Stiratori verticali

Stiratori verticali

Stirare non sarà più un problema….basterà infatti procurarsi il miglior stiratore verticale attualmente in commercio per rendere questa noiosissima ma necessaria attività più che tollerabile. Tale oggetto consente a chiunque lo utilizzi di velocizzare notevolmente le operazioni di stiratura agendo tanto sui capi di abbigliamento quanto sui componenti d’arredo (tende, tovaglie, ecc.) rigorosamente disposti in senso verticale (e quindi non adagiati su un piano).

La stiratrice qui in esame inoltre permette all’utente persino di igienizzare i propri tessuti grazie all’azione del vapore acqueo. Insomma: che pretendere di più?

Stiratore verticale: cosa c’è da sapere?

Si parta con una breve premessa: la stiratrice verticale non è di certo l’ultima invenzione messa in commercio dalle aziende leader nel settore della produzione e della vendita di elettrodomestici. Essa esiste infatti già da un po’, ma solamente in tempi recenti ha smesso di essere utilizzata esclusivamente nelle lavanderie professionali o dagli addetti ai lavori arruolati nei laboratori di sartorie et similia per giungere finalmente anche nelle case dei comuni mortali.

Certo, in quest’ultimo caso si ha a che fare con una versione riveduta e corretta dell’oggetto in esame (i prezzi sono più contenuti, il peso è ridotto e le funzioni sono state semplificate) ma l’utente medio ha mostrato di gradire parecchio la presenza sul mercato tanto di questo allettante dispositivo che, in brevissimo tempo, ha consentito alle aziende di cui sopra di registrare un vero e proprio boom delle vendite.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Perché acquistare una stiratrice verticale?

Beh, se le sartorie e le lavanderie consegnano ai loro clienti dei capi di abbigliamento in perfetta piega ed in tempi ultrarapidi un motivo ci sarà pure…L’oggetto in questione, oltre che a mantenere il proprio guardaroba e la biancheria di casa sempre ben stirata, serve a risparmiare del tempo: non è più necessario aprire l’asse da stiro, magari trasportandolo da una stanza all’altra della casa, ed i tessuti facilmente sgualcibili (si pensi alle tende o alle camicie) possono già essere stirati in verticale riducendo o addirittura eliminando del tutto il problema delle pieghe.

Inoltre, elemento da non trascurare se si considera che sempre più persone scelgono di vivere in piccoli appartamenti, occupa sicuramente meno spazio rispetto ad un prodotto tradizionale. Questo articolo poi, almeno nella maggior parte dei casi, è più leggero e maneggevole rispetto ai suoi predecessori ad impiego orizzontale: esso infatti è stato studiato per essere sollevato e mantenuto in alto, posizione chiaramente più scomoda in confronto a quella richiesta da un ferro da stiro tradizionale.

In ultimo, elemento questo da tenere sempre in considerazione, tali piccoli elettrodomestici hanno anche ottime capacità igienizzanti, cosa che, come già accennato altrove, si deve soprattutto all’impiego del vapore acqueo.

Gli stiratori verticali hanno delle controindicazioni?

Beh, più che di controindicazioni si dovrebbe semmai parlare in questo caso di piccoli svantaggi che, come da prassi, si accompagnano a qualsiasi genere di vantaggio offerto da una situazione, da un oggetto o da una scelta in genere: insomma, niente è perfetto. Per non nascondere niente ai lettori, è bene soffermarsi un attimo a valutare la qualità delle prestazioni di un ferro da stiro verticale.

In genere questi dispositivi hanno il grande difetto di non possedere delle punte. Ciò, in barba a chiunque abbia ritenuto la presenza delle stesse soltanto una questione di design, incide negativamente sul tipo di performance dell’oggetto che risulta meno precisa e controllabile. Alcuni tessuti poi non possono essere stirati efficacemente se si utilizza un ferro da stiro verticale.

Le tipologie in commercio

Il mercato offre ormai una discreta varietà di stiratori verticali. Per semplificare la vita a chi legge questo articolo nella speranza di raccogliere delle informazioni utili per l’acquisto di uno dei piccoli elettrodomestici in esame, si dirà che esistono sostanzialmente due grandi categorie di stiratori: i portatili ed i fissi. La prima tipologia si caratterizza, non è difficile intuirlo, per una maggiore maneggevolezza. La struttura particolarmente compatta di questo oggetto consente infatti all’utente persino di introdurre l’elettrodomestico in valigia in vista di un imminente (e lungo) viaggio.

Chiaramente uno stiratore verticale portatile non raggiunge mai potenze particolarmente elevate ed è quindi poco probabile che riesca ad assolvere al suo compito in qualsiasi circostanza (magari si potrà stirare facilmente una maglietta che ha viaggiato in valigia, ma un abito fresco fresco di asciugatrice diventa già un’impresa un po’ più ardua da affrontare).

Più efficace risulta in genere il ferro verticale fisso: non soltanto esso è in media molto più potente rispetto alla precedente versione, ma ha anche un serbatoio discretamente capiente (in alcuni casi è possibile riempirlo con ben 2,5 litri di acqua) cosa che rende l’oggetto pratico da utilizzare (non bisogna fermarsi di continuo per riempire nuovamente la caldaia aspettando magari che il tappo della stessa possa essere svitato senza rischi perché il serbatoio si è finalmente raffreddato un po’) e più appetibile di un comune ferro da stiro orizzontale che, nella maggior parte dei casi, offre in tal senso prestazioni peggiori.

Scegliere un ferro da stiro verticale: le caratteristiche ideali

Una volta optato per una tipologia piuttosto che per l’altra (ovviamente si consiglia il ferro verticale portatile a chi viaggia spesso e non ha grosse pretese e la variante fissa a chi invece gestisce quotidianamente le esigenze di una famiglia mediamente numerosa e della casa in genere) sarà necessario valutare e distinguere tutte le caratteristiche che contribuiscono a fare di un semplice elettrodomestico un vero e proprio top di gamma. Eccole allora nel dettaglio:

Potenza

La potenza è un elemento di vitale importanza per un qualsiasi ferro da stiro ed in particolare per i modelli verticali. I prodotti di livello sono in genere quelli la cui potenza oscilla tra i 1500W ed i 2000W. Certo, ovviamente essi consumano un maggior quantitativo di energia elettrica rispetto a prodotti dal wattaggio ridotto, ma offrono prestazioni indubbiamente superiori.

Si consideri poi che un ferro da stiro verticale dotato di una simile potenza potrebbe impiegare dai 60 secondi ai 5 minuti per riscaldare l’acqua contenuta nel serbatoio e per diventare quindi utilizzabile. Chiaramente, soprattutto per gli utenti che vanno sempre di fretta, minor tempo l’elettrodomestico impiega a rendersi operativo e migliore sarà ritenuta la sua performance.

Getto di vapore

La potenza del getto di vapore è un altro elemento di importanza vitale per valutare la qualità di un ferro da stiro verticale. Un buon elettrodomestico dovrebbe essere in grado di erogare vapore nelle quantità di circa una cinquantina di grammi al minuto, il tutto, ovviamente, in maniera continuativa. Prodotti realmente superiori rispetto agli standard medi per caratteristiche e qualità poi raggiungono persino i 200 grammi al minuto.

Serbatoio

Come già specificato in precedenza, un serbatoio capiente serve a velocizzare parecchio le operazioni di stiratura ma, è bene sottolinearlo, può rendere comunque l’oggetto un po’ meno leggero e maneggevole. Si tratta quindi in questo caso di compiere a monte una scelta: perdere meno tempo per stirare o non compiere troppi sforzi? Nel caso in cui si optasse per la prima soluzione, si tenga presente che un buon prodotto è sempre dotato di un serbatoio capace di contenere almeno un paio di litri di acqua, cosa che regala all’utente dai 90 minuti in su di autonomia.

Questo significa inoltre che qualsiasi tipo di tessuto oppure ancora oggetti dalle misure non proprio minimal potranno essere lavorati agevolmente. Si precisa infine che questo genere di serbatoi, per ovvie ragioni, viene di norma installato su ferri da stiro fissi e non sui modelli portatili.

Funzioni

Le funzioni che uno stiratore verticale può garantire ai suoi clienti sono parecchie e variano da dispositivo a dispositivo. Tra le più utili vanno senza dubbio annoverate la regolazione del getto di vapore e della temperatura. Nel primo caso infatti sarà possibile scegliere l’intensità del getto di vapore tra almeno tre diversi programmi. Ciò consente ovviamente di adattare al meglio l’apparecchio alle caratteristiche dei vari tessuti da trattare. Un discorso pressoché identico può interessare anche per la regolazione della temperatura.

Le funzioni di cui un buon apparecchio deve essere dotato però non finiscono qui. Molti prodotti, soprattutto i più performanti tra quelli in commercio, sono dotati di sensori capaci di riconoscere un significativo periodo di inattività dell’apparecchio che l’utente ha comunque lasciato in funzione. Al fine di ridurre i consumi e garantire una maggiore sicurezza, essi vanno automaticamente in stand-by.

Apprezzate sono poi anche le funzioni anticalcare (capaci cioè di segnalare la necessità di cambiare il tipo di acqua utilizzata o di pulire l’apparecchio) e la cosiddetta 2 in 1 (ossia la possibilità di lasciare scegliere all’utente se adoperare il piccolo elettrodomestico per una stiratura orizzontale o verticale).

Accessori

Gli accessori, come spesso accade quando ci si trova nella necessità di dover scegliere ed acquistare un elettrodomestico, possono realmente fare la differenza. Essi, in qualche modo, perfezionano infatti le performance dell’oggetto e ne rendono l’utilizzo più pratico ed agevole all’utente. Per quanto riguarda gli stiratori verticali sono molti gli accessori che la casa produttrice potrebbe includere nel package o mettere a disposizione dei clienti per un acquisto successivo.

Tra essi comunque non dovrebbero mai mancare le spazzole a vapore. Questi oggetti, presenti sul mercato in diverse forme e tipologie, vanno applicate all’elettrodomestico per eliminare quegli antiestetici pelucchi che spesso si depositano sui tessuti o, in alternativa, per pettinare, per così dire, tutti quei capi di abbigliamento o quei complementi d’arredo che lo richiedono (si pensi ad esempio alle coperte in pile).

Chiaramente questi dispositivi vanno montati sull’erogatore dell’elettrodomestico soltanto quando questo è freddo e quindi ancora spento. Nel package è spesso possibile rintracciare anche delle speciali grucce che consentono ai vestiti di roteare semplificando le operazioni di stiratura. Tra gli accessori più utili forniti in dotazione dalla casa produttrice è frequentemente presente anche il guanto isolante che protegge le mani dell’utente da piccoli incidenti domestici (si tenga presente che il getto di vapore erogato sui tessuti raggiunge spesso la ragguardevole temperatura di 90° e che in certi casi questi valori vengono persino superati.

Se accidentalmente le mani di chi usa l’articolo dovessero incrociare il getto, di sicuro l’esperienza sarebbe tutt’altro che piacevole…). In ultimo molti ferri da stiro verticali, per ovvie ragioni ciò riguarda soprattutto la tipologia dei portatili, sono corredati da custodie da viaggio

La manutenzione

Una stiratrice verticale è un oggetto mediamente delicato che, come tale, necessita di una certa manutenzione per poter conservare nel tempo una discreta funzionalità. L’operazione più importante che l’utente è in tal senso chiamato a svolgere è quella della rimozione di eventuali croste calcaree.

Come ci si accorge dell’effettiva necessità di agire? Beh, basta guardare la biancheria stirata e soprattutto i tessuti scuri: se compaiono delle brutte strisce bianche o marroncine significa che il ferro da stiro è pieno di calcare e va quindi ripulito al più presto. Per evitare di rovinare l’apparecchio e di dover lavare nuovamente i vestiti, è bene eliminare a monte il problema. Le strade in tal senso praticabili sono essenzialmente due.

Un primo suggerimento è quello di unire all’acqua che si utilizza normalmente per riempire il serbatoio del ferro da stiro una piccola dose di anticalcare specifico (in commercio ne esistono diversi tipi ed ognuno di essi prevede differenti quantità di impiego che spetta quindi all’utente verificare di volta in volta). In alternativa è possibile avvalersi direttamente dell’acqua distillata (si badi bene; distillata e non demineralizzata. In molti tendono a ritenere i due termini dei sinonimi, ma in effetti le cose non stanno proprio così).

Inoltre, ancora al fine di ottenere buone performances e di non danneggiare il piccolo elettrodomestico, si suggerisce all’utente di non inserire mai nel serbatoio né amido né tanto meno prodotti aventi funzione disincrostante. Un discorso simile vale per l’acqua profumata o per qualsiasi altro detergente studiato per aromatizzare i tessuti (questi articoli vanno infatti utilizzati direttamente sulla biancheria).

In ultimo, una volta finito di stirare, è buona norma eliminare sempre dal serbatoio i residui di liquido qui rimasti: ciò serve, a meno che non si ha la consapevolezza di dover riutilizzare il ferro a distanza di brevissimo tempo, ad evitare che possa formarsi del nuovo calcare.

Migliori stiratrici verticali a vapore 2019

1
Ariete 4167 Stiratrice Verticale - Piastra in acciaio inox,...
246 Recensioni
Ariete 4167 Stiratrice Verticale - Piastra in acciaio inox,...
  • Pronta all'uso: ideale per rinfrescare rapidamente in ogni momento uno o più capi senza...
  • Ferro da stiro portatile: tienila sempre con te anche in valigia durante i tuoi viaggi per...
  • Stira in verticale: perfetta per rinfrescare e stirare velocemente tendaggi, tessuti e...
  • Leggera e maneggevole: grazie al corpo slanciato ed all'impugnatura ergonomica con...
  • Ricarica continua: il serbatoio estraibile può essere riempito direttamente sotto al...
2
Singer SWP Steamworks Pro Sistema Stiro, Verticale
135 Recensioni
Singer SWP Steamworks Pro Sistema Stiro, Verticale
  • Capacità del serbatoio dell'acqua 2.5 L
  • Asta telescopica per una facile regolazione dell'altezza, adattabile alla lunghezza dei...
  • Sistema di interruzione del vapore
  • Compreso: spazzola per tessuto, vaporizzatore manuale, guanto protettivo, manuale di...
3
Rowenta IS6520 Stiratore Verticale, 1500 W, Nero/Blu
28 Recensioni
Rowenta IS6520 Stiratore Verticale, 1500 W, Nero/Blu
  • Risparmio di tempo
  • Facile da riempire
  • Facile da usare grazia al pedale on-off
  • Appendiabiti rotante multiposizione a 360°
  • Tempo di riscaldamento rapido di 45 secondi
4
Rowenta DR8095 Access Steam Stiratore Verticale, Tempo di...
166 Recensioni
Rowenta DR8095 Access Steam Stiratore Verticale, Tempo di...
  • Adatto a tutti i tipi di tessuto
  • Pronto in 45 secondi
  • Serbatoio acqua removibile da 200 ml
  • Cavo di 3 m
  • Gancio appendi abito incluso
5
CLEANmaxx Ferro da stiro automatico per camicie e camicette,...
102 Recensioni
CLEANmaxx Ferro da stiro automatico per camicie e camicette,...
  • buegelt tuoi vestiti e asciuga automaticamente in un passo
  • Per abbigliamento, ad esempio camicie, camicette, t-shirt & trocknergeeignete pullover
  • Indumenti in pochi minuti secco e stiratura
  • Risparmiare tempo e costi per stirare elaborati
  • Chiaramente non come asciugatrice e ferro da stiro - funzionale e salvaspazio
6
Stiratore Verticale a Vapore, Aicok 1700W Ferro da Stiro...
38 Recensioni
Stiratore Verticale a Vapore, Aicok 1700W Ferro da Stiro...
  • Vapore Potente e Grande Capacità - Gli elementi riscaldanti in alluminio con 1700W di...
  • Alta Qualità e Multifunzione - Estremamente Silenziosa Pompa per acqua,e anti-caldo...
  • Sicuro e Conveniente - Spegnimento automatico quando fa troppo caldo o manca acqua. Grucce...
  • Accessori multipli e Pulizia Facile - Due tipi di appendini, una spazzola e una stecca si...
  • Garanzia di 2 Anni - Utilizzo di tecnologia avanzata, certificazione CE, Fornisce la...
7
Steamone UNILYS Stiro Verticale, 2000 W, 1.2 Litri, Nero
2 Recensioni
Steamone UNILYS Stiro Verticale, 2000 W, 1.2 Litri, Nero
  • Sistema Stiro Verticale Domestico a Vapore con piastra in acciaio inossidabile ergonomica,...
  • 2000 W di potenza, 42g/min, pronto in 1 mnuto
  • Potenza regolabile 2 posizioni, sistema anticalcare, tubo vapore con triplo isolamento...
  • Design ultra slim, dotato di 2 ruote nascoste per una massima mobilità
  • Contenuto della confezione: 1 sistema stiro verticale Unilys, gancio, appendiabiti,...
8
TOPVORK Ferro da stiro Verticale,Ferro a vapore da...
45 Recensioni
TOPVORK Ferro da stiro Verticale,Ferro a vapore da...
  • Pieghevole e Portatile:Il vapore per indumenti da viaggio è dotato di un potente sistema...
  • Steamer muti-funzionale con BPA free ABS / PP:Il vapore portatile a mano è progettato con...
  • Potenziale portatile potente e adesivo -Il mini vapore palmare con impugnatura ergonomica...
  • Design sicuro:Custodia esterna in plastica ad alto impatto con materiale ignifugo ABS per...
  • Garanzie di 2anni - Topvork Siamo sicuri nella qualità del nostro vaporetto per indumenti...
9
Aigostar Mint 31JHJ - Ferro da stiro verticale/orizzontale a...
30 Recensioni
Aigostar Mint 31JHJ - Ferro da stiro verticale/orizzontale a...
  • 【Caldo veloce & 2L di capacità】 2000 watt di potenza stiratrice a vapore verticale,...
  • 【6 Tipi di Vapore Variabile e due metodi di stiratura】 6 impostazioni variabili di...
  • 【Aste telescopiche e ricchi accessori】 Due aste telescopiche resistenti e regolabili...
  • 【3 meccanismi di protezione】 Controllo automatico della temperatura: scollegamento...
  • 【GARANZIA DI QUALITA'】 Certificato GS, RoHS e LFGB. Garanzia di 2 anni sul prodotto....
10
Vaporella Vertical Styler GSF60 Stiratrice Verticale con...
3 Recensioni
Vaporella Vertical Styler GSF60 Stiratrice Verticale con...
  • Pronta in meno di un minuto
  • 6 regolazioni vapore, ampio serbatoio amovibile 2 l
  • Appendiabiti multifunzione regolabile
  • Testina in metallo con impugnatura Soft Touch, accessorio spazzola tessuti
  • Adatta su tutti i tessuti, elimina gli odori e rinfresca i tessuti
Stiratori verticali
Ti è piaciuto l articolo? Dai un voto!