltre dotato di tecnologia inverter che permette una...
  • Ha un arco di luce stabile, un ciclo di carico ottimizzato e...
#2
JHONSORR Saldatrice inverter elettrodo kit maschera saldatura spazzola occhialini 300 amp
  • Corrente di saldatura infinita regolabile 20-300
  • La possibilità di utilizzo degli elettrodi 1.6 - 4
  • Ciclo di servizio al 60% a 300A Funzione
  • Raffreddamento: forzato (ventilatore)
  • Prestazioni: 100% - 193
ORA IN OFFERTA#3
Telwin 815863 Force 165 Saldatrice Inverter ad Elettrodo con Maschera Automatica e...
  • Saldatrice inverter ad elettrodo MMA in corrente continua...
  • Leggera e compatta con alimentazione a 230V – 16 A...
  • Protezione termostatica, sovratensione, sottotensione,...
  • Dispositivi arc force, hot start, anti-stick
  • Elettrodi utilizzabili: rutili, basici, inox, ghisa, ecc....
#4
Saldatrice Inverter Saldatore ad arco - MMA/ARC Saldatrice IGBT 220V Saldatura ad...
  • ★ Tecnologia avanzata inverter IGBT: l'esclusivo metodo di...
  • ★ Design portatile: La saldatura ad arco è piccola e...
  • ★ Cavo con anima in rame puro: Uscita di corrente stabile,...
  • ★ Progettazione di sicurezza umanizzata: Il design del...
  • ★ Ampia gamma di applicazioni: La saldatrice MMA da 220 V...
#5
S SMAUTOP Saldatrice ARC MMA -300 Amp Saldatore IGBT Digital Display LCD Saldatore...
  • [Saldatrice inverter IGBT sicura e intelligente] La...
  • [300 (A) 6000 (W) di potenza, alta efficienza e risparmio...
  • [Funzionamento facile] La saldatrice è adatta per saldare...
  • [Portatile e versatile] La saldatrice ha dimensioni ridotte...
  • [Accessori completi] Il kit per saldatrice ad arco da 300 A...
#6
Partenopeautensili® Mini Saldatrice Inverter a Elettrodo per Fabbro da 350 Ampere Super...
  • Mini saldatrice super compatta. Ottima per lavori da...
  • Gamma di inverter moderno di saldatura. Dotato di protezione...
  • Contenuto nella confezione: 1 saldatrice inverter 350A, Cavo...
  • La possibilità di utilizzo degli elettrodi 1.6 - 3.2 Ciclo...
  • Funzione HOT START ARC FORCE ANTI STICK - Dotato di...
#7
Saldatrice ad arco IPOTOOLS MMA-160R - Saldatrice ad arco DC MMA Inverter con 160...
  • ▲GARANZIA IPOTOOLS: 7 anni di garanzia sulle condizioni di...
  • ▲MMA-160R: La MMA-160R extra leggera (2,8 kg) e robusta è...
  • ▲FUNZIONI: Saldatrice multiprocesso, oltre alla più...
  • ▲DISPLAY DIGITALE: questa saldatrice inverter è dotata di...
  • ▲CONTENUTO DELLA CONSEGNA: 1x MMA-160R - saldatrice...
#8
SALDATRICE INVERTER TIG AC/DC DIGITALE E MMA – TM200DIGITALALU – 200 AMP, SALDATURA DI...
  • CARATTERISTICHE. Saldatrice TIG AC/DC INVERTER 200 AMP...
  • Generatore con tecnologia Micro Inverter di nuova...
  • Funzioni AC. Ideali per la saldatura dell’alluminio,...
  • Funzioni DC. Ideali per la saldatura di acciai comuni,...
  • Dimensioni ridotte e costruzione compatta. Alimentazione...
ORA IN OFFERTA#9
Telwin 816085 Maxima 160 Synergic Saldatrice Inverter a Filo Mig-Mag/Flux/Brazing, 230 V,...
  • Saldatrice inverter a filo animato, mig-mag/brazing da 150a...
  • La regolazione sinergica dei parametri permette di saldare...
  • Predisposta per l'uso con bobine con diametro 100 e 200 mm.
  • Protezioni termostatica, sovratensione, sottotensione,...
  • Completa di torcia mig-mag tw160 con attacco diretto e pinza...
#10
HITBOX 2 In 1 Saldatrice a Filo Continuo No Gas 200A 230V HF LCD Saldatrice MIG Saldatrice...
  • 【2 IN 1 Compatta Saldatrice MIG】 La HITBOX saldatrice a...
  • 【Protezione di sicurezza】La saldatrice mig no gas è...
  • 【Velocità di Saldatura Regolabile】 Ciclo di lavoro:...
  • 【Contenuto della confezione】 Spessore della piastra...
  • 【100% Garanzia di rimborso】- Il saldatore viene fornito...