Home » Bambini » Giochi per bambini » Tricicli per bambini

Tricicli per bambini

I tricicli? Ecco la soluzione perfetta per insegnare ai bimbi più piccoli a divertirsi all’aria aperta interagendo con fratellini o cuginetti appena più grandi, oppure ancora per dargli modo di scaricare tutte le energie in esubero che, immancabilmente, hanno in corpo. Ma non è tutto.

Se è vero che questo giocattolo permette al bambino di sviluppare le sue facoltà psichiche e relazionali, è altrettanto vero che serve anche a migliorare la coordinazione degli arti e della vista, ad apprendere il senso del ritmo e persino a dare al pargolo una nuova consapevolezza della sua fisicità e dell’ambiente nel quale vive.

Oltretutto, non è un mistero per nessuno, una sana sgambettata in bicicletta (o in questo caso in triciclo) allena i muscoli, aumenta la forza e la resistenza ed ovviamente contribuisce a mantenerci in perfetta salute. Ma non abbiamo ancora finito.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Il triciclo non va acquistato soltanto per i bimbi in età prescolare: esso può infatti adattarsi alla perfezione a piccoli utenti che purtroppo abbiano a che fare con delle disabilità. Su questi giocattoli è infatti possibile montare all’occorrenza tutta una serie di accessori utili a sopperire a qualche limite fisico.

Si possono così facilmente installare degli anelli per le mani o per i piedi, delle ruote aggiuntive, degli stabilizzatori, una buona assistenza elettrica che aiuti il giovane ciclista a pedalare, dei limitatori di sicurezza, dei sidecar e quant’altro. Inoltre ciascun triciclo può essere personalizzato con l’aggiunta di alcuni accessori quali i bauli, i poggiatesta o i pratici schienali regolabili che permettono ai genitori di non acquistare un nuovo triciclo per ogni fase della crescita del loro pargolo.

Ma perché si dovrebbe acquistare proprio un triciclo e non un prodotto che gli somigli? Cos’ha di speciale questo giocattolo? Iniziamo col dire che il triciclo ha dimensioni tali per cui può essere utilizzato sia all’aria aperta che nel balcone o nella verandina di casa. Questo significa che il piccolo potrà giocarci praticamente tutto l’anno, cosa che non si può ad esempio dire per le biciclette vere e proprie.

Ed a proposito di biciclette: difficilmente chi non ha mai posseduto un triciclo saprà utilizzarle. Gli oggetti qui in esame, tra le tante cose, permettono come abbiamo visto di sviluppare la coordinazione nonché l’equilibrio. Chi potrebbe mai guidare una bici senza queste abilità? In fin dei conti insomma il triciclo altro non è che uno strumento di crescita (come del resto quasi tutti i giochi) da usare come mezzo di transizione per raggiungere una fase successiva dello sviluppo.

Quando comprare un triciclo?

Non c’è un’età ben precisa per iniziare a pedalare: il triciclo è tipicamente utilizzato dai bimbi più piccoli a partire dal momento in cui la loro fisicità e la loro indole diventano compatibili con questo tipo di giocattolo. E’ chiaro che pargoli eccessivamente ingombranti, per così dire, non potranno guidare comodamente il loro triciclo e che molto probabilmente questa difficoltà li farà desistere presto dall’utilizzare il giocattolo.

Bambini molto esili invece potrebbero continuare a cavalcarlo anche quando saranno un po’ più cresciutelli. Ci sono poi i marmocchi che amano la libertà e l’autonomia al pari dei grandi e quelli che invece preferiscono stare attaccati alle gonnelle della mamma il più al lungo possibile. E che dire della forza fisica? I meno dotati andranno in giro con un triciclo sprovvisto di pedali, a differenza dei loro amichetti più muscolosi.

Come si può facilmente intuire queste caratteristiche sono tutte fortemente soggettive ed ognuno arriva a possederle in fasi diverse della crescita. Quello che quindi possiamo fare qui è un discorso abbastanza generico. In linea di massima sappiamo infatti che i bimbi non hanno ancora sviluppato a sufficienza le loro capacità di equilibrio e coordinazione prima dei 7 anni di età.

Questo significa che non sempre i pargoli riusciranno ad inforcare una bici prima di quel momento e che quindi il triciclo potrebbe rimanere il loro fidato compagno di giochi più o meno sino alla prima o alla seconda elementare. In alternativa sarà possibile comprare comunque una bicicletta, magari per non far sentire il ragazzino troppo diverso da amici e cuginetti leggermente più grandi, ma bisognerà corredarla di rotelle laterali.

C’è poi da fare una premessa relativamente all’età più adatta per iniziare ad andare sul triciclo. Iniziamo col dire che neonati di appena 5 mesi potrebbero, ovviamente sorretti da mamma e papà, sedere su una bici a tre ruote ed iniziare un po’ a capire quali siano i meccanismi secondo i quali si possa mantenere un equilibrio anche su una struttura instabile.

Sorprendente, vero? Soltanto a partire dai 12, massimo 18 mesi essi saranno però in grado di sedere su un triciclo ed iniziare a pilotarlo. Ovviamente in un primo momento si acquisterà un prodotto privo di pedali: i bimbi in questa fase non hanno ancora sufficiente forza nelle gambe per utilizzarli e non muoversi di un passo potrebbe per loro risultare abbastanza frustrante. Soltanto in una fase successiva si acquisterà un triciclo a pedali.

Ancora una volta il momento del passaggio dall’uno all’altro giocattolo è praticamente indefinibile dato che dipende dalle caratteristiche individuali del piccolo. Quello che possiamo dire è però che tricicli e biciclette sono oggetto di verifiche di sicurezza che contemplano la possibilità di utilizzo per utenti di appena 18 mesi. Ovviamente per bambini così piccoli è bene comunque orientarsi a priori sui tricicli.

Migliori tricicli per bambini 2021

1
BAKAJI Triciclo Passeggino per Bambini a Pedali e Spinta 3in1 con Sediolino girevole...
  • Questo innovativo triciclo è perfetto come passeggino per neonati. La cappotta apribile protegge il bambino dai raggi del sole, inoltre la...
  • La funzione passeggino è perfetta per tutti bambini con età compresa tra i 10 e i 24 mesi, dopo è possibile usufruire dei piedini a ribalta,...
  • Dai 3 anni in su, sarà possibile rimuovere la barra di sicurezza dal sediolino, il maniglione a spinta del genitore e richiudere i piedini a...
  • Il triciclo passeggino di Bakaji è super accessoriato, ha un versatile cesto posteriore perfetto per acquisti e giocattoli vari ed un piccolo...
  • Infine il manubrio del triciclo include impugnature antiscivolo un campanello e un piccolo scomparto apribile dove il bambino potrà custodire...
ORA IN OFFERTA2
Smoby Triciclo Triciclo Be Fun Girl 15 mesi 7600740322
  • Triciclo Be Fun Girl con maniglia parentale
  • Cestino posteriore porta oggetti
  • Dispone di cinture di sicurezza, ruote libere, limitatore di direzione per il manubrio e struttura metallica
  • Adatto come regalo
ORA IN OFFERTA3
Chicco Triciclo Bambini U-GO 2in1, Triciclo Bimba e Bimbo con Maniglione ad Altezza...
  • Triciclo dal design sportivo e moderno
  • il manico telescopico è regolabile in base all'altezza dell'adulto
  • possibilità di rimuovere il manico telescopico in modo da garantire la pedalata libera al bambino
  • blocco guida e ruota libera. Munito di cintura di sicurezza e cestello
  • Utilizzabile con manico telescopico a tre posizioni per guidare il bambino alle prime esperienze.
ORA IN OFFERTA5
Kinderkraft Triciclo ASTON, Bicicletta, Passeggino con Maniglione, Accessori, per...
3.510 Recensioni
Kinderkraft Triciclo ASTON, Bicicletta, Passeggino con Maniglione, Accessori, per...
  • A PORTATA DELLA VOSTRA VISTA - Grazie alla Cappottini con finestra in materiale trasparente, è possibile controllare le attività del bambino...
  • SICUREZZA E COMODITÀ - Le cinture di sicurezza a5 punti e uno spartigambe permettono di mantenere il bambino in una posizione comoda e lo...
  • CON O SENZA BARRIERA DI PROTEZIONE - La barriera con cintura È una protezione supplementare – potete sganciarla quando il vostro bambino non...
  • SOSTE SICURE - Grazie ai freni delle ruote posteriori, è possibile immobilizzare il Triciclo quando si posiziona il bambino sulla seduta o...
  • BLOCCO DELL'AZIONAMENTO - I pedali nella ruota anteriore possono azionare il Triciclo o girare senza resistenza. – è sufficiente impostare il...
ORA IN OFFERTA6
Kinderkraft Triciclo AVEO, Bici, Passeggino con Maniglione, Pieghevole, Accessori,...
  • ✅ 3 in 1: il triciclo può essere utilizzato in 3 modi diversi– il bambino può appoggiare i piedini sul poggiapiedi, il bambino può...
  • ✅ Sicurezza: cinture di sicurezza a 3 punti, la barra di protezione può essere levata completamente, freni ben funzionanti, funzione di ruota...
  • ✅ Funzionale: semplice smontaggio di vari elementi (maniglione per genitore, barra di protezione, tettuccio) non servono utensili;...
  • ✅ Materiali: sedile largo e morbido, ampio tettuccio protegge da vento e sole, alto schienale, cinture di sicurezza con morbide protezioni,...
  • ✅ Caratteristiche: E’ un’opportunità di gioco e apprendimento, nello stesso tempo, durante le passeggiate, regolabile in base all’età e...
ORA IN OFFERTA7
Chicco Triciclo Bambini Pellicano, Triciclo Bimba e Bimbo con Maniglione ad Altezza...
  • TRICICLO PELLICANO: Divertente triciclo Chicco 2in1 con il muso di un buffo pellicano e i pedali con la forma delle sue zampine, dotato di...
  • SICURO: Il comodo sedile è equipaggiato con cinture di sicurezza, mentre il sistema di bloccaggio dello sterzo permette di scegliere se avere la...
  • SPINGI E VAI: Il triciclo con maniglione telescopico regolabile in altezza si adatta alla statura dei genitori, consentendogli di spingerlo con...
  • PEDALATA LIBERA: Rimuovendo il maniglione, il bambino può pedalare in tutta libertà e divertirsi ad esplorare il mondo intorno a sé
  • DOPPIO CESTELLO PORTAOGGETTI: Il becco del pellicano è un simpatico contenitore segreto in cui riporre giochi o oggetti cari al bambino; dietro...
8
Peradix 3 in 1 Triciclo per Bambini | Triciclo Bambini 1 Anno con Pedali |Bici Senza...
  • DESIGN 3-IN-1🌈triciclo|Bici Senza Pedali|Bici,1.La ruota è retrattile,puoi trasformarla in una due ruote piegando la ruota posteriore.2.Il...
  • ADATTO PER 1-4 ANNI🌈L'altezza della sella da terra è di 35cm, il campo di regolazione della ruota: 20cm-36cm, il limite di sterzata del...
  • DETTAGLI PERFETTI🌈1. Corpo: composto da acciaio al carbonio + pp + EVA + PU, la struttura in acciaio al carbonio è stabile e facile da...
  • FACILE DA ASSEMBLARE🌈 La baby bike Peradix è progettata come tipo di installazione Snap-in. Devi solo installare il sedile e le ruote...
  • REPRIMA BICI DEL BAMBINO🌈Le bici senza pedali Peradix hanno superato ASTM F963-11, CPSC Certficate. Telaio in acciaio al carbonio, ruote...
9
Lionelo Haari 2 in 1 Triciclo Bambini e Passeggino Fronte Mamma e Fronte Strada...
120 Recensioni
Lionelo Haari 2 in 1 Triciclo Bambini e Passeggino Fronte Mamma e Fronte Strada...
  • Cresce con te. Triciclo da passeggio con sedile fronte mamma e fronte strada e manico del genitore regolabile. Quando il bambino si sente pronto...
  • Ruote in gomma impenetrabili con battistrada. Le ruote con un diametro di 10 pollici e 8 pollici sono realizzate interamente in materiale PU di...
  • Comfort soprattutto. La capottina fornisce al bambino una protezione da luce solare, pioggia e vento. La visiera può essere regolata o rimossa....
  • Le cinture a 3 punti garantiscono la sicurezza durante la guida. La barra di sicurezza in spugna protegge il bambino dalla caduta. Il volante ha...
  • Gli elementi riflettenti sono posizionati sulla visiera, grazie alla quale il passeggino è meglio visibile da una distanza maggiore.
10
HOMCOM Triciclo a Pedali con 3 Ruote e Clacson per Bambini in Plastica PP 60 × 42 ×...
67 Recensioni
HOMCOM Triciclo a Pedali con 3 Ruote e Clacson per Bambini in Plastica PP 60 × 42 ×...
  • ✅CERTIFICATI EN71-1-2-3 - Realizzato in PP durevole e metallo robusto
  • ✅DIVERTENTE E SICURO - Dispone di un largo sedile, un manubrio comodo, 3 ruote di PP stabili, un clacson ad aria e 2 pedali
  • ✅PRATICO - Presenta un cestino portaoggetti nella parte posteriore
  • ✅Adatto per bambini di età compresa tra 18-36 mesi
  • ✅Colore: Colorato - Materiale: PP, ferro - Dimensione: 60 × 42 × 45cm - Altezza seduta: 28cm - Carico massimo: 25Kg

Tutte le tipologie in commercio

I tricicli per bambini sono tutti uguali? No, l’abbiamo già accennato poco prima. In pochi ci avranno fatto caso, ma sul mercato possiamo distinguere almeno tre diversi modelli del giocattolo in esame: il triciclo basso a tre ruote (ovviamente), i tricicli dotati di ruote molto grandi e di struttura generalmente più imponente rispetto al modello precedente ed i tricicli a spinta, privi cioè di pedali.

In quest’ultimo caso ci troviamo davanti ad un prodotto, spesso dotato di apposito manubrio, che consenta a mamma e papà di spingere il bimbo mentre è a bordo della bicicletta a tre ruote, il tutto senza fare troppa fatica.I tricicli a ruote grandi invece consentono di tenere sotto controllo le smanie da pilota di motobike dei bimbi meno tranquilli in quanto in genere sono progettati in modo da ridurre il numero di giri possibile e quindi da rallentare il mezzo.

Il triciclo a ruote più piccole invece è di norma più veloce e meglio si adatta ai pargoli un po’ più tranquilli, che sappiano utilizzare prudentemente la maggiore autonomia di cui dispongono.

Cos’altro dire?

Beh, che i tricicli debbono sempre essere acquistati perché il bimbo possa utilizzarli nell’immediato, non nel prossimo futuro. Comprare oggi qualcosa da dover adoperare dopodomani, a quest’età è sempre sbagliato: non si possono prevedere i tempi di sviluppo del bambino, i suoi desideri (in questa fase cambiano e vengono dimenticati con velocità disarmanti) ed i regali che nel frattempo il marmocchio riceverà da nonni e zii. Meglio quindi fare acquisti estemporanei.

In molti poi compreranno il loro primo triciclo per i figli quando questi avranno già raggiunto i 3 anni di età. Anche questo è sbagliato: come abbiamo visto tale giocattolo serve a sviluppare parecchie competenze psicofisiche e le aziende tarano i loro prodotti adattandoli alle esigenze di utenti di appena 18 mesi. Perché privare il pargolo di tutto questo divertimento e dei tanti stimoli provenienti da un triciclo?

E’ chiaro comunque che più il bambino è piccolo e più bisognerà osservarlo mentre gioca. Se è vero infatti che le biciclette a tre ruote sono tendenzialmente poco pericolose, è anche vero che bastano una leggera pendenza non percepita dal bambino, una strada dissestata, un compagno di avventura non esattamente ideale perché il giocattolo si trasformi in qualcosa di molto pericoloso.

Inoltre, per ogni evenienza, si ricordi che i piccoli piloti dovranno sempre indossare degli appositi caschetti e delle protezioni per gli arti: i tricicli infatti sono privi di freni e per questo motivo non sempre controllabili (ancora una volta quindi attenzione alle pendenze).

In ultimo si tenga presente che i tricicli funzionano a trazione diretta, cosa che a volte spiazza un po’ i bambini. Compreso però il meccanismo e raggiunta finalmente la fase in cui il piccolo riesce a raggiungere senza difficoltà i pedali, cavalcare la bici a tre ruote potrebbe diventare non soltanto un piacere, ma anche una blanda forma di allenamento fisico.

In questa fase sarà molto importante il ruolo dei genitori che, non subissando il figlio di spiegazioni, dovranno poco per volta insegnargli a sterzare, a superare gli ostacoli, a mantenere l’equilibrio e quindi a diventare finalmente autonomo ed indipendente (crescere significa proprio questo!).

Tricicli per bambini: come scegliere il migliore?

E dopo tutte queste premesse è finalmente arrivato il momento di capire come fare a scegliere un triciclo che sappia garantire ai nostri bambini il divertimento, gli stimoli e la sicurezza che meritano. Ecco quindi quali caratteristiche dovrà possedere il nuovo giocattolo:

Adeguatezza alla corporatura del bambino

E’ inutile dire che un triciclo, per poter essere utilizzato al meglio dai nostri figli, deve avere dimensioni proporzionate a quelle del bambino. Per stabilire se il prodotto vada bene o meno bisognerà fare riferimento soprattutto all’altezza del piccolo pilota: tenere in considerazione questo parametro serve a capire se il pargolo, una volta sedutosi sulla sua bicicletta a tre ruote, sarà in grado di poggiare agevolmente i piedi a terra o sui pedali.

Anche il sellino deve essere collocato in posizione ottimale: non deve mai essere troppo alto o troppo basso per evitare che le gambe stiano eccessivamente distese o dolorosamente rannicchiate. Per quanto riguarda poi i bimbi ahimè afflitti da qualche handicap è bene ricordare che esistono degli accessori da montare sul triciclo pensati proprio per sopperire alle loro difficoltà e che anche in questo caso bisognerà accertarsi che le dimensioni degli stessi non intralcino i movimenti dei bambini.

Un esempio? Il seggiolino da sostituire al sellino nel caso in cui il piccolo sia purtroppo affetto da patologie quali la spina bifida.

Età del bambino

Il triciclo, come abbiamo già accennato, deve essere perfettamente adeguato all’età del bambino. Supponendo ad esempio che il marmocchio inizi a sgambettare sulla sua tre ruote già intorno ai 2 anni, dovremmo accertarci che essa sia larga una cinquantina di centimetri, alta circa 60 centimetri e lunga 80 centimetri. In questo caso il peso dell’oggetto sarebbe pari a circa 5 chili, peso che il bambino avrebbe la forza di spostare in tutta serenità.

E’ importante anche accertarsi che la struttura sia in grado di reggere la mole del pargolo: ci sono certi utenti che hanno 2 anni soltanto all’anagrafe ma il cui corpo è già abbastanza sviluppato. Chiaramente in questi casi si dovranno rivedere un po’ tutti i discorsi fatti sino a questo momento e ci si dovrà orientare su una bici che dia la possibilità al piccolo (per modo di dire) di stare comodo ma che al contempo non risulti per lui frustrante sul piano delle opportunità di utilizzo.

Accessori

Che siano inclusi nel package o che vengano acquistati in separata sede, un triciclo deve sempre essere accompagnato da un certo numero di accessori. Quali? Beh, innanzitutto il casco per proteggere la testolina da eventuali urti e cadute, ma anche le protezioni per i gomiti e le ginocchia.

Per quanto riguarda i caschi è sempre bene privilegiare quelli di forma rotonda in quanto molto più protettivi rispetto a quelli di forma allungata. Tra i gadget e gli accessori citiamo poi anche gli adesivi, le trombette, i campanellini e tutti quegli oggetti più o meno utili che possono decorare il triciclo, ovviamente senza comprometterne la sicurezza e la funzionalità.

Sicurezza

Ed ecco un altro parametro di vitale importanza. E’ chiaro che qualsiasi genitore sarà portato a scegliere per il proprio bimbo un triciclo bello ed efficiente, ma soprattutto sicuro. Fermo restando che mamma e papà dovranno costantemente monitorare i loro pargoli e permettere loro di giocare con il triciclo soltanto in aree recintate e sicure, questi oggetti possono avere determinate caratteristiche strutturali che li rendano a priori meno pericolosi.

Un esempio, come abbiamo già visto, sono le ruote molto grandi che rallentano un po’ le spericolate esibizioni dei più scalmanati. In secondo luogo, soprattutto se il bambino è molto piccolo, meglio sarebbe scegliere un triciclo basso il cui baricentro, a sua volta tutt’altro che elevato, contribuisca a rendere più stabile l’oggetto. Inutile dire poi che materiali e strutture devono essere molto solidi, le dimensioni del prodotto adeguate ed i pezzi ben assemblati.

Infine il piccolo dovrà sempre indossare le protezioni di cui sopra, protezioni che non dovranno mai essere di seconda mano (i materiali con cui sono realizzate potrebbero infatti non garantire più l’efficienza di un tempo) né tanto meno conservate al sole o in prossimità della finestra posteriore delle vetture. Si tenga presente comunque che in media i caschi non sono utilizzabili per più di 5 anni perché, anche se esternamente intonsi, la schiuma paraurti al loro interno dopo quel lasso di tempo tende a disfarsi.

La sicurezza poi dipende molto anche dai materiali con cui sono realizzati i tricicli, ma a questo aspetto dedicheremo un capoverso a sé stante. Ciascun prodotto tra l’altro viene sempre corredato da istruzioni di sicurezza riguardanti in larga parte anche parametri quali l’età, l’altezza ed il peso del piccolo.

Materiali

Un triciclo che sia veramente sicuro è spesso realizzato in acciaio o in metallo. In questo caso infatti la struttura sarà difficilmente soggetta a danni, resterà stabile nel tempo ed avrà una lunga aspettativa di vita. Per i bimbi che abbiano già raggiunto i 12 mesi di età si potrebbe considerare anche l’opzione legno dato che questi prodotti sembrano collocarsi a metà strada tra un triciclo ed una bici vera e propria.

Altre soluzioni prevedono poi l’utilizzo di alluminio o plastica. In ogni caso i materiali utilizzati devono ovviamente essere sempre di ottima qualità, capaci di reggere alle sollecitazioni provenienti dal bambino ed all’azione degli agenti atmosferici.

Praticità

Sotto questa voce includeremo dei criteri di valutazione che possano rendere l’oggetto pratico tanto per i bambini quanto per i genitori. Cominciamo da questi ultimi. Se non si ha la possibilità di spendere spesso del denaro per aggiornare i modelli di triciclo a disposizione del bambino alle diverse fasi di crescita attraversate, il suggerimento è quello di acquistare delle bici a tre ruote trasformabili nel tempo, ossia dotate di telaio regolabile.

Alcuni modelli sono progettati non soltanto per diventare dei tricicli via via più grandi, ma persino per diventare biciclette vere e proprie. I genitori che debbano spingere i loro bambini poi dovrebbero acquistare un prodotto dotato di un lungo manico-manubrio che eviti loro la fatica di stare chini sul triciclo per aiutare il bimbo a scorazzare qui e là. Adesso veniamo alle esigenze dei più piccoli.

Innanzitutto, e non è difficile capirlo, l’oggetto deve essere facilmente manovrabile: questo significa che dovrà possedere un discreto interasse, ruote morbide nonché peso e struttura compatibili con la fisicità del bambino.

Design

Anche il design dei tricicli è molto importante tanto dal punto di vista strutturale quanto da quello estetico. Nel primo caso ricordiamoci che questa bici a tre ruote accompagnerà i nostri bambini per parecchio tempo: la postura che quindi assumeranno una volta a bordo è fondamentale per evitare che il piccolo sviluppi dei problemi ortopedici.

I fisioterapisti a tal proposito suggeriscono di optare sempre per varianti dotate di schienale, accorgimento che tra l’altro migliorerà la manovrabilità della bici. Ma per bambini così piccoli in design è essenzialmente colore, fantasia e decorazioni: in tal senso una buona norma sarebbe scegliere a priori dei tricicli che soddisfino tutte le condizioni sin qui descritte e, tra esse, dar modo al piccolo di decidere quale lo attragga di più.

Prezzo

Il range di costo varia in questo caso in relazione alla presenza o meno di un discreto numero di variabili. Diremo quindi che un buon prodotto destinato ai più piccoli ha in media un prezzo di 50/60 euro nella sua versione basic. Non mancano però modelli via via sempre più accessoriati il cui costo può addirittura eguagliare le 200 euro. Un consiglio? Meglio dare un’occhiata tanto nei negozi fisici quanto sugli e-commerce: non è raro che online si possano concludere dei veri e propri affari!

Tricicli: i segreti per una buona manutenzione

Adesso che abbiamo capito come acquistare un buon triciclo, vediamo come fare per mantenerlo in salute il più al lungo possibile. Innanzitutto è bene dire che in questi casi la manutenzione è fondamentale. Ovvio che a seconda dei modelli e del grado di vivacità del nostro piccolo essa sarà più o meno frequente o impegnativa, ma questo è un altro discorso.

La prima cosa da fare perché il velocipede sia sempre efficiente è lubrificarlo periodicamente. E’ chiaro che allo scopo si dovrà acquistare un prodotto specifico che dovrà essere utilizzato su tutti i punti metallici a contatto in modo tale da evitare ruggini e malfunzionamenti. Tale lubrificante, per ovvie ragioni, dovrà essere utilizzato senza mai eccedere nelle quantità.

Un altro passo da compiere è assicurarsi che, man mano che cresce, il piccolo sia sempre seduto comodamente: è bene quindi regolare all’occorrenza il sellino e riaggiustare i telai studiati per accompagnare le varie fasi di sviluppo del bambino. Quando ad esempio il marmocchio dovesse spesso lamentare qualche dolore al ginocchio e quando questo dovesse manifestarsi subito dopo aver sgambettato un po’ sul triciclo, potrebbe essere indispensabile sollevare la sella. In ultimo si ricordi di conservare il giocattolo al riparo dagli agenti atmosferici ed in luoghi ben asciutti.

Guarda anche: https://prezzoerecensione.it/scivolo-per-bambini/

Ti è stata utile questa recensione? Metti il tuo voto
[Totale voti]