Vogatori domestici

Il vogatore è un attrezzo sportivo per tutti: lo possono usare i palestrati ed i poco avvezzi a metter piede in sala da ginnastica, gli esperti ed i neofiti. Questo marchingegno è infatti perfetto per stimolare a vari livelli praticamente tutti i muscoli del corpo, opzione che pochissimi utensili da palestra possono vantare.

Mettere in movimento un po’ tutti i distretti muscolari significa consumare molte energie, velocizzare il metabolismo e quindi dimagrire e modellare la propria silhouette: scusate se è poco! Questi attrezzi sono molto diffusi nelle palestre, e ci sembra anche ovvio vista la loro efficacia, ma i progettisti hanno pensato anche di dar vita a delle versioni domestiche dell’oggetto in questione, versioni di cui ci occuperemo nel corso delle prossime righe.

opinioni classifica e prezzo migliori modelli in vendita online

Perché comprare un vogatore domestico?

Beh, innanzitutto per il potere di modellare il corpo che esso ha, di questo abbiamo già discusso. In secondo luogo perché non sempre si ha il tempo (studio e lavoro possono rappresentare delle variabili impazzite nelle nostre vite), la voglia (piove, c’è troppo caldo, non è la giornata giusta per allontanarsi da casa), la possibilità (lo stipendio a stento basta ad arrivare a fine mese) e l’intenzione (la pigrizia va sempre messa in conto) di andare in palestra.

Del resto a volte ci si allena per semplice necessità o per la voglia di sfoggiare un fisico ben tornito, ma non si è degli amanti del fitness e quindi serve anche qualcosa che ci distragga e ci renda più sopportabile l’esercizio quotidiano: usare il vogatore nella privacy di casa propria, magari mentre si guarda qualche puntata della propria serie TV preferita allora può essere una buona soluzione.

Paura di non aver dove piazzare un simile marchingegno? Tranquilli, la maggior parte dei vogatori sono pieghevoli, quindi una volta in disuso, entreranno agevolmente sotto il letto o in qualsiasi anfratto di casa. Insomma: stavolta non ci sono scuse!

Migliori vogatori domestici 2020

1
SportPlus Vogatore per Casa, Sistema Frenante Magnetico Silenzioso Esente da...
57 Recensioni
SportPlus Vogatore per Casa, Sistema Frenante Magnetico Silenzioso Esente da...
  • RESISTENZA: 8 livelli di resistenza regolabili manualmente sono generate da un sistema di frenatura magnetica silenzioso ed esente da...
  • ALLENAMENTO: 6 programmi di allenamento preinstallati; computer di allenamento con informazioni sul totale delle vogate, tempo di allenamento,...
  • PULSAZIONI: misurazione accurata e costante delle pulsazioni tramite cinghie toraciche non codificate a 5 kHz. Il polso viene trasmesso senza...
  • DETTAGLI: Cuscinetto a sfere e comodo sellino,binario a rulli in alluminio di alta qualità, peso utente fino a 150 kg, dimensioni ca....
  • QUALITÀ: La sicurezza del vogatore è testata secondo le norme EN ISO 20957-1 e EN 957-7; Vogatore modello: SP-MR-008-B
2
HIGH POWER PRO, Vogatore Unisex, Argento, 127 x 93 x 49 cm
6 Recensioni
HIGH POWER PRO, Vogatore Unisex, Argento, 127 x 93 x 49 cm
  • Vogatore a 2 pistoni Pro - modello 2016
  • 2 pistoni idraulici
  • La regolazione dello sforzo è gestita da doppi pistoni idraulici, facilmente regolabili durante l'allenamento
4
Bluefin Fitness Blade Vogatore Pieghevole per Casa | Rowing Machine | Resistenza...
  • APP SMARTPHONE KINOMAP INTEGRATA: La vogatrice è compatibile con l’app fitness Kinomap - dotata do migliaia di video di allenamento da tutto...
  • RESISTENZA MAGNETICA & FRENI: Regolazione personalizzata della tensione del vogatore magnetico.
  • APP SMARTPHONE: Per tracciare & registrare i progressi in tempo reale del vogatore pieghevole.
  • DISPLAY LCD: Misura tempo, distanza, calorie e vogate. Schermo LCD retroilluminato multifunzione.
  • ALLENAMENTO A CASA: Maniglie ergonomiche e pedali antiscivolo. Sedile imbottito per comfort extra.
6
Capital Sports Rowlympic - Vogatore, Allenamento Omogeneo e Delicato sulle...
  • DESIGN: il vogatore CAPITAL SPORTS Rowlympic unisce un design raffinato e una lavorazione di qualità per un'esperienza di vogata incredibilmente...
  • ALLENAMENTO UNICO A CASA VOSTRA: il vogatore CAPITAL SPORTS Rowlympic garantisce un'esperienza di allenamento unica. Al cuore dell'allenamento...
  • SERBATOIO: proprio come in una barca a remi, la resistenza di allenamento viene regolata dall'acqua e dalla forza esercitata dall'utente....
  • DISPLAY LCD: per controllare l'allenamento, il vogatore CAPITAL SPORTS Rowlympic è dotato di minicomputer con display LCD, su cui visualizzare...
7
Schwinn Rower, Vogatore Unisex-Adult, Nero/Rosso/Grigio, Taglia Unica
2 Recensioni
Schwinn Rower, Vogatore Unisex-Adult, Nero/Rosso/Grigio, Taglia Unica
  • Design salvaspazio: ripieghevole dopo l'uso
  • Computer di bordo regolabile con display LCD per monitorare tempo, distanza, numero vogate/min, calorie, tempo di recupero e pulsazioni
  • Trasmissione in nylon silenziosa e resistente
  • Sedile scorrevole in vinile imbottito (facile da pulire) extra comfort; dotato di cuscinetti a sfera su binario in alluminio
  • Resistenza magnetica manuale con 10 livelli di intensità
8
V-Fit Tornado Air, Vogatore
92 Recensioni
V-Fit Tornado Air, Vogatore
  • Struttura solida e richiudibile
  • Display a 6 funzioni
  • Sagomato con seduta anatomica e cuscinetti a rulli superiori
  • Poggiapiedi in PVC con due posizioni di montaggio in velcro regolabili
9
Toorx Rower Sea Vogatore ad Acqua
4 Recensioni
Toorx Rower Sea Vogatore ad Acqua
  • La regolazione dello sforzo è su 6 livelli dipendente dal livello dell'acqua.
  • Il sedile del vogatore è a rulli con cuscinetti a sfera su binario in Alluminio.
  • La struttura è molto robusta e stabile, dal peso di 41,5 Kg e può sostenere un utente dal peso massimo di 130 Kg.
  • Il Vogatore Toorx Rower Sea è un modello salvaspazio, una volta richiuso l'ingombro che occupa è il seguente: 56,1 x 84,5 x 200 cm.
10
Lhlbgdz Vogatore Pieghevole per Interni con 12 Attrezzature per la Forma Fisica di...
  • sistema di resistenza cilindro idraulico con 12 livelli di regolazione.
  • Obiettivi più gruppi muscolari contemporaneamente: braccia, schiena, addominali, glutei, gambe.
  • Le grandi pedane antiscivolo con cinghie regolabili per appoggio sicuro.
  • seduta ergonomica imbottita con imbottiti antiscivolo impugnatura manubrio offre comfort e sostegno.
  • display LCD per computer: tempo, conteggio, conteggio totale, le calorie bruciate, e la scansione

Vogatore da casa: come agisce sul corpo?

Abbiamo già detto che il vogatore mette in moto un po’ tutti i muscoli che abbiamo in corpo, ma adesso ci sembra il caso di essere un po’ più precisi. Diremo allora che in effetti ad essere interessati dall’azione di questo attrezzo sono soltanto (per modo di dire) l’80% dei nostri distretti muscolari.

La macchina infatti stimola i pettorali ed i dorsali in maniera davvero molto intensa, tanto intensa che già dopo qualche sessione di allenamento (ovviamente non concedendosi troppi premi a tavola) si potrà ammirare qualche risultato. Il vogatore poi allena molto anche scapole, braccia e gambe. In poche parole quindi i muscoli non coinvolti nell’azione sportiva sono solo quelli del viso…

Passiamo adesso alla questione del dimagrimento: come abbiamo detto prima dedicarsi costantemente all’uso del vogatore permette di perdere qualche strato di grasso e di tonificare i propri muscoli. Certo, la macchina in questione non è comunque miracolosa, quindi seguire anche una dieta sana ed equilibrata diventa basilare per ottenere dei risultati.

Non siamo qui in grado di dare una stima esatta del numero di calorie che una sessione di allenamento riesce a bruciare (dipende chiaramente dal programma che si segue), ma possiamo comunque dire a priori che esso sarà abbastanza alto.

Ed ora passiamo al capitolo acciacchi: questo strumento permette di lenire o di eliminare (molto dipende dalla gravità della questione) i dolori alle articolazioni. Esse sono infatti soggette durante gli esercizi ginnici compiuti per mezzo del vogatore ad un lavoro continuo, ma le sollecitazioni da sopportare non sono né eccessive né pericolose.

Stesso discorso vale per i mal di schiena più intensi e persistenti in quanto l’attrezzo in esame corregge indirettamente la postura (i dolori muscolari in molti casi dipendono proprio da cattive abitudini in tal senso).

Attenzione però: come abbiamo già detto il vogatore non è né magico né miracoloso: in presenza di gravi problemi a carico della colonna vertebrale, prima di iniziare a “remare” si dovrebbe chiedere l’autorizzazione ad un medico o ad un fisioterapista. Molto probabilmente, soprattutto se si ha a che fare con un’ernia al disco, gravi scoliosi ed altre patologie del genere il permesso verrà negato.

Come scegliere un vogatore domestico?

Adesso che finalmente abbiamo scoperto tutto quello che bisognava sapere sul mondo dei vogatori, vediamo di capire come distinguere un buon prodotto da un attrezzo dozzinale che sicuramente non sarà in grado di regalarci molte soddisfazioni. Ecco allora tutte le caratteristiche tecniche da ricercare in un vogatore:

Trazione scandinava o trazione centrale?

Le modalità di trazione previste per i vogatori sono essenzialmente due, la scandinava (detta anche latina) e la centrale. Nel primo caso ci troviamo dinnanzi ad un attrezzo perfettamente in grado di riprodurre tra le mura domestiche l’esperienza del canottaggio (acqua e mal di mare a parte). In questa modalità i bracci sono tra loro tutti separati e l’utente potrà effettuare delle vere e proprie vogate.

Ah, per i profani magari sarà utile sapere che questo tipo di movimento non è poi tanto facile da eseguire e che non è naturalmente sciolto come ci appare in televisione. Ecco perché la trazione latina va bene per muscoli ben allenati ed utenti esperti che abbiano effettivamente praticato del canottaggio e che non abbiano bisogno di sviluppare la loro coordinazione.

La trazione centrale invece è un po’ più alla portata di tutti, comuni mortali compresi. Il movimento che essa consente di effettuare è molto fluido e tutto sommato abbastanza simmetrico. Si rema insomma in maniera semplice e non a caso questa tipologia di attrezzo è quella che più spesso viene acquistata quando ci si accinge a costruire una piccola palestra domestica.

Regolazione di resistenza

Anche la tipologia di regolazione può fungere un po’ da discriminante per la scelta del prodotto in quanto determina il tipo e l’intensità della resistenza che il remo opporrà agli sforzi dell’utente. Distinguiamo così quattro diverse categorie di regolazioni: a pistone, ad aria, a resistenza elettromagnetica ed ad acqua. Andiamo con ordine.

Nel primo caso, quello del vogatore idraulico o a pistoni, il meccanismo funzionerà ad aria o ad olio. Il prodotto in questione è forse il più semplice in assoluto tra quelli presenti sul mercato ed anche il più economico. Esso è comunque in grado di regalare all’utente un’esperienza di allenamento davvero molto realistica.

I vogatori ad aria invece vengono azionati da un volano dotato di eliche ed attivato dalla remata. Anche in questo caso si tratta di un’esperienza molto realistica. L’handicap legato alla scelta di tale modello risiede nelle dimensioni, spesso alquanto voluminose, dei marchingegni così congeniati. Inoltre tali prodotti sono frequentemente, per fortuna non sempre, alquanto rumorosi.

I vogatori a resistenza elettromagnetica funzionano un po’ come i modelli a resistenza ad aria ma prevedono, in luogo del volano, la presenza di un certo numero di magneti capaci di produrre resistenza elettrica. Si ottiene così un’evoluzione del modello descritto appena in precedenza in quanto l’oggetto risulta stavolta molto silenzioso oltre che capace di simulare l’esperienza del canottaggio in maniera estremamente realistica.

I vogatori ad acqua infine sono probabilmente i migliori tra quelli che ad oggi ci offre il mercato. Essi constano di un contenitore ricolmo di acqua che simula in tutto e per tutto l’esperienza su fiumi, laghi e quant’altro. Anche in questo caso però dobbiamo rassegnarci all’idea dell’ingombro considerevole (oltre che a quella del costo davvero esoso).

Livelli di resistenza

Dal precedente parametro dipende il livello di resistenza scelto per il proprio allenamento. E’ chiaro che se possibile è sempre meglio iniziare avvalendosi di un livello basso, e quindi di uno stile fitness dolce, ed aumentare progressivamente l’intensità dello sforzo sino a raggiungere il traguardo desiderato. I migliori prodotti sul mercato offrono agli utenti la possibilità di scegliere tra ben 20 programmi di resistenza, i modelli basic si limitano ad appena 5.

Struttura

La struttura di un vogatore, per essere sicuri di aver comprato un buon prodotto, dovrà sempre essere caratterizzata da una certa stabilità. Questo significa che l’articolo che si è scelto di acquistare sarà sempre realizzato partendo dalla lavorazione di materiali resistenti ed adatti al tipo di oggetto.

Altro aspetto da tenere in considerazione è ovviamente l’ingombro del vogatore: come abbiamo già detto esistono dei modelli più o meno voluminosi, ma molti attrezzi ginnici sono comunque ripiegabili in maniera più che compatta. Questo significa che alla fin fine bisognerà trovare per la macchina una collocazione temporanea che possa permetterci di vogare in tutta serenità senza urtare su niente e senza rischiare di rompere o danneggiare mobili e suppellettili.

Fondamentale è anche la portata massima del marchingegno che, a seconda dei modelli, può essere tarato per reggere atleti dal peso diverso, più o meno consistente. Infine un po’ di attenzione bisognerebbe prestarla anche ai cuscinetti ed al sellino che, nemmeno a dirlo, devono essere in grado di assicurare al consumatore il giusto grado di confort. Per questo dovranno sempre essere ergonomici e ben imbottiti. Il vogatore tra l’altro dovrà anche essere dotato di poggiapiedi regolabile.

Display digitale

Un buon prodotto sarà sempre corredato da un grande display digitale sul quale, in maniera chiara ed inequivocabile, verranno indicate tutte le informazioni riguardanti la sessione di allenamento in corso. Questo significa che l’utente in ogni momento potrà avere notizie circa la durata dei suoi sforzi, il numero di vogate sino a quel momento effettuate, la distanza percorsa, il quantitativo di calorie bruciate, il numero di pulsazioni cardiache e quant’altro.

Relativamente alla frequenza dei battiti è bene sapere però che il macchinario non potrà rilevare alcuna informazione in proposito se sprovvisto di fasce o di clip. Avere un’idea del numero di pulsazioni cardiache effettuate sotto sforzo può significare regolare a puntino l’intensità di allenamento, monitorare i propri progressi ed anche evitare spiacevoli inconvenienti.