Spin Bike Your Move 1000

La spin bike Your Move 1000 si caratterizza per un buon sistema di trasmissione e per la qualità di allenamento garantita al cliente. Tuttavia presenta anche qualche piccolo difetto. Ma andiamo con ordine e vediamo di analizzare nel dettaglio tutti i punti di vitale importanza nella valutazione di un simile attrezzo ginnico.


Your Move 1000: un buon sistema di trasmissione

Esaminando con occhio critico il sistema di trasmissione della spin bike Your Move 1000 la prima cosa che balza all’occhio è la scelta dei progettisti di avvalersi della cinghia in luogo della catena. Si tratta di una soluzione molto apprezzata dal punto di vista tecnico e pratico: non presuppone infatti una estenuante manutenzione dell’attrezzo e non produce rumore durante l’allenamento.

In questo caso il volano trova collocazione davanti ai pedali a cui si collega mediante sistema di trasmissione. C’è da dire però, purtroppo non è una nota molto positiva, che l’azienda non si è premurata di fornire riguardo alla nostra Your Move 1000 indicazioni precise circa il peso di questa parte meccanica né tanto meno sull’eventuale presenza di uno scatto fisso.

Allenamento di buon livello

Poco e nulla c’è da eccepire invece dal punto di vista della qualità di allenamento garantita dall’attrezzo ginnico in questione. Se proprio volessimo trovare un difetto alla Your Move 1000, almeno da questo punto di vista, potremmo forse rintracciarlo nel peso supportato che non va oltre i 110 chili. Ora: bisogna dire che molte spin bike di fascia alta non si discostano poi tanto da questo valore. Tuttavia è vero anche che esiste una certa fetta di utenza che necessita di telai più robusti, telai che possano sorreggere anche 15o chili di peso. Ma andiamo ad altro.

Your Move 1000 è pensata per monitorare costantemente la frequenza del battito cardiaco. Nel suo manubrio sono infatti nascosti dei sensori palmari. In più la presenza di un display collocato sullo sterzo permette di reperire con relativa facilità preziose informazioni sui tempi di allenamento, sulla velocità di percorrenza, sulla distanza affrontata, sul numero di calorie bruciate e, ovviamente, sui battiti cardiaci prodotti. Mediante un’apposita rotellina poi è possibile regolare la resistenza opposta dal sistema.

Your Move 1000: confortevole entro certi limiti

Se finora abbiamo tutto sommato espresso un giudizio positivo sulla spin bike Your Move 1000, relativamente alla voce “confort” dobbiamo frenare l’entusiasmo. Un elemento che ci fa un po’ storcere il naso è, ad esempio, la possibilità di regolare sì il sellino ed il manubrio, ma soltanto in senso verticale. A volte purtroppo, soprattutto in presenza di determinate fisicità, tornerebbe invece utile poter spostare l’una e l’altra parte anche in senso orizzontale, possibilità qui preclusa.

Relativamente al sellino dobbiamo dire poi che è vero che il materiale di realizzo è PVC, comodo e morbido al punto giusto, ma è anche vero che la sua forma è tutt’altro che ergonomica. Questo dettaglio, non è difficile immaginarlo, ci appare come un grosso handicap. Qualche dubbio abbiamo inoltre sul display, il quale comunica le informazioni rilevate singolarmente, rendendo meno immediata la formazione di un quadro d’insieme della situazione.

Per facilitare il processo si ricorrerà perciò alla funzione scan che, ciclicamente e con tempi relativamente lunghi di attesa, mostrerà tutti i dati registrati dai sensori. I pedali invece rientrano perfettamente nella norma e, com’è giusto che sia, sono corredati da una cinghia di sicurezza. Utile è infine l’immancabile portaborracce. Nel complesso possiamo dire che Your Move 1000 è una spin bike pensata per determinati tipi fisici e per sessioni di allenamento non troppo lunghe e non troppo intense.

Due parole su peso e mobilità

Nel caso della spin bike Your Move 1000 le dolenti note arrivano soprattutto quando si parla di stabilità, ambito in cui il prodotto mostra di avere caratteristiche appena sufficienti a soddisfare le aspettative. Il peso dell’articolo, infatti, si aggira sui 26 chili. Si tratta di un valore medio-basso, un valore che rispetto a quello che caratterizza i prodotti professionali può dirsi praticamente dimezzato.

Ciò, come abbiamo visto, limita sensibilmente il peso massimo sorretto dal telaio che, ricordiamo, non supera i 110 chili. In più rende sicuramente meno stabile l’attrezzo. C’è di buono però che i progettisti hanno pensato di corredare Your Move 1000 con delle rotelline che ne facilitino il trasporto. Si tratta di un elemento raramente osservabile nei competitors e, a dire il vero, molto apprezzato dagli utenti.